1.     Mi trovi su: Homepage #4869419
    Non vi nascondete.

    Lo so che ci siete.

    Conosco il forum quel tanto che basta per sapere che pullula di 30enni cresciuti dentro l'epoca 8-16bit.

    A quel tempo lo shoot'em up era una cosa definita. Poteva essere a scorrimento orizzontale o verticale, ma nessuno parlava di vecchia scuola: lo shoot'em up era la scuola. Allenava le dita, ritmvava il cervello, addomesticava l'adrenalina.

    Dici shoot'em up oggi, ti rispondono Eeelo, Ghiars of Vuors, vatte la pesca Reecuun e pallottole sparate al vento in prospettiva che qualcuno ci salvi.

    Venite fuori. L'erede è nato.

    ---

    Ve lo ricordate? C'erano il Megadrive e il PCEngine. Era la guerra degli shooter. C'erano Thunder Force III e Gate of Thunder: botta e risposta; poi arrivò il vortice: multi-parallasse Thunder Force IV. Apoteosi di colori, suoni, tensione, rallentamenti e difficoltà. Game Power numero 12, Matteo Bittanti, 93% .

    Quel gioco spremeva il Megadrive. Quel gioco ti faceva incazzare. Ma lo stege numero 5 con il suo boss e la micro-sequenza schitarrata con multi navette in soccorso del Leo 04 Rynex è da antologia. Uno dei dieci momenti significativi della mia carriera di videogiocatore. Gli altri nove non li ho ancora pensati.

    Poi arriva Thunder Force V (Saturn, PS): un delirio acquarellato. Boss fight radicali, livelli lunghi e complessi, difficoltà elevata come non mai e un RVR-01 Gauntlet armato fino ai denti.

    Thunder Force III era l'adolescenza in amore, Thunder Force IV l'orgasmo, Thunder Force V l'abbraccio prima del sonno.

    ---

    Thunder Force VI è quando ti accorgi di non amare più tua moglie.

    Che cosa hanno fatto?

    CHE COSA HANNO FATTO?

    Livelli talmente corti che non ti accorgi di cominciare, difficoltà ridicola, boss fight pretestuosi, articolazione in 3D dei livelli che è solo un pretesto, longevità ai minimi termini (pochi, dannatamente pochi gli stage); upgrade delle armi inesistente, musiche sottotono, grafica anonima, rallentamenti, RALLENTAMENTI...

    Ci ho giocato poco, lo ammetto, sono solo all'inizio dell'esperienza, ma è stato traumatico. Quttro ore da incubo: ho visto cristallizarsi un sogno davanti agli occhi e poi sciogliersi in pezzi e crollare in un baratro di sconforto.

    Lo shoot'em up deve essere tensione, adrenalina, godimento in essere... Thunder Force VI non sembra nulla di tutto questo.

    ---

    Torno a giocare.

    Spero con maggiore fortuna.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4869437
    Si può piangere per un videogioco?

    No, non si può. Forse.

    Non che avessi le lacrime agli occhi. Quasi.

    Di tristezza.

    Finito tre volte. Normal, normal, hard (le altre opportunità Kids, Easy, Maniac).

    Le ultime due con i bonus ottenuti.

    Non è che sia solo facile, Thunder Force VI è vuoto.

    Corto, dannatamente corto. Guidato. Ti prende per mano come solo in alcuni jrpg ho visto fare.

    Non c'è mordente, non ci si emoziona, si resta lì - basiti - a contemplare macro pallini verdi (gli pseudo spari nemici) con la triste consapevolezza che se ci muori è solo perché si confondono con lo sfondo.

    Lo sfondo... Apogeo, nei precedenti Thunder Force, di sublimi costruzioni, di variegati paesaggi, di moltitudini di oggetti che si muovevano senza sosta... C'era da mettere in pausa e guardarlo quello sfondo.

    Thunder Force VI. Stage numero 1: un modello di palazzo diroccato che si ripete fino al boss senza soluzione di continuata. Stage numero 2: un altro modello di palazzo, leggermente piegato che si ripete fino al boss senza soluzione di continuità. Stage numero 3: toh, livello acquatico. Non c'è niente. NIENTE. Qualche roccia.

    ...

    Ma soprattutto mancano i fondamenti.

    Porca di quella miseria.

    Dal 1988 fino al 1998 inoltrato si sono susseguiti decine e decini di shooter a scorrimento verticale od orizzontale. C'era una tradizione. C'era una storia fatta di tentativi, errori, correzioni, nuove e vecchie formule che plasmavano giochi dotati di identità.

    Thunder Force VI è privo di tutto.

    La prima navetta disponibile, il Phoenix... E va bene che è un gioco fan-service, ma che cavolo, bisogna proprio creare un mostro indistruttibile dotato fin da subito di tutto (TUTTO) che non perde nulla quando abbattutto e che, per di più, può contare su un ultra-beam - a ricarica praticamente immediata - che seppellisce qualsiasi boss in due secondi?

    E va bene, dico io, continuando sulla scorta del fan-service, che mi volete far rivivere vecchi attimi degli altri Thunder Force... Ma serviva scopiazzare così di brutto Thunder Force V?

    E il ritmo? Vogliamo parlare di ritmo?

    Ci sono momenti che si può mettere giù il pad, alzarsi, mettere su il caffé, tornare e scoprire - OPS - che forse un paio di colpi ci hanno sfiorato... Esagero? Neanche tanto.

    Sui rallentamenti non voglio dire nulla. Vergogna.

    ---
    Livello normal Thunder Force IV. Ci ho messo almeno un mese a finirlo.
    Livello normal Thunder Force V. Mi sono incazzato come una iena prima di finirlo.
    Livello normal Thunder Force VI. Stavo sbadigliando mentro lo finivo. Al primo giorno.
    ---

    E dire che Treasure ha fatto Gradius V, la console è la stessa.
    E dire che Irem ha fatto R-Type Final, la console è la stessa.

    E dire che non sono fan-service-game. Sono shoot'em up a scorrimento orizzontale con le contro-palle. Gradius V forse il meglio Gradius di sempre.

    E dire che Okano, Kawamoto e Sato ispiravano un minimo di fiducia...

    ---

    Erano secoli che non mi sentivo così triste.

    Delusione profonda.

    Hanno infangato il nome di un mito.
  3.     Mi trovi su: Homepage #4869440
    Da estimatore di Thunder Force dopo quello che ho letto credo non lo proverò e non voglio neanche vederlo a questo punto.
    Purtroppo  noi  ( che siamo veramente pochi) amanti di questo genere, dobbiamo rassegnarci a giocare questo genere con gli emulatori. Non c'è nulla da fare.
    Possessore di : C64 - WII - X-botolo 360
    Il migliore Zelda di sempre ? ALUNDRA !!!!!
  4. la vita è tutto ciò che succede mentre noi siamo affaccendati altrove  
        Mi trovi su: Homepage #4869725
    dai, sussù, non fare così. :|3
    Mica si poteva sperare che Thunder Force si slegava dal massacro Sega. ;P

    Comunque è strano. In un periodo come questo dove gli shooter2D sono sempre più di nicchia e quindi sempre più hardcore, tanto da raggiungere vette di difficoltà allucinanti, arriva il TF6 che hai descritto che sembra costruito per andar bene a tutti gli altri, a quelli che muoiono quelle 99 volte al primo stage.

    TF6 è un esperimento, lo disse sega tempo fa, un apripista per possibili nuovi revival futuri. Che sia stato fatto così per aver più pubblico? o forse perchè i tempi erano talmente stringati che lo studio di sviluppo non ha potuto fare altrimenti.

    Pur non amando il genere spiace pure a me, però non è che eri troppo hypperato di tuo prima di mettergli sopra le mani?:D
    La formicuzza dal grande dolore, prese uno spillo e se lo ficcò nel core...
    La Compagnia del Saturn...cari vecchi ricordi di Next.
  5.     Mi trovi su: Homepage #4869938
    sona ha scritto:
    dai, sussù, non fare così. :|3
    Mica si poteva sperare che Thunder Force si slegava dal massacro Sega. ;P

    Comunque è strano. In un periodo come questo dove gli shooter2D sono sempre più di nicchia e quindi sempre più hardcore, tanto da raggiungere vette di difficoltà allucinanti, arriva il TF6 che hai descritto che sembra costruito per andar bene a tutti gli altri, a quelli che muoiono quelle 99 volte al primo stage.

    TF6 è un esperimento, lo disse sega tempo fa, un apripista per possibili nuovi revival futuri. Che sia stato fatto così per aver più pubblico? o forse perchè i tempi erano talmente stringati che lo studio di sviluppo non ha potuto fare altrimenti.

    Pur non amando il genere spiace pure a me, però non è che eri troppo hypperato di tuo prima di mettergli sopra le mani?:D
     
    Ti dirò che coltivavo l'attesa in silenzio. Non ho letto articoli, non ho visto video, non ho ascoltato commenti, anche il 7-7-6-6 di Famitsu mi ha lasciato indifferente: ci speravo.

    La realtà è peggio di qualsiasi ipotesi pessimistica.

    Lo sto rigiocando a Maniac, sto provando le modalità aggiuntive, sto usando solo le navette bonus (il Leo è abbastanza bilanciato come mezzo; quantomeno non è quel trita tutto del Phoenix) e certo ora è più difficile, ma comunque vuoto.

    I boss finali non hanno nessuna peculiarità. Sono mere riproposizioni dei vecchi nemici (TF IV e V su tutti), privi però del mordente che aveva resi questi storici. I livelli sono talmente corti che non fai neanche in tempo a capire di cosa sono fatti: lineari, senza motivo di interesse, in un paio di occasioni inutilmente caotici.

    Il boss finale è di una tristezza unica.

    Le sequenze FMV fra un livello è l'altro sono brutte e disturbano l'azione di gioco.

    Le musiche nuove sono sotto tono. Il remix delle precedenti è l'unico motivo di gioia.

    Ma aldilà di tutto la cosa più grave è che non hai mai la sensazione di giocare. Non entri nell'azione, il grado di coinvolgimento è ai minimi termini. Non c'è frenesia, non c'è pathos, non c'è divertimento.

    Non esagero se dico che questo prodotto preso pari pari com'è e buttato dentro un PCEngine o un MD dell'epoca sfigurerebbe nei confronti di una buona quantità di titoli affini; oggi magari, vista la penuria di shoot'em up e l'oblio nel quale il genere è caduto, forse è capace di attirare qualcuno.

    Hanno sviluppato un gioco dedicato nel contempo al grande pubblico e ai fan di Thunder Force, mirando al duplice obiettivo di rilanciare il genere e accontentare i suoi estimatori: almeno per il secondo punto hanno toppato clamorosamente.
  6.     Mi trovi su: Homepage #4871029
    Qualche ulteriore nota.

    Il gioco riserva qualche feature da sbloccare.

    Ne parlo senza spoiler; nulla di trascendentale, ma se qualcuno non volesse rovinarsi la sorpresa eviti di continuare a leggere.

    ---

    Aldilà delle tre navette disponibili (l'unica delle quali degna di essere usata, in quanto finalmente libera da un eccessiva potenza di fuoco, è il Leo-04C Rynex-R) ci sono due modalità di gioco aggiuntive:

    - Time Attack

    Modalità particolarmente povera. Si combattono in sequenza i boss del gioco. Si parte con due vite, nessun continue. Dopo un paio di tentativi si vince a prescindere dal livello di difficoltà. Questo per sottolineare nuovamente la pochezza realizzativa dei Boss. Brutti da vedere e poverissimi per quanto riguarda le dinamiche di attacco. Seguono sempre la stessa sequenza. Memorizzata quella, si vince a priori.

    - Neo Version

    Questa versione Neo rimane personalmente un mistero. Si ripercorrono le stesse tappe del gioco principale, con l'unica differenza che il fuoco nemico è diversificato. Cambia il colore degli spari e, tendenzialmente, il volume di fuoco è maggiore.

    Nessuna ragione di essere se non allungare il brodo.

    Per la cronaca sia la versione principale che la Neo finiscono in quindici-venti minuti.

    Giusto per ribadire: Thunder Force VI è una delusione colossale.

    Difficile trovare qualcosa da salvare.

    Per quanto possa contare il mio giudizio: statene alla larga.
  7.     Mi trovi su: Homepage #4871086
    alebove ha scritto:
    Stavo per ordinarlo ieri sera da play-asia, grazie per l'anteprima e per avermi fatto risparmiare quasi 40 sterle.
     
    Di nulla. Credo che a questo punto l'unica ragione per acquistarlo sia per un valore collezionistico (magari completare la saga) o puramente affettivo. Da prendere e lasciare lì sullo scaffale incellophanato; guardare ogni tanto la confezione e ricordare i bei tempi che furono.

    Se hai voglia di shoot'em Up ti consiglio per PSP la raccolta dei tre Soldier + Star Paroder.

    Identici alle versioni Engine. Nonostante l'ennesimo mancato adattamento allo schermo della console, si giocano che è un piacere: adrenalici e cattivi. Puro godimento.

  [PS2-hands on] Thunder Force VI : che cosa hanno fatto?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina