1. aaa  
        Mi trovi su: Homepage #4906395
    Il bollino SIAE apposto sui cd e i dvd venduti in Italia costa denaro e complica la vita alle imprese discografiche, non assolve piů efficamente alle funzioni di controllo della pirateria e va conseguentemente abolito. Lo sostiene la maggiore organizzazione di categoria dei discografici italiani, la FIMI, che ha ribadito il suo parere nei giorni scorsi durante un’audizione tenuta presso il Ministero per i Beni e le Attivitŕ Culturali.
    Secondo la FIMI l’obbligo di apporre il contrassegno SIAE sui supporti videofonografici, sancito dall’attuale legge sul diritto d’autore (violando la quale si rischiano sanzioni fino a 15.000 euro e 6 anni di reclusione), č incostituzionale, non č in linea con il codice penale italiano e neppure con l’ordinamento comunitario, le direttive della Comunitŕ Europea e il principio di libera circolazione delle merci nell’ambito del suo territorio. “E’ inoltre”, sempre secondo l’associazione dei discografici, “uno strumento tecnicamente superato e non piů in grado di combattere la sempre piů sviluppata pirateria digitale dematerializzata ponendosi invece come ingiustificata misura amministrativa ed economicamente rilevante per le imprese che producono contenuti musicali”. Di conseguenza, secondo la FIMI, la norma che ne prevede l’uso obbligatorio “deve essere definitivamente espunta dall’ordinamento italiano”.

    fonte: rockol.it

    Ollč:cool:
    IO il 25 Agosto 1970 C'ERO :cool:

  FIMI: 'Abolire il bollino SIAE su cd e dvd'

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina