1.     Mi trovi su: Homepage #4856259
    Vent'anni di Mega Drive, oggi. Anzi ieri, ma vabbé. :6

    Li facciamo gli auguri al mitico 16-bit Sega, nostro vecchio e glorioso compagno di tante avventure?
    Fra l'altro segnalo un articolo SPLENDIDO apparso in proposito sul sito per cui lavoro, davvero vale la pena di leggerlo perché è scritto (non da me, io ho soltanto tradotto) con grande grande amore.


    Buon compleanno MD! :))
    Il Generale Shark così parlò: "...mi dia tempo e il mondo userà i pollici solo per suonare il campanello di casa."
    *Oo RimaNi Col Dubbio oO*
    ..:: BLoOd Is My AvAtaR ::..
  2. peramorsicata  
        Mi trovi su: Homepage #4856320
    Auguri!

    Il mio è ancora ben custodito in una scatola. Mentre la cartuccia di Sonic 2 è sulla mensola dei ricordi sopra il letto.


    Io avevo il megadrive, il mio migliore amico un SuperNintendo...quante discussioni all'epoca..però non c'era "l'odio" della console war attuale...bei tempi
    Playing: FIFA 11
    Playing online: FIFA 11
    Apple user
  3.     Mi trovi su: Homepage #4856377
    robyjolly ha scritto:
    io avevo il megadrive, il mio migliore amico un SuperNintendo...quante discussioni all'epoca..però non c'era "l'odio" della console war attuale...bei tempi
     Insomma, parliamone... SegaFan e Nintendari si odiavano profondamente, eddai. 
    Il Generale Shark così parlò: "...mi dia tempo e il mondo userà i pollici solo per suonare il campanello di casa."
    *Oo RimaNi Col Dubbio oO*
    ..:: BLoOd Is My AvAtaR ::..
  4. peramorsicata  
        Mi trovi su: Homepage #4856418
    si si, si odiavano, ma era un odio più rispettoso...

    piccola premessa, parlo del mio caso, non esistevano forum e internet, lo scambio di idee era solo con i miei amici.
    Ricordo quando uscii Donkey Kong Country, gioco da mascella a terra. Ricordo che ogni giorno ero dal mio amico a giocare (mentre ora per i boxari Killzone 2 ha una grafica nella norma e per i sonari Gears of War 2 non è nulla di che). Poi ovvio, per me Sonic era il meglio e per lui come Super Mario non c'era nulla. Lui aveva avuto Street Fighter prima, ma il mio aveva più personaggi. Però mai mi sarei sognato di dire che Donkey Kong graficamente non era nulla di che (e nemmeno ora mi sognerei di dire che Gears non è un gioco valido, anzi se avessi un po' di soldi da buttar via comprerei una X360 solo per quello).
    bo, sarà stata l'età, la maggiore spensieratezza, ma mi piace pensare che in quei tempi le due fazioni erano più leali. Magari mi sbaglierò, ma credo che all'epoca si giocava di più e ci si tiravano meno pippe. Così come mi piace credere che chi ha vissuto quell'epoca di videogame preferisca parlare più di videogiochi piuttosto che fare il pelo alle differenze di textures tra un gioco PS3 e un X360.

    [Modificato da robyjolly il 30/10/2008 10:36]

    Playing: FIFA 11
    Playing online: FIFA 11
    Apple user
  5. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #4856683
    Geppettoz ha scritto:
    presente.... ;)

    mia prima console dopo il commodore64 (se si può chiamare console)

    sonic, california games ecc ecc

    ma il mio preferito rimane sempre e soltanto

    D&D warriors of eternal sun:sbav:
     Eccomi, giocato sul mega drive a sonic 1, golden axe 1 e 2, il mitico quackshot! E tanti altri giochi prima dello snes. Che bei tempi, una volta eravamo più spensierati, era diverso il mondo secondo me... Ero piccolo ma ricordo con affetto quegli anni in cui i videogiochi erano solo divertimento.
  6. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #4857088
    robyjolly ha scritto:
    si si, si odiavano, ma era un odio più rispettoso...

    piccola premessa, parlo del mio caso, non esistevano forum e internet, lo scambio di idee era solo con i miei amici.
    Ricordo quando uscii Donkey Kong Country, gioco da mascella a terra. Ricordo che ogni giorno ero dal mio amico a giocare (mentre ora per i boxari Killzone 2 ha una grafica nella norma e per i sonari Gears of War 2 non è nulla di che). Poi ovvio, per me Sonic era il meglio e per lui come Super Mario non c'era nulla. Lui aveva avuto Street Fighter prima, ma il mio aveva più personaggi. Però mai mi sarei sognato di dire che Donkey Kong graficamente non era nulla di che (e nemmeno ora mi sognerei di dire che Gears non è un gioco valido, anzi se avessi un po' di soldi da buttar via comprerei una X360 solo per quello).
    bo, sarà stata l'età, la maggiore spensieratezza, ma mi piace pensare che in quei tempi le due fazioni erano più leali. Magari mi sbaglierò, ma credo che all'epoca si giocava di più e ci si tiravano meno pippe. Così come mi piace credere che chi ha vissuto quell'epoca di videogame preferisca parlare più di videogiochi piuttosto che fare il pelo alle differenze di textures tra un gioco PS3 e un X360.
      bè la puzza sotto il naso di certi utenti è nata tutta nella gen successiva a quella 16bit....anche se non è tutta colpa degli utenti boccaloni ma del marketing che associò videogioco="figo" per la prima volta. 

    [Modificato da Mesana il 30/10/2008 20:24]

  7.     Mi trovi su: Homepage #4857357
    Presente.
    Ricordo ancora quando da bambino rimasi a bocca aperta vedendo per la prima volta Sonic a casa di un amico. E poi Golden Axe, Street of Rage, Street Fighter II, il mitico The Story of Thor e le panzate di Chuck Rock :DD . Comprai addirittura d'importazione il gioco di Dragon Ball Z, con tanto di adattatore.
    Il fanatico dei giochi Paradox Interactive
    Ex-cacciatore di Trofei
  8.     Mi trovi su: Homepage #4857675
    Enkida ha scritto:
    Presente.
    Ricordo ancora quando da bambino rimasi a bocca aperta vedendo per la prima volta Sonic a casa di un amico. E poi Golden Axe, Street of Rage, Street Fighter II, il mitico The Story of Thor e le panzate di Chuck Rock :DD . Comprai addirittura d'importazione il gioco di Dragon Ball Z, con tanto di adattatore.
         Anche io avevo un po' di giochi Jap. E avevo anche l'adattatore "fatto in casa": 2 cacciavitate secche agli spigoli dello slot delle cartucce e via, adesso legge anche i giochi NTSC! :DD

    Troppo trash, che bei ricordi.
    Fra l'altro me lo aveva "modificato" mio papà, e io mi ricordo che durante il processo ero lì a guardarlo con le palpitazioni e i giramenti di testa per paura che facesse qualche cagata e mi rompesse la console, manco stessi assistendo ad un trapianto. :DD:DD:DD
    Il Generale Shark così parlò: "...mi dia tempo e il mondo userà i pollici solo per suonare il campanello di casa."
    *Oo RimaNi Col Dubbio oO*
    ..:: BLoOd Is My AvAtaR ::..
  9.     Mi trovi su: Homepage #4857894
    Mdk7 ha scritto:
    Vent'anni di Mega Drive, oggi. Anzi ieri, ma vabbé. :6

    Li facciamo gli auguri al mitico 16-bit Sega, nostro vecchio e glorioso compagno di tante avventure?
    Fra l'altro segnalo un articolo SPLENDIDO apparso in proposito sul sito per cui lavoro, davvero vale la pena di leggerlo perché è scritto (non da me, io ho soltanto tradotto) con grande grande amore.


    Buon compleanno MD! :))
     Grazie per la segnalazione dell'articolo, molto interessante, e soprattutto auguri Megadrive!!

    Mi hai fatto fare un bel tuffo indietro di quasi vent'anni, quando nonostante diverse pressioni esterne invece del MD scegli il Super Nes americano... Eh, potere di mamma Nintendo! Il Megadrive continuai a scroccarlo con gran piacere per poi acquistarlo successivamente: quando si avevano 10 anni a inizio anni 90 di soldi se ne vedevano davvero pochi!
    A quei tempi l'informazione era quel che era: nonostante mensilmente comprassi sia Consolemania che Game Power (i cui numeri, DALL'UNO, ho messo accuratamente via in soffitta) non si poteva sapere dei giochi di potere che sottostavano alle decisioni delle case madri. Ogni decisione sembrava fatta per fare un dispetto agli uni o agli altri utenti... Perchè chi aveva un Super Nintendo non poteva avere Thunderforce IV? Perchè chi aveva il Megadrive dovette aspettare così tanto per vedere Street Fighter II? Ma proprio queste rivalità resero la sfida Nintendo-Sega a 16 bit la più epica ed equilibrata di tutte le generazioni. Il Super Nintendo sembrava aver la meglio graficamente, ma sullo schermo del Megadrive gli sprites non rallentavano... quanti dibattiti allora su questo!! Non c'erano i forum, non si poteva discutere direttamente con utenti di tutto il mondo, perciò si doveva far tesoro di ogni informazione, di ogni lettera scritta dagli appassionati alle maggiori testate giornalistiche. E la console war stava tutta lì... Perchè poi quando si andava dall'amico qualsiasi console avesse andava benissimo per divertirsi insieme!

    Sega ha sempre fatto questi sforzi immani per contrastare gli strapoteri dei rivali: ai tempi dei 16 bit riuscì a proporre una soluzione veramente alternativa al NES. E, come si evince anche dall'articolo, non fu per niente facile, dato che ormai Mario era diventato cultura popolare, i BGM e i refrain dei videogiochi più diffusi canticchiati per strada... il Famicom (= family computer) era nelle case di quasi venti milioni di Giapponesi (fonte), più altri 43 milioni e mezzo nel resto del mondo, eppure Sega saltò fuori con questo prodotto:
    video
    e, in un modo o nell'altro, riuscì pure a venderlo!! E costava 21000 yen (il Wii ora è a 25000) contro i 14800 del Famicom!
    Andò come andò, ma Sega ottenne un gran successo. Che poi rovinò con Mega CD, Nomad, Wondermega, restyling eccetera eccetera... Ma era nei cuori dei fan, è ora nel cuore dei nostalgici. Sega si ripetè con Saturn e Dreamcast: buone/ottime macchine, buone idee, ma infine fallimentari... Sega come azienda sembra un po' un supereroe sfortunato, no? Ha pagato i tanti errori perchè era una piccola azienda che si manteneva con i pachislot, avesse avuto i mezzi di Sony e Microsoft forse la storia dei videogiochi ora sarebbe un tantinello differente. Forse.
    Ma sempre un grazie a Sega per aver scritto pagine bellissime delle nostre vite, grazie ai Sonic, Outrun, Space Harrier, Virtua Fighter, Daytona, Shen Mue...
    Per tutto questo, buon compleanno Megadrive!
  10.     Mi trovi su: Homepage #4857910
    Non dimentichiamo poi l'epoca in cui Megadrive si propose ad un pubblico più "adulto" per l'assenza del sangue in giochi tipo Mortal Kombat! Scelta che, a conti fatti, nasceva solo dalla solita voglia tutta made in Kyoto di porre dei paletti alle third parties, cosa che Nintendo ha sempre fatto per non perdere il titolo di "console di famiglia", ma che a noi videogiocatori faceva apparire le due case come "il bene" e "la seduzione del male!! :DD
  11.     Mi trovi su: Homepage #4857957
    brazzy ha scritto:
    Grazie per la segnalazione dell'articolo, molto interessante, e soprattutto auguri Megadrive!!

    Mi hai fatto fare un bel tuffo indietro di quasi vent'anni, quando nonostante diverse pressioni esterne invece del MD scegli il Super Nes americano... Eh, potere di mamma Nintendo! Il Megadrive continuai a scroccarlo con gran piacere per poi acquistarlo successivamente: quando si avevano 10 anni a inizio anni 90 di soldi se ne vedevano davvero pochi!
    A quei tempi l'informazione era quel che era: nonostante mensilmente comprassi sia Consolemania che Game Power (i cui numeri, DALL'UNO, ho messo accuratamente via in soffitta) non si poteva sapere dei giochi di potere che sottostavano alle decisioni delle case madri. Ogni decisione sembrava fatta per fare un dispetto agli uni o agli altri utenti... Perchè chi aveva un Super Nintendo non poteva avere Thunderforce IV? Perchè chi aveva il Megadrive dovette aspettare così tanto per vedere Street Fighter II? Ma proprio queste rivalità resero la sfida Nintendo-Sega a 16 bit la più epica ed equilibrata di tutte le generazioni. Il Super Nintendo sembrava aver la meglio graficamente, ma sullo schermo del Megadrive gli sprites non rallentavano... quanti dibattiti allora su questo!! Non c'erano i forum, non si poteva discutere direttamente con utenti di tutto il mondo, perciò si doveva far tesoro di ogni informazione, di ogni lettera scritta dagli appassionati alle maggiori testate giornalistiche. E la console war stava tutta lì... Perchè poi quando si andava dall'amico qualsiasi console avesse andava benissimo per divertirsi insieme!

    Sega ha sempre fatto questi sforzi immani per contrastare gli strapoteri dei rivali: ai tempi dei 16 bit riuscì a proporre una soluzione veramente alternativa al NES. E, come si evince anche dall'articolo, non fu per niente facile, dato che ormai Mario era diventato cultura popolare, i BGM e i refrain dei videogiochi più diffusi canticchiati per strada... il Famicom (= family computer) era nelle case di quasi venti milioni di Giapponesi (fonte), più altri 43 milioni e mezzo nel resto del mondo, eppure Sega saltò fuori con questo prodotto:
    video
    e, in un modo o nell'altro, riuscì pure a venderlo!! E costava 21000 yen (il Wii ora è a 25000) contro i 14800 del Famicom!
    Andò come andò, ma Sega ottenne un gran successo. Che poi rovinò con Mega CD, Nomad, Wondermega, restyling eccetera eccetera... Ma era nei cuori dei fan, è ora nel cuore dei nostalgici. Sega si ripetè con Saturn e Dreamcast: buone/ottime macchine, buone idee, ma infine fallimentari... Sega come azienda sembra un po' un supereroe sfortunato, no? Ha pagato i tanti errori perchè era una piccola azienda che si manteneva con i pachislot, avesse avuto i mezzi di Sony e Microsoft forse la storia dei videogiochi ora sarebbe un tantinello differente. Forse.
    Ma sempre un grazie a Sega per aver scritto pagine bellissime delle nostre vite, grazie ai Sonic, Outrun, Space Harrier, Virtua Fighter, Daytona, Shen Mue...
    Per tutto questo, buon compleanno Megadrive!
       Minchia te credo che non ha venduto allora se costava quella cifra!!! :DD

    Comunque io tutto avrei creduto fuorché che l'originale MD Jap fosse dell'88... cioè AVANTISSIMO, davvero. :-|
    Il Generale Shark così parlò: "...mi dia tempo e il mondo userà i pollici solo per suonare il campanello di casa."
    *Oo RimaNi Col Dubbio oO*
    ..:: BLoOd Is My AvAtaR ::..
  12.     Mi trovi su: Homepage #4858026
    Mdk7 ha scritto:
    Minchia te credo che non ha venduto allora se costava quella cifra!!! :DD

     Le console Nintendo successive al Famicom costarono in Giappone sempre 25000 yen al lancio; il Mega CD ne costava quasi 50000, il 32X 16800, il Saturn quasi 45000 e il Dreamcast quasi 30000.
    Gli sforzi sempre fatti da Sega sono ben testimoniati da questa serie di pubblicità nipponiche relative all'uscita del Dreamcast:
    video
    in cui in primis il presidente di Sega ci mise la faccia per testimoniare l'impegno post Saturn. Emblematico il passaggio dove dei bambini se ne vanno schifati dicendo che tanto Sega non è cambiata, andiamo a comprarci una Playstation!!

  ► Auguri Mega Drive!!!

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina