1. Deadly Premonition  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4879007
    Qui l'articolo di Repubblica che mette in luce alcuni aspetti di questo gruppo che fa testi razzisti, inneggiando al nazismo, e allo sterminio degli ebrei

    http://www.repubblica.it/2008/11/sezioni/politica/nazisti-you-tube/reazioni-fosse/reazioni-fosse.html

    e....guardate qui cosa ho trovato cercando su internet....un'intera community di questi schifosi individui....ma come possono liberamente parlare di queste cose? Professare così l'odio per il diverso?
    sono allibito, ragazzi

    http://www.stormfront.org/forum/showthread.php?t=329686

    leggete i post, c'è da mettersi le mani nei capelli
    Raggiante gestore del Jolly Roger Bay Videogames (finalmente inaugurato, anche online!) ^_^
  2. Videospiel macht frei  
        Mi trovi su: Homepage #4879027
    Ovviamente tutta pubblicità per loro.
    Ovviamente sono andato a cercarli su Youtube.
    Ovvimanete avevano già rimosso tutto.
    Tra Half-Life e Haunting Ground, mi tengo Haunting Ground senza pensarci un secondo / Chi pensa di sapere tutto, o anche solo qualcosa, su Silent Hill clicchi qui / Io li boicotto, voi fate un po' come volete / NEXT EVIL Guida per i nuovi utenti / Zeru dignità / Xbox Live: MyauTheReal Playstation Network: MyauTheReal
  3. Deadly Premonition  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4879044
    Myau ha scritto:
    Ovviamente tutta pubblicità per loro.
    Ovviamente sono andato a cercarli su Youtube.
    Ovvimanete avevano già rimosso tutto.
      Ho visto adesso, che quel forum gestisce un traffico di utenti 3 volte superiore al forum di Multiplayer.it (che, che io sappia, è uno dei più massicci che conosca in termini di utenti che lo frequentano).
    Sono davvero allibito che nessuno si muova per fare qualcosa...l'apologia di fascismo e di nazismo dovrebbero essere reati...ma perchè queste persone possono professare liberamente l'odio e il desiderio di veder morire ciò che è diverso da loro? Ma avete letto i post?
    Raggiante gestore del Jolly Roger Bay Videogames (finalmente inaugurato, anche online!) ^_^
  4. Spaesato  
        Mi trovi su: Homepage #4879051
    Provo un senso di disgusto.
    E credo sia condivisibile. Trovo poi che sia squallido se non vile utilizzare la musica per diffondere ideali di violenza e paura del diverso.
    Percepisco un forte senso di impotenza nei post degli utenti del citato forum. Che dire? Complimenti alle menti ottenebrate. W il revisionismo. Amaramente, LOL
    Vash, Mila, Ilaria.
    " I Blink 182(W!!!) sono passione, torrida, cieca, ma soprattutto sorda, passione." [Kabuto]
    Io non tremo, è solo un po' di me che se ne va...
  5.     Mi trovi su: Homepage #4879070
    Della64 ha scritto:
    Qui l'articolo di Repubblica che mette in luce alcuni aspetti di questo gruppo che fa testi razzisti, inneggiando al nazismo, e allo sterminio degli ebrei

    http://www.repubblica.it/2008/11/sezioni/politica/nazisti-you-tube/reazioni-fosse/reazioni-fosse.html

    e....guardate qui cosa ho trovato cercando su internet....un'intera community di questi schifosi individui....ma come possono liberamente parlare di queste cose? Professare così l'odio per il diverso?
    sono allibito, ragazzi

    http://www.stormfront.org/forum/showthread.php?t=329686

    leggete i post, c'è da mettersi le mani nei capelli
     Tra sette sataniche e gente che si da appuntamento in chat per farsi mangiare viva non mi stupisco di certo per qualche nazi squilibrato.
  6.     Mi trovi su: Homepage #4879074
    Hanno aperto un centro Naziskin nel paese di fianco al mio... pensavo fossero vietati in Italia...

    In Francia e in Germania negare l'olocausto è vietato, perchè qui no? Perchè qui si possono fare queste cose? Cosa succederà ancora? Un Ku Klux Klan tutto italiano?

    Preoccupante cari amici... conto di sbaraccare dall'Italia entro 10 anni, qui la vedo male.
  7.     Mi trovi su: Homepage #4879076
    Della64 ha scritto:
    l'apologia di fascismo e di nazismo dovrebbero essere reati...ma perchè queste persone possono professare liberamente l'odio e il desiderio di veder morire ciò che è diverso da loro? Ma avete letto i post?
     Infatti dovrebbe. Il problema è che in Italia, al solito, abbiamo leggi cazzute che servono a dar solo da mangiare agli avvocati. Purtroppo la legge che vieta l'apologìa nazi-fascista coccia contro quella che da la libertà di pensiero e di opinione. Ne esce un pari e patta che fa si che finchè parlano nessuno può dirgli nulla se non fare uan denuncia con cui ci si puliscono le natiche.
  8.     Mi trovi su: Homepage #4879080
    James Mc Cloud ha scritto:
    Hanno aperto un centro Naziskin nel paese di fianco al mio... pensavo fossero vietati in Italia...

    In Francia e in Germania negare l'olocausto è vietato, perchè qui no? Perchè qui si possono fare queste cose?  
     Bisogna riscrivere (meglio) la nostra Costituzione, con articoli meno generici, di modo che non vi possano poi essere conflitti con l'ordinamento giuridico.


    Preoccupante cari amici... conto di sbaraccare dall'Italia entro 10 anni, qui la vedo male.
    Vabè adesso non ti spaventare per la tua ombra. Guarda che queste cose ci sono sempre state, è solo che non essendoci all'epoca Internet e meno TV non te le portavano in casa come oggi. E poi gli ha dato risalto Repubblica, che fa la stessa cosa che fa Libero parlando degli anarchici e delle nuove brigate rosse quando non ha niente da scrivere.
    Negli anni 70 c'erano le brigate rosse, e li non si inneggiava all'odio, ci si sparava proprio per la strada in pieno giorno, tantopiù che quegli anni vengono chiamati "di piombo" per quello. In confronto ad allora oggi è una pacchia. Finchè i cani abbaiano non mordono, inizia a preoccuparti quando e se agiscono.
  9.     Mi trovi su: Homepage #4879100
    Lightside ha scritto:
    Vabè adesso non ti spaventare per la tua ombra. Guarda che queste cose ci sono sempre state, è solo che non essendoci all'epoca Internet e meno TV non te le portavano in casa come oggi. E poi gli ha dato risalto Repubblica, che fa la stessa cosa che fa Libero parlando degli anarchici e delle nuove brigate rosse quando non ha niente da scrivere.
    Negli anni 70 c'erano le brigate rosse, e li non si inneggiava all'odio, ci si sparava proprio per la strada in pieno giorno, tantopiù che quegli anni vengono chiamati "di piombo" per quello. In confronto ad allora oggi è una pacchia. Finchè i cani abbaiano non mordono, inizia a preoccuparti quando e se agiscono.
     
    No light non è questione di costituzione. E' questione che si usa il pugno duro da una parte e dall'altra no.
    Io il clima politico degli anni '70 non lo voglio vivere. Non voglio andare in giro per la strada e rischiare di essere preso a botte solo perchè porto una sciarpa in un certo modo o perchè tengo le maniche della felpa alzate.

    Se si inziasse ad arrestare ad arrestare chi fa irruzioni alla Rai, ad oscurare ogni tipo di sito che inneggia al fascismo, allo stalinismo e in generale a tutti i regimi violenti che ci sono stati nel mondo forse la gente inizierebbe a non pensare più ad un revisionismo sciatto ed ignorante.
  10.     Mi trovi su: Homepage #4879113
    James Mc Cloud ha scritto:

    Se si inziasse ad arrestare ad arrestare chi fa irruzioni alla Rai, ad oscurare ogni tipo di sito che inneggia al fascismo, allo stalinismo e in generale a tutti i regimi violenti che ci sono stati nel mondo forse la gente inizierebbe a non pensare più ad un revisionismo sciatto ed ignorante.
      Su questo siamo pienamente d'accordo. Ma continuo a pensare che sia un problema di Costituzione. Se la Costituzione dice uan cosa e l'ordinamento giuridico ha poi mille leggi e cavilli che dicono il contrario come si può far rispettare le leggi in maniera coerente? Non si può. E allora è inutile avere un articolo della Costituzione che da piena libertà di espressione e di opinione, occorre intervenire li e specificare quando non è consentito, di modo che nessuna legge possa poi intervenire a dire l'opposto creando un conflitto su cui poi è possibile cavillare per secoli.
    Ad ogni modo, ripeto, chi fa irruzione in Rai sono quei 4 pirla che non valgono di più o di meno di quelli dell'altra parte incappucciati che spaccano vetrine dei McDonald's. Ma finchè la cosa resta così è assolutamente tutto nella norma, fidati. Perchè i 4 pirla ci saranno sempre.
    Per ora veri movimenti totalitari agenti non ce ne sono, ci sono solo chiacchiere. Fionchè resta così non c'è nessuna novità sotto il sole. Negli anni 80 andavo allo Stadio: nella curva dell'Inter c'era il settore riservato agli Skin-Heads e non ti dico cosa dicevano e cantavano, ma nessuno se ne preoccupava e oggi, a distanza di 20 anni, nessun movimento Nazi mi pare abbia ribaltato il paese a fuoco e fiamme.
    Imho la miglior arma che abbiamo è ignorare, perchè questa gente ha problemi di relazione sociale seri e cerca vetrine. Meglio non dargliele.
  11. Deadly Premonition  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4879121
    Lightside ha scritto:
    Su questo siamo pienamente d'accordo. Ma continuo a pensare che sia un problema di Costituzione. Se la Costituzione dice uan cosa e l'ordinamento giuridico ha poi mille leggi e cavilli che dicono il contrario come si può far rispettare le leggi in maniera coerente? Non si può. E allora è inutile avere un articolo della Costituzione che da piena libertà di espressione e di opinione, occorre intervenire li e specificare quando non è consentito, di modo che nessuna legge possa poi intervenire a dire l'opposto creando un conflitto su cui poi è possibile cavillare per secoli.
    Ad ogni modo, ripeto, chi fa irruzione in Rai sono quei 4 pirla che non valgono di più o di meno di quelli dell'altra parte incappucciati che spaccano vetrine dei McDonald's. Ma finchè la cosa resta così è assolutamente tutto nella norma, fidati. Perchè i 4 pirla ci saranno sempre.
    Per ora veri movimenti totalitari agenti non ce ne sono, ci sono solo chiacchiere. Fionchè resta così non c'è nessuna novità sotto il sole. Negli anni 80 andavo allo Stadio: nella curva dell'Inter c'era il settore riservato agli Skin-Heads e non ti dico cosa dicevano e cantavano, ma nessuno se ne preoccupava e oggi, a distanza di 20 anni, nessun movimento Nazi mi pare abbia ribaltato il paese a fuoco e fiamme.
    Imho la miglior arma che abbiamo è ignorare, perchè questa gente ha problemi di relazione sociale seri e cerca vetrine. Meglio non dargliele.
      Si ma qui è diverso....questa è gente che gira per strada, (girano sempre in branco perchè da soli non si attentano a fare certe cose), vede uno con i capelli lunghi e gli sferra un calcio in bocca (è successo una volta a bologna, ho soccorso un ragazzo a terra perchè 4 nazi lo avevano steso con un anfibiata in bocca)....vi ricordate quel ragazzo di Verona che, credo fosse giugno o cmq primavera, morì picchiato a sangue da 4 nazi ai quali non aveva dato una sigaretta? Ecco, io vorrei sapere cosa ne pensa in merito questa gente. E' giusto morire così? Perchè ci deve essere tanto odio, perchè non possiamo semplicemente limitarci a sbatterci per risolvere i problemi degli altri e i nostri? Perchè deve sempre esserci qualcuno che odia qualcun'altro per i motivi sbagliati?
    SE leggi, questa gente si rifugia dietro al fatto che i media non gli danno libertà di espressione, che sono cose bandite le loro, e dovresti vedere come parlano del revisionismo storico.
    Pensa che in una discussione , si è registrato un tizio per dargli contro e uno di loro gli ha risposto con "e vorrei ricordarti le favolose FOIBE".... accidenti ma è morta della gente innnocente qui...ma come si fa a venerare certe cose?
    Raggiante gestore del Jolly Roger Bay Videogames (finalmente inaugurato, anche online!) ^_^
  12.     Mi trovi su: Homepage #4879128
    Lightside ha scritto:
    Su questo siamo pienamente d'accordo. Ma continuo a pensare che sia un problema di Costituzione. Se la Costituzione dice uan cosa e l'ordinamento giuridico ha poi mille leggi e cavilli che dicono il contrario come si può far rispettare le leggi in maniera coerente? Non si può. E allora è inutile avere un articolo della Costituzione che da piena libertà di espressione e di opinione, occorre intervenire li e specificare quando non è consentito, di modo che nessuna legge possa poi intervenire a dire l'opposto creando un conflitto su cui poi è possibile cavillare per secoli.
    Ad ogni modo, ripeto, chi fa irruzione in Rai sono quei 4 pirla che non valgono di più o di meno di quelli dell'altra parte incappucciati che spaccano vetrine dei McDonald's. Ma finchè la cosa resta così è assolutamente tutto nella norma, fidati. Perchè i 4 pirla ci saranno sempre.
    Per ora veri movimenti totalitari agenti non ce ne sono, ci sono solo chiacchiere. Fionchè resta così non c'è nessuna novità sotto il sole. Negli anni 80 andavo allo Stadio: nella curva dell'Inter c'era il settore riservato agli Skin-Heads e non ti dico cosa dicevano e cantavano, ma nessuno se ne preoccupava e oggi, a distanza di 20 anni, nessun movimento Nazi mi pare abbia ribaltato il paese a fuoco e fiamme.
    Imho la miglior arma che abbiamo è ignorare, perchè questa gente ha problemi di relazione sociale seri e cerca vetrine. Meglio non dargliele.
     
    D'accordissimo sul resto, non sulla revisione della Costituzione però. Perchè sono decenni di leggi intricate a rendere pressochè inutili gli articoli, l'assemblea costituente veniva da 25 anni di guerre e dittature e l'hanno scritta in modo tale da evitare che si ripresentassero gli stessi problemi.

    Basta una legge ordinaria: "In Italia è vietato in alcun modo esprimere pubblicamente la negazione dell'Olocausto, tramite giornali, televisione e altre fonti d'informazioni, internet compreso."
    Semplice e veloce, ma qui si fanno DDL sull'indulto anzichè su queste cose.
  13.     Mi trovi su: Homepage #4879130
    Lightside ha scritto:
    Su questo siamo pienamente d'accordo. Ma continuo a pensare che sia un problema di Costituzione. Se la Costituzione dice uan cosa e l'ordinamento giuridico ha poi mille leggi e cavilli che dicono il contrario come si può far rispettare le leggi in maniera coerente? Non si può. E allora è inutile avere un articolo della Costituzione che da piena libertà di espressione e di opinione, occorre intervenire li e specificare quando non è consentito, di modo che nessuna legge possa poi intervenire a dire l'opposto creando un conflitto su cui poi è possibile cavillare per secoli.
    Ad ogni modo, ripeto, chi fa irruzione in Rai sono quei 4 pirla che non valgono di più o di meno di quelli dell'altra parte incappucciati che spaccano vetrine dei McDonald's. Ma finchè la cosa resta così è assolutamente tutto nella norma, fidati. Perchè i 4 pirla ci saranno sempre.
    Per ora veri movimenti totalitari agenti non ce ne sono, ci sono solo chiacchiere. Fionchè resta così non c'è nessuna novità sotto il sole. Negli anni 80 andavo allo Stadio: nella curva dell'Inter c'era il settore riservato agli Skin-Heads e non ti dico cosa dicevano e cantavano, ma nessuno se ne preoccupava e oggi, a distanza di 20 anni, nessun movimento Nazi mi pare abbia ribaltato il paese a fuoco e fiamme.
    Imho la miglior arma che abbiamo è ignorare, perchè questa gente ha problemi di relazione sociale seri e cerca vetrine. Meglio non dargliele.
     
    D'accordissimo sul resto, non sulla revisione della Costituzione però. Perchè sono decenni di leggi intricate a rendere pressochè inutili gli articoli, l'assemblea costituente veniva da 25 anni di guerre e dittature e l'hanno scritta in modo tale da evitare che si ripresentassero gli stessi problemi.

    Basta una legge ordinaria: "In Italia è vietato in alcun modo esprimere pubblicamente la negazione dell'Olocausto, tramite giornali, televisione e altre fonti d'informazioni, internet compreso."
    Semplice e veloce, ma qui si fanno DDL sull'indulto anzichè su queste cose.
  14.     Mi trovi su: Homepage #4879148
    Della64 ha scritto:

    Si ma qui è diverso....questa è gente che gira per strada, (girano sempre in branco perchè da soli non si attentano a fare certe cose), vede uno con i capelli lunghi e gli sferra un calcio in bocca (è successo una volta a bologna, ho soccorso un ragazzo a terra perchè 4 nazi lo avevano steso con un anfibiata in bocca)....vi ricordate quel ragazzo di Verona che, credo fosse giugno o cmq primavera, morì picchiato a sangue da 4 nazi ai quali non aveva dato una sigaretta?
     

     Si ma in percentuale non sono di più di quelli che uccidono per altri motivi. Insomma, l'omicidio più comune in Italia è l'uxoricidio, che di solito ha moventi passionali, non politici. Lo squilibrato che ammazza qualcun altro ci sarà sempre, indipendentemente dal motivo, e anch'egli cammina per la strada. Non muore una persona al giorno per la scarpata di un filo-nazista. E' quando le percentuali inziano a diventare preoccupanti che allora il problema esiste ed è sociale, come negli anni 70. Cioè, quello non ha tirato una scarpata al ragazzo Veronese perchè è nazi, lo ha fatto perchè è un coglione, cosa diversa. Significa che anche se non fosse stato nazi sarebbe stato un bullo deficente, perchè tali azioni derivano dall'educazione del singolo.
    Anzi, attenzione a "giustificare" sempre azioni barbare archiviandole come razziste o nazi-fasciste perchè chi le ha perpetrate aveva una croce celtica (la maggior parte dei nazi poi sono di un'ignoranza abissale, tanto da fare pure i simboli al contrario), perchè così non solo non si risolve il problema, ma anzi ce lo si butta alle spalle.
    Occorre vedere perchè i ragazzi sentono il bisogno di unirsi socialmente in gruppi estremisti, sia di destra che di sinistra, e perchè diventino poi così violenti e ignoranti. Archiviare tutto con "eh, perchè sono nazisti" è nascondere il problema che ha origini sicuramente sociali.

    Ecco, io vorrei sapere cosa ne pensa in merito questa gente. E' giusto morire così? Perchè ci deve essere tanto odio, perchè non possiamo semplicemente limitarci a sbatterci per risolvere i problemi degli altri e i nostri? Perchè deve sempre esserci qualcuno che odia qualcun'altro per i motivi sbagliati?
       Il punto è che chi persegue una certa filosofìa non vedrà mai i suoi motivi come sbagliati, ti dirà che sei tu che sbagli.
    Anche uno scontro in manifestazione può causare un morto (vedi G8) e non necessariamente per mano di un nazista. Perchè la gente protesta violentemente? Ognuni giustifica sempre la propria violenza inneggiando i suoi diritti e il dire di sentirsi oppresso o impedito. Di solito è gente che è abituata fin troppo bene, perchè se guardi età media e istruzione dei partecipanti alle frange violente è quasi sempre piuttosto medio-alta. Anche perchè l'operaio o il bracciante, quando arriva a casa o la domenica, di tutto ha voglia fuorchè di  buttarsi f arsi prendere a manganellate.

    SE leggi, questa gente si rifugia dietro al fatto che i media non gli danno libertà di espressione, che sono cose bandite le loro, e dovresti vedere come parlano del revisionismo storico.
    Pensa che in una discussione , si è registrato un tizio per dargli contro e uno di loro gli ha risposto con "e vorrei ricordarti le favolose FOIBE".... accidenti ma è morta della gente innnocente qui...ma come si fa a venerare certe cose?
       Nè più nè meno come si venera Satana o la bandiera rossa del comunismo Stalinista. In genere si finisce in frange estremiste quando si hanno principii troppo rigidi e la tolleranza è vista come ipocrita in quanto non è un accettare ma un accettare controvoglia (principio di fondo non del tutto incorretto tra l'altro), e così, pricipio su pricincio si inizia ad irrigidirsi ed infastidirsi davanti a tutto ciò che non si accetta, si perde flessibilità e si acuisce un istinto primordiale sopito come quello di trovarsi a proprio agio solo tra i propri simili, in questo caso rappresentati da chi la pensa come noi.
  15.     Mi trovi su: Homepage #4879157
    James Mc Cloud ha scritto:
    D'accordissimo sul resto, non sulla revisione della Costituzione però. Perchè sono decenni di leggi intricate a rendere pressochè inutili gli articoli, l'assemblea costituente veniva da 25 anni di guerre e dittature e l'hanno scritta in modo tale da evitare che si ripresentassero gli stessi problemi.

    Basta una legge ordinaria: "In Italia è vietato in alcun modo esprimere pubblicamente la negazione dell'Olocausto, tramite giornali, televisione e altre fonti d'informazioni, internet compreso."
    Semplice e veloce, ma qui si fanno DDL sull'indulto anzichè su queste cose.
     E no che non basta, magari!
    Ti faccio un esempio: io grido al nazismo, tu mi denunci e mi trascini in tribunale forte della legge X che dice che inneggiare al fascismo è reato. Arriva il mio avvocato e dice che la Costituzione mi da piena libertà di espressione e di opinione. C'è un vizio di forma ed occorre andare in Cassazione. Ma qualsiasi cosa deciderà la Cassazione è relativa a quella sentenza, perchè la Cassazione non ha l'autorità di legiferare ma solo di "cassare", ossia cancellare, sentenze dando una motivazione. Motivazione che sicuramente crea un precedente ma che non fa legge e di conseguenza il problema resta per la volta successiva. Il giudice potrà decidere in base al precedente ma anche no, a sua discrezione.

    La Costituzione è stata scritta di getto, dopo guerre e imperialismi impulsiva e semplice da capire, ma è troppo vecchia ormai per i tempi, è troppo troppo generica e molti dei suoi articoli cocciano con molte leggi del nostro ordinamento. Dopo è facile dire che uan legge è anticostituzionale.
    Lo dimostra il fatto che il diritto di opinione e di manifestazione del pensiero siano stati presi dal popolo come assoluti, quando invece, non specificandone la costituzione i modi e i luoghi, questi diritti sarebbero limitabilissimi dalla legge quando si ritiene necessario, ma guai a farlo o la gente si butta in piazza a gridare all'anticostituzionalità. Ecco perchè dico che andrebbe revisionata (che non significa riscritta o cambiata, dico solo di specificare meglio alcuni articoli).

  99fosse, nazismo, razismo e tutto il resto

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina