1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4903254
    Era col figlio.A rai 2 hanno detto che č in condizioni preoccupanti.Codice 3.:( :mad:

    Un modenese di 44 anni č stato aggredito nelle vicinanze dello stadio Dall'Ara di Bologna
    Un gruppo di sostenitori rossoblů voleva rubargli la sciarpa che aveva al collo
    Bologna, ferito tifoso juventino
    Colpito alla testa con dei sassi
    BOLOGNA - Un sostenitore della Juventus, un modenese di 44 anni, č stato portato in ospedale dopo essere stato colpito alla testa nelle vicinanze dello stadio Dall'Ara di Bologna.

    Secondo una prima ricostruzione, l'uomo stava percorrendo a piedi via della Certosa per raggiungere la propria auto quando alcuni sostenitori del Bologna hanno cercato di strappargli la sciarpa bianconera che portava al collo. Ne č nato un tafferuglio e lo juventino č stato colpito al capo da una o due pietre. Il tutto sotto gli occhi del figlio.

    L'uomo č stato soccorso dalla Polizia municipale che ha poi fatto intervenire il 118 per il trasporto al 'Maggiore'


    http://www.repubblica.it/2008/10/sezioni/sport/calcio/serie_a/tifoso-ferito/tifoso-ferito/tifoso-ferito.html


    :muhehe:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  2.     Mi trovi su: Homepage #4903255
    [QUOTE]Originally posted by GLOBO
    [B]Era col figlio.A rai 2 hanno detto che č in condizioni preoccupanti.Codice 3.:( :mad:

    Un modenese di 44 anni č stato aggredito nelle vicinanze dello stadio Dall'Ara di Bologna
    Un gruppo di sostenitori rossoblů voleva rubargli la sciarpa che aveva al collo
    Bologna, ferito tifoso juventino
    Colpito alla testa con dei sassi
    BOLOGNA - Un sostenitore della Juventus, un modenese di 44 anni, č stato portato in ospedale dopo essere stato colpito alla testa nelle vicinanze dello stadio Dall'Ara di Bologna.

    Secondo una prima ricostruzione, l'uomo stava percorrendo a piedi via della Certosa per raggiungere la propria auto quando alcuni sostenitori del Bologna hanno cercato di strappargli la sciarpa bianconera che portava al collo. Ne č nato un tafferuglio e lo juventino č stato colpito al capo da una o due pietre. Il tutto sotto gli occhi del figlio.

    L'uomo č stato soccorso dalla Polizia municipale che ha poi fatto intervenire il 118 per il trasporto al 'Maggiore'




    http://www.repubblica.it/2008/10/sezioni/sport/calcio/serie_a/tifoso-ferito/tifoso-ferito/tifoso-ferito.html

    non ho parole, bestie schifose:mad:
  3.     Mi trovi su: Homepage #4903257
    sono riusciti a rovinare una famiglia.
    L'ho sempre detto che ad oggi non porterei MAI allo stadio mio figlio.....

    Ha 1000 volte ragione Carea nel vergognarsi, se si rapporta la sua esperienza a Monaco con queste vigliaccate italiane.

    Spero tanto che il tifoso si riprenda e che il figlio dimentichi in fretta.

    :(
  4.     Mi trovi su: Homepage #4903259
    Ho letto ora sul sito della gazzetta che quei tifosi volevano togliere la sciarpa dal collo del figlio dell'uomo il quale per difenderlo si č preso delle sassate.

    Guardate non ho parole.:cry: :cry:
    [url=http://userbarmaker.com/][/url]
    [url=http://userbarmaker.com/][img]http://img100.imageshack.us/img100/
  5. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4903261
    E' scandaloso il quasi totale silenzio dei media.
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  6. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4903262
    "Mio padre a terra nel sangue
    mentre mi prendevano a calci"

    Chiedevo aiuto ma ci insultavano perchč avevo la sciarpa della Juveť
    EMANUELE RIGHI
    BOLOGNA
    G.M. ha 15 anni. E’ seduto su un seggiolino di formica nella sala d’attesa del reparto di rianimazione dell’ospedale Maggiore di Bologna. Una porta a vetri che si apre solo dall’interno, e dopo aver suonato un campanello, č il fossato che lo divide dal padre tenuto in coma farmacologico e in prognosi riservata: č stato colpito da un pugno con una pietra in pieno volto. La colpa: tifare Juventus a Bologna.

    Che cosa č successo?
    ŤMancavano pochi minuti alla fine della partita e con mio padre e un nostro amico abbiamo deciso di uscire dal settore distinti del Dall’Ara. Dovevamo tornare a Modena, dove viviamo, e volevamo evitare il traffico. Mentre uscivamo, un uomo, sulla trentina, mi ha detto di levarmi la sciarpa della Juve: “Ti conviene farlo”ť.

    E tu?
    ŤGli ho mostrato due dita per ricordargli il risultato. Lui ha preso il telefonino dicendomi che me l’avrebbe fatta pagare. E’ come se avesse voluto avvisare qualcunoť.

    Poi che cosa avete fatto?
    ŤAbbiamo percorso la strada che fiancheggia lo stadio Dall’Ara per tornare all’auto. Ci siamo immessi in una strada poco illuminata assieme a tante altre personeť.

    Tutto normale quindi?
    ŤNo, perché continuavano tutti a offendermi. Vedevano la sciarpa e me ne dicevano di tutti i colori. Io rispondevo a tono, ma non pensavo potesse succedere quello che č successo appena siamo entrati in quella strada. Mi hanno strappato la sciarpa da dietro mentre altri mi davano dei buffetti sulla faccia minacciandomiť.

    Come hanno reagito tuo padre e il vostro amico?
    ŤIl mio amico era bloccato dalla paura, mentre mio padre si č messo in mezzo per difendermi. Quando mi hanno strappato la sciarpa tutto č precipitato in un attimo: una persona si č avvicinata a mio padre e lo ha colpito al volto con una pietra. Lui č stramazzato a terra, immobileť.

    Che cosa hai fatto?
    ŤNon ho capito piů nulla. Mio padre era per terra, sanguinava. Mi sono chinato su di lui, cercavo di parlargli e attorno a me la gente continuava a offenderci. Mentre ero chino su di lui ho preso anche dei calci da quelli che passavanoť.

    Nessuno si č fermato per aiutarvi?
    ŤSembravano degli animali. Mio padre era privo di sensi, io urlavo e attorno a me la gente ci insultavať.

    Poi che cosa č successo?
    ŤSono passati circa venti minuti, poi ho deciso di lasciare mio padre lě per terra, con il mio amico sconvolto a vegliarlo, e di correre a chiedere l’intervento di una pattuglia. Solo una persona in quei momenti mi abbracciava e mi ripeteva di stare calmo. Uno sconosciuto che poi č sparitoť.

    Dove hai passato la notte?
    ŤDue poliziotti sono venuti a prelevare in ospedale me e il mio amico. Ci hanno fatto vedere fotografie e filmati fino alle 5 del mattino. Speravano che riuscissimo a riconoscere i responsabili del pestaggio. Credo che abbiano dei sospetti su qualcuno. Il mio amico ricorda bene la faccia di chi ha colpito mio padreť.

    Come sta tuo padre?
    ŤOggi sciolgono la prognosi. Non č in pericolo di vitať.

    Cos’č per te il calcio?
    ŤEra un sogno. L’attesa per poter vedere la Juventus a Bologna č stata emozionante. Ho sempre pensato a uno stadio pieno di famiglie. Quello che č accaduto, per colpa di quei vigliacchi, mi fa chiedere di chiudere gli stadi. Le partite si giochino senza pubblico: chi vuole, se la guardi in tv. Le mie passioni sono la Juve e le ragazze. Avevo la sciarpa bianconera appesa al muro di camera mia. Me l’hanno hanno rubata, ora se la possono tenere. Mi interessa soltanto che mio padre guarisca. Ha rischiato di morire e ancora non riesco a capire perchéť.

    http://www.lastampa.it/sport/cmsSezioni/calcio/200810articoli/17422girata.asp

    :mad:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  7.     Mi trovi su: Homepage #4903263
    Originally posted by GLOBO
    Cos’č per te il calcio?
    ŤEra un sogno. L’attesa per poter vedere la Juventus a Bologna č stata emozionante. Ho sempre pensato a uno stadio pieno di famiglie. Quello che č accaduto, per colpa di quei vigliacchi, mi fa chiedere di chiudere gli stadi. Le partite si giochino senza pubblico: chi vuole, se la guardi in tv. Le mie passioni sono la Juve e le ragazze. Avevo la sciarpa bianconera appesa al muro di camera mia. Me l’hanno hanno rubata, ora se la possono tenere. Mi interessa soltanto che mio padre guarisca. Ha rischiato di morire e ancora non riesco a capire perchéť.

    http://www.lastampa.it/sport/cmsSezioni/calcio/200810articoli/17422girata.asp

    :mad:



    Ha ragione da vendere :(
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4903265
    nn ho parole:(
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  9. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4903267
    Nessun provvedimento e' stato preso in merito all'aggressione subita da un tifoso bianconero dopo Bologna-Juventus. Il Casms "ha preso atto della precisa ricostruzione dei fatti fornita dal Questore e dello stato delle indagini, che ha evidenziato anche aspetti non direttamente riconducibili al momento sportivo". Pur stigmatizzando l'episodio, che non si e' verificato nell'area dello stadio, "ha sollecitato il massimo rigore nell'applicazione delle misure previste dalla normativa di settore, compresi i provvedimenti amministrativi, nei confronti dei responsabili

    http://forum.sky.it/post1553941.html

    :mad:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  10. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #4903268
    Tifoso Juve ferito, due indagati
    Individuati ultras Bologna che colpirono l'uomo con una pietra
    (ANSA) - BOLOGNA, 28 NOV - Indagati due ultras del Bologna per l'aggressione a un tifoso juventino, Massimo De Vita, gravemente ferito il 29 ottobre a Bologna. I due, appartenenti all'area ex Mods, gruppo che si ispirava all'estrema destra, formalmente sciolto anni fa, sono stati individuati dalla Digos dopo i riconoscimenti disposti dal pm Lucia Musti. L'accusa, tentato omicidio con l'aggravante dei motivi abbietti e futili. La vittima, un modenese di 44 anni, colpito da una pietra, fini' in ospedale in coma.

    http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/calcio/news/2008-11-28_128292587.html
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Tifoso della Juve ferito gravemente

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina