1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4892793
    Secondo il presidente del Consiglio attualmente la Rete «è priva di una regolamentazione internazionale uniforme. Alle Poste ho visto tecnologie d'avanguardia che vogliamo esportare nel mondo: porteremo sul tavolo del G8 una proposta di regolamentazione di internet per tutto il mondo, visto che internet è un forum aperto a tutto il mondo».

    Che vuol dire "regolamentare"? L'italia peserà si e no lo 0,01% sul world wide web.
    Visto che il nostro pase sta andando in vacca è una priorità?
    Mettesse i filtri come i cinesi sulla dorsale.

    Delirio totale, noi ci ridiamo ma chi vuole fare 'ste cose è serio.

    http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=36914&sez=HOME_SCIENZA
    "No gods or kings. Only Man"

    www.retro-gaming.it
  2. Seriously Vintage  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4892867
    njoe ha scritto:
    E chi poteva pensare di mettere un freno alla libertà di espressione su internet se non il leader del partito chiamato "Il popolo della Libertà" ?
     Ah, pungente. x'D

    In ogni caso, anche se presentasse una simile proposta, non credo che sarebbe accolta. Se proprio vuole operare delle restrizioni può sempre farlo con leggi particolari nello stato italiano, magari limitando la libertà di navigazione (blocco di siti specifici) o monitorando le azioni dei naviganti. In alcuni stati (Cuba?) mi pare succeda così.
    Su Guild Wars sono: Natten Som Legger [Es]
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4893063
    Mi sfugge ancora il significato della parola "regolamentare"

    No perchè se si riferisce a pirateria, pedofilia, antiterrorismo e frodi, i governi di tutto il mondo già lo fanno da prima che lui capisse il significato della parola internet (sicuramente pure meglio di noi).

    Credo si riferisca di più alla legge antiblog, perchè il paese è piccolo e la gente mormora, o a youtube, perchè gli frega due minuti in bassa risoluzione alle sue emittenti.

    E' affascinante. Come se io pretendessi di modificare il sole e la pioggia sui miei dieci metri quadri di giardino.
    "No gods or kings. Only Man"

    www.retro-gaming.it
  4.     Mi trovi su: Homepage #4893205
    Mi immagino gia' come intenda regolamentare il Web. Cosi' come quest'estate ha fatto il diavolo a quattro contro le intercettazioni (spacciandola come esigenza degli italiani, ma era solo sua) perche' era stato beccato dai magistrati di Napoli si dice con telefonate piu' che imbarazzanti (salvo poi dimenticarsi di tutto una volta distrutte), e voleva abolire praticamente tutte le intercettazioni, cosi' ora si sara' rotto del fatto che i vari Grillo, Ricca e Di Pietro rompano le balle con successo online, è infastidito dal successo di youtube che sottrae filmati e spazio a mediaset, ne approfittera' per proporre un bel filtro preventivo verso i siti che lo denigrano e lo infastidiscono. Tanto la sua sfattaciaggine nel spacciare per "il popolo bue lo vuole" i cazzi suoi non ha limiti, e ha anche un discreto successo in questo paese di telelobotomizzati. Pertanto, sebbene manco sappia cosa sia internet, vorra' eliminare tutti questi aspetti facendosi ridere in faccia da Obama e compagnia bella. Guarda caso Grillo ha preso casa in Svizzera per "mettere le mani avanti" e salvare il blog.
  5. primi sempre. per dna.  
        Mi trovi su: Homepage #4893432
    tengolapalla ha scritto:
    Tanto la sua sfattaciaggine nel spacciare per "il popolo bue lo vuole" i cazzi suoi non ha limiti, e ha anche un discreto successo in questo paese di telelobotomizzati.
     Non è sfacciataggine e non è spacciare, ha ragione: il popolo lo vuole. Perlomeno, 6 italiani su 10 vogliono che lui faccia quel che gli pare. La democrazia consente anche di scegliere di annullare la democrazia e se lui è al governo è perchè gli italiani lo hanno scelto. Meglio fare dei sacrifici e tentare di andar via dall'Italia secondo me, qui le cose non sono cambiate quando potevano, figuriamoci se cambieranno mai.
    I videogiochi sono come le gnocche: una bella grafica te la porti a letto, ma è di un gran gameplay che ti innamori!
  6.     Mi trovi su: Homepage #4893622
    bonsetter ha scritto:
    Non è sfacciataggine e non è spacciare, ha ragione: il popolo lo vuole. Perlomeno, 6 italiani su 10 vogliono che lui faccia quel che gli pare. La democrazia consente anche di scegliere di annullare la democrazia e se lui è al governo è perchè gli italiani lo hanno scelto. Meglio fare dei sacrifici e tentare di andar via dall'Italia secondo me, qui le cose non sono cambiate quando potevano, figuriamoci se cambieranno mai.
     Quoto con grande tristezza...Ma grande...
    Una catena è forte quanto il suo anello più debole
    codice wii: 1310 3964 1466 8615 mario kart: 1547 5327 6792 mario strikers: 021602 987561
    SSBB: 2793 2066 4623 add me!
  7. Il miglior Halo resta ancora Reach. Halo 4 segue la politica del gambero  
        Mi trovi su: Homepage #4893771
    bonsetter ha scritto:
    Non è sfacciataggine e non è spacciare, ha ragione: il popolo lo vuole. Perlomeno, 6 italiani su 10 vogliono che lui faccia quel che gli pare. La democrazia consente anche di scegliere di annullare la democrazia e se lui è al governo è perchè gli italiani lo hanno scelto. Meglio fare dei sacrifici e tentare di andar via dall'Italia secondo me, qui le cose non sono cambiate quando potevano, figuriamoci se cambieranno mai.
     
    Democrazia è anche accettare che una maggioranza, diversa da quella di cui si fa parte, governi. Anzi, imho è soprattutto questo. Son bravi tutti a fare i democratici avendo stravinto le elezioni. In Inghilterra ci sono stati governi lunghissimi, io dico che democraticamente parlando è stata più dura (quindi meritevole) mantenere un atteggiamento civile e rispettoso per chi era minoranza che per chi era al governo.


    Riguardo la regolamentazione di internet, beh senza particolari è difficile dire si/no. Detta così può essere tutto e niente. Da un lato è vero che fra immondizia e criminalità fai un buon 70% della rete, quindi, VOLENDO, da ripulire c'è parecchio. Dall'altro al solito l'esperienza dimostra che meno si legifera su certe cose e meglio è (o almeno lo dimostra a ME).
    IMHO tutto nasce dalla storiella di "certi" Blog (almeno per Silvio, il mondo magari pensa anche a terrorismo, pirateria, commercio e marketing). Tempo che anche la politica italiana tutta (cavaliere compreso) impari a muoversi anche su quel terreno e molti spettri spariranno, imho.

    C'è stato un tempo in cui la Verità era in TV. Ora pian piano molti credono si sia spostata su internet. Sfatato anche quel mito, prese le sonore cantonate e delusioni che inevitabilmente si prenderanno, si valuterà anche la rete per quel che in realtà è.
  8. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #4893822
    D' altronde per un dittatore è la prima cosa da fare nel 21° secolo... ricordando le sue testuali parole di qualche anno fa (dopo essersi chiesto perchè gli italiani bruciassero il loro voto con i partiti piccoli del centro destra):

    "Se Forza Italia avesse il 51% in parlamento, si governerebbe meglio". 

    Grazie... :-\

    Bellissimo... questi sono i geni che ci governano.

    Brutti scherzi. E proprio internet ha giocato anche un brutto scherzo al Berlusconi premier. Sempre ai tempi del suo secondo governo. Nel 2001 palazzo Chigi decise di mettere in rete sul sito del governo le biografie dei ministri tradotte in inglese. Un compito che fu svolto 'meccanicamente' con programmi di traduzione automatica disponibili su internet. Il risultato fu esilarante, a partire dal ministro Letizia Moratti, anglicizzata in Joy Moratti. C'era poi il maestro del ministro Buttiglione, il professor Augusto Del Noce, diventato "August Of The Walnut". Lucio Stanca, che insegnava alla Bocconi, si scoprì docente all'università "Mouthfuls". E Antonio Marzano venne declassato a "ordinary professor", che non vuol dire esattamente professore ordinario, ma professore dozzinale, mediocre. Infine due chicche. L'allora ministro dell'Ambiente, Altero Matteoli, divenne 'minister of the Atmosphere', ministro dell'Atmosfera e Paolo Bonaiuti, nella traduzione automatica diventò 'megaphone of the president Berlusconi and Italy Force', ovvero il megafono del presidente Berlusconi e del battaglione Italia".
  9.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4893889
    Drone ha scritto:


    Delirio totale, noi ci ridiamo ma chi vuole fare 'ste cose è serio.

    http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=36914&sez=HOME_SCIENZA
     
    Apparte che gli avranno riso in faccia come al solito, il problema è che potrebbero attuare una cosa del genere solo per l'Italia. Una legge Levi bella inasprita, ed è l'ennesimo passo verso il regime (che non vuol dire fascismo), non più morbido come ora ma mano a mano sempre più opprimente.
    Fino a che non ci accorgeremo più di nulla.
    "A un’altra vita".

    Bangkok
  10.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4894079
    Jeff ha scritto:
    Apparte che gli avranno riso in faccia come al solito, il problema è che potrebbero attuare una cosa del genere solo per l'Italia. Una legge Levi bella inasprita, ed è l'ennesimo passo verso il regime (che non vuol dire fascismo), non più morbido come ora ma mano a mano sempre più opprimente.
    Fino a che non ci accorgeremo più di nulla.
    Già, anche perchè riccardo fanco levi è sottopanza di prodi quindi mi pare evidente che la volontà di tappare la bocca al web è super partes.

    Oggi ho firmato in uno stand dell' IDV contro il lodo alfano. Non serve ad una ceppa ma è sicuramente liberatorio.

    Mi sono ritrovato a pensare che la profonda crisi economica a cui stiamo andando incontro butterà una marea di famiglie sul lastrico ma forse è il modo più rapido per spremere il brufolo. La gente deve essere incazzata per prendere decisioni.

    Gli italiani c'hanno tre mani: con una si fanno le pippe davanti alle veline, con l'altra tengono stretta la giocata del superenalotto, con la terza tengono il telecomando per le partite di calcio.
    "No gods or kings. Only Man"

    www.retro-gaming.it
  11. primi sempre. per dna.  
        Mi trovi su: Homepage #4894180
    Atlas ha scritto:
    Democrazia è anche accettare che una maggioranza, diversa da quella di cui si fa parte, governi. Anzi, imho è soprattutto questo. Son bravi tutti a fare i democratici avendo stravinto le elezioni. In Inghilterra ci sono stati governi lunghissimi, io dico che democraticamente parlando è stata più dura (quindi meritevole) mantenere un atteggiamento civile e rispettoso per chi era minoranza che per chi era al governo.


    Riguardo la regolamentazione di internet, beh senza particolari è difficile dire si/no. Detta così può essere tutto e niente. Da un lato è vero che fra immondizia e criminalità fai un buon 70% della rete, quindi, VOLENDO, da ripulire c'è parecchio. Dall'altro al solito l'esperienza dimostra che meno si legifera su certe cose e meglio è (o almeno lo dimostra a ME).
    IMHO tutto nasce dalla storiella di "certi" Blog (almeno per Silvio, il mondo magari pensa anche a terrorismo, pirateria, commercio e marketing). Tempo che anche la politica italiana tutta (cavaliere compreso) impari a muoversi anche su quel terreno e molti spettri spariranno, imho.

    C'è stato un tempo in cui la Verità era in TV. Ora pian piano molti credono si sia spostata su internet. Sfatato anche quel mito, prese le sonore cantonate e delusioni che inevitabilmente si prenderanno, si valuterà anche la rete per quel che in realtà è.
     1- E' democratico che le persone votino per chi preferiscono, anche che votino per chi sceglie di fare leggi antidemocratiche. Democratico è anche, se non soprattutto, fare opposizione a scelte antidemocratiche o cercare di andar via da un paese non più pienamente democratico come è, oggettivamente, l'Italia.

    2- Per quanto riguarda internet, c'è poco da girarci intorno.
    Se la regolamentazione significa combattere l'illegalità (ma sarebbe un po' ironico considerando chi ne parla :DD ) allora ok. Se significa combattere la libertà di espressione, tornare al punto 1...
    I videogiochi sono come le gnocche: una bella grafica te la porti a letto, ma è di un gran gameplay che ti innamori!

  Il cavaliere vuole regolamentare il web

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina