1.     Mi trovi su: Homepage #4940675
    Rilasciato su cauzione





    LONDRA, 29 dicembre - Il capitano del Liverpool, Steven Gerrard,
    è stato arrestato in seguito a una rissa. Secondo quanto riferisce la
    BBC, l'episodio è avvenuto intorno alle 2.30 del mattino alll'uscita
    del pub Lounge Inn di Southport, gestito dall'italiano Dario Curcillo.

    SEI ARRESTI E UN FERITO - Sei persone sono state fermate dalla
    polizia del Merseyside in una strada vicino al locale poco dopo la
    rissa. I sei, quattro di Huyton, uno di Formby e uno di Litherland,
    sono stati trattenuti in custodia. Un 34enne di Southport, invece, è
    stato ricoverato in ospedale con ferite al volto, ma non sarebbe in
    pericolo di vita.

    LA POLIZIA - «Stiamo investigando su un'aggressione avvenuta nelle prime ore di lunedì 29 dicembre a Southport -ha spiegato una portavoce della polizia del Merseyside- Verso
    le 2.30 del mattino gli agenti sono stati chiamati per una rissa presso
    un locale di Bold Street. Sei persone sono state arrestate con l'accusa
    di aggressione
    ».
     
    INTERROGATORIO - Gerrard e le altre persone sono state trattenute e interrogate anche questa mattina. Il Liverpool ha reso noto di «non voler commentare la notizia». Il giocatore è stato rilasciato nelle tarde ore notturne su cauzione: rischia il carcere per aggressione e lesioni.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4940732
    Anche Jimenez nei guai
    Pugni all'ex Chievo Pinilla


    Il centrocampista nerazzurro, in Cile per le feste, litiga in un locale
    con il connazionale. Alla base vecchie ruggini tra i due

    SANTIAGO DEL CILE, 29 dicembre 2008 - La stampa cilena —
    in particolare La Cuarta, quotidiano noto soprattutto per lo spazio
    dedicato al gossip — ha dato ampio risalto a un litigio fra Luis
    Jimenez e l’ex attaccante Chievo, oggi al Vasco, Mauricio Pinilla, nel
    locale «La Florida» di Santiago. Pinilla avrebbe provocato l’interista
    e Jimenez avrebbe reagito con tre pugni al volto: Pinilla, finito a
    terra, si sarebbe recato in ospedale con una ferita alla testa e una
    più lieve alla cervicale. Poi alla polizia ha denunciato Jimenez,
    infuriato per una frase di Pinilla alla moglie, Maria Josè Lopez, la
    cui auto nel 2007 fu vista di fronte all’appartamento dell’attaccante
    del Vasco.

    JIMENEZ PRECISA - Ma è proprio questo riferimento a far credere a una
    versione gonfiata dalla stampa cilena e lo stesso Jimenez, in tv, ha
    ridimensionato l’episodio: saputo dell’arrivo di Pinilla, Luis e la moglie
    (al momento del diverbio già uscita dal locale con il fratello del nerazzurro)
    avevano deciso di andarsene e l’incrocio fra i due sarebbe stato molto
    più fugace. Pinilla, un po’ su di giri, non avrebbe provocato ma
    soltanto urtato Jimenez, la cui risposta è stato uno spintone molto
    vigoroso (fino a far cadere l’antagonista), seguito dall’intervento dei
    buttafuori, che hanno diviso i due. «Conoscete Pinilla e potete
    immaginare come sono andate le cose», è stato il commento di Jimenez,
    con chiaro riferimento ai problemi di alcolismo di Pinilla, reduce da
    una cura disintossicante in una clinica di Marbella.

    MERCATO - Frattanto i rumors di mercato dicono che il Mago, che dovrebbe
    ripresentarsi a Milano il 2 gennaio, sarebbe nel mirino del Lecce che vorrebbe
    acquistarlo a gennaio e regalargli un posto da trequartista, il suo preferito. Per i
    giallorossi sarebbe una mossa-salvezza, per Jimenez la classica
    occasione di metà stagione: lasciare l'Inter per una squadra che ha un
    terzo dei punti ma molto più spazio per un talento come lui. Il tramite
    sarebbe Beretta, oggi allenatore del Lecce e fino a 4 anni fa tecnico
    della Ternana. Dove giocava anche lui, Jimenez.
  3.     Mi trovi su: Homepage #4941074
    "Gerrard rischia fino a cinque anni" 

    Il capitano del Liverpool rilasciato dopo l'arresto per la zuffa nel locale

    LONDRA - Il capitano del Liverpool Steven Gerrard è stato stamattina formalmente accusato dalla polizia di aggressione e rissa per la zuffa che l’ha visto protagonista in un bar e che ha mandato all’ospedale un disk jockey con ferite al volto. Il calciatore è stato accusato con altri due uomini quasi 24 ore dopo il loro arresto nella città di Southport, ha detto all’Associated Press un portavoce della polizia parlando a condizione di anonimato.

    Il ventottenne Gerrard stava festeggiando la netta vittoria per 5 a 1 del Liverpool sul Newcastle quando è avvenuta la rissa, per la quale il calciatore, rilasciato su cauzione, ora rischia fino a cinque anni di carcere. Dovrà comparire il 23 gennaio davanti a una corte insieme a John Doran, 29 anni, e Ian Smith, 19 anni, che dovranno rispondere delle stesse accuse. Altri tre partecipanti alla rissa sono stati rilasciati senza accuse. La lite è avvenuta all’esterno del Lounge Inn. Il trentaquattrenne dj del bar è quello che ha avuto la peggio: un dente rotto e ferite alla fronte. È stato medicato in ospedale e poi dimesso.

    Capitano e capocannoniere del Liverpool (otto reti, dopo le due di ieri per il 5-1 contro il Newcastle), Gerrard, 28 anni, non aveva mai avuto problemi con la giustizia prima d’ora. Al contrario, in due circostanze, è stato vittima di reati: 12 mesi fa ha subito un furto nella sua villa a Formby; lo scorso aprile è stato minacciato da un malavitoso locale con l’intenzione di estorcergli denaro. Sposato con la modella Alex Curran, il capitano dei Reds, che conta 70 presenze con la Nazionale inglese, è padre di due bambine, Lilly-Ella e Lexie. Tra i più forti calciatori inglesi della sua generazione, Gerrard è titolare del Liverpool dall’età di 19 anni; 12 mesi più tardi il debutto in Nazionale, convocato da Kevin Keegan per gli Europei 2000. Nel 2005 il trionfo ad Istanbul nella finale di Champions League contro il Milan, che gli è valso l’onorificenza di Mbe (baronetto, come, tra gli altri, i Beatles e lo stesso Keegan); l’anno successivo è stato nominato Giocatore dell’Anno dai suoi colleghi della Premiership. Nonostante l’insistente corteggiamento del Chelsea ai tempi di Jose Mourinho, nell’estate 2006 Gerrard ha firmato un nuovo contratto con i Reds fino al giugno 2010. Lo scorso ottobre, nella gara europea contro il PSV Eindhoven, ha messo a segno il 100/o gol con la maglia del Liverpool.

    Ma è questa - a detta dell’interessato - la stagione più esaltante nella storia recente dei Reds: primi in Premier con tre punti di vantaggio sul Chelsea, qualificati agli ottavi prossimi avversari del Real Madrid. Nell’ultimo impegno del 2008, due giorni fa sul campo del Newcastle, Gerrard ha messo a segno una doppietta, trascinando il Liverpool ad una vittoria entusiasmante.

    8-(
  4.     Mi trovi su: Homepage #4971527
    Gerrard, via al processo per rissa

    Capitano Liverpool: non sono colpevole



    Si è aperto davanti al giudice di Southport il processo che vede tra gli imputati anche il capitano del Liverpool, Steven Gerrard. La stella dei Reds si è dichiarata non colpevole davanti alla North Sefton Magistrates' Court. Gerrard deve rispondere di rissa aggravata e lesioni, con John Doran e Ian Smith, in seguito alla rissa del 29 dicembre al "Lounge Inn", un pub a Southport. Dopo due notti in cella venne rilasciato su cauzione.

    La vittima, Marcus McGee, 34 anni, ha denunciato Gerrard e gli amici dopo essere stato ricoverato in ospedale con ferite al volto e un dente rotto.

    Il 28enne giocatore rischia fino a quattro anni di detenzione, anche se con ogni probabilità se la caverà con una
    condanna leggera, ovvero qualche ora di servizi sociali.

  Liverpool, Gerrard arrestato dopo una rissa

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina