1.     Mi trovi su: Homepage #4809137
    Scandalo passaporti: bufera Italia-Argentina
    12.07.2008 14.56 di Redazione TMW??articolo letto 1939 volte
    Secondo indiscrezioni raccolte dalla redazione di Tmw e quella di SportItalia, starebbe per scoppiare una clamorosa bufera che riguarder? i passaporti di numerosi argentini passati in Italia: sarebbero pronti infatti molti avvisi di garanzia a personaggi di spicco del Mercato italiano che operano sull'asse Italia-Argentina ed ad agenti di calciatori albicelesti sbarcati in italia nel presente e negli ultimi anni. La notizia sarebbe clamorosa ed aprirebbe una nuova "Passaportopoli": lo scandalo sarebbe pronto a venire a galla nelle prossime ore sulle prime pagine dei maggiori quotidiani italiani.

    tuttomercatoweb.it

    ----------

    vedremo....
    comunque non c'è estate senza casini al seguito...:rolleyes:
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4809143
    Caos Argentina: perquisito consolato Italiano

    Trova conferma l'indiscrezione raccolta da Tuttomercatoweb, questa mattina, riguardo un'indagine su presunti passaporti irregolari di calciatori argentini sbarcati in Europa: la magistratura argentina ha infatti disposto oltre 100 mandati di perquisizione, compreso al consolato italiano di Pinamar, proprio per indagare sulla falsificazione di documenti. Uno dei giocatori coinvolti sembrerebbe il giovane Forlin, passato recentemente dal Boca al Real Madrid con lo status di comunitario e passaporto italiano. Potrebbe arrivare nelle prossime ore un nuovo importante blitz. Tremano diversi big del calcio italiano, dall'Argentina confermano imminenti sviluppi e primi avvisi di garanzia.
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4809144
    Lo Monaco: "Operiamo attraverso interlocutori"

    Sempre relativamente alla bufera passaporti pronta ad esplodere sull'asse Italia-Argentina, abbiamo provato a contattare uno dei direttori sportivi più attivi su questo tipo di mercato, ovvero il ds del Catania Pietro Lo Monaco, che ha rilasciato alcune dichiarazioni interessanti, esplificative di come avvengono i trasferimenti di giocatori dal Sudamerica.
    "Innanzitutto vorrei vedere bene di cosa si tratta, perchè sto apprendendo ora di questa notizia. In genere quando noi andiamo a prendere un calciatore, chiaramente se è extracomunitario noi lo troviamo già con quello status, e la stessa cosa vale se il giocatore è invece comunitario. L'unica cosa che mi va di dire è che quando noi operiamo, in genere lo facciamo attraverso degli interlocutori che possono essere le società, piuttosto che chi ha la gestione dei calciatori, e da qui a seconda del caso, reperiamo la documentazione o da comunitario, o da extracomunitario".
    Stampa la notizia
  4.     Mi trovi su: Homepage #4809145
    Il Napoli Calcio precisa la propria posizione sull'acquisto di Denis

    La società rivendica la regolarità dell'acquisto dell'attaccante mentre in Argentina scoppia il caso passaportopoli

    In merito ad alcune voci provenienti dall’Argentina, circa un presunto coinvolgimento del proprio calciatore German Denis in una vicenda che avrebbe come oggetto passaporti irregolari, la SSC Napoli precisa di essere stata a conoscenza, fin dall’inizio della trattativa di acquisizione, che lo stesso calciatore era extracomunitario di passaporto argentino e come tale è stato poi tesserato.

    (fonte: SSCNapoli)
  5.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4809146
    Passaporti italiani falsi Coinvolti Carrizo e Denis

    Argentina nella bufera: perquisizioni in sei città, con 24 fermi. Almeno 300 persone avrebbero ottenuto documenti sospetti, più di metà delle quali sono calciatori desiderosi di giocare in Europa. Si fanno i nomi dei due giocatori di Lazio e Napoli, tesserati però come extracomunitari

    BUENOS AIRES (Arg), 12 luglio 2008 - Torna l'ombra dello scandalo passaporti. Una vasta operazione della magistratura e della polizia argentine, partita dopo una denuncia delle autorità diplomatiche italiane, ha portato alla scoperta dell'esistenza di una rete di persone dedite alla falsificazione di documenti per permettere, fra l'altro, a calciatori locali di ottenere il passaporto italiano utile per giocare nell'Unione Europea.
    L'ORDINANZA DEL GIUDICE - A meno di dieci anni dalla vicenda del centrocampista Juan Sebastian Veron in forza alla Lazio e di quella di Gustavo Bartelt, l'Argentina torna nell'occhio del ciclone dopo che il giudice federale Norberto Oyarbide ha ordinato nelle ultime ore ad oltre 600 uomini della Gendarmeria di compiere 110 perquisizioni, procedendo al fermo di 24 persone di cui non è nota l'identità e al sequestro di ingente materiale probatorio.

    I DUE "ITALIANI" - A quanto risulta, sarebbero almeno 300 i passaporti sospetti, oltre la metà dei quali appartenenti a calciatori desiderosi di tentare fortuna oltre oceano. Sull'istruttoria esiste un rigido segreto, ma i primi nomi che emergono sono quelli di Juan Pablo Carrizo, portiere del River ora alla Lazio e German Denis, passato dall'Independiente al Napoli. Entrambi però sono stati tesserati come extracomunitari, dunque non dovrebbero rischiare nulla dal punto di vista sportivo. La loro posizione, semmai, va chiarita in patria dal punto di vista penale. Si parla poi di Juan Forlin, difensore del Boca Juniors passato nelle giovanili del Real Madrid; del portiere, sempre del Boca, Maximiliano Scaparoni e di Gonzalo Bergessio, tornato al San Lorenzo quest'anno dal Benfica.

    IL CONSOLE - Le perquisizioni hanno riguardato residenze particolari, uffici pubblici e privati e sedi di club di numerose città: Buenos Aires, Pinamar, Lanus, Quilmes, Mar del Plata e Santa Fe. Una fonte ha detto che "non tutti gli interessati erano a conoscenza delle illecite procedure utilizzate" e che comunque "per ottenere un passaporto da questa organizzazione in 30 giorni erano necessari fra 20 e 30mila euro. Al riguardo il console generale d'Italia a Buenos Aires, Giancarlo Curcio, ha dichiarato di avere personalmente presentato denunce in Italia e in Argentina per il fondato sospetto dell'esistenza di una rete di persone dedite a falsificare documenti per ottenere la cittadinanza e il passaporto italiano. "La prima denuncia - ha precisato - è arrivata nel novembre scorso ed abbiamo portato ad Oyarbide una importante documentazione che gli ha permesso di procedere nei confronti di singole persone, ma anche di studi giuridici e di agenzie che si occupano di pratiche di cittadinanza su tutto il territorio argentino. In questo lavoro mi sono avvalso del prezioso aiuto del maresciallo dei carabinieri Alfonso Buondestino in forza qui all'ambasciata italiana".

    INTERCETTAZIONI - Dopo aver ricevuto prove che mostravano il dolo nella falsificazione della firma del console generale Curcio e di timbri consolari, il giudice Oyarbide ha autorizzato una prima intercettazione telefonica, giungendo nella fase centrale dell'inchiesta a mettere sotto controllo almeno 50 utenze. La stampa argentina dà grande rilievo alla vicenda ed i due principali quotidiani della capitale - Clarin e La Nacion - riferiscono sulla vicenda in prima pagina. Clarin, in particolare aggiunge che nell'occhio del ciclone vi sarebbero vari manager come Gustavo Mascardi, Fernando Hidalgo, Jorge Cyterszpilelr, Leonardo Rodriguez e Pablo Sabbag.
  6. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4809147
    Originally posted by lucafiQo
    Passaporti italiani falsi Coinvolti Carrizo e Denis


    Sono stati tesserati come extracomunitari.:mad:

    Denis è stato tesserato grazie allo status di comunitario di Pià che ha sposato una donna italiana.:cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  7. aaa  
        Mi trovi su: Homepage #4809148
    Calcio, lo scandalo dei falsi passaporti scuote l'Argentina



    Buenos Aires - In poche ore lo scandalo dei passaporti italiani falsi si è trasformato a Buenos Aires in una vera e propria bufera giudiziaria che scuote il mondo del calcio argentino, coinvolgendo almeno 150 giocatori, molti dei quali di livello internazionale. E il giudice Norberto Oyarbide, attivato da una denuncia mesi fa del console generale a Buenos Aires, Giancarlo Curcio, è andato con la mano pesante, ordinando 110 perquisizioni in sedi di club sportivi, rappresentanti di calciatori, agenzie e studi giuridici, che hanno portato al fermo di 40 persone (32 donne) e al sequestro di ingente materiale probatorio.ù

    I 600 agenti impegnati sono entrati in azione non solo a Buenos Aires e provincia, ma anche a Santa Fe, Mar del Plata, perquisendo fra l'altro gli uffici amministrativi del Lanus e dell'Independiente, squadre della prima divisione argentina. Nonostante il segreto istruttorio, i media hanno rivelato l'identità di molti calciatori su cui vi sono sospetti. Oltre ai casi già trapelati di Juan Pablo Carrizo, German Denis, Juan Forlin, Maximiliano Scaparoni, Gonzalo Bergessio e Ariel Broggi, si citano atleti del Boca Juniors: Gabriel Paletta, Jesus Datolo, Pablo Ledesma (passato al Catania), Mauro Boselli (passato all'Estudiantes) e Sebastian Alberto Battaglia.

    Incredibilmente, nella rete della magistratura e della Gendarmeria nazionale, è caduta ancora una volta Maria Elena Tedaldi, 42 anni, la stessa donna che, titolare della agenzia Ciudadania Express, fu protagonista nel 2000 dello scandalo legato al passaporto di Juan Sebastian Veron a cui inventò un inesistente trisavolo (Giuseppe Porcella). Condannata a due anni di carcere (pena sospesa), la Tedaldi, come nulla fosse, ha mantenuto nella capitale argentina la sua attività di intermediatrice di cittadinanze, soprattutto italiane, specializzandosi nelle pratiche riguardanti calciatori desiderosi di trasferirsi nell'Unione europea. Per meglio seguire le pratiche, negli ultimi tempi l'agenzia Ciudadania Express (cha ha anche sedi a Mar del Plata, Los Angeles e Miami) aveva spostato i suoi uffici nella Calle Reconquista 574, a pochi metri dal Consolato generale sito in Reconquista 572.

    Il giudice Oyarbide intende far presto e gli interrogatori dei fermati, che sono impiegati di studi giuridici e agenzie, sono cominciati già oggi. Il magistrato cercherà di disegnare la mappa di una rete di malaffare che disponeva di tipografie e sofisticate fotocopiatrici, e perciò ha ipotizzato i reati di falsificazione di documenti pubblici ed associazione per delinquere. La Tedaldi sarebbe un tassello centrale di questo mosaico. Nel suo sito in Internet sono pubblicati i nomi di 150 clienti-calciatori. Alcuni (Roberto Carlos Abbondanzieri, Sebastian Battaglia, Mauro Camoranesi, Fabricio Coloccini, Andres D'Alessandro, Martin De Michelis, Ernesto Farias, Diego Forlan, Gabriel Heinze, Ezequiel Lavezzi, Javier Mascherano, Gabriel Milito, Martin Palermo, Gabriel Paletta e Maxilimiano Rodriguez) sono in neretto.

    Fonti vicine all'istruttoria hanno detto che i passaporti potevano essere ottenuti anche in soli 30 giorni, e che il loro costo era di 20-30.000 euro. Durante il processo riguardante Veron, comunque, la Lazio ammise di aver pagato i servizi della Tedaldi 110.000 dollari.


    fonte: www.ilgiornale.it
    IO il 25 Agosto 1970 C'ERO :cool:
  8. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4809149
    Originally posted by Torre878
    Oltre ai casi già trapelati di Juan Pablo Carrizo, German Denis


    :muhehe:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  9.     Mi trovi su: Homepage #4809150
    Vedo che si parla di due poveracci...tali Carrizo e Dennis...

    Fra le righe....in neretto....tratto dal sito della Signora fabbricante di passaporti falsi....leggo il nome di tale Mauro Camoranesi....

    Sarà mica l'argentino facente parte della rosa della nazionale italiana di Lippi ai mondiali di Germania ?:eek: :asd:

    Già andare con un argentino italiano al 10% non fu bello....


    Se poi saltasse fuori che questo Camoranesi con l'Italia c'entra zero.....che facciamo del titolo di campeones ?:rolleyes:


    Vero che altre nazionali italiane, vedi quella di rugby o quella di hockey.....sono fasulle in toto o quasi....Ma non è un buon motivo per prendere cattivo esempio....

    Ma Camoranesi non c'entra, vero...?
    Quel nome in neretto sarà sicuramente un refuso....:cool:
  10.     Mi trovi su: Homepage #4809151
    Originally posted by lucafiQo
    clacson.....siamo nella cacca :asd: :asd:


    stai tranquillo, ne avete fatte molto di peggio e come punizione vi hanno regalato 2 scudetti, magari vi danno il terzo per i passaporti.
    Per terre incognite vanno le nostre legioni
    a fondare colonie a immagine di Roma
    "Delenda Carthago"

  Scandalo passaporti: bufera Italia-Argentina

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina