1.     Mi trovi su: Homepage #4910613
    Sheva cambia la tradizione

    MILANO - Per Andriy Shevchenko e' Juventus-Milan "la partita piu' importante d'Italia in fatto di vittorie". L'attaccante rossonero, che si sta allenando duramente per ritrovare lo smalto di un tempo, guarda alla grande sfida di domenica sera, sperando magari in una maglia da titolare. "Si affrontano le squadre che hanno vinto di piu' in Italia e sulla scena internazionale", ha dichiarato l'ucraino ai microfoni di Milan Channel. "Adesso in classifica abbiamo gli stessi punti, entrambe le squadre vogliono vincere e sara' dura sia per noi che per loro". Poi un pensiero a Gennaro Gattuso, il cui infortunio al ginocchio lo terra' fuori gioco per quasi tutta la stagione. "E' stata una grande sorpresa per noi questo suo infortunio. Lui per noi e' un leader, sentiremo tanto la sua mancanza. Per alcuni nostri giocatori, soprattutto a centrocampo, questo e' un momento importante, ma la cosa che piu' voglio fare adesso e' augurare a Rino di recuperare il prima possibile".
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #4910616
    cosě chi la vince...starŕ tutto l'anno a dire << vabbe voi avete vinto il campionato...gli altri la champions...ma vuoi mettere...noi abbiamo vinto il derby + bello del mondo:cool: >>
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  3.     Mi trovi su: Homepage #4910619
    Ancelotti: ŤMilan, sorprendi tutti: batti la Juveť

    ŤRegaliamo a Berlusconi la squadra che sognať

    ROMA, 10 dicembre - ŤČ una partita che ci stimola molto, anche perchč, non avendo i favori del pronostico, vogliamo a maggior ragione essere una sorpresať. Carlo Ancelotti e la sfida con la Juve. L'allenatore ne ha parlato a "Il Rosso e il Nero", la rubrica dedicata al Milan in onda ogni mercoledě su Sky. Juve-Milan sarŕ anche la sua partita, ex con ancora un pizzico di rabbia. ŤQuella rabbia c'č nel momento in cui continuo ad essere insultato - ha raccontato - Salta fuori, č normale, perchč credo non piaccia a nessuno essere insultato in quella manierať.

    LA SFIDA - Il motivo di tale comportamento č presto spiegato: ŤLa spiegazione č molto chiara - ha detto - per una piccola parte della tifoseria della Juve vengo sempre considerato un nemico atavico, considerando il fatto che ho giocato prima nella Roma, che č un avversario della Juve, poi nel Milan. I tifosi della Juve sono 11 milioni, penso che da loro ho avuto anche tantissime soddisfazioni, quindi non voglio pensare e non voglio parlare di tifoseria contro, voglio parlare di un gruppo di persone che ce l'hanno con me per questo motivoť. Una delle ultime volte Ancelotti ha anche alzato un dito medio verso i tifosi della Juve... ŤČ venuto cosě, magari puň capitare qualcos'altro, magari puň capitare 'un salame alla Mazzone', come aveva fatto con l'Atalanta. Quello che viene vieneť. Chi perde abbandona le speranze di scudetto? ŤPenso di no, anche se una vittoria del Milan contro la Juve č importante dal punto di vista del morale, piů che della classifica. E lo stesso discorso vale per la Juventus: vincere contro il Milan sarebbe certamente un'iniezione di fiduciať.

    GLI AVVERSARI - ŤUn giocatore della Juve che vorrei allenare č Chiellini - ha poi aggiunto - in questo momento č il migliore difensore che abbiamo in Italiať. E Ranieri? ŤČ un ottimo tecnico, preparato, ha fatto tanta esperienza. Da un punto di vista tattico, la sua squadra, la Juventus in particolare, gioca molto molto organizzata, č una squadra che riesce a tenere la difesa piů alta di tutte, piů compatta e con questo riesce ad ottenere ottimi risultatiť. Del Piero: perchč č eterno? ŤPerchč č un campione prima di tutto, perchč credo che abbia grande passione per il proprio lavoro e faccia tutto al massimo delle proprie possibilitŕ. Č un perfezionista, nel senso che č molto preciso, molto applicato, cura molto l'aspetto professionale e, di conseguenza, con le qualitŕ che ha, rimane ad alto livello. Un pň le qualitŕ che vedo in Paolo Maldiniť. Infine, č tempo di regali di Natale. A Ranieri: ŤTre punti noť. A Del Piero: ŤUna maglia del Milan - ha concluso Ancelotti - Una maglia numero 10, di Seedorf, cosě magari gli viene voglia di fare un fine carriera nel Milan...ť.

    "RINCONQUISTARE LA CHAMPIONS" - Non solo Juve-Milan. Carlo Ancelotti non ha parlato soltanto del big match di domenica. Tra gli altri argomenti, lo scudetto, Kakŕ, Ronaldinho, il suo futuro e alcuni regali di Natale particolari. Come sarebbe la stagione, se il Milan non dovesse vincere lo scudetto? ŤPer il Milan č importante tornare a riconquistare la Coppa dei Campioni - ha risposto - non sarebbe certamente una stagione da buttare viať. ŤLe grandi squadre, quelle piů accreditate, hanno tutte avuto un periodo difficile. Un momento di difficoltŕ grosso non l'ha ancora avuto l'Inter - ha aggiunto - Quindi, per capire magari quello che č il potenziale dell'Inter, anche da questo punto di vista, mi piacerebbe che anche loro andassero un pň in difficoltŕť.

    PRIORITA' MILAN - Ma Ancelotti quanto resterŕ sulla panchina del Milan? ŤLa mia volontŕ, quello che dipenderŕ da me, č legato al mio contratto, al 30 giugno 2010. Se faccio le cose per bene, credo che quella sarŕ la fine naturale. Poi, se c'č la volontŕ da parte di tutti e due di prolungare, abbiamo tempo un anno e mezzo per poterlo fare. Č stato accostato per tanto tempo il mio nome al Real Madrid, ma credo che sia tutto svanito dal momento che io mi trovo bene qui e la societŕ si trova bene con me, perchč per rimanere in un posto bisogna volerlo in due. Milan, Roma, Real Madrid: credo siano tutte piazze molto appetibili, la prioritŕ ora rimane per il Milanť.

    REGALI DI NATALE - Cosa regalerebbe per Natale a Berlusconi? ŤSicuramente la cosa che ama di piů sono le vittorie, le belle partite, mi piacerebbe regalargli in queste tre partite il Milan che sognať. A Ronaldinho? ŤLo manderei dal parrucchiere. Vederlo con i capelli corti potrebbe essere qualcosa di interessanteť. A Gattuso? ŤLa museruolať. A Mourinho? ŤUna penna per scrivere, lui scrive tanto prima delle partite...ť.

    -------------------------------------------------------------------

    Del Piero al Milan! :eek: :asd:

  &quot;Juve-Milan č derby d'Italia&quot;

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina