1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4811705
    Ora che il Milan è realtà, Dinho si congeda dal Barça e dal club con cui ha vissuto 'anni indimenticabili'. Li definisce così in una lettera di saluti scritta con il cuore: 'Qui ho avuto tanto, tantissimo. Sono stato felice'.



    MILANO - Ronaldinho ha voluto fortemente il Milan. Adriano Galliani racconta: 'Quando è arrivato mi ha ripetuto due volte -Soy Feliz-e questo mi ha colpito'. Una nuova avventura è iniziata per lui con il massimo entusiasmo. Quello che ha dentro di sè e quello che lo circonda. Ma la gioia di questa nuova vita rossonera si mischia ancora con i ricordi, le emozioni che Dinho ha vissuto con il Barcellona e che certamente non dimentica. Sono parte di lui.
    E' per questo che il fuoriclasse brasiliano ha deciso di indirizzare una lettera, che pubblichiamo qui di seguito, al suo ex club, ai suoi ex compagni e ai suoi ex tifosi. Una lettera scritta con il cuore, che profuma di buoni sentimenti e di riconoscenza. Ecco le sue parole:


    “In primo luogo vorrei esprimere la mia riconoscenza ai tifosi del Barcellona. Ho percepito in ogni momento il loro affetto. Sono stato molto felice a Barcellona perché la gente mi ha sempre trasmesso sensazioni splendide. Mi sono sentito accompagnato nel corso del cammino e proprio questa sensazione mi ha dato la forza in ogni momento. Ho gioito giocando a calcio nel Barça e mi è piaciuto far gioire tutti i tifosi. Mi sono sentito vicino alla gente dell’F.C. Barcelona che mi ha dimostrato affetto in ogni momento. Rimango con l’illusione di poter un giorno salutare dal Camp Nou.

    Vado in un grande Club, ma con una certa tristezza per dover lasciare i luoghi nei quali sono stato felice, nei quali ho condiviso i trionfi, ma soprattutto le emozioni. Noi brasiliani giochiamo a calcio anche per far felici gli altri.
    Questo è stato uno dei miei obiettivi e posso dirmi soddisfatto per averlo raggiunto.

    Vorrei ringraziare per l’appoggio che ho ricevuto da parte di tutti i giocatori con i quali ho condiviso la maglia. Per me è stato un onore giocare con calciatori di così alta qualità professionale, ma soprattutto umana. Molti di loro non sono stati solo compagni, ma anche amici. Siamo stati un grande gruppo e ognuno ha dato il suo contributo al successo. Nessun giocatore può vincere niente da solo. Devo ringraziare i miei compagni e il Club per i traguardi individuali che mi hanno portato a questa tappa, conservo un particolare ricordo del Pallone d’Oro e del FIFA World Player. Grazie perché qui ho vissuto alcuni degli anni più belli della mia vita.

    Non voglio dimenticarmi dei tecnici, dei massaggiatori, dei medici, dei magazzinieri e di tutti i dipendenti; anche loro sono parte del trionfo. Estendo la mia gratitudine anche ai dirigenti che mi hanno appoggiato e alla stampa che mi ha accompagnato nel corso di questi anni. Rimarranno tutti ricordi indimenticabili di un periodo eccezionale.

    Ho avuto tanto, tantissimo. Sono stato felice a Barcellona e con il Barcellona. Porterò tutto nel mio cuore con tanto affetto. Il calcio è un gioco, è una festa, è uno sport per gioire e per dare gioia. Bisogna giocare a calcio con il sorriso. Questo è per me il suo significato. Grazie di aver sorriso con me”.

    Ronaldinho





    Ecco la lettera di Dinho in spagnolo

    “ En primer lugar querría expresar mi agradecimiento a la afición del Barça. He notado siempre su cariño. He sido muy feliz en Barcelona porque su gente siempre me ha transmitido excelentes sensaciones. Me he sentido acompañado en este camino y eso me ha dado fuerza en todo momento. He disfrutado jugando a fútbol en el Barça y me ha gustado hacer disfrutar a todos los aficionados. Me he sentido cerca de la gente del FC Barcelona que siempre me ha mostrado su afecto. Me quedo con la ilusion de un dia poder despedirme en el Camp Nou.

    Me voy a un gran club, pero con una cierta pena por dejar los sitios en los que he sido feliz, en los que hemos compartido triunfos, pero sobre todo, emociones. Los brasileños jugamos a fútbol también para hacer felices a los demás. Ese ha sido uno de mis objetivos y me doy por satisfecho por haberlo conseguido.

    También querría agradecer el apoyo que he encontrado en cada uno de los jugadores con los que he compartido vestuario. Para mí ha sido un honor jugar con futbolistas de tan alta calidad profesional, pero sobre todo humana. Con muchos, no sólo hemos sido compañeros, sino también amigos. Hemos sido un gran grupo y todos han aportado su porción al éxito. Ningún jugador gana solo nada. Debo agradecer a mis compañeros y al club los trofeos individuales que me han otorgado en esta etapa, especialmente guardo un grato recuerdo del balón de Oro y el FIFA World Player. Gracias porque aquí he vivido unos de los mejores años de mi vida.

    No querría olvidarme de los técnicos, los masajistas, los médicos, los utilleros, los empleados porque ellos son también parte del triunfo. Hago también extensivas las gracias a los dirigentes que me han apoyado y a la prensa que me ha acompañado a lo largo destos años.

    Me quedo con los mejores momentos de una etapa excepcional. Ha habido muchos, muchísimos. Me ha gustado ser feliz en Barcelona y con el Barcelona. Guardaré en mi corazón tanto afecto. El fútbol es un juego, es una fiesta, es un deporte para disfrutar y hacer disfrutar. Hay que jugar al fútbol sonriendo. Así lo hemos entendido. Gracias por sonreir conmigo.”

    Ronaldinho
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4811706
    Dinho per sempre Uno di Noi.:cry:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Barcelona En Mi CorazÓn

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina