1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4834188
    Ecco come Moratti (quello che lavora) ha pensato di coprire il debito colossale che il fratello disgraziato e sfigato ha accumulato con l'Inter...

    Serie A - Un'inchiesta coinvolge la Saras di Moratti
    Eurosport - mar, 23 set 13:09:00 2008

    La società petrolifera del presidente dell'Inter, Massimo Moratti, sarebbe al centro di un'indagine della magistratura

    C'è un'indagine in corso sulla Saras, la società petrolifera di proprietà della famiglia Moratti: lo ha anticipato sulle proprie pagine il quotidiano Repubblica e lo confermano anche gli operatori borsistici alle prese con un mercato che sta dando segnali abbastanza chiari di sfiducia nei confronti di questo titolo.

    Secondo le indiscrezioni la società petrolifera dei Moratti sarebbe stata collocata in Borsa ad un valore superiore a quello reale per ripianare i debiti dell'Inter. Repubblica riporta anche alcuni stralci della perizia tecnica che i Pm della Procura di Milano avevano richiesto quando poco dopo il collocamento in borsa del titolo, il valore delle azioni si abbassò considerevolmente.

    Stando alle ricostruzioni dei periti interpellati dai magistrati il titolo Saras doveva essere collocato a un valore indicativo compreso tra i 4 e i 5 ; imposto invece a 6 perse immediatamente più del 10% di fronte a un mercato che evidentemente aveva interpretato il valore del titolo non adeguato a quello della società.

    Un'operazione che avrebbe comunque portato nelle casse di famiglia tantissimi soldi, almeno 1 miliardo e mezzo di euro. Il valore gonfiato delle azioni, apparentemente non necessario, sarebbe testimoniato invece da una serie di e-mail intercettate dagli inquirenti nelle quali si parla di un debito di 500 milioni di euro circa da ripianare.

    L'indagine degli inquirenti vorrebbe dimostrare gli estremi di una possibile truffa nei confronti di piccoli azionisti e risparmiatori che avrebbero aderito a un piano di investimento non del tutto rispondente alla realtà. Le banche che si sono occupate di tutta l'operazione, JpMorgan, Banca Caboto e Morgan Stanley, specializzate in grandi transazioni e operazioni borsistiche per enormi capitali di investimento, nel loro fitto carteggio elettronico, sembra dessero per scontato che parte dei proventi dell'operazione borsistica, i famosi 500 milioni di euro di debito, erano da considerare "un capitale ormai bruciato e difficilmente recuperabile".

    Il titolo Saras dopo le indiscrezioni di Repubblica intanto è sceso ancora: alle 12.10 era valutato 3.09 con una flessione dell'1.90 rispetto alla quotazione di ieri. E continua a scendere. Segno di un'evidente sfiducia da parte del mercato borsistico. E forse anche di una certa insicurezza.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4834192
    amalo , pazzo Massimo, amalo!


    a proposito, non sapete come ho goduto l'altra notte quando verso le 2, fuori da un baretto del centro storico, un idiota vestito tutto perbenino urlava fuori dalla sua autovettura alla moda e con lo stereo "a palla" l'inno dell ' inter . Era la prima volta che avrei chiamato volentieri la polizia. Non contento, dopo un paio di lamentele, ha spento lo stereo, ma ha continuato a squarciagola da solo nella corte del bar. per fortuna la sua "inetrità" è venuta fuori al momento giusto ed è stato preso da una serie di conati di vomito allucinanti...non potete immaginare quanto ho riso...povero ragazzino ubriaco interista che turba la quiete dei miei sensi ... sei stato giustamente punito per aver rotto i cogxxoni a tutti quanti ...ma non basta...poi con la faccia cadaverica è stato portato a passeggiare a braccetto sorretto e quasi trascinato da 2 amici su e giù per la piazza e le stradine per un'ora a cercare di riprendersi ...e fortunatamente ci pensavan le mie amiche a portarlo per il cxxo e a chiedergli se voleva venire al forno a mangiare... io mi son solo gustato lo spettacolo...perlomeno nelle piccole realtà, dio c'è, anche a notte fonda.
    Per terre incognite vanno le nostre legioni
    a fondare colonie a immagine di Roma
    "Delenda Carthago"
  3.     Mi trovi su: Homepage #4834193
    Originally posted by Odisseo2005
    amalo , pazzo Massimo, amalo!


    a proposito, non sapete come ho goduto l'altra notte quando verso le 2, fuori da un baretto del centro storico, un idiota vestito tutto perbenino urlava fuori dalla sua autovettura alla moda e con lo stereo "a palla" l'inno dell ' inter . Era la prima volta che avrei chiamato volentieri la polizia. Non contento, dopo un paio di lamentele, ha spento lo stereo, ma ha continuato a squarciagola da solo nella corte del bar. per fortuna la sua "inetrità" è venuta fuori al momento giusto ed è stato preso da una serie di conati di vomito allucinanti...non potete immaginare quanto ho riso...povero ragazzino ubriaco interista che turba la quiete dei miei sensi ... sei stato giustamente punito per aver rotto i coxxioni a tutti quanti ...ma non basta...poi con la faccia cadaverica è stato portato a passeggiare a braccetto sorretto e quasi trascinato da 2 amici su e giù per la piazza e le stradine per un'ora a cercare di riprendersi ...e fortunatamente ci pensavan le mie amiche a portarlo per il cuxx e a chiedergli se voleva venire al forno a mangiare... io mi son solo gustato lo spettacolo...perlomeno nelle piccole realtà, dio c'è, anche a notte fonda.


    Se Dio ci fosse, Ti fulminerebbe:P


    L'affare Saras è vecchio di mesi e mesi....

    Vedrem, anche se si quel che fa' la Saras in borsa non me ne può fregar de meno....anche se il boss della Saras fosse il Cavaliere o Pinturicchio Del Piero:cool:
  4.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4834194
    Saras in Borsa col trucco? Moratti: "Solo calunnie"

    Rivelazioni giornalistiche sul collocamento delle azioni della società petrolifera controllata dal presidente dell'Inter: la quotazione gonfiata avrebbe consentito di ripianare i debiti del club. Il presidente manda in campo i suoi legali: "Affermazioni diffamatorie"

    MILANO, 24 settembre 2008 - Risveglio con brutta sorpresa per Massimo Moratti. Il quotidiano la Repubblica, dopo aver svolto un’inchiesta sulla quotazione delle azioni Saras sul mercato, avvenuta nel maggio 2006, parla dell’ipotesi al vaglio dei pm milanesi di un comportamento scorretto nella collocazione sul mercato azionario con un danno di oltre settecento milioni per il mercato. Il presidente dell’Inter con questo "tesoro" avrebbe ripianato i debiti del club. A fine giornata, con i mercati chiusi, Saras, la società di raffinazione petrolifera controllata al 62% dai fratelli Gianmarco e Massimo Moratti, ha diffuso un comunicato per annunciare che il gruppo e i suoi azionisti hanno dato mandato ai legali di procedere contro le "affermazioni diffamatorie" del quotidiano che ha titolato "Saras gonfiata per la Borsa e per l’Inter".

    LA RELAZIONE - Nel pezzo si riferisce la relazione del consulente della Procura di Milano, secondo cui la famiglia Moratti e le banche che hanno assistito il gruppo nel collocamento del maggio 2006 avrebbero piazzato a 6 euro un titolo che ne valeva tra i 4 ed i 5 omettendo dei dati dal prospetto informativo. L’ipotesi è che l’incasso della quotazione, che avrebbe comportato un danno per il mercato di 770 milioni, "sia servito soprattutto a un ramo della famiglia, quello di Massimo Moratti, per far fronte ai debiti dell’Inter". Il titolo Saras ha chiuso a 3,12 euro in calo dello 0,7% (in linea con il settore, il cui indice europeo, è ieri arretrato dello 0,77%) dopo aver subìto in giornata perdite più consistenti, che l’hanno portato ad un minimo di 3,06. "Saras ed i suoi azionisti di riferimento - si legge nella nota della società - contestano fermamente di aver tenuto comportamenti scorretti in danno del mercato, confermando di aver operato in modo trasparente ed assolutamente rispettoso della normativa vigente". Il presidente dell’Inter aveva definito in mattinata "soltanto calunnie" le indiscrezioni trapelate: "Non aggiungo altro nel rispetto delle indagini in corso". Condotte dalla Guardia di Finanza.

  per tutti i gobbi...moratti...

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina