1.     Mi trovi su: Homepage #4880333
    Ogni giorno ricevo una newsletter sulle opportunita' di borse di studio qui negli USA. Inutile dire che la visione di decine di opportunita' ogni giorno puo' lasciare sconvolto una persona abituata alla situazione italiana :DD. In ogni caso, oltre ad essere divise per aree, spesso le scholarship hanno dei requisiti, come quello di appartenere ad una minoranza. Oggi ho ricevuto questa mail, vorrei sapere cosa ne pensate.

    Program Number:   71741
    Title:            Lax Scholarship Fund
    Sponsor:          Bread and Roses Community Fund
    SYNOPSIS:
     The sponsor awards scholarships for the purpose of encouraging gay men
    to obtain additional education, aspire to positions in which they
    contribute to society, be open about their sexual preference, and act
    as role models for other gay men with similar potential.
    Deadline(s):      01/15/2009
    Established Date: 12/19/2002
    Follow-Up Date:   11/01/2009
    Review Date:      11/19/2008
    Contact:          Patrice R. Green, Operations Manager
    Address:          1500 Walnut Street
                     Suite 1305
                     Philadelphia, PA 19102
                     U.S.A.
    E-mail:           patrice@breadrosesfund.org.
     Program URL: http://www.breadrosesfund.org/index.cfm?organization_id=75&section_id=1102&page_id=4519
    Tel:              215-731-1107 x208
    Fax:              215-731-0453
    Deadline Ind:     Receipt
    Deadline Open:    No
    Award Type(s):    Student Scholarship
    Citizenship/Country of Applying Institution:  Any/No Restrictions
    Locations Tenable:    U.S.A. Institution (including U.S. Territories)
    Appl Type(s):     Graduate Student, Undergraduate Student, Minority Individual
    Geo. Restricted:  NO RESTRICTIONS PENNSYLVANIA
    ELIGIBILITY
     Eligible applicants are homosexual men from the five country
    Philadelphia region (Bucks, Chester, Delaware, Montgomery and
    Philadelphia counties) and Camden County attending accredited colleges,
    graduate or professional schools anywhere, or men attending such
    schools within the Philadelphia region.
    FUNDING
     Tuition scholarships are awarded either in the sum of $20,000 (at least one per year) or $5,000 (multiple awards).
  2. 痺れるだろう?  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4880420
    magari è un trucco, per vedere quanto sono allocchi i finocchi.

    ma devi essere residente, vero? altrimenti io un pensierino ce lo farai... non verranno mica a controllare... e anche se vieni colto sul fatto puoi anche parlare di una improvvisa redenzione.
    /!\quello che vive in Cina di Nextgame/!\
    ogni tanto fate una capatina nel mio blog! (sempre che la Cina sblocchi Blogspot... (sic))
    你令一切平凡的事变得新奇 令琐事变成美好的回忆...
  3.     Mi trovi su: Homepage #4880424
    Boh...da gay dichiarato non so se, ricevendo un'offerta simile, accetterei. Sarà anche che fino ad ora non ho mai trovato particolari difficoltà nella carriera universitaria dovute a discriminazioni e simili (anzi...) e che in generale non mi sembra di addentrarmi in un ambito in cui la cosa sia vista come un problema... In ogni caso, l'idea di una borsa di studio "perché sei gay", a naso, non mi ispira granché. Forse forse se specifica per ambiti in cui, effettivamente, un gay può trovare oggettivamente più difficoltà. Che poi, essendo specifica per la regione di Philadelphia, può darsi che lì ci possano essere effettivamente delle comprovate situazioni di disagio e che quindi abbia un senso.
    "Love looks not with the eyes, but with the mind;
    And therefore is wing'd Cupid painted blind." (W. Shakespeare)
  4. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #4882906
    Non mi sembra giusto.
    Imho le borse di studio si devono dare ai più meritevoli, indipendentemente dalla razza, dai gusti sessuali o da altre caratteristiche.
    Già c'è "gente" che straccia le balle perchè si aspetta favori di default visto particolari caratteristiche etniche, se poi spacchiamo il capello in 4 includendo nella lista chi viene pensato da un burocrate alle 7 di mattina, non mi sembra eticamente giusto.
    Imho sarebbe una cosa "all'italiana".
  5. 痺れるだろう?  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4883227
    arcturus85 ha scritto:
    Non mi sembra giusto.
    Imho le borse di studio si devono dare ai più meritevoli, indipendentemente dalla razza, dai gusti sessuali o da altre caratteristiche.
    [...]
       in realtà tutto dipende dalla 'fiducia' riposta nel sistema.
    meritocrazia è una bella parola, premiare i meritevoli: ma 'più meritevoli' è un concetto che ha un senso solo se diamo per buono il presupposto che si parta tutti dallo stesso punto, con le stesse possibilità.
    purtroppo l'idea che si parta svantaggiati in determinate condizioni non è vera sempre, ma statisticamente, diciamo, è provata. suona male dire che se si è donne si nasce svantaggiate, si fa presto a dire tutte fesserie, però statisticamente una donna guadagna meno di un uomo, trova più difficilmente impiego in certi settori, di conseguenza nascono delle iniziative tendenti non a premiare il merito in senso stretto ma a riequilibrare il sistema (io la vedo così, sbaglio?).

    certo l'idea di barattare un po' di informazioni personali in cambio di quattrini per lo studio qui da noi sembra particolarmente uhm, sbagliata? di cattivo gusto? inutile?
    in ogni caso, sempre secondo me, ci sono modi peggiori per buttare i soldi, almeno in questo caso c'è il gusto di 'vedere l'effetto che fa'. (anche se dicendo questo mi rendo conto che nutro verso questa iniziativa lo stesso interesse che ho verso 'a shot at love with tira tequila')
    /!\quello che vive in Cina di Nextgame/!\
    ogni tanto fate una capatina nel mio blog! (sempre che la Cina sblocchi Blogspot... (sic))
    你令一切平凡的事变得新奇 令琐事变成美好的回忆...
  6. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #4883940
    Jiraiya ha scritto:
    in realtà tutto dipende dalla 'fiducia' riposta nel sistema.
    meritocrazia è una bella parola, premiare i meritevoli: ma 'più meritevoli' è un concetto che ha un senso solo se diamo per buono il presupposto che si parta tutti dallo stesso punto, con le stesse possibilità.
    purtroppo l'idea che si parta svantaggiati in determinate condizioni non è vera sempre, ma statisticamente, diciamo, è provata. suona male dire che se si è donne si nasce svantaggiate, si fa presto a dire tutte fesserie, però statisticamente una donna guadagna meno di un uomo, trova più difficilmente impiego in certi settori, di conseguenza nascono delle iniziative tendenti non a premiare il merito in senso stretto ma a riequilibrare il sistema (io la vedo così, sbaglio?).

    certo l'idea di barattare un po' di informazioni personali in cambio di quattrini per lo studio qui da noi sembra particolarmente uhm, sbagliata? di cattivo gusto? inutile?
    in ogni caso, sempre secondo me, ci sono modi peggiori per buttare i soldi, almeno in questo caso c'è il gusto di 'vedere l'effetto che fa'. (anche se dicendo questo mi rendo conto che nutro verso questa iniziativa lo stesso interesse che ho verso 'a shot at love with tira tequila')
     
    Non sbagli, imho.
    Però imho questo quadro è più vicino alla realtà italiana piuttosto che a quella anglosassone-scandinava.
    Come dicevano ad Annozero i prof. discutendo di epistemologia, la perfezione nei criteri selettivi è impossibile in qualsiasi realtà, però ci si può avvicinare se si utilizza il semplice buon-senso.
  7.     Mi trovi su: Homepage #4884167
    arcturus85 ha scritto:
    Non mi sembra giusto.
    Imho le borse di studio si devono dare ai più meritevoli, indipendentemente dalla razza, dai gusti sessuali o da altre caratteristiche.
    Già c'è "gente" che straccia le balle perchè si aspetta favori di default visto particolari caratteristiche etniche, se poi spacchiamo il capello in 4 includendo nella lista chi viene pensato da un burocrate alle 7 di mattina, non mi sembra eticamente giusto.
    Imho sarebbe una cosa "all'italiana".
       Ehm, esciamo dall'Italia? Non si tratta di una borsa di studio "statale". Qui ci sono centinaia di borse di studio mirate istituite da fondazioni. Scelgono i piu' meritevoli in una certa categoria, perche' lo scopo della loro fondazione e' lo sviluppo della categoria stessa.
    Era solo la prima volta che ne vedevo una per gay, e mi chiedevo quali possano essere le reazioni degli appartenenti a quella categoria. O se magari qualcuno potesse fingere per i soldi etc.

    Insomma, leviamo il discorso "non e' giusto" perche' non ha senso ;)
  8.     Mi trovi su: Homepage #4886416
    Vito ha scritto:
    Ehm, esciamo dall'Italia? Non si tratta di una borsa di studio "statale". Qui ci sono centinaia di borse di studio mirate istituite da fondazioni. Scelgono i piu' meritevoli in una certa categoria, perche' lo scopo della loro fondazione e' lo sviluppo della categoria stessa.
    Era solo la prima volta che ne vedevo una per gay, e mi chiedevo quali possano essere le reazioni degli appartenenti a quella categoria. O se magari qualcuno potesse fingere per i soldi etc.

    Insomma, leviamo il discorso "non e' giusto" perche' non ha senso ;)
    Boh, dipende dal perchè onestamente.
    Ti danno una borsa di studio se sei gay perchè?
    Se io fossi gay, non so se accetterei. Sarà che sono italiano e quindi sono sospettoso, ma proprio non capisco.
    Può essere che ritengono magari i gay più portati in un certo campo di studi? se fosse per quel motivo accetterei. Se me la danno perche mi ritengono una sfortunata minoranza invece no, non accetterei mai.
    Co-sa mi suc-ce-de.bzzbzzz....er-ro-re nei mi-ei cir-cui-ti bzzz mi sto in-na-mo-ran-do bzz BzBzzzz... Tostapane elettrico sei quel che fa per meeeeeeeee
    BAZINGAA!!
  9. 痺れるだろう?  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4887301
    Cervantes De Leon ha scritto:
    [...]
    Può essere che ritengono magari i gay più portati in un certo campo di studi? se fosse per quel motivo accetterei. Se me la danno perche mi ritengono una sfortunata minoranza invece no, non accetterei mai.
     ma lo scopo è proprio quello... fare una sorta di 'promozione' ad una categoria ritenuta svantaggiata, in ombra... o quello che vi pare.
    cioè, io trovo davvero nobile il fatto che tu non li accetteresti, ma storicamente trovo abbastanza provato che in materia di quattrini la gente si inventi di tutto. Pur di ricevere soldi, lavoro o chessò io... una pelliccia di annabella di Pavia si inventano di volta in volta mutilati, ciechi, sordomuti, figli di caduti... o con figli a carico, trovano nell'albero genealogico la più piccola traccia di antenati di nazionalità italiana... anche se dovessero risalire ai tempi dell'uomo di neanderthal. Ritengo molto onesto il tuo comportamento, mi augurerei che fosse per tutti o per molti altri così, ma evidentemente non lo è, in buona o in mala fede.

    Quanto all'argomento in questione forse non ha senso pensare che si possa promuovere una visione più serena dell'omosessualità con una borsa di studio, ma con questo o in un altro modo ce n'è sicuramente un certo bisogno, sussiste una certa emergenza sociale (e scusate se qui ritorno all'Italia): viviamo in un paese dove si pensa che aver sdoganato l'omosessualità significhi aver fatto vincere l'isola dei famosi a vladimir luxuria... anatema!
    /!\quello che vive in Cina di Nextgame/!\
    ogni tanto fate una capatina nel mio blog! (sempre che la Cina sblocchi Blogspot... (sic))
    你令一切平凡的事变得新奇 令琐事变成美好的回忆...

  Borse di studio per minoranze

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina