1. primi sempre. per dna.  
        Mi trovi su: Homepage #4888784
    Qualche sera fa, martedì per l'esattezza, la serie televisiva The Shield trasmessa in USA da FX ha raggiunto la propria conclusione. La series finale è giunta dopo 7 stagioni e, contrariamente alla maggior parte degli show televisivi americani (e non) è giunta per scelta e non per motivi di ascolto. Shawn Ryan, l'autore, ha chiuso il cerchio di un racconto che si fa davvero fatica a definire "scaglionato in stagioni". I rimandi da una season all'altra e le concatenazioni di causa-effetto anche a distanza di anni hanno del sorprendente.

    Qui su Next c'era un 3d un tempo anche se poco frequentato. Ho cercato un po' su internet nei vari forum anche se tutto sommato c'è davvero poco di cui discutere. Ovunque se ne parli si sprecano parole di incredulità.

    L'autore è riuscito nell'impresa di concludere la parabola della sua opera nel più amaro e sorprendente dei modi.
    The Shield del resto ha sempre rifiutato le convenzioni. E' sempre stato realtà. Ha segnato grandiosi momenti di televisione mettendo sullo schermo cinismo, disperazione, gli "estremi rimedi" del famoso proverbio e vicoli ciechi dai quali si fugge per entrare in fossi ancora più buio. Era come un vortice o, come qualcuno lo ha definito, "sabbie mobili".

    Grandi momenti di televisione, dicevo. C'erano 3d interi che raccoglievano "quote" dei personaggi, citazioni di Vic - il protagonista - in particolare. Grandi momenti di commozione. La season finale della 5a stagione è diventata celebre, nonchè premiata e tuttora risulta l'episodio di uno show tv con rank più elevato. La 7x12 e la season finale, la 7x13 sono su quella strada. In particolare, mi riferisco a chi segue la serie, la "registrazione" della 7x12 credo sia chiaramente una delle cose più "attese" e più "sconvolgenti" che si siano mai viste. Non è solo questione di sorprendere ma è questione di "saper prendere" lo spettatore. In quella sequenza non c'è niente che lo spettatore non sappia ma è il farla vedere, e la lunga pausa di Vic, è il come è recitata e il come è pronunciata a renderla assolutamente qualcosa che ti rimane dentro. Appena conclusol'episodio, la sono andata a rivedere. E altre volte l'ho rivista. Non ho mai fatto una cosa simile con null'altro prima d'ora.

    Parlando in un'altro forum, spesso parafrasiamo quello che ho dato come titolo a questo 3d. "La fine dell'era dei telefilm belli". Nell'ultimo anno, forse complice anche la famosa querelle degli sceneggiatori, molte serie sono qualitativamente calate. Io personalmente da che ne vedevo una quindicina ora ne vedo 4-5. Prison Break è in "eccedenza narrativa". Lost si è incartato su se stesso. Heroes a molti non sta piacendo, non sembra avere lo smalto delle prime due stagioni. Altre serie hanno addirittura chiuso.
    Saper sorprendere lo spettatore, saperlo fidelizzare, non significa necessariamente inventarsi sempre un cliffangher o un colpo di scena inatteso. Si rischia di "saltare lo squalo". Alle volte basta avere un'idea e saperla trattare, saperla sviluppare e saperla raccontare. E avere attori che "diventano" i personaggi che interpretano.

    Per chi non l'ha mai visto, date un'occhiata. Dal primo episodio. Non stupitevi se tiferete per un criminale, è l'effetto comune a tutti quelli che seguono questa serie. E soprattutto godetevelo, dall'inizio alla fine, non è facile trovare un prodotto così bello per tutto il suo arco temporale.
    I videogiochi sono come le gnocche: una bella grafica te la porti a letto, ma è di un gran gameplay che ti innamori!
  2.     Mi trovi su: Homepage #4890035
    Vista anche io. Coerente fino all'ultimo. Temevo un  happy ending, per fortuna non c'è stato. Non pensavo che vic avrebbe mai confessato tutto davanti a qualcuno che sarebbe sopravvissuto (anche se con lo scopo di salvarsi e saòvare ala moglie), è stata una scena da brividi.

    Mi dispiace sia finita, ma il vortice di cui parli stava diventando gigantesco, tutti i nodi stavano arrivando al pettine. Finale assolutamente degno di tutto questo.

    E vic è stato un personaggio assolutamente straordinario, nè buono nè cattivo, contorto (come lo ha definito Olivia), spietato, ma estremamente umano, nel senso che fa errori, è dotato di pietà (poca), è corruttibile, leale (anche se non può essere leale contemporaneamente verso tutti). Assolutamente straordinario.

    Mi mancherà questa serie. Se tutti i meriti sono dovuti all'autore (oltre a quelli ovvi dell'attore protagonista), sono in intrepida attesa del suo prossimo progetto!
  3. Demotivato dal troppo entusiasmo  
        Mi trovi su: Homepage #4898193
    bonsetter ha scritto:
    "La fine dell'era dei telefilm belli".
     
    Non credo, Sons of Anarchy, scritto e diretto da Kurt Sutter, sceneggiatore proprio di The Shield, merita a pacchi aspettando che (non) arrivi in Italia (causa troppa violenza). Certo devono piacere i motociclisti e l'ambientazione, ed è DAVVERO più violento di TheShield, ma lo stile è simile.

    Tornando a The Shield, l'ultima stagione trasmessa su itaGLIA 1 era la quarta giusto? Perchè vorrei completare la serie in italiano ma in negozio trovo solo la quinta...
  4. primi sempre. per dna.  
        Mi trovi su: Homepage #4898256
    aleZ ha scritto:
    Non credo, Sons of Anarchy, scritto e diretto da Kurt Sutter, sceneggiatore proprio di The Shield, merita a pacchi aspettando che (non) arrivi in Italia (causa troppa violenza). Certo devono piacere i motociclisti e l'ambientazione, ed è DAVVERO più violento di TheShield, ma lo stile è simile.

    Tornando a The Shield, l'ultima stagione trasmessa su itaGLIA 1 era la quarta giusto? Perchè vorrei completare la serie in italiano ma in negozio trovo solo la quinta...
       Sons of Anarchy :O

    L'ho adocchiato da tempo ma per un motivo o l'altro non l'ho mai visto il pilot, ma se mi dici questa premessa lo guardo al più presto :O
    Ciò che ho adorato di The Shield non è comunque la violenza. Quella c'è anche in OZ ad esempio, che a me non piace. E' tutto il contesto e l'equilibrio della morale, la soggettività delle scelte dei personaggi in una sceneggiatura che ne delinea cinismo ed egoismo ma a tratti anche precarietà e coercizione.

    L'ultima trasmessa su Italia 1 mi pare sia stata proprio la quinta, ma potrei sbagliarmi (la quinta comunque è uno dei picchi di The Shield, con un grandioso Forest Whitaker). In italiano c'è anche la sesta ma è stata trasmessa credo da AXN, canale satellitare, oppure dal digitale terrestre.
    I videogiochi sono come le gnocche: una bella grafica te la porti a letto, ma è di un gran gameplay che ti innamori!
  5. farewell  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4898568
    aleZ ha scritto:
    Non credo, Sons of Anarchy, scritto e diretto da Kurt Sutter, sceneggiatore proprio di The Shield, merita a pacchi aspettando che (non) arrivi in Italia (causa troppa violenza). Certo devono piacere i motociclisti e l'ambientazione, ed è DAVVERO più violento di TheShield, ma lo stile è simile.

    Tornando a The Shield, l'ultima stagione trasmessa su itaGLIA 1 era la quarta giusto? Perchè vorrei completare la serie in italiano ma in negozio trovo solo la quinta...
    Grande aleZ, SoA pare davvero bello e mi confermi il tutto. Appena posso do un'occhiata al tutto. :)
  6.     Mi trovi su: Homepage #4898900
    non è vero!
    le serie belle ci sono basta saper cercare...
    sono d'accordo quando dici che i cliffhanger non devono esser forzati,
    un pò meno sugli happy ending.
    Non mi riferisco a "the shield" ovviamente ma un finale deve essere naturale e non forzato e questo vale sia per gli happy ending che per i "sad ending".
    Spesso si forza un finale verso la tristezza perchè o si è rimasti incartati con la storia oppure perchè si vuol far scalpore a tutti i costi.
    Ripeto le serie belle ci sono,una è già stata nominata,un'altro nome l'ho già fatto io in un'altro 3d(pushing dasies)
    se vuoi ne faccio altri due:
    "Black donnellys" ahimè scomparso prematuramente...
    "crash"(che non ho ancora avuto modo di vedere) che è scritto dalla stessa persona del telefilm citato qui sopra nonchè scrittore del film omonimo, quindi...
  7.     Mi trovi su: Homepage #4899548
    Che i telefilm belli non ci siano più questo è tutto da vedere. Gran parte che ne avete citato non li ho visti ma recentemente ho visto la prima serie di Dexter: davvero un gran bel telefilm, mi ha colpito ed affascinato come pochi quel personaggio.
    A Lost darei una chanche in più speriamo che non si perda troppo su se stesso...
    Da come ne avete parlato bene di Shield vorrei quasi quasi vedemerlo dall'inizio ma cacchio, 7 serie sono troppe da vedere e recuperare X(
    <--- Lo Topic (Hitomi Tanaka)
    "Guardate Lorena Bobbit, pensate a suo marito; quale interesse ripone lui nei mondiali, secondo voi? "(Elio e le Storie Tese)
  8. primi sempre. per dna.  
        Mi trovi su: Homepage #4899749
    Spidey ha scritto:
    Che i telefilm belli non ci siano più questo è tutto da vedere. Gran parte che ne avete citato non li ho visti ma recentemente ho visto la prima serie di Dexter: davvero un gran bel telefilm, mi ha colpito ed affascinato come pochi quel personaggio.
    A Lost darei una chanche in più speriamo che non si perda troppo su se stesso...
    Da come ne avete parlato bene di Shield vorrei quasi quasi vedemerlo dall'inizio ma cacchio, 7 serie sono troppe da vedere e recuperare X(
     Recuperalo.
    Ti prometto che non te ne pentirai.
    Sono 7 stagioni è vero ma brevi, una sola mi pare raggiunga 15 episodi, le altre tutte da 10 a 13 episodi.
    I videogiochi sono come le gnocche: una bella grafica te la porti a letto, ma è di un gran gameplay che ti innamori!
  9. Da cosa partirà?  
        Mi trovi su: Homepage #4899890
    ho visto le prime 3 stagioni, molto belle, e ho lì da parecchi mesi ancora la quarta da vedere.

    mi aveva un pò fracassato le palle, cmqe se dite che anche col proseguimento delle stagioni si mantiene su livelli alti una chanche gliela do.
    /!\Il Multipiatta Sanguinario di Next-game/!\
    "Onestamente Meno, mi sei molto simpatico, e ti leggo spesso con piacere, ma qui stai facendo un pò una figura da cioccolataio "
    "la tua crescita è costante, la ps3 ti ha reso un giocatore migliore Meno, ma credo anche un uomo migliore, più sereno."
  10.     Mi trovi su: Homepage #4924181
    bonsetter ha scritto:
    Recuperalo.
    Ti prometto che non te ne pentirai.
    Sono 7 stagioni è vero ma brevi, una sola mi pare raggiunga 15 episodi, le altre tutte da 10 a 13 episodi.
     Dexter l'hai visto?
    <--- Lo Topic (Hitomi Tanaka)
    "Guardate Lorena Bobbit, pensate a suo marito; quale interesse ripone lui nei mondiali, secondo voi? "(Elio e le Storie Tese)
  11. bulletstorm  
        Mi trovi su: Homepage #4927245
    Visto ora.Dannatamente commovente, realistico, sincero.
    Succede tutto ciò che ti aspetti, ma accade dolcemente, quasi come se non te ne accorgessi.
    Vic é un personaggio fenomenale, grandissimo Chiklis, da spettatore mi sono ritrovato ad ondeggiare tra le scelte morali, indeciso da che parte stare.
    Una rappresentazione vera del libero arbitrio e delle conseguenze, ci sussurra sottilmente come ogni cosa abbia di per sua natura sempre due aspetti: Vic rimane l'uomo della scelta e nella sua vita ne compie molte, rimanendo realista, sapendo che ogni cosa ha delle conseguenze...
    La cosa bella é che si tratta di un finale senza morale e per questo vero, come i fatti e le persone che ogni giorno ognuno di noi si trova ad affrontare.
  12.     Mi trovi su: Homepage #5765147
    dusteppe ha scritto:
    Visto ora.Dannatamente commovente, realistico, sincero.
    Succede tutto ciò che ti aspetti, ma accade dolcemente, quasi come se non te ne accorgessi.
    Vic é un personaggio fenomenale, grandissimo Chiklis, da spettatore mi sono ritrovato ad ondeggiare tra le scelte morali, indeciso da che parte stare.
    Una rappresentazione vera del libero arbitrio e delle conseguenze, ci sussurra sottilmente come ogni cosa abbia di per sua natura sempre due aspetti: Vic rimane l'uomo della scelta e nella sua vita ne compie molte, rimanendo realista, sapendo che ogni cosa ha delle conseguenze...
    La cosa bella é che si tratta di un finale senza morale e per questo vero, come i fatti e le persone che ogni giorno ognuno di noi si trova ad affrontare.
     finito anche io ieri.
    serie unica per certe sue caratteristiche. adoro quella telecamera cosi realistica, mobile. adoro la crudezza che tante volte m'ha shockato.
    la penultima puntata /x12, come ha scritto chi ha iniziato il 3d, finisce in un modo sublime. ho rivisto la scena piu volte, cercando di capacitarmi di quanto fosse bravo l'attore.
    è triste il finale. se poi ripenso ai fatti capitati lungo tutta la serie (anche se non ricordo tutto tutto) mi vengono in mente proprio dei fattacci brutti successi esempio:
    morte di lem, poi il nemico armadillo sfregiato da Vic e che si vendica su ronny, il bastardo antwon mitchell

    purtroppo però sono cose che succedono nella realtà, eccome.
    fantastici gli interrogatori di Dutch,tanto imbranato nella vita, quanto bravo a scoprire e incastrare i serial-killer.
    alla fin fine credevo che nel finale avremmo visto piu morti, però bisgona ammettere che quelli ch eabbiam visto sono pesanti!
    la scena piu divertente che ricordo è:
    Vic che sfonda un muretto di legno per prender un fuggitivo!
    "al mio segnale...scatenate l'inferno!" dissi io, davanti alla colazione dell'hotel a 4 stelle di Padova...

  The Shield: la fine di un'era

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina