1. Protomentale  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4940914
    Sfogatevi qua.
    Mettete nero su bianco la vostra esperienza da videgiocatori.
    Le sensazione provate, le scene che vi siete immaginati, piccole storie che avete estrapolato, insomma tutto quello che vi passa per la testa quando vi cimentate nel vostro hobby preferito.

    Chiudete gli occhi e siate creativi :D

    Comincio io:



    Mirror's "trial & error" Edge.



    Asettico. Onirico. Quasi come un sogno che però nasconde del marcio nelle sue radice inconsce.

    In alcuni punti respiri quasi un clima da ospedale, da clinica. Un po'
    la metafora che inserisce mirror' s edge nell'attuale panorama
    videoludico: è una "anticorpo", quasi una disintossicazione dai
    classichi schemi ormai abusati e continuamente riproposti. Entri nel
    corpo di Faith, ne senti il respiro, il battito cardiaco, trattieni il
    fiato ad ogni slancio, e il tempo sembra congelarsi.



    "Mi stanno inseguendo, devo correre!", "Dannazione, non girarti! non
    girarti!" mentre percepisci che dietro di te ci sono gruppi di "virus"
    che fanno volare piombo accanto alle tue orecchie. E i piedi che sbattono sull'asfalto candido e rovente.



    Davanti a te, il vuoto, ed ora? "Da dove diavolo passo?". Devi prendere
    una decisione nel giro di pochi secondi; mantenere la velocità di
    slancio è il dovere di ogni runner che si rispetti.



    Non c'è tempo per prendere fiato, figurati se c'è tempo per sparare.
    Questo inutile agglomerato di metallo non fa altro che rallentare la
    mia corsa. E' qui che mirror's annienta le credenze del mercato
    attuale, saturo di fps e pieno di sparatorie. Sei un eroe "vigliacco"
    che scappa davanti al pericolo. Chiamalo opportunismo... è dannatamente
    adrenalinico.



    E come sovente accade nei sogni, ti dimentichi la trama...in fondo non
    è che un suffisso trascurabile. I ricordi sono frammentati come
    riflessi di specchi infranti. Ricordo contrasti forti , le mani che si
    parano davanti sbattendo contro un ostocolo, un aereo che lascia la sua
    scia in un cielo tiepidamente azzurro, il piede dello slancio, l'ombra
    che si rflette sui vetri delle finestre e ancora...l'ennesima caduta.



    "Sono sveglio"



    "E' presto...chiudo gli occhi ancora un po' "
  2.     Mi trovi su: #4941183
    Uno dei giochi che mi fa provare emozioni più forti è Gunz, specialmente nei Team DeathMatch, quando sei rimasto magari uno contro 3, e allora tu di butterfly a correre schivare sparare corri sui muri ti nascondi fai agguati elabori modi per vincere e tutti quanti ti seguono come uno sciame frenetico, e quelle sono altre persone sedute davanti a un PC dall'altra parte del mondo, non dei semplici bot, e SEI TU a farle rodere, a farle penare, la musica nelle orecchie che mi da il ritmo per non sbagliare i tasti, le mani che si intorpidiscono sulla tastiera mente tu sai che gli altri compagni morti ti stanno osservando, e quando riesci a killare uno quella scritta azzura "You killed Tizio" mi da una sensazione di appagamento assurda. Gli altri ti chiedono se usi cheat, alcuni rosicano e ti danno del noob, e tu là sai che è tutta skill.

    Quando poi riesci a ownare un intero team è il massimo. Perchè giocando contro dei bot è come una sfida con te stesso, ma quando a giocare sono altre persone c'è un vero e proprio fomento, una sfida con qualcun altro per vedere chi è il migliore, un vero e proprio confronto (senza togliere nulla ai Single ovviamente).



    Poi però arriva sempre uno più pro di me e mi fa il culo ^^
  3.     Mi trovi su: Homepage #4941815
    JonnyCabana ha scritto:
    Uno dei giochi che mi fa provare emozioni più forti è Gunz, specialmente nei Team DeathMatch, quando sei rimasto magari uno contro 3, e allora tu di butterfly a correre schivare sparare corri sui muri ti nascondi fai agguati elabori modi per vincere e tutti quanti ti seguono come uno sciame frenetico, e quelle sono altre persone sedute davanti a un PC dall'altra parte del mondo, non dei semplici bot, e SEI TU a farle rodere, a farle penare, la musica nelle orecchie che mi da il ritmo per non sbagliare i tasti, le mani che si intorpidiscono sulla tastiera mente tu sai che gli altri compagni morti ti stanno osservando, e quando riesci a killare uno quella scritta azzura "You killed Tizio" mi da una sensazione di appagamento assurda. Gli altri ti chiedono se usi cheat, alcuni rosicano e ti danno del noob, e tu là sai che è tutta skill.

    Quando poi riesci a ownare un intero team è il massimo. Perchè giocando contro dei bot è come una sfida con te stesso, ma quando a giocare sono altre persone c'è un vero e proprio fomento, una sfida con qualcun altro per vedere chi è il migliore, un vero e proprio confronto (senza togliere nulla ai Single ovviamente).



    Poi però arriva sempre uno più pro di me e mi fa il culo ^^
      
    Più o meno quello che provo io con Battle Bobble Multiplayer :DD
    Vendo amplificatore da 15 W Fender
    ed elli avea del cul fatto trombetta // La madre dei FDP è sempre incinta.
    LOOOO TOPIIIIIC for everyone, specie per i nuovi
    [EDITATO DALLO STAFF]
    Sorry for epilessia

  Racconti in libertà - Come vivete il videgioco? -

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina