1. Roma non deve essere capitale  
        Mi trovi su: Homepage #4931056

    Vai
    alla fotogallery

    Per la Russia è stato un evento molto importante per i suoi molteplici
    significati. Stiamo parlando della proiezione nella sua prima versione
    restaurata e senza le censure sovietiche de 'La corazzata Potëmkin': il celebre
    film di Serghei Eisenstein.
    L'evento si è tenuto a San Pietroburgo, con la sala del teatro Marinski già
    esaurita da due settimane e un applauso lunghissimo degno delle più grandi
    rappresentazioni teatrali. In effetti la proiezione è stata davvero suggestiva
    visto che le musiche originali, composte dal tedesco Edmund Meisel, grande amico
    di Eisenstein, sono state suonate dal vivo dall'orchestra del
    Marinski.

    Il film è un simbolo. Per la Russia, prima di tutto, ma in generale per i
    cinefili di tutto il mondo.
    Non a caso, essendo una pellicola “impegnata” subì diversi interventi, da
    parte della censura staliniana. Tra questi i più eclatanti furono sull'epigrafe
    di Lev Trotski e sui versi del poeta Serghei Tretiakov che all'epoca fu anche
    dichiarato nemico del popolo.
    Il film venne proiettato in anteprima a Mosca, nel dicembre 1925, per i
    deputati del 14° congresso. Poi, nell'aprile del 1926 ebbe la sua premiere
    mondiale a Berlino, dove venne proposta la colonna sonora che a San Pietroburgo
    è stata ripresentata in questi giorni.
    Il pubblico, come detto, ha applaudito commosso alla proiezione. E anche noi
    lo vogliamo ricordare con affetto, visto che tanti giovani sono cresciuti in
    Italia con le scene del film citate appunto anche dal “Secondo tragico
    Fantozzi”.
    Il ragionier Ugo Fantozzi, dopo l'ennesima proiezione de 'La corazzata
    Potëmkin' imposta dal suo direttore al posto della partita della Nazionale lo
    definì “una boiata pazzesca” ricevendo interminabili minuti di applausi da parte
    dei suoi colleghi di lavoro...
    La critica in realtà, era ben più sottile e riferita soprattutto ai “falsi
    cinefili”, come era il direttore di Fantozzi, ma siamo certi che se non fosse
    stato per il suo creatore, Paolo Villaggio, in
    Italia, forse, non sarebbe così celebre la scena della carrozzella e in generale
    quest'opera cinematografica!


    Fonte: [url]http://it.movies.yahoo.com/17122008/21/torna-risplendere-corazzata-pot-mkin-per-gioia-fantozzi-0.html

    Se si vuole dare un senso alla propria vita, non occorre pensare di diventare dei grandi, ma si deve partire dal fare ogni giorno un qualcosa di piccolo all'interno del proprio micromondo.
  2. Roma non deve essere capitale  
        Mi trovi su: Homepage #4931176
    Per me
    il forumista Torre

    è un rompizacco pazzesco!!

    BRAVO!!

    92 minuti di applausi!
    Se si vuole dare un senso alla propria vita, non occorre pensare di diventare dei grandi, ma si deve partire dal fare ogni giorno un qualcosa di piccolo all'interno del proprio micromondo.
  3. Roma non deve essere capitale  
        Mi trovi su: Homepage #4931184
    Torre878 ha scritto:
    Detto da te è con complimento8-):asd::asd:
      Torre for Mod! :))
    Se si vuole dare un senso alla propria vita, non occorre pensare di diventare dei grandi, ma si deve partire dal fare ogni giorno un qualcosa di piccolo all'interno del proprio micromondo.

  Torna a risplendere 'La corazzata Potëmkin', per la gioia (anche) di Fantozzi

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina