1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4903925
    Questo filmato č andato in Onda su Rete4 nella Trasmissione condotta da Emilio Fede "Sipario"





    Questa la vera realtŕ:
    [youtube]msUbNl0NEa8&[/youtube]


    :rolleyes: :rolleyes:
    Quando lo mandano sul satellite? che sarebbe ora:asd:
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4903926
    La visione d’insieme č suggestiva, obbligatorio togliere l’audio, perň. Un campo di Venezia, Ss. Giovanni e Paolo, di notte, con le luci che si riverberano e tutto il resto. Una cartolina notturna in video, ancora piů suggestiva quando la telecamera, sempre a inquadratura fissa, si sposta sul ponte e inquadra Calle Lunga Giacinto Gallina. Pietre d’Istria, rosso veneziano e il verde di un’edicola. Potrebbero tranquillamente essere delle immagini girate da un turista che piazza lě la videocamera per poi mostrare le immagini agli amici, ritornati a casa. Ma c’č l’audio, dicevamo, ahimč. Fosse quello autentico, si sentirebbe il silenzio di Venezia, pochi passi, sciabordio, l’eco di qualche motore di motoscafo. Invece c’č una voce che commenta, che pare proprio essere stata aggiunta in un secondo momento. Una voce che non dice di quale luogo si tratti, che ignora il fatto di essere di fronte all’entrata dell’ospedale, che sembra non sapere nulla della cittŕ. Dice solo che le notti veneziane sono a rischio, che i tizi che passano dentro l’inquadratura sono potenziali spacciatori. Poi la telecamera si sposta sopra al ponte e inquadra la calle. La voce parla di un’illuminazione messa di recente (ma esiste da decenni) dopo alcune aggressioni avvenute proprio lě, fa diventare potenziale delinquente un signore che rientra a casa, attribuisce un forse artefatto vociare fuori campo come proveniente da una discoteca o un bar, del tutto inesistenti in quella zona - non c’č nessuna discoteca a Venezia - e raggiunge il suo apice quando all’orizzonte appaiono due ombre e la voce fuori campo, impaurita, chiede al cameraman di fermare lě. Questo “servizio giornalistico” č andato in onda sabato 11 ottobre su Sipario Tg4 e la voce fuori campo č quella del suo direttore, Emilio Fede. Verrebbe da definire questa sua ennesima performance nel modo che si merita, ma di quello, speriamo, si occuperŕ il sindaco Massimo Cacciari, di difendere la dignitŕ della cittŕ piů tranquilla e sicura d’Italia. Ci penserŕ lui a esprimere l’indignazione di tutti quei veneziani che, incappati su quelle immagini - e quel commento, soprattutto - sono saltati dalla poltrona. Purtroppo, non stupisce piů questo modo di fare “informazione”. Bisogna mantenere alto il livello di paura, vera, reale, da infondere a dosi massicce al telespettatore cittadino. Evidentemente non basta piů la cronaca urlata, sbandierata ad arte, quella che riempie i nostri tg a qualunque ora, e che ha trasformato sguardi e coscienze, al punto che percepiamo ormai il nostro paese come una sorta di immenso Bronx diffuso,dove anche i campi e le calli di Venezia devono necessariamente diventare zone off limits, anche se non lo sono, né lo sono mai state. Guardato con la giusta dose di buon senso, il “servizio” di Fede diventa suo malgrado una chiave di lettura di quest’epoca in Italia: spacciata in un modo, percepita in un altro. Un’epoca vittima del business politico della paura, da diffondere ovunque, in ogni modo possibile.

    Fonte

    --------------
    Il Comune sporge querela contro il servizio di Fede su "Sipario Notte". Il vicesindaco: "Si danneggia la cittŕ dicendo incommensurabili sciocchezze"

    "Bisogna iniziare a dare un segnale. Bisogna opporsi a questo tipo di giornalismo e difendere il buon nome della cittŕ". Queste le parole del vice sindaco, Michele Vianello, intervenuto oggi ad una conferenza stampa a Ca' Farsetti, assieme al consigliere comunale Piero Rosa Salva, durante la quale č stato proiettato il servizio andato in onda lo scorso 11 ottobre su "Sipario Notte" - nuovo programma di Emilio Fede su Rete 4 - in cui Venezia, ed in particolare la zona dell'Ospedale civile e della Scuola elementare Giacinto Gallina, č stata presentata come luogo di spaccio di droga a rischio sicurezza.

    Questa volta, infatti, i veneziani proprio non ci stanno: sono moltissime le e-mail di cittadini indignati pervenute al Comune nelle ultime due settimane e oltre 100 i messaggi di protesta su YouTube riferiti allo spezzone del servizio, che, peraltro, ha registrato giŕ 7 mila accessi (a riprova della "pubblicitŕ" che il rotocalco televisivo č riuscito a crearsi); č giŕ partita, inoltre, una raccolta firme spontanea di "liberi cittadini indignati", che chiede all'Amministrazione di tutelare sotto ogni forma giuridica l'immagine di Venezia. Il Comune ha allora deciso di intervenire proprio a nome dei suoi cittadini e perché, per dirla con le parole del vicesindaco, "bisogna smetterla di dire sciocchezze. E questa č una sciocchezza incommensurabile. Chi conosce la cittŕ - ha spiegato Vianello, che peraltro abita nella zona incriminata - sa bene che l'area di San Giovanni e Paolo non č affatto pericolosa, e che in generale Venezia č tra le cittŕ piů tranquille d'Italia, dal punto di vista della criminalitŕ. Per fortuna, la zona filmata č ancora vissuta, ci sono bar, ci sono persone sedute a bere una bibita, se non fosse cosě significherebbe davvero che Venezia č morta".

    Ecco allora le misure che l'Amministrazione intende adottare contro quello che Vianello non ha esitato a definire un "servizio demenziale e un esempio di pessimo giornalismo": innanzi tutto lunedě il Comune darŕ l'incarico all'Avvocatura civica di verificare gli estremi per sporgere querela e chiedere i danni arrecati all'immagine della cittŕ. In secondo luogo, presenterŕ un esposto all'Ordine dei Giornalisti. Infine, il filmato in questione sarŕ messo on-line sulla homepage del sito dell'Amministrazione www.comune.venezia.it e verrŕ aperto un forum per dar modo a tutti di rendersi conto di cosa č stato mandato in onda su un'emittente nazionale che raggiunge milioni di telespettatori e di giudicare che tipo di informazione viene data.
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4903928
    Originally posted by digital_boy84
    ma come sta messa la gente che si guarda sto programma?
    cioč un cretino che commenta e dice czzt sulla gente normale che cammina x strada...eccolo! lo spacciatore! entra dove non dovrebbe! :asd:


    forse sotto casa sua č cosě:asd: :asd:
  4. Roma non deve essere capitale  
        Mi trovi su: Homepage #4903930
    Originally posted by antosalgio
    č troppo poco, marte č il suo habitat naturale

    :cool:
    Se si vuole dare un senso alla propria vita, non occorre pensare di diventare dei grandi, ma si deve partire dal fare ogni giorno un qualcosa di piccolo all'interno del proprio micromondo.
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4903932
    <<.shhh...sento dei passi....un killer?? un maniaco??....ecco prende dalla tasca un'arma affilata e luccicante...sarŕ sicuramente il suo arnese per commettere gli omicidi...FERMA Lě...guarda cosa fa...si...la infila i una serratura...sta cercando di forzare una porta che nn dovrebbe esserci lŕ...chissŕ cosa farŕ...brivido!!!>>:asd:



    ma che xxxxxxxx di servizio č??:asd: :asd: :asd:
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4903933
    ŤMeno Fede, piů fiducia. Venezia č una cittŕ sicurať.
    E' questo il nuovo tormentone di calle Giacinto Gallina. Il luogo del misfatto, quello che secondo Emilio Fede, direttore del Tg 4 e della trasmissione Sipario, sarebbe crocevia di spaccio ed altre attivitŕ criminose, si ribella.

    L'ironia in questo caso č l'arma migliore, cosě gli abitanti ed i commercianti della zona hanno stampato addirittura un adesivo per esprimere il loro dissenso. Lo slogan ed il divieto con l'immagine solarizzata di Fede non lasciano dubbi: il direttore del Tg 4 non č piů il benvenuto. ŤL'idea dell'adesivo č venuta a me ed al mio amico Marco Lachinť, racconta Massimo Lancerotti titolare dell'omonima ferramenta. ŤCi siamo autotassati, ed insieme ad Emanuele Farisato, un vero mago del computer, lo abbiamo realizzato. Tremila esemplari che noi negozianti della zona regaliamo ai clienti. Lo vogliono tutti, sta letteralmente andando a ruba.

    Non ci siamo Fermati all'adesivo. Abbiamo anche creato un apposita pagina internet: www.fede.beavecio.com, per far vedere al mondo quanto si possa arrivare in basso. Questo tipo di giornalismo sottolinea Lancerotti scredita la professione. La cronaca di tutti i giorni ci fa vedere quale sia la vera violenza. C'č bisogno di inventarne? Conosco la zona, ci lavoro da una vita. Lo stesso si puň dire per Marco, il suo negozio di antiquariato č qui da sempreť. Lungo calle Giacinto Gallina Lancerotti e Lachin non sono gli unici ad aver manifestato sdegno contro la puntata veneziana della trasmissione Sipario.

    In molti hanno raccolto firme, circa cinquecento. ŤE' stata indignazione spontaneať, conferma Piero Rosa Salva. Ma la collera dei residenti non si placa firmando una petizione. Qualcuno ha chiamato Striscia la Notizia. Il tg satirico perň non si č fatto vedere, in compenso venerdě scorso sono arrivate Le Iene. L'inviato della trasmissione di Italia Uno ha intervistato a lungo negozianti e cittadini per smascherare l'inganno.

    Non appena avranno sentito Emilio Fede ha detto ai suoi intervistati il giornalista delle Iene, manderanno in onda la puntato. Forse giŕ questa sera.
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4903935
    ne ha parlato anche le iene stasera:asd:
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4903937
  9.     Mi trovi su: Homepage #4903938
    "eccolo... PASSEGGIA CON UN CANE!" :shocked:
    solo perchč non ci sono auto che rendono "viva" la cittŕ di notte sono tutti delinquenti in pratica?
    :asd:
    [SIZE=1,8]"Mentre legge i resoconti dei problemi che s’agitano all’estero, se è un buon cittadino conservatore, con un linguaggio indo-europeo, ringrazierà una divinità ebraica di averlo fatto al cento per cento americano." (Studio dell'uomo, Ralph L
  10. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4927160
    Alla fine hanno avuto ragione i manifestanti. Emilio ...
    (L. M.) Alla fine hanno avuto ragione i manifestanti. Emilio Fede non è arrivato al Lido, nonostante gli organizzatori lo avessero confermato fino a ieri pomeriggio, bloccato da una "febbre diplomatica" dell'ultimo minuto. Il giornalista aveva annunciato anche domenica pomeriggio, ospite della trasmissione televisiva "Quelli che il calcio", che sarebbe arrivato in laguna per ricevere la Gondola d'oro dal sindaco Massimo Cacciari, una dichiarazione che ha alimentato nuove tensioni e innescato altre polemiche. Il forfait del direttore del Tg4 non ha comunque fermato la mobilitazione di protesta dei veneziani. Una cinquantina di persone, nonostante vento e pioggia, si sono date appuntamento in Piazzale Santa Maria Elisabetta per protestare contro la decisione di assegnare il Leone d'oro alla comunicazione al popolare giornalista di Mediaset. Da qui il corteo ha raggiunto un Palazzo del cinema blindatissimo da carabinieri e polizia accorsi in forze per paura di disordini. La Sileno Candelaresi Editore srl ha comunque fatto sapere che recapiterà il Leone d'oro per la comunicazione e quindi il direttore del Tg4, anche da assente, ha scritto il proprio nome nell'albo d'oro dei riconoscimenti del "Gran premio internazionale di Venezia", una cui sintesi andrà in onda sabato 20 dicembre in seconda serata su Rai 1.

    I contestatori hanno comunque manifestato le loro ragioni fuori dal palazzo, distribuendo volantini e manifesti. "La vostra cultura: tv spazzatura!" questo il titolo del volantino. «Loro si legge nel manifesto premiano Emilio Fede con il leone d'oro alla comunicazione, come miglior giornalista del 2008. Noi protestiamo contro l'assurda e scellerata assegnazione del premio. Rivendichiamo la necessità di avere un'informazione libera e denunciamo la malinformazione che attanaglia i principali organi informativi del nostro paese». Anche Valeria Marini in mattinata aveva comunicato la rinuncia a venire in laguna, pare in quanto spaventata dall'acqua alta.

  Emilio Fede, e la malainformazione..vergogna!

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina