1. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #4897037
    Non so se sia giusto aprire un topic su un gioco di cui si e' parlato e parlato,perdipiu' uscito da piu' di un'anno.Ma ci sono delle cose che,durante la mia prima sessione di due ore di gioco (divisa equamente tra singolo e online),mi hanno fatto riflettere.Sara' forse perche' vengo dall'aver completato,proprio oggi,CoD 5,gioco dello stesso genere ma calato in un contesto storico differente ?

    La cosa che mi ha fatto riflettere e' proprio il diverso approccio alla guerra,dettato ovviamente dal periodo storico,che si ha nei due giochi.Giocando a Cod 5 sentivo la guerra,la puzza della trincea,il dover cercare munizioni perche' ero a corto,il dover ricaricare il fucile ogni colpo o l'aver solo 5 proiettili da cecchino nel caricatore.Il tutto senza l'ausilio di mezzi tecnologici quali visori notturni,silenziatori o mirini laser.Viceversa nel 4,per quanto affrontare le battaglie con molti avversari sia impegnativo,non ho avuto mai la sensazione di "essere in pericolo",di dover mirare bene per uccidere il nemico con un colpo solo,di essere accerchiato.Basta mirare il laser sul bersaglio e sparare,la guerra giocattolo in pratica.Un laser game.

    Con questo non voglio denigrare il gioco della Infinity Ward,bellissimo,che sicuramente mi regalera' una moltitudine di ore di divertimento,ma dico solo che fare la guerra in questo modo,e' decisamente meno arduo che affrontare le trincee di Berlino o stare acquattati nella giungla di Okinawa !
  2.     Mi trovi su: Homepage #4897045
    alexspooky ha scritto:
    Non so se sia giusto aprire un topic su un gioco di cui si e' parlato e parlato,perdipiu' uscito da piu' di un'anno.Ma ci sono delle cose che,durante la mia prima sessione di due ore di gioco (divisa equamente tra singolo e online),mi hanno fatto riflettere.Sara' forse perche' vengo dall'aver completato,proprio oggi,CoD 5,gioco dello stesso genere ma calato in un contesto storico differente ?

    La cosa che mi ha fatto riflettere e' proprio il diverso approccio alla guerra,dettato ovviamente dal periodo storico,che si ha nei due giochi.Giocando a Cod 5 sentivo la guerra,la puzza della trincea,il dover cercare munizioni perche' ero a corto,il dover ricaricare il fucile ogni colpo o l'aver solo 5 proiettili da cecchino nel caricatore.Il tutto senza l'ausilio di mezzi tecnologici quali visori notturni,silenziatori o mirini laser.Viceversa nel 4,per quanto affrontare le battaglie con molti avversari sia impegnativo,non ho avuto mai la sensazione di "essere in pericolo",di dover mirare bene per uccidere il nemico con un colpo solo,di essere accerchiato.Basta mirare il laser sul bersaglio e sparare,la guerra giocattolo in pratica.Un laser game.

    Con questo non voglio denigrare il gioco della Infinity Ward,bellissimo,che sicuramente mi regalera' una moltitudine di ore di divertimento,ma dico solo che fare la guerra in questo modo,e' decisamente meno arduo che affrontare le trincee di Berlino o stare acquattati nella giungla di Okinawa !
     
    sì ok, ma anche quando mio zio ha cominciato a fare il gommista 50 anni fa usava martello e scalpello per togliere i cerchi dalle ruote..

    si chiama modern warfare mica per nulla.. senza quelle armi sarebbe stato quasi ridicolo, non pensi?
    In cerca di appassionati di Boardgames a Milano Sud, contattatemi!!
  3. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4897054
    alexspooky ha scritto:
    Non so se sia giusto aprire un topic su un gioco di cui si e' parlato e parlato,perdipiu' uscito da piu' di un'anno.Ma ci sono delle cose che,durante la mia prima sessione di due ore di gioco (divisa equamente tra singolo e online),mi hanno fatto riflettere.Sara' forse perche' vengo dall'aver completato,proprio oggi,CoD 5,gioco dello stesso genere ma calato in un contesto storico differente ?

    La cosa che mi ha fatto riflettere e' proprio il diverso approccio alla guerra,dettato ovviamente dal periodo storico,che si ha nei due giochi.Giocando a Cod 5 sentivo la guerra,la puzza della trincea,il dover cercare munizioni perche' ero a corto,il dover ricaricare il fucile ogni colpo o l'aver solo 5 proiettili da cecchino nel caricatore.Il tutto senza l'ausilio di mezzi tecnologici quali visori notturni,silenziatori o mirini laser.Viceversa nel 4,per quanto affrontare le battaglie con molti avversari sia impegnativo,non ho avuto mai la sensazione di "essere in pericolo",di dover mirare bene per uccidere il nemico con un colpo solo,di essere accerchiato.Basta mirare il laser sul bersaglio e sparare,la guerra giocattolo in pratica.Un laser game.

    Con questo non voglio denigrare il gioco della Infinity Ward,bellissimo,che sicuramente mi regalera' una moltitudine di ore di divertimento,ma dico solo che fare la guerra in questo modo,e' decisamente meno arduo che affrontare le trincee di Berlino o stare acquattati nella giungla di Okinawa !
      Invece la mano di Infinity Ward su COD4 si vede eccome, a prescindere dal dato storico delle guerre raccontate, in COD4 mi sembra davvero di stare in guerra in prima persona. Scondo me è la qualità del prodotto finale me lo fà preferire a distanza di ben un anno dall'ultimo COD5.
  4.     Mi trovi su: Homepage #4897058
    alexspooky ha scritto:
    Non so se sia giusto aprire un topic su un gioco di cui si e' parlato e parlato,perdipiu' uscito da piu' di un'anno.Ma ci sono delle cose che,durante la mia prima sessione di due ore di gioco (divisa equamente tra singolo e online),mi hanno fatto riflettere.Sara' forse perche' vengo dall'aver completato,proprio oggi,CoD 5,gioco dello stesso genere ma calato in un contesto storico differente ?

    La cosa che mi ha fatto riflettere e' proprio il diverso approccio alla guerra,dettato ovviamente dal periodo storico,che si ha nei due giochi.Giocando a Cod 5 sentivo la guerra,la puzza della trincea,il dover cercare munizioni perche' ero a corto,il dover ricaricare il fucile ogni colpo o l'aver solo 5 proiettili da cecchino nel caricatore.Il tutto senza l'ausilio di mezzi tecnologici quali visori notturni,silenziatori o mirini laser.Viceversa nel 4,per quanto affrontare le battaglie con molti avversari sia impegnativo,non ho avuto mai la sensazione di "essere in pericolo",di dover mirare bene per uccidere il nemico con un colpo solo,di essere accerchiato.Basta mirare il laser sul bersaglio e sparare,la guerra giocattolo in pratica.Un laser game.

    Con questo non voglio denigrare il gioco della Infinity Ward,bellissimo,che sicuramente mi regalera' una moltitudine di ore di divertimento,ma dico solo che fare la guerra in questo modo,e' decisamente meno arduo che affrontare le trincee di Berlino o stare acquattati nella giungla di Okinawa !
     
    Capito, ma siamo in due contesti storici totalmente diversi... poi insomma guerra giocattolo... non credo che i nostri compatrioti soldati in Afghanistan pensino la stessa cosa.
  5. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4897074
    Meshuggah 81 ha scritto:
    il 4 in single mi ha lasciato poco e nulla. ma non mi sembrava un laser game, andando avanti poi vedrai che di difficoltà ne incontrerai parecchie.
    il 5 lo devo ancora provare.
    sul versante multiplayer, preferisco il 4 per bilanciamento armi, mappe e assenza di mezzi.
      A quando una mega partitona?:\
  6. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #4897254
    Meshuggah 81 ha scritto:
    appena riesco a staccarmi da left for dead (e non è facile)
    ci gioco sempre volentieri a modern warfare, e credo che lo farò fino all' uscita di modern warfare 2 :D
    di tempo quindi ne abbiamo parecchio!
     bhè allora aggiungetemi tra gli amici xhcè di cod5 nn ne voglio saper niente..appena mi stacco da fallout3 rispolvero il capolavoro infinity war!
  7. Waiting for Mass Effect 3  
        Mi trovi su: Homepage #4898345
    alexspooky ha scritto:
    Non so se sia giusto aprire un topic su un gioco di cui si e' parlato e parlato,perdipiu' uscito da piu' di un'anno.Ma ci sono delle cose che,durante la mia prima sessione di due ore di gioco (divisa equamente tra singolo e online),mi hanno fatto riflettere.Sara' forse perche' vengo dall'aver completato,proprio oggi,CoD 5,gioco dello stesso genere ma calato in un contesto storico differente ?

    La cosa che mi ha fatto riflettere e' proprio il diverso approccio alla guerra,dettato ovviamente dal periodo storico,che si ha nei due giochi.Giocando a Cod 5 sentivo la guerra,la puzza della trincea,il dover cercare munizioni perche' ero a corto,il dover ricaricare il fucile ogni colpo o l'aver solo 5 proiettili da cecchino nel caricatore.Il tutto senza l'ausilio di mezzi tecnologici quali visori notturni,silenziatori o mirini laser.Viceversa nel 4,per quanto affrontare le battaglie con molti avversari sia impegnativo,non ho avuto mai la sensazione di "essere in pericolo",di dover mirare bene per uccidere il nemico con un colpo solo,di essere accerchiato.Basta mirare il laser sul bersaglio e sparare,la guerra giocattolo in pratica.Un laser game.

    Con questo non voglio denigrare il gioco della Infinity Ward,bellissimo,che sicuramente mi regalera' una moltitudine di ore di divertimento,ma dico solo che fare la guerra in questo modo,e' decisamente meno arduo che affrontare le trincee di Berlino o stare acquattati nella giungla di Okinawa !
    Ho finito cod 4 a livello veterano 2 settimane fa, credimi che a questo livello di difficoltà di camice ne sudi a valanga, ma a valanga proprio. :D
    Credo sia una delle esperienze più difficili che io abbia mai affrontato in ambito videoludico, dannatamente difficile, ma allo stesso tempo dannatamente appagante.
    Waiting for Xbox720 and PS4 e la lista dei Semper Fidelis si allunga...
    come disse Clint Eastwood "le opinioni sono come le palle. Ognuno ha le sue".
  8. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4898346
    Meshuggah 81 ha scritto:
    appena riesco a staccarmi da left for dead (e non è facile)
    ci gioco sempre volentieri a modern warfare, e credo che lo farò fino all' uscita di modern warfare 2 :D
    di tempo quindi ne abbiamo parecchio!
      Ok malefico.. tanto in lista amici non mi scappi!! :->
  9. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4898347
    raziel86 ha scritto:
    Personalmente CoD 4 è stata una ventata d'aria fresca. Ormai ne ho giocati a bizzeffe di fps sulla seconda guerra mondiale che mi sembrano tutti uguali alla fine. Non ho provato CoD 5, ma credo che per quest'anno passo.
      E fai bene, soprattutto al portafogli.. ;)
  10. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #4898379
    fashion ha scritto:
    Ho finito cod 4 a livello veterano 2 settimane fa, credimi che a questo livello di difficoltà di camice ne sudi a valanga, ma a valanga proprio. :D
    Credo sia una delle esperienze più difficili che io abbia mai affrontato in ambito videoludico, dannatamente difficile, ma allo stesso tempo dannatamente appagante.
     

    forse mi sono espresso male,se e' cosi' me ne scuso.

    NON HO DETTO CHE IL GIOCO E' FACILE

    Ho solo riflettuto sul fatto che la guerra combattuta in Cod 4,una guerra moderna combattute con armi automatiche,mirini laser,fucili di precisione con 15 colpi nel caricatore etc,e' sicuramente uno scenario bellico piu' facile da affrontare (del resto e' lo specchio dei tempi),rispetto a quanto possa essere stato combattere una battaglia assediato nelle trincee di Berlino o nella giungla di Peleliu con armi che si inceppano,senza supporti tecnologici e con il solo istinto del soldato a guidare la mira.

    Per questo ho detto che,PER ME,vincere una battaglia in quelle condizioni (che da persona che vive nel 2008 considero estreme) e' risultato essere notevolmente piu' appagante rispetto a vincerne una,sempre con difficolta',in uno scenario moderno dove il soldato interpretato nel gioco gode di tutti i vantaggi della moderna industria della guerra.

    Non e' un discorso sul gioco quindi,e' un discorso sui due diversi scenari bellici e su come questi appaghino il giocatore una volta completati.
  11.     Mi trovi su: Homepage #4898616
    alexspooky ha scritto:

    Non e' un discorso sul gioco quindi,e' un discorso sui due diversi scenari bellici e su come questi appaghino il giocatore una volta completati.
      
    Questione di evoluzione. Prima era "un onore" sacrificare se stessi per il proprio paese (cosa sottolineata più volte nella campagna russa di World at War), mentre in COD4 ci si muova al grido di "spicciamoci prima che ci rimettiamo il popò".

    L'evoluzione della guerra reale che va a braccietto con l'evoluzione videoludica del genere.

    PS: Il tuo discorso sta comunque a testimoniare l'ignoranza di chi afferma che COD5 è una skin del 4... :rolleyes:


    PPS: Ca**o che non trovo due minuti per farti compagnia nella coop zombie! Periodo di cacca...
  12.     Mi trovi su: Homepage #4898622
    alexspooky ha scritto:
    forse mi sono espresso male,se e' cosi' me ne scuso.

    NON HO DETTO CHE IL GIOCO E' FACILE

    Ho solo riflettuto sul fatto che la guerra combattuta in Cod 4,una guerra moderna combattute con armi automatiche,mirini laser,fucili di precisione con 15 colpi nel caricatore etc,e' sicuramente uno scenario bellico piu' facile da affrontare (del resto e' lo specchio dei tempi),rispetto a quanto possa essere stato combattere una battaglia assediato nelle trincee di Berlino o nella giungla di Peleliu con armi che si inceppano,senza supporti tecnologici e con il solo istinto del soldato a guidare la mira.

    Per questo ho detto che,PER ME,vincere una battaglia in quelle condizioni (che da persona che vive nel 2008 considero estreme) e' risultato essere notevolmente piu' appagante rispetto a vincerne una,sempre con difficolta',in uno scenario moderno dove il soldato interpretato nel gioco gode di tutti i vantaggi della moderna industria della guerra.

    Non e' un discorso sul gioco quindi,e' un discorso sui due diversi scenari bellici e su come questi appaghino il giocatore una volta completati.
     Non saprei... Alcune battaglie di COD4 in Medio Oriente mi sono sembrate decisamente dure, faticose, "sudate". Non ho trovato questo minore appagamento dovuto alla modernità dello scenario e delle attrezzature. Anzi...il gioco mi sembra che in più occasioni renda benissimo l'idea di una quasi inutilità di ammenicoli tecnologici vari quando si è tra vicoli o boschi con nemici nascosti ovunque e pronti a tutto: da questo punto di vista il gioco mi è sembrato molto...tragico e umano. A differenza di altri titoli sulla guerra moderna (vedi GRAW) dove, invece, ci si sente quasi dei robot.
    "Love looks not with the eyes, but with the mind;
    And therefore is wing'd Cupid painted blind." (W. Shakespeare)

  Call of duty 4 : Una guerra facile ?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina