1.     Mi trovi su: Homepage #4890284
    Effetto crisi: mancano i soldi per mantenerli





    TORINO
    Lo studio veterinario del dottor G., specialista, è in una traversa di un grande corso, Barriera Milano. Due vetrine a livello marciapiede. Una linda sala d'attesa, con i poster, le sedie di plastica e, a fianco, la porta di vetro opaco blu che dà allo studio. L'atmosfera è accogliente, orario dalle 8 alle 20.30. Negli ultimi mesi il dottore è diventato triste. Preoccupato.
    La crisi si fa sentire anche in questi studi dove, una volta, c'era la coda per la tosse del gatto, troppo insistente, o per le ipocondrie del cagnolino di casa, pronto per essere dirottato a esperti del comportamento. Costosi quanto uno psichiatra.

    I medici hanno regole precise. Sono vincolati dal segreto. «Da qualche tempo vengono qui tante persone. Portano i loro animali, non sempre vecchi, non sempre malati. E mi dicono: “Dottore, ci pensi lei... lo sopprima... Noi non possiamo più mantenerlo. Il cibo costa, le sue visite, che sono necessarie, per carità, 35 euro ogni volta, le medicine hanno prezzi altissimi”». Soggetti che non dovrebbero essere affatto abbattuti: «Mi guardano con i loro occhi innocenti, lo so, sono un medico, sembra che sia diventato matto come il dottor Dolittle, sembra capiscano che è stata la loro ultima passeggiata». Il costo di due iniezioni, più il piccolo extra dello «smaltimento», nelle discariche autorizzate. «Io cerco di convincerli a cambiare idea. Qualcuno fa il buonista: «“Io non lo posso tenere. Gli voglio bene ed è per questo che lei lo deve uccidere. Non posso immaginarlo in un canile. Soffrirei troppo, lo avevamo pagato anche caro e poi il cibo. Quello di qualità costa anche 10 euro al giorno, 300 euro al mese. Non ce la facciamo più, è delicato, non tollera altro che il meglio!, mi spiegano. Non sentono ragioni. Vogliono andarsene al più presto, sbrigata l'incombenza, spremuta qualche lacrima ipocrita, con guinzagli e collare da gettare subito. I cani sono lì, al loro fianco. Mi domando cosa possono capire».

    E i padroni? «Alcuni fanno la sceneggiata sino in fondo. Specie le donne. Vogliono tenere una zampa fra le mani sino all’ultimo, inviano Sms a raffica per comunicare a terzi, amanti compresi, la triste notizia. Sono quelle che mi fanno più schifo. Gli uomini no. Mi passano il guinzaglio, bruschi, pagano e se ne vanno, senza voltarsi mai». Il segreto del dottor G.: «Il mio studio non sarà mai il braccio della morte. I cani e i gatti che non rientrano nei protocolli dell'eutanasia, li salvo. Li affido ai canili o a persone di cuore, vincolandoli al segreto, che abitano lontano da Torino. E' una scena penosa, al limite dell’illegalità. Dico ai proprietari che ucciderò il loro animale. Che non prenderò alcuna somma di denaro. Se non lo faccio, altri, fuori lo faranno». I «salvati» seguono curiosi la giornata di lavoro di questo Schindler degli animali domestici, prima di partire per un canile o la casa di persone di cuore.

    Piermario Piga, presidente Anmvi del Piemonte, è solidale con il collega: «Purtroppo, posso confermare che il numero di visite specialistiche per gli animali domestici è in calo. E abbiamo constatato che, mentre il fenomeno dell’abbandono era soprattutto legato alle vacanze, adesso molti cercano di liberarsi dei propri animali perchè non riescono più a mantenerli. E l’aumento di richieste per l’eutanasia, anche in casi dove non va praticata, può essere letto in questa chiave. Ovviamente, i medici procedono solo nel rispetto delle norme deontologiche. Ma è una triste tendenza, da qualche tempo in crescita».

    http://www.lastampa.it

    mah quanta ipocrisia ...questi saranno gli stessi che si vanno ad azzuffare  ai centri commerciali per l ultimo telefonino o tv  al plasma...
    PSN:Vero85
    è solo questione di intendersi, di terminologia. Lei dice “padroni” e io “datori di lavoro”, lei dice “sfruttatori” e io dico “benestanti”, lei dice “morti di fame” e io “classe meno abbiente”. Ma per il resto, la penso esattamente come lei.
  2.     Mi trovi su: #4890286
    sigfrido ha scritto:[url=http://www.lastampa.it][/url]
    mah quanta ipocrisia ...questi saranno gli stessi che si vanno ad azzuffare  ai centri commerciali per l ultimo telefonino o tv  al plasma...
     No. Io non categorizzerei così nessuno.


    Riguardo la storia vorrei complimentarmi con questo veterinario, molti non si porrebbero neanche il problema
  3. annullata dalla tesi...  
        Mi trovi su: Homepage #4890322
    ...sono senza parole!
    ... in questi casi si sarei dalla parte del cane se sbrana il padrone!! ... potrebbe considerarlo cibo di qualità ma scarterebbe il cervello probabilmente!!

    ma come fanno ad esserci persone del genere?? ... le soluzioni ci sono se non si può tenere un animale... basterebbe non essere così "pigri" (e mi limito a questo) dal limitarsi a quella più veloce!

    E per fortuna che qualche veterinario non visceralmente attaccato al denaro e con un po' di cuore ancora c'è...
    ...pata
  4. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #4890555
    Se stanno tanto male perchè non si suicidano dopo averlo affidato ad una persona di cuore senza dirgli nulla?
    Bravi bravi, i soliti ipocriti.
    Pur di non dare un'altra possibilità alla dolce creatura preferiscono mandarlo in una discarica: un po' come le vecchie zitelle con l'eredità "è mio, è tutto mioooooo".

    :DDX(
  5. Il miglior Halo resta ancora Reach. Halo 4 segue la politica del gambero  
        Mi trovi su: Homepage #4890975
    Godot ha scritto:
    Mamma mia che schifo! :X
    Il discorso poi del "cibo di qualità" non ha alcun senso... ma chi ti dice di comprare per forza il cibo costosissimo? Topo Gigio??
      
    MAssimo disprezzo per questa gente.

    Che poi, boo, sarà che io ai miei animali ho sempre dato meno medicine possibile, meno li tocchi meglio stanno. (come noi del resto)
    Cosa costa? Un po' di cibo ogni tanto!?

    Il cane volendo si mangia ANCHE le stesse cose che mangi tu, il gatto non parliamone, con buste da 2 kg ci va avanti per settimane e qualche sardina o pezzetto di carne ogni tanto. Quanto sarà... 20 euro al mese? 40 euro al mese? E tu lo ammazzi per questo?

    A me sembrano cavolate, no, mi spiace non ci credo. Sensazionalismo becero da parte dell'autore enfatizzando troppo.

    Comunque, lode a quelli che fingono e poi li lasciano in vita, anche se resta comunque l'abbandono...
  6. tira una brutta aria...  
        Mi trovi su: Homepage #4891590
    defender ha scritto:
    Mi sta per venire da vomitare.
     quoto....capisco le difficoltà che molti stanno vivendo,ma decidere di sopprimere il proprio animale domestico è una cosa davvero schifosa..
    nella vita fai quel che pensi
    perchè altrimenti potresti trovarti a pensare a quel che fai
    R.I.P. man on the silver mountain
  7. sovrappensiero  
        Mi trovi su: Homepage #4891622
    Non ho parole, so solo che non penserei nemmeno minimamente di far uccidere il mio cane, a costo di mangiare meno anche io pur di tenerlo con me o fare qualche sacrificio in più. Ma scherziamo? Allora se fanno un figlio in più lo uccidono perché non si arriva a fine mese? Mah
    Follow the Leader
  8.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4891706
    la cosa mi sembra talmente assurda che stento a crederci, siete sicuri che nn sia solo il veterinario che vuol farsi un po' di pubblicità?
    smentisco categoricamente ciò che ho appena scritto
    stringimi madre ho molto peccato, ma la vita è un suicidio l'amore un rogo...
    la tua firma fa schifo™
  9. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4891715
    Stronzate, non l'articolo ma le scuse che inventano queste persone, cavolo dar da mangiare ad un cane oggi come oggi costa pochissimo, se davvero una persona ha problemi economici dal non poterlo mantenere una scatoletta di cibo per animali anche la più economica viene 65 centesimi, se gli dai una di quelle al giorno piu gli avanzi del pranzo / cena spendi meno di un euro al giorno e il cane vive felice con te.

    Secondo me sono solo scuse di gente che vuole liberarsene, gente che magari si è scocciata di scendere mattina pomeriggio e sera per fargli fare i bisognini o peggio ancora gente che prende un animale e lo tratta come i bambini trattano un giocattolo, le prime due settimane è bello poi viene accantonato e enssuno ci gioca più e quindi scelgono la via meno faticosa per liberarsene.

    Mah vorrei tanto capire che gli passa per la testa a queste persone, per me il mio cane è come una sorella e non mi è mai passato nemmeno per l'anticamera del cervello di abbandonarla o in qualche modo farle del male.

    Provo tanto tanto schifo e tristezza per queste persone, che si vergognassero.
    ------------------------------------------
    Che diario di sviluppo...

  "Caro dottore sopprima il mio cane"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina