1. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4838578
    Non mi sembra ci sia un gran fallimento onestamente nella società occidentale, è la società che funziona meglio e probabilmente nella storia nessun modello sociale ha prodotto tanta ricchezza associata a una fondamentale equità sociale.

    L'attuale crisi è il prodotto di un errore di valutazione enorme nella gestione delle banche, direi che è un segnale di quanto il sistema bancario sia a un tempo stesso essenziale per il nostro sistema economico e assolutamente da rivedere.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4838580
    Originally posted by ScudettoWeb
    Non mi sembra ci sia un gran fallimento onestamente nella società occidentale, è la società che funziona meglio e probabilmente nella storia nessun modello sociale ha prodotto tanta ricchezza associata a una fondamentale equità sociale.

    L'attuale crisi è il prodotto di un errore di valutazione enorme nella gestione delle banche, direi che è un segnale di quanto il sistema bancario sia a un tempo stesso essenziale per il nostro sistema economico e assolutamente da rivedere.
    ma quindi il fallimento a livello economico-finanziario di un certo "sistema" non corrisponde ad un fallimento di una certa mentalità politico-sociale ?
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  3. Roma non deve essere capitale  
        Mi trovi su: Homepage #4838581
    Originally posted by ScudettoWeb
    Non mi sembra ci sia un gran fallimento onestamente nella società occidentale, è la società che funziona meglio e probabilmente nella storia nessun modello sociale ha prodotto tanta ricchezza associata a una fondamentale equità sociale.

    L'attuale crisi è il prodotto di un errore di valutazione enorme nella gestione delle banche, direi che è un segnale di quanto il sistema bancario sia a un tempo stesso essenziale per il nostro sistema economico e assolutamente da rivedere.


    Parlando di "occidente" sono d'accordo con il tuo pensiero, però quello che è successo, è partito dal signor Greenspan che abbassò in maniera folle i tassi s'interesse sui mutui e le garanzie che le banche chiedevano erano molto basse. Ora sono diventati socialisti solo per convenienza, ma NESSUNO là in America ha controllato. Qua in Italia siamo in regola perchè le garanzie che le banche chiedono sono più alte.
    A me l'America e il loro modello, la loro cultura inesistente, e la loro vita non mi sono mai piaciuti, ancor di meno oggi che dobbiamo risentire delle loro follie anche al di qua dell'oceano. Ma presto si riprenderanno anche loro.
    Io invidio solo una cosa agli USA, che sono una nazione fatta di Stati uniti fra loro da molto tempo. L'Europa gliele suonrebbe alla grande, inzia a suonargliele e gliene suonerà ancora di più man mano che impareremo a riconoscerci in un'unica grande Europa UNITA.
    Se si vuole dare un senso alla propria vita, non occorre pensare di diventare dei grandi, ma si deve partire dal fare ogni giorno un qualcosa di piccolo all'interno del proprio micromondo.
  4. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4838583
    Originally posted by lallo
    ma quindi il fallimento a livello economico-finanziario di un certo "sistema" non corrisponde ad un fallimento di una certa mentalità politico-sociale ?


    Il fatto che le banche abbiano scelto delle politiche finanziarie molto rischiose secondo me non ha nulla a che vedere con l'intero sistema politico e sociale. Tra l'altro noi siamo all'erta, ma i mercati orientali se la stanno facendo addosso: se i mercati occidentali entrano in recessione, è letteralmente finita l'economia di India e Cina, perché non è autosostenuta come invece lo è la nostra...

    La situazione economica è problematica ma è un problema in un sistema che ha prodotto ricchezza, diritti, cultura, progresso, ecc. ecc.
  5. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4838584
    Originally posted by beppojosef
    A me l'America e il loro modello, la loro cultura inesistente


    Quando leggo queste cose mi viene mal di testa. L'anno scorso negli USA un sondaggio ha rilevato che un americano su 4 non ha comprato/letto un libro nell'ultimo anno. È venuto fuori un vespaio pazzesco. Sai qual è invece la statistica italiana? 2 su 3. Il 25% USA contro il 66% italiano. E puoi continuare con i quotidiani, con i teatri, con la musica e via dicendo. Ma puoi anche andare a vedere quanti libri vendono gli autori americani dell'ultimo ventennio rispetto a quelli italiani. O capire quanta gente a teatro ha visto un'opera classica americana rispetto a un'opera classica italiana... Siamo un popolo di ignoranti perché siamo un popolo convinto di essere colto.
  6.     Mi trovi su: Homepage #4838585
    io cn la mia ignoranza posso rispondere ben poco alle mezze verità che dici, scud.
    Però questo sistema del debito sfrenato alla fine ha pagato caro prezzo, o meglio sta pagando.
    Zero controlli, banche che falliscono, gente che perde soldi a non finire. Puoi dirmi tutto quello che vuoi, girarmi attorno alla questione, ma la verità è che nessuno ha la verità in tasca e si ragiona per quello che si vede.
    E se non è successo niente, com'è che tutti adesso corrono a fare i socialisti e chiedere gli aiuti dello Stato?
  7.     Mi trovi su: Homepage #4838586
    Originally posted by ScudettoWeb
    Quando leggo queste cose mi viene mal di testa. L'anno scorso negli USA un sondaggio ha rilevato che un americano su 4 non ha comprato/letto un libro nell'ultimo anno. È venuto fuori un vespaio pazzesco. Sai qual è invece la statistica italiana? 2 su 3. Il 25% USA contro il 66% italiano. E puoi continuare con i quotidiani, con i teatri, con la musica e via dicendo. Ma puoi anche andare a vedere quanti libri vendono gli autori americani dell'ultimo ventennio rispetto a quelli italiani. O capire quanta gente a teatro ha visto un'opera classica americana rispetto a un'opera classica italiana... Siamo un popolo di ignoranti perché siamo un popolo convinto di essere colto.


    numeri, numeri, numeri. A riguardo l'ho detta la mia sui numeri, quindi non mi ripeto.
    sul fatto che siamo un popolo ignorante hai ragione, basta vedere quanto razzismo sta tornando a galla in questi anni.
  8. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4838587
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    io cn la mia ignoranza posso rispondere ben poco alle mezze verità che dici, scud.
    Però questo sistema del debito sfrenato alla fine ha pagato caro prezzo, o meglio sta pagando.
    Zero controlli, banche che falliscono, gente che perde soldi a non finire. Puoi dirmi tutto quello che vuoi, girarmi attorno alla questione, ma la verità è che nessuno ha la verità in tasca e si ragiona per quello che si vede.
    E se non è successo niente, com'è che tutti adesso corrono a fare i socialisti e chiedere gli aiuti dello Stato?


    Capiamoci. Mi stai chiedendo se il fatto che le banche hanno erogato crediti troppo facilmente è "è il simbolo del fallimento del modello economico e sociale americano"? Assolutamente no. È come dire che il fatto che in una città ci sono troppi stupri è il simbolo del fallimento del modello delle città nel mondo.

    Quello che è saltato è un aspetto di uno degli elementi che compongono il sistema economica, il quale fa a sua volta parte di un modello politico e sociale. L'aiuto di Stato non è socialista, è una componente da sempre di qualsiasi ordinamento. Quando la società dove lavori fallisce e non può pagarti il TFR chi te lo paga? Lo Stato. Nella maggior parte dei Paesi occidentali lo Stato fa da mediatore nel mercato: lo regola, lo lascia (in teoria) vivere liberamente di vita propria e quando capitano eccezioni interviene. In uno Stato socialista il mercato è dello Stato, i meccanismi di produzione sono dello Stato, il denaro che gira è dello Stato.

    Tra l'altro proprio la struttura economica socialista è quella più vulnerabile: se un elemento crolla si trascina dietro il resto. Se lo Stato non riesce più a mantenere le sue strutture di produzione, si trascina nel crollo le aziende, il mercato e i lavoratori. Nel nostro sistema, se un elemento crolla, lo Stato media.

    Io non posso sapere se siamo sull'orlo di una crisi mondiale (per capirsi, c'è straordinaria paura per la situazione economica ma all'atto pratica di recessione si mormora appena, e solo in pochi Paesi). Sicuramente prima di capire se le banche sono il simbolo di un fallimento sociale dobbiamo vedere se arriva una crisi, a cosa porta questa crisi e infine a vedere se il sistema sociale ha fallito. Se sì, allora potremo iniziare a dare le colpe...
  9. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4838588
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    numeri, numeri, numeri. A riguardo l'ho detta la mia sui numeri, quindi non mi ripeto.


    Sono numeri sì. :) Un italiano su tre compra o legge almeno un libro l'anno, tre americani su quattro fanno altrettanto. Qui i teatri (e chi ci ha lavorato lo sa bene) sono asfittici, là si permettono produzioni pazzesche. Il quotidiano più letto d'Italia è quello sportivo, che strapazza testate autorevoli come Corriere della Sera e Repubblica.

    Noi siamo ancora convinti che il cinema di Fellini, le opere del Leopardi, e i dipinti del Settecento bastino per fare di questo Paese un luogo colto. Non produciamo più cultura da una vita ormai, e prendiamo in giro invece i Paesi in cui chi fa cultura (scrive libri o fumetti, recita anche in film cult e basta, fa teatro, ecc. ecc.) vive bene grazie alla popolarità che ha.
  10.     Mi trovi su: Homepage #4838589
    Io conoscevo e conosco in Italia tantissima gente, anche giovane giovane...che magari non compra mai un Libro....Ma passe le giornate alle varie "Feltrinelli" a leggere....noleggia i libri nelle Biblioteche....

    Nen essere compratori non significa non potersi acculturare...almeno in Italia....

    Negli USA non so.:cool:
  11. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4838590
    Originally posted by SUPERPADREPIO
    Io conoscevo e conosco in Italia tantissima gente, anche giovane giovane...che magari non compra mai un Libro....Ma passe le giornate alle varie "Feltrinelli" a leggere....noleggia i libri nelle Biblioteche....

    Nen essere compratori non significa non potersi acculturare...almeno in Italia....

    Negli USA non so.:cool:


    Beh, effettivamente la nostra enorme base culturale è composta dalla gente che legge alla Feltrinelli o noleggia dalle splendide biblioteche italiane. Non è che negli USA i libri si leggono pure nei coffe shop, neh? :) Non so, tipo magari Starbucks che ti propone i libri da leggere mentre ti bevi il caffè...
  12. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4838591
    però ci sono differenze fra il sistema bancario americano e quello europeo, e sicuramente quello americano è + spregiudicato, anche se, almeno noi italiani, ultimamente lo stiamo imitando, purtroppo.

    però il sistema di controllo in america è diverso dal nostro e permette maggiori speculazioni, soprattutto nell'erogazione dei mutui e negli investimenti di capitali finanziari.
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose

  E' fallito il modello americano?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina