1. Stramazzarri torna  
        Mi trovi su: Homepage #4839633
    Lo rivela lo «Star on Sunday», secondo cui si sarebbe sottoposto ad alcuni esami che lo avrebbero confermato

    LONDRA (GRAN BRETAGNA) - Non c'è pace per Paul Gascoigne. Secondo quanto racconta il quotidiano britannico «Star on Sunday», il 41enne ex giocatore di Lazio, Rangers e Tottenham si è recato in settimana al «Princess Grace Hospital» di Londra per sottoporsi ad alcuni controlli, da cui sarebbe emerso che potrebbe essere malato di sla, la sclerosi laterale amiotrofica.

    A Gazza è stato comunicato che dovrà operarsi nei prossimi giorni se non vuole correre il rischio di restare storpio e finire su una sedia a rotelle. Le deboli ossa di Gascoigne, infatti, stanno risentendo degli effetti a lungo termine della sua carriera calcistica e già lo scorso Natale si era dovuto sottoporre a un intervento all'anca, operazione che, a detta dei suoi amici, lo ha spinto di nuovo verso la bottiglia.

    ESAMI - Ma tra gli esami a cui l'ex giocatore è stato sottoposto ci sono anche quelli per la Sla, la Sclerosi laterale amiotrofica: Gazza soffre di una serie di misteriosi problemi di salute che alcuni medici temono siano collegati al morbo di Gehrig, lo stesso che ha colpito alcuni calciatori che hanno giocato in Italia nel suo stesso periodo, come Signorini e Borgonovo. «Questa è l'ultima cosa di cui Paul ha bisogno - rivela allo "Star" un amico - Ha giocato contro alcuni di questi calciatori che sono morti o che sono ora paralizzati e la possibilità che ci sia un legame con i fertilizzanti usati per i campi di gioco è terribile. Sembra davvero che a Paul gliene capiti una dopo l'altra mentre avrebbe bisogno di un periodo di calma e stabilità».


    Povero Gazza, speriamo non sia vero... :rolleyes:
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4839634
    Mi fa una tristezza la sua situazione.:(
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4839636
    Originally posted by zhaman
    se si ammala anche gascoigne nessuno potrà più dire che il calcio non c'entra nulla...
    ed invece per assurdo non è il doping il fattore base. Ho letto che sono i continui traumi ed i diserbanti utilizzati che aumentano l'incidenza della malattia nei calciatori. Difatti pochissimi ciclisti sono ammalata di sla...e si sa che nel ciclismo il doping è all'ordine del giorno
  4.     Mi trovi su: Homepage #4839639
    Originally posted by massituo
    ed invece per assurdo non è il doping il fattore base. Ho letto che sono i continui traumi ed i diserbanti utilizzati che aumentano l'incidenza della malattia nei calciatori. Difatti pochissimi ciclisti sono ammalata di sla...e si sa che nel ciclismo il doping è all'ordine del giorno
    Ho sentito l'altro giorno l'intervista della moglie di un calciatore italiano degli anni settanta su radio 1. Chiedo scusa ma non ricordo il nome. Beh questo è malato di SLA, la moglie ha detto che è ora di finirla di parlare di diserbanti x' quando giocava lui queste cose non c'erano. Ha aggiunto che i medici gli facevano iniezioni, ma all'epoca non c'era ancora il "culto" del doping, i giocatori non si facevano troppe domande e si affidavano totalmente ai medici. Ora non so se sia vero o cosa, riporto solo a grandi linee l'intervista.
    Io sono straconvinto che la SLA sia prettamente legata al doping. Spero di sbagliare, ma x' i giocatori di rugby non son colpiti da questa malattia? Pure sui loro campi useranno disserbanti no?
    Vincitore della coppa Uefa Superleague Apertura 2010/11 e Supercoppa Superleague Apertura 2010/11
    Vincitore della coppa Superlega Clausura 2013/14

    Raccolta delle Zandetta di SuperLega
  5.     Mi trovi su: Homepage #4839640
    Originally posted by digital_boy84
    io non vorrei fare il professorone ma secondo me gascoigne sarebbe sanissimo se non bevesse ma ormai l'alcohol gli ha fottuto il cervello, nn altre cause
    Questo è indubbio :asd: :asd:
    Vincitore della coppa Uefa Superleague Apertura 2010/11 e Supercoppa Superleague Apertura 2010/11
    Vincitore della coppa Superlega Clausura 2013/14

    Raccolta delle Zandetta di SuperLega
  6.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4839641
    Originally posted by Zande85
    Ho sentito l'altro giorno l'intervista della moglie di un calciatore italiano degli anni settanta su radio 1. Chiedo scusa ma non ricordo il nome. Beh questo è malato di SLA, la moglie ha detto che è ora di finirla di parlare di diserbanti x' quando giocava lui queste cose non c'erano. Ha aggiunto che i medici gli facevano ignezioni, ma all'epoca non c'era ancora il culto del gioco, i giocatori non si facevano troppe domande e si affidavano totalmente ai medici. Ora non so se sia vero o cosa, riporto solo a grandi linee l'intervista.
    Io sono straconvinto che la SLA sia prettamente legata al doping. Spero di sbagliare, ma x' i giocatori di rugby non son colpiti da questa malattia? Pure sui loro campi useranno disserbanti no?


    Perché nel calcio il male è così diffuso?
    Al momento è impossibile rispondere con precisione, in Italia ci sono due ricercatori (Mora e Chiò) che lavorano proprio su questo versante. Quel che si sa sulla "connection" Sla/calcio lo dobbiamo a loro. Diciamo che allo stato attuale degli studi la Sla si può considerare una malattia determinata da predisposizione genetica e da un concorso di fattori (o mix di concause). Nel caso del calcio gli elementi che possono contribuire più di altri ad accendere la malattia sono questi: ripetuti traumi alle gambe e al capo; eccessi di fatica, specie in allenamento; abuso di antinfiammatori; il venire a contatto con pesticidi e diserbanti usati per mantenere l’erba dei campi.
    Pesticidi e diserbanti?
    Sembra strano, ma è così. Del resto la Sla è presente tra i golfisti e nel football americano, come dimostrano ricerche statunitensi, e di recente il professor Adriano Chiò ha dichiarato alla Gazzetta: "In Italia la comunità più colpita è quella dei calciatori. A seguire gli agricoltori, attaccati il doppio rispetto alla media". Come è noto, in agricoltura si usano pesticidi e fertilizzanti. Mora e Chiò hanno avviato anche un’indagine sul rugby: purtroppo hanno già individuato un caso e comunque dall’estero arrivano notizie di ammalati anche nel mondo della palla ovale.
    E il doping?
    Ahia, si tocca un tasto che fa infuriare gli appassionati di ciclismo. Mora e Chiò hanno fatto un ragionamento basico ("Se c’entra il doping, nel ciclismo dovremmo trovare tanti casi di Sla") e hanno avviato un’indagine. Sono state analizzate le cartelle cliniche di 1500 ciclisti e non si è trovato un ammalato (meno male). Dal mondo del ciclismo obiettano che le sostanze dopanti variano da sport a sport (vero) e che anche nel calcio esiste il doping (vero, mai affermato il contrario). Non è esatto, però, sostenere che calcio e ciclismo non abbiano sostanze dopanti in comune. Si pensi per esempio all’Epo, di cui nel calcio degli anni Novanta si è fatto uso per alzare le soglie della fatica, o alla corteccia surrenale, in voga nel calcio e nel ciclismo di trent’anni fa, periodo in cui giocavano diversi calciatori colpiti poi dalla Sla.
    Allora il doping non può essere escluso con certezza dalla lista delle concause della Sla.
    No, non al cento per cento. Nel 2005 il professor Angelo Poletti dell’Università di Milano individuò un possibile punto di contatto tra anabolizzanti e Sla. Il parallelo col ciclismo induce però a ritenere che in tema di Sla il doping non sia una concausa primaria come i continui traumi a gambe e testa, l’abuso di antinfiammatori e il venire a contatto con i pesticidi, elementi che nel mondo della bici sono presenti in misura ridotta o assenti (pesticidi) rispetto al calcio.

    http://www.gazzetta.it/Calcio/Altro_Calcio/Primo_Piano/2008/10/07/sla.shtml
  7.     Mi trovi su: Homepage #4839642
    Non avevo letto questo articolo :approved:

    Beh se ci son allora casi diffusi anche fra gli agricoltori, non posso che darti ragione. Sulla base di ciò che sapevo ed avevo sentito, ero convinto di un'altra cosa. L'articolo risponde fra l'altro ad un paio di obiezioni che mi erano sorte tipo l'uso di sostanze dopanti differenti tra ciclismo e calcio...

    Detto questo speriamo trovino una cura e soprattutto la ragione reale che fa scaturire tale malattia.
    Vincitore della coppa Uefa Superleague Apertura 2010/11 e Supercoppa Superleague Apertura 2010/11
    Vincitore della coppa Superlega Clausura 2013/14

    Raccolta delle Zandetta di SuperLega
  8. Stramazzarri torna  
        Mi trovi su: Homepage #4839643
    Mah... se ne sentono dire tante, ma i motivi purtroppo non li conosce nessuno.
    Si ammalano calciatori, è vero, ma i malati in Italia sono cinquemila. Il fatto è che "purtroppo" (notare le virgolette) cinquemila casi sono pochi per capire da cosa nasce la malattia, ci vorrebbe una casistica molto più elevata.
    Inoltre, visto il ridotto numero di pazienti da trattare, anche i fondi per la richerca sono ridotti e l'interesse delle case farmaceutiche è quasi inesistente. E' brutto da dire, ma purtroppo è vero... :rolleyes:

  Gascoigne potrebbe avere la SLA

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina