1.     Mi trovi su: Homepage #4900614
    "I videogiochi rappresentano la punta di diamante dei nuovi media. Videogiochi che sono ancora vittima di un ingiusto pregiudizio culturale. Un pregiudizio che viene alimentato dalla scarsa conoscenza del fenomeno e dall'assenza di consapevolezza"

    Tali parole non sono state dette da uno di noi in un qualche topic del forum, ma bensì...tenetevi forte...da un Ministro della Repubblica!  E nello specifico il Ministro della Gioventù Giorgia Meloni, come riportato da questo articoletto del Corriere, che, tra l'altro, cita pure un intervento dell'Osservatore Romano a difesa dei videogiochi. E' soltanto un giorno in cui il mondo ha deciso di girare alla rovescia, oppure un buon inizio? Ai posteri l'ardua sentenza... :)
    "Love looks not with the eyes, but with the mind;
    And therefore is wing'd Cupid painted blind." (W. Shakespeare)
  2.     Mi trovi su: Homepage #4900620
    Maximus ha scritto:
    "I videogiochi rappresentano la punta di diamante dei nuovi media. Videogiochi che sono ancora vittima di un ingiusto pregiudizio culturale. Un pregiudizio che viene alimentato dalla scarsa conoscenza del fenomeno e dall'assenza di consapevolezza"

    Tali parole non sono state dette da uno di noi in un qualche topic del forum, ma bensì...tenetevi forte...da un Ministro della Repubblica!  E nello specifico il Ministro della Gioventù Giorgia Meloni, come riportato da questo articoletto del Corriere, che, tra l'altro, cita pure un intervento dell'Osservatore Romano a difesa dei videogiochi. E' soltanto un giorno in cui il mondo ha deciso di girare alla rovescia, oppure un buon inizio? Ai posteri l'ardua sentenza... :)
      Sono senza parole :berto:
  3. bulle  
        Mi trovi su: Homepage #4900621
    si, spunto apprezzabile, ma tra la massa l'idea del videogiocatore è sempre la stessa, ossia lo sfigato che si spappola il cervello su "quei giochini". il videogioco non è ancora ritenuto una forma d'arte (a torto) come potrebbe esserlo il cinema (con le dovute e inevitabili differenze), ma come sempre è stato, ossia un hobby molto costoso che fa incazzare i genitori (quando sei piccolo), la moglie ecc ecc. specie in un paese come il nostro che sui pregiudizi ci campa.
    per schitarrate a guitar hero WT, RockBand 2 e altro... xboxlive: c bobo78
  4. Videospiel macht frei  
        Mi trovi su: Homepage #4900793
    Già il solo concetto di "ministero della gioventù" mi infastidisce. A che cosa serve, oltre a magnare un sacco dei nostri soldi?

    Poi conoscendo la cricca, sono dell'idea che questa ministra sia imparentata con qualche produttore-distributore-commerciante di videogiochi.

    Infine spero che, sempre la solita cricca, non voglia far andare in auge i videogiochi per poi infarcirli di pubblicità e di spot elettorali.

    Disgustorama.
    Tra Half-Life e Haunting Ground, mi tengo Haunting Ground senza pensarci un secondo / Chi pensa di sapere tutto, o anche solo qualcosa, su Silent Hill clicchi qui / Io li boicotto, voi fate un po' come volete / NEXT EVIL Guida per i nuovi utenti / Zeru dignità / Xbox Live: MyauTheReal Playstation Network: MyauTheReal
  5. farewell  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4900842
    Mdk7 ha scritto:
    L'ha detto al Gameland lo scorso weekend.  ;)
    Questo spiega tutto. Mi credevo io.

    Ragazzi l'idea del videogioco come uno stupido passatempo davanti a cui parcheggiare i bambini e qualche disadattato è ancora molto radicato. Anche fra i giovani, eh. Sicuramente rispetto al passato è molto più sdoganato (basta vedere le cifre che muove il mercato), ma ancora mi sento dire "ancora con quei giochini lì?" "dai, ma pensa alle cose serie!"... sentita ieri da una di 23 anni. X(
  6. Estinto  
        Mi trovi su: Homepage #4920132
    Kit Fisto ha scritto:
    Questo spiega tutto. Mi credevo io.

    Ragazzi l'idea del videogioco come uno stupido passatempo davanti a cui parcheggiare i bambini e qualche disadattato è ancora molto radicato. Anche fra i giovani, eh. Sicuramente rispetto al passato è molto più sdoganato (basta vedere le cifre che muove il mercato), ma ancora mi sento dire "ancora con quei giochini lì?" "dai, ma pensa alle cose serie!"... sentita ieri da una di 23 anni. X(
     Pensa un po' cosa dicono a me.
    /!\ Il Terrificante Fossile di outcast.it /!\ E sono pure "Tribolo" autore di enigmi sulla Settimana Enigmistica.
    Se guardi le stelle e basta, sei solo a metà del guado. Se le ascolti anche, arrivi dall'altra parte. Ex curatore col MiniGeo di http://www.videogame.it/forum/t/337579/editoriale-father-son-punti-di-vista.html http://next.videogame.it/e3-2010/87963/ http://next.videogame.it/gamescom-2010/90316/ http://www.videogame.it/netportal-ipho/99540/netportal-filebrowser.htm Grazie AlexBi, Fogman e Fotone!!!
  7. Il miglior Halo resta ancora Reach. Halo 4 segue la politica del gambero  
        Mi trovi su: Homepage #4920140
    Maximus ha scritto:
    "I videogiochi rappresentano la punta di diamante dei nuovi media. Videogiochi che sono ancora vittima di un ingiusto pregiudizio culturale. Un pregiudizio che viene alimentato dalla scarsa conoscenza del fenomeno e dall'assenza di consapevolezza"

    Tali parole non sono state dette da uno di noi in un qualche topic del forum, ma bensì...tenetevi forte...da un Ministro della Repubblica!  E nello specifico il Ministro della Gioventù Giorgia Meloni, come riportato da questo articoletto del Corriere, che, tra l'altro, cita pure un intervento dell'Osservatore Romano a difesa dei videogiochi. E' soltanto un giorno in cui il mondo ha deciso di girare alla rovescia, oppure un buon inizio? Ai posteri l'ardua sentenza... :)
      
    :O

    Gran cosa aver messo dei ministri under 40, decisamente. La Carlucci aveva iniziato una qualche apertura, anche se moderata, la Meloni prosegue.
    Ora il top sarebbe stanziare un po' di fondi (basta poco) per dare finalmente l'avvio a un'industria videoludica anche in Italia. Cacchio, un mercato da quasi un miliardo di euro in crescita nell'anno della crisi!


    @Myau: se in Italia ha ancora senso un Ministro delle pari opportunità, nel Paese più vecchio d'Europa allora ha ancora più senso un Ministro della Gioventù.
  8.     Mi trovi su: Homepage #4920228
    Atlas ha scritto:
    Gran cosa aver messo dei ministri under 40, decisamente. La Carlucci aveva iniziato una qualche apertura, anche se moderata, la Meloni prosegue. 
       Sì va beh, cerchiamo di essere obiettivi, su :) 
    Quando un ministro va ad un convegno di lattai, dice che produciamo così tanto latte che bisogna valutare il fatto di non importarne, usare le nostre stesse risorse, etc.
    Quando va ad un convegno con i paesi esteri da cui il latte lo importiamo, dice che quei tali paesi esteri sono fondamentali per noi, li ringrazia etc.
    Questo qui è andato ad una fiera/convegno/festa di paese sui videogiochi e ha fatto questa uscita, ma è evidente che non gliene può fregare meno.
     

    Ora il top sarebbe stanziare un po' di fondi (basta poco) per dare finalmente l'avvio a un'industria videoludica anche in Italia. Cacchio, un mercato da quasi un miliardo di euro in crescita nell'anno della crisi! 
       Nessuno è disposto a prendersi un rischio simile, molto discutibile poi il "basta poco" :P

    G.
    "Wrong" is one of those concepts that depends on witnesses.
  9. Il miglior Halo resta ancora Reach. Halo 4 segue la politica del gambero  
        Mi trovi su: Homepage #4920298
    gahn ha scritto:
    Nessuno è disposto a prendersi un rischio simile, molto discutibile poi il "basta poco" :P

    G.
       
    Non sono daccordo. Non siamo il Canada, non siamo il Giappone, UK, Francia o USA. Da noi se levi Milestone c'è quasi il nulla. Qualche team legato a publisher esteri, minore, e che se va bene lavora su console portatili, con profitti che ignoro.
    Io dico che basterebbe per cominciare una cifra a zero singolo. 30, 50 milioni di euro per finanziare un'attività che come mercato sfiora il miliardo mi pare sia fattibile. Il tutto col vincolo di spartirli fra un numero LIMITATO di soggetti, altrimenti si rischia di "regalare" un PC a ogni pseudo sedicente team. Individui 3-5 soggetti ben DISTINTI e separati e gli affidi quei soldi, ma NON in contanti (siamo in Italia :-> ) in mezzi e stipendi. Gli metti a fianco un "tutor" che controlla il lavoro e vedi come va. Ne buttiamo tanti di soldi, per cifre così piccole credo neppure si possa parlare di "rischio".

      Sì va beh, cerchiamo di essere obiettivi, su :) 
    Quando un ministro va ad un convegno di lattai, dice che produciamo così tanto latte che bisogna valutare il fatto di non importarne, usare le nostre stesse risorse, etc.
    Quando va ad un convegno con i paesi esteri da cui il latte lo importiamo, dice che quei tali paesi esteri sono fondamentali per noi, li ringrazia etc.
    Questo qui è andato ad una fiera/convegno/festa di paese sui videogiochi e ha fatto questa uscita, ma è evidente che non gliene può fregare meno.
      
    Qui ti quoto. Euforia dettata dal concetto di "politico che non ha preconcetti sul videogame".

    Ammetterai però che non si sente spesso e che di rado la politica che conta ha partecipato a manifestazioni videoludiche.

    Dai fammi illudere! :DD
  10.     Mi trovi su: Homepage #4920352
    Atlas ha scritto:
    Non sono daccordo. Non siamo il Canada, non siamo il Giappone, UK, Francia o USA. Da noi se levi Milestone c'è quasi il nulla.

    Appunto per quello dico che è un rischio che non si accetta. Oddio, non fraintendere la parola "rischio", eh. So bene che buttiamo via così tanti soldi che alcune cifre cambierebbero poco (il caso del sito italia.it mi pare emblematico).
    Anzi, ti dirò che secondo me basterebbero molto meno di 30 milioni di euro, io dico che basterebbero 1 o 2 milioni, ma in mano alle persone giuste.
    E sto considerando tutto, compresa la fase di marketing, localizzazione e tutto il resto, non solo il concept design e lo sviluppo vero e proprio.
    Il punto è che tutti però (in parte anche giustamente) si dicono:"E se va male? Soldi buttati."
    Inoltre ti ricordo che ora non c'è nulla, ma anni fa (una ventina, credo) qualche software house c'era e non ha fatto una bella fine (Simulmondo?), neppure quando i costi di sviluppo erano sensibilmente inferiori. Quindi anche la storia non è esattamente dalla nostra parte.


    Dai fammi illudere! :DD


    Va beh, te lo concedo. Vai in pace, figliolo :DD

    G.
    "Wrong" is one of those concepts that depends on witnesses.
  11.     Mi trovi su: Homepage #4920387
    Kit Fisto ha scritto:
    Questo spiega tutto. Mi credevo io.

    Ragazzi l'idea del videogioco come uno stupido passatempo davanti a cui parcheggiare i bambini e qualche disadattato è ancora molto radicato. Anche fra i giovani, eh. Sicuramente rispetto al passato è molto più sdoganato (basta vedere le cifre che muove il mercato), ma ancora mi sento dire "ancora con quei giochini lì?" "dai, ma pensa alle cose serie!"... sentita ieri da una di 23 anni. X(
     Purtroppo il videogioco, viene considerato da chi non gioca roba da bambini. 
    Con gli ovvi limiti di tempo dovuti dal lavoro, ho mantenuto inalterata nel tempo la stessa passione che avevo per i videogiochi e qui nasce il problema, ormai mi sono stancato di sentirmi dire che alla mia età non dovrei più giocare e tutti quelle frasi che sicuramente chi ha superato ormai almeno 20 anni si sente ripetere da parenti o amici che lo considerano solo tempo perso.
  12. Il miglior Halo resta ancora Reach. Halo 4 segue la politica del gambero  
        Mi trovi su: Homepage #4920398
    gahn ha scritto:
    Appunto per quello dico che è un rischio che non si accetta. Oddio, non fraintendere la parola "rischio", eh. So bene che buttiamo via così tanti soldi che alcune cifre cambierebbero poco (il caso del sito italia.it mi pare emblematico).
    Anzi, ti dirò che secondo me basterebbero molto meno di 30 milioni di euro, io dico che basterebbero 1 o 2 milioni, ma in mano alle persone giuste.
    E sto considerando tutto, compresa la fase di marketing, localizzazione e tutto il resto, non solo il concept design e lo sviluppo vero e proprio.
    Il punto è che tutti però (in parte anche giustamente) si dicono:"E se va male? Soldi buttati."
    Inoltre ti ricordo che ora non c'è nulla, ma anni fa (una ventina, credo) qualche software house c'era e non ha fatto una bella fine (Simulmondo?), neppure quando i costi di sviluppo erano sensibilmente inferiori. Quindi anche la storia non è esattamente dalla nostra parte.
       
    20 anni fa???
    Dai si parla di videogames non di archeologia. :|3

    1 o 2, se vuoi fare qualcosa di buono, oggi servono a nulla. Considera che ci manca un'industria videoludica vera e propria, quindi i fondi di partenza sono prossimi allo zero, se non arriva qualche grosso imprenditore che "ci crede" o non ci mette la mano lo stato, non si va da nessuna parte.
    Oggi, all'Italia per partire servirebbero un paio di progetti ad alto budget IMHO e promossi in modo CAPILLARE. I soldi servono anche a quello. Se non fai pubblicità puoi pure tirar fuori Shenmue ma non vai da nessuna parte.
    Con un paio di progetti di grosso calibro intanto ti fai notare, ti fai una reputazione, ti fai piacere dai videogiocatori, perchè è da lì imho che devi partire se vuoi crescere. Puntare subito al casual imho non paga.

    Al riguardo vedrei bene la creazione di un reparto Mediaset Games, che Myau probabilmente rabbrividisce al sol pensiero. Ha liquidità, una bella fetta del mercato pubblicitario e qualche contatto con l'estero, tutto quello che serve per far bene. Di altri grossi nomi italici interessati e potenzialmente produttivi in tal senso non mi viene in mente nulla.
    Del resto anche Sky inizia a interessarsi ai games.

  "I videogiochi sono ancora vittima di un ingiusto pregiudizio"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina