1. next  
        Mi trovi su: Homepage #4869418
    In un'intervista rilasciata da Mike Capps di Epic Games al mensile Game Informer, come riportato da Videogaming247, si parla del crescente malcontento degli sviluppatori verso il mercato dei videogiochi di seconda mano che, a quanto pare, supera in fatturato quello delle confezioni sigillate. È per questo motivo, secondo il presidente degli studi che hanno dato vita alle saghe di Unreal e Gears of War, che il concetto di "contenuti scaricabili ...
  2.     Mi trovi su: Homepage #4869423
    Semplicemente terribile.
    Intendiamoci, io capisco che loro vogliano guadagnarci, ma mi pare che i prezzi siano già fin troppo alti, se intendono ostacolare l'usato o cominciare, come alcuni stanno facendo, a vendere i giochi a pezzi, un tanto al chilo, io lascio volentieri e non credo di essere l'unico (appassionato sì, limone da spremere no, se per giocare devo arrivare per forza a spendere 60-70€ a gioco, "perché sì", passo ad altro).
    Il fu BerserK
    Vendicarsi e'come affilare una spada arrugginita dal sangue, immergendola in un lago di sangue. Per riparare la lama del tuo cuore intaccata dalla tristezza, la stai inabissando nel sangue. Ma quanto più l'affili, più si arrugginisce. E più si arrugginisce, più l’affili. Alla fine rimarrai solo con un pugno di ruggine
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4869432
    Ne aveva parlato anche David Braben qualche settimana fa. Il problema non è il mercato dell'usato di per sé, quanto piuttosto il fatto che i negozi continuino a guadagnare sui giochi anche dopo aver venduto il gioco nuovo, senza che i produttori vedano un centesimo di tutto ciò.
    Il mercato dell'usato è sacrosanto, ci mancherebbe, ma vi dirò, a me le lamentele dei produttori di videogiochi non sembrano così ingiustificate; del resto, perché i negozi devono guadagnarci "solo" perché offrono un servizio mentre chi ha creato il gioco vero e proprio non vede un quattrino?
    Certo, se il nuovo costasse di meno, l'usato perderebbe gran parte della sua attrattiva, ma visto l'andazzo dubito che vedremo mai una cosa del genere.

    L'idea di adottare un modello tipo quello del noleggio film (le copie da noleggio costano ai negozi una marea di soldi in più che verrano recuperati con noleggi, mentre quelle da vendita diretta costano molto meno) non mi sembra così strampalata, ovviamente così i dovuti aggiustamenti.
    "Don't be such a baby, ribs grow back..."
    Massì dài, spam: delu[XE].
  4. Waiting for Mass Effect 3  
        Mi trovi su: Homepage #4869435
    Sono pazzi.
    Come se succedesso solo nei videogame, mi compro un auto fiat di seconda mano, mica la fiat ci guadagna per la seconda volta sul prodotto.

    Qualunque sviluppatore dovesse usare ad esempio un sistema di scaricamente per il finale (lol) non riceverà mai i miei soldi, non comprerò mai il loro gioco che sia anche gears of war 3, ne nuovo e ne usato.
    Waiting for Xbox720 and PS4 e la lista dei Semper Fidelis si allunga...
    come disse Clint Eastwood "le opinioni sono come le palle. Ognuno ha le sue".
  5.     Mi trovi su: Homepage #4869442
    Hammer ha scritto:
    Ne aveva parlato anche David Braben qualche settimana fa. Il problema non è il mercato dell'usato di per sé, quanto piuttosto il fatto che i negozi continuino a guadagnare sui giochi anche dopo aver venduto il gioco nuovo, senza che i produttori vedano un centesimo di tutto ciò.
    Il mercato dell'usato è sacrosanto, ci mancherebbe, ma vi dirò, a me le lamentele dei produttori di videogiochi non sembrano così ingiustificate; del resto, perché i negozi devono guadagnarci "solo" perché offrono un servizio mentre chi ha creato il gioco vero e proprio non vede un quattrino?
    Certo, se il nuovo costasse di meno, l'usato perderebbe gran parte della sua attrattiva, ma visto l'andazzo dubito che vedremo mai una cosa del genere.

    L'idea di adottare un modello tipo quello del noleggio film (le copie da noleggio costano ai negozi una marea di soldi in più che verrano recuperati con noleggi, mentre quelle da vendita diretta costano molto meno) non mi sembra così strampalata, ovviamente così i dovuti aggiustamenti.
    più che ridurre i prezzi del nuovo ci sarebbe da chiedersi come mai le grandi catene, che sono quelle che si ritagliano la fetta principale del mercato dell'usato, posso permettersi di vendere giochi di 8-10 mesi a 50€, quando basta comprare con un minimo di accortezza per risparmiare fior di quattrini (e talvolta vendono lo stesso gioco nuovo a un prezzo inferiore).
    insomma, il popolo bue là fuori non è precisamente un consumatore intelligente...
    5 gone, 5 to go
    - names are for friends, so I don't need one -
    recensivo solo merde
  6.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4869456
    E' sicuramente molto piú probabile che la vincano gli sviluppatori e ottengano una tassa sulla vendita dell'usato che vedere i giochi originali scendere di prezzo per dare meno senso agli usati.
    Detto questo, credo che non succederá niente, la tecnologia si sta naturalmente spingendo verso il downloadable content e sono convinto che non manchi molto prima che ci vediamo il gioco a metá prezzo rispetto al negozio ma da scaricare dal server della software house.
    -----------------------------------------
    UN DISADATTATO A LONDRA
    www.lifeofamisfit.com
  7.     Mi trovi su: Homepage #4869464
    Ragazzi basti pensare a quello che fa la catena internazionale GAMESTOP che sul ritiro al cliente della novità a 27/30 per poi rivenderla a 54,98 euro ci ha creato un business.

    Pensate al guadagno pazzesco di questi negozi. Prima vendono a 69,98 euro un gioco appena uscito, dopo una ventina di giorni glielo riporti e te lo valutano MAX 30 euro (ma questa valutazione l'hanno data solo a GTA per PS3 e Zelda per Wii) nella maggior parte dei casi 27 euro e poi rimetto il gioco in vendita a minimo 54,98 euro.

    E attenzione io mi sto basando sulle valutazioni più alte che fanno. Non dimentichiamoci di tutti i giochi che ti valutano tra i 7 e i 10 euro e rivendono a 29,98 euro.

    Insomma il mercato dell'usato gestito da questi signori è una vera e propria fonte di business che va direttamente nelle loro tasche, una macchina infernale per lucrare soldi sulla gente.

    Penso che Epic con la mossa di inserire le 5 mappe storiche da scaricare attraverso un codice abbia tentato un primo approccio verso una limitazione dell'usato. Sia la normal edition che la limited edition hanno un codice riservato che una volta utilizzato dal primo acquirente non potrà essere sfruttato dall'ipotetico utente che acquisterà il gioco di seconda mano. Quindi di fatto le 5 mappe sono riservate solo a chi comprail gioco nuovo.

    Io sinceramente non me la sento di dire che Epic ha torto. Noi non dobbiamo ragionare solo in termini di mercatino ma soprattutto dobbiamo considerare le catene come Gamestop che adottano questa politica vergognosa.

    Alla fine sarebbe giusto abbassare il prezzo dell'usato.
    I BIDONI di ADRIANO GALLIANI: PabloGarcia-Reiziger-Davids-Ba-Ziege-Kluivert-SteinarNielsen-Vogel-RicardoOliveira-JoseMari-RoqueJunior-JaviMoreno-UmitDavala-Blomqvist-N'Gotty-Ayala-Lehmann-Rivaldo-Guglielminpietro-Lentini-Tonetto-Ronaldo-Redondo-Coloccini-Kutuzov-Futre-Vieri-Simic-TariboWest-Bogarde-Viudez-Favalli-Senderos-Cardacio-Dhorashoo-Emerson-Digao-AmantinoMancini-Papastathopoulos-Taiwo-DidacVila e tanti altri ancora...
    Il mio BLOG sul calcio: http://ilpuntodidante.blogspot.it
  8.     Mi trovi su: Homepage #4869528
    Follia allo stato puro!

    Ma figuriamoci se sono disposto a pagare per il finale?!?! Già mi incazzo quando fanno i finali nascosti che magari mi richiedono una seconda giocata, figurati averli a pagamento!!! :DD

    In ogni caso qui mi pare che si voglia punire i consumatori per i guadagni delle grandi catene che, come detto da molti sopra, ha creato un sistema di valutazione e rivendita mica da ridere.

    Io personalmente compro usato solo da privato, magari con un rischio in più, ma certo con spese minori e senza arricchire le catene di distribuzione. Certo che se adesso mi vedrò infilare questo bel carotone dove non batte il sole per colpe non mie... possono anche mettersi il cuore in pace che mi dedico a qualche altro hobby.

    Cheers
    Purify the earth with fire, the planet will become my temple and we will rise. THIS WILL BE OUR PARADISE!!!!
  9.     Mi trovi su: Homepage #4869533
    Io invece non trovo scusanti per Epic e chiunque altro si schierasse in quel senso. L'unico modo è abbassare il prezzo del nuovo, o dico quantomeno di abbassarlo molto a distanza di mesi. Spesso vedo giochi di uno o due anni fa a prezzo pieno o se va bene a 5 euro in meno.Certo magari se uno non lavora ed ha tempo di girarsi 6 centri commerciali e 18 negozietti al giorno , forse becca qualche occasione. Ma la gente comune no.


    Quindi l'usato è sacrosanto per la miseria!! E io non sono uno che ne usufruisce molto!!! Ma sono fortemente a difesa di coloro che hanno meno possibilità di me |-[
  10. abra-che cazzo-cadabra  
        Mi trovi su: Homepage #4869546
    insomma, la pirateria non va bene (sacrosanto, ci mancherebbe pure), l'usato non va bene. il prossimo passaggio quale sarà, gioso su serverone centrale e si gioca in remoto? se il problema sono le catene puniscano le catene, e non rompano le scatole a noi giocatori che già paghiamo il prodotto un sacco di soldi, motivo per cui spesso ci rivolgiamo all'usato.
    | || ||| ||||
    All men dream, but not equally.
  11.     Mi trovi su: Homepage #4869547
    DanteForever ha scritto:
    Io sinceramente non me la sento di dire che Epic ha torto. Noi non dobbiamo ragionare solo in termini di mercatino ma soprattutto dobbiamo considerare le catene come Gamestop che adottano questa politica vergognosa.

    Alla fine sarebbe giusto abbassare il prezzo dell'usato.


    La tua ultima frase contrasta un po' con quello che hai scritto poco sopra, no? In fin dei conti abbassare il prezzo dell'usato significa favorirne l'espansione. Vuol dire rendere più accessibile il mercato dell'usato, che è proprio l'opposto di quello che vorrebbe Epic.
    In ogni caso questa idea del bloccare alcune feature, magari proprio i finali, devo dire che me le fa girare un tantino.
    Già non ho visto il finale "vero" di Metroid Prime 3 perchè non ho la minima voglia di raccogliere centinaia di oggetti, figuriamoci se per vedere un finale vado a spendere più soldi.
    Loro ci vogliono guadagnare? Ok, legittimo. Io però i soldi mica li trovo coltivandoli sul balcone ^__^

    G.
    "Wrong" is one of those concepts that depends on witnesses.
  12. Deadly Premonition  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4869569
    I signori in questione, fanno presto a parlare, ma non sanno che altri "anelli" della catena, hanno bisogno in modo vitale del mercato dell'usato. I loro giochi nuovi infatti, costano tantissimo all'utente finale (che spesso declina e propende per i giochi vecchi) e al negoziante che li vende, garantiscono un margine medio che si aggira intorno ai 5 euro (veramente ridicolo). Ne consegue che senza il mercato dell'usato, nessun negozio specializzato potrebbe sopravvivere ma non solo, anche catene come GameStop, GameRush (che fanno dell'usato il loro fulcro) e anche MediaWorld (che guarda caso ha deciso di iniziare a trattare l'usato), lavorano tantissimo con questo settore.
    E' solo con l'usato che chi vende VG campa, con il nuovo, semplicemente, incassi quello che spendi, basta.
    Raggiante gestore del Jolly Roger Bay Videogames (finalmente inaugurato, anche online!) ^_^

  [Notizia Unreal Tournament III] Epic contro il mercato dell'usato

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina