1.     Mi trovi su: Homepage #4811713
    Tentò scalata Lazio con soldi dei clan

    Figura anche l'ex capitano e bandiera della Lazio, Giorgio Chinaglia tra i 10 destinatari delle misure di custodia cautelare in carcere, emesse per il reato di riciclaggio, nell'ambito delle indagini che hanno svelato il tentativo di acquisto della Lazio grazie all'utilizzo di soldi provenienti dai clan dei Casalesi. Chinaglia, tutt'ora latitante è sospettato di aver avuto precisa cognizione della provenienza illecita del denaro.

    Alle ordinanze emesse dalla procura di Roma, è stato spiegato dagli investigatori, si è arrivati grazie alle intercettazioni fatte nel corso dell'inchiesta principale che vede coinvolto Chinaglia ed un gruppo di irriducibili per i quali è in corso il processo nella capitale. L'ipotesi investigativa è che attraverso complesse operazioni finanziarie e con atti violenti e intimidatori, di chiaro stampo mafioso, personaggi vicini al clan dei Casalesi cercavano di riciclare il denaro frutto di attività camorristiche per acquistare il pacchetto di maggioranza del club quotato in Borsa.

    Tra i nomi nuovi dell'inchiesta stralcio compare ora quello del boss dei Casalesi Giuseppe Diana, al momento in carcere a Milano per altri reati.

  Nuova ordinanza per Chinaglia

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina