1.     Mi trovi su: Homepage #4952033
    Non è così importante che qualcuno risponda, magari è più importante il solo LEggere un bel pò dei messaggi che sono stati scatenati dalla notizia delle PRESUNTE (a dir poco) minacce di morte ricevute da Povia

    Va innanzitutto precisato che il grande Talento inespresso POVIA, circa un mese fa, aveva denunciato al mondo che lui NON riusciva ad avere TUTTO il SUCCESSO che il suo Talento gli avrebbe dovuto dare, per colpa della dittatura culturale di sinistra che c'è in Italia, che lo censura ovunque e gli tarpa le ali

    Ora, dato il testo abbastanza omofobico della sua canzoncina che Bonolis ha ammesso a Sanremo (a Bonosil va bene tutto, purché faccia notizia e successo), ha annunciato al mondo di aver ricevuto delle minacce di morte da qualche Gay

    Senza saper nè leggere nè scrivere, ad occhio, direi che questo Povia è un gran pezzo di m .. ; uno dei tanti esserini pronti a tutto pur di avere successo e denaro;
    ma è sempre bello lasciare agli eventuali lettori la possibilità di giudicarlo

    anche e soprattutto leggendo i messaggi di quelli che AUTOMATICAMENTE sono diventati suoi sostenitori e suoi detrattori, anche se magari qualche giorno fa non ricordavano nemmeno il suo nome

    LEggete un pò di questi messaggi e poi ditemi se non è vero che l'Italietta è stata trasformata in un'accozzaglia di bande di ultras, ignoranti e squallidi fino all'inverosimile

    http://magazine.libero.it/musica/generali/povia-gay-minacce-morte-ne9225.phtml

    Ovviamente la mia opinione personale sulla faccenda mi schiera sicuramente da una parte, ma ciò non mi fa evitare di pensare che anche da quella parte ci siano ultras che non sanno cosa sostengono o perché pensano in un certo modo

    e di sicuro non mi impedisce di vedere che robetta c'è dall'altra parte.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4952049
    io sapevo solo che si sa solo il titolo della canzone "Luca era Gay" ma non il testo (è stato diffuso negli ultimi giorni? non sono informato) e cmq è stato un pò precoce criticarlo, forse anche un pò a priori, xò certo se è quello che si pensa (ma lasciamo ancora un pò il beneficio del dubbio, giustamente) è vero sono d'accordo con te e la tua opinione, ma d'altronde che ti vuoi aspettare quando anche l'augurio del Papa x il 2009 è che ci saranno meno Gay...
    "Xchè? Xchèèè? 3-1, 3-2, 3-3 !!!"
  3. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4952052
    [b][/b]LEggete un pò di questi messaggi e poi ditemi se non è vero che l'Italietta è stata trasformata in un'accozzaglia di bande di ultras, ignoranti e squallidi fino all'inverosimile

     Questo è quello che di più condivido del tuo pensiero e anche quello che più mi fa paura della situazione sociale italiana.


    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  4.     Mi trovi su: Homepage #4952056
    in realtà io non credo nè che gli sia stato impedito di avere successo nè tantomeno che abbia ricevuto minacce di morte

    e a questo punto non credo nemmeno abbia ricevuto tutte stè critiche sul testo della sua canzone (che non conosco)

    è lui che ogni volta Denuncia la persecuzione da parte del regime comunista e che dopo aver detto che dall'Omosessualità di può guarire ha denunciato le aggressioni (per ora solo verbali) di alcuni gay e le critiche delle associazioni

    Sinceramente credo di capire perfettamente perché lo fa e che per questo avrà più notorietà di quel che merita (lo faranno vincere?), volevo più di altro far vedere cosa è diventata l'Italia nell'ultimo VENTENN ..(pardon, quindicennio), evidenziando i commenti alla notizia, che sono a dir poco tragicomici .. (tragici perché sono veri e comici se non fossero veri)
  5. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4952078
    Mmm, un "artista" si fa pubblicità parlando bene/male di un argomento socialmente/politicamente/filosoficamente scottante. Beh, direi che è la prima volta che succede e quindi è giusto che si sollevi un polverone, così l'"artista" in questione non avrà affatto tutta la pubblicità che voleva ottenere... :asd:
  6.     Mi trovi su: Homepage #4952095
    scudettoweb ha scritto:
    Mmm, un "artista" si fa pubblicità parlando bene/male di un argomento socialmente/politicamente/filosoficamente scottante. Beh, direi che è la prima volta che succede e quindi è giusto che si sollevi un polverone, così l'"artista" in questione non avrà affatto tutta la pubblicità che voleva ottenere... :asd:
     non può essere semplicemente una questione di pubblicità. Se uno si mette a cantare dal palco di sanremo "Hitler sei un grande, ebrei pexxi di merda, vogliamo tutti morti bruciati nei forni" non si può lasciar perdere perchè non abbia pubblicità. Altrimenti arriva uno, poi il secondo, il terzo etc....ci sono degli aspetti che non si possono sottovalutare, imho
  7. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4952105
    Zanetti Capitano ha scritto:
    non può essere semplicemente una questione di pubblicità. Se uno si mette a cantare dal palco di sanremo "Hitler sei un grande, ebrei pexxi di merda, vogliamo tutti morti bruciati nei forni" non si può lasciar perdere perchè non abbia pubblicità. Altrimenti arriva uno, poi il secondo, il terzo etc....ci sono degli aspetti che non si possono sottovalutare, imho
     Beh, sarebbe il caso di leggere il testo però prima, o no? :asd: Dubito seriamente che sia qualcosa di preoccupante socialmente, e se il punto è che la canzone dice che secondo il cantante gli omosessuali hanno una malattia e lui vuole convincerli a essere eterosessuali, beh, a me ne viene in mente un altro che abita dalle parti del Vaticano e che in teoria quando parla ufficialmente sarebbe la voce dei cattolici, cioè di decine di milioni di italiani, che dice la stessa cosa. E non vedo sommosse popolari ogni volta che il Papa ribadisce questa posizione, anzi Wojtyla è diventato il nuovo "Papa buono" o "Papa dei giovani" scrivendo encicliche con tali messaggi.

    Voglio dire, mi sembra che esprimere un'opinione che non piace sia diventato un crimine, però poi per cose ben peggiori dette durante l'esercizio di una funzione si tende a non ricordarsi neanche ciò che è successo. Abbiamo tolleranza per i dogmi e intolleranza per le opinioni, mi sembra decisamente sbagliato.
  8.     Mi trovi su: Homepage #4952107
    Zanetti Capitano ha scritto:
    non può essere semplicemente una questione di pubblicità. Se uno si mette a cantare dal palco di sanremo "Hitler sei un grande, ebrei pexxi di merda, vogliamo tutti morti bruciati nei forni" non si può lasciar perdere perchè non abbia pubblicità. Altrimenti arriva uno, poi il secondo, il terzo etc....ci sono degli aspetti che non si possono sottovalutare, imho
     secondo me il problema è un altro. se uno fa quello che dici tu con gli ebrei (vedi quelli che a roma volevano boicottare i negozi ebrei x ripicca contro israele) giustamente vanno a toccare una tragedia internazionale e allora li rimettono in riga.
    ma se uno si mette contro i gay, ha pure l'appoggio delle alte sfere della politica e del clero...
    "Xchè? Xchèèè? 3-1, 3-2, 3-3 !!!"
  9.     Mi trovi su: Homepage #4952187
    ti assicuro che ci sono tanti che hanno trattato allo stesso modo gli anatemi dei Papi che si sono susseguiti negli ultimi anni

    ma comunque, come già scritto sopra, io ho dato per scontatissimo che questo individuo avesse il solo scopo di farsi pubblicità
    dopotutto al Festival dello scorso anno aveva "TUONATO" contro il Comunista BAudo perchè NON aveva accettato al sua canzone, avendo trasformato il festival in una festa dell'Unità

    ha visto che aria tira ed ha capito che se non vende dischi può sempre cercare qualche candidatura, che in Italia è diventato il POSTO DI LAVORO più appetito.

    MA ripeto che mia intenzione NON era soffermarmi sul presunto squallore del personaggio, ma sui commenti che le sue dichiarazioni hanno scatenato, che vanno dall'attacco preconcetto dei GAy (che comunque credo abbiano anche il diritto di esprimere il loro dissenso PUbblico ad una opinione espressa in Pubblico) alla trita lamentela contro chi NON rispetterebbe l'opinione altrui, che anche tu hai segnalato (ripeto: opinione in pubblico può anche meritare critica in pubblico) e soprattutto alle offese ed ai furiosi anatemi lanciati da quelli che sicuramente sono di quella parte politica che si è autodichiarata portatrice dei valori cattolici, ma solo dei PEggiori valori cattolici.
  10.     Mi trovi su: Homepage #4952197
    scudettoweb ha scritto:
    Beh, sarebbe il caso di leggere il testo però prima, o no? :asd: Dubito seriamente che sia qualcosa di preoccupante socialmente, e se il punto è che la canzone dice che secondo il cantante gli omosessuali hanno una malattia e lui vuole convincerli a essere eterosessuali, beh, a me ne viene in mente un altro che abita dalle parti del Vaticano e che in teoria quando parla ufficialmente sarebbe la voce dei cattolici, cioè di decine di milioni di italiani, che dice la stessa cosa. E non vedo sommosse popolari ogni volta che il Papa ribadisce questa posizione, anzi Wojtyla è diventato il nuovo "Papa buono" o "Papa dei giovani" scrivendo encicliche con tali messaggi.

    Voglio dire, mi sembra che esprimere un'opinione che non piace sia diventato un crimine, però poi per cose ben peggiori dette durante l'esercizio di una funzione si tende a non ricordarsi neanche ciò che è successo. Abbiamo tolleranza per i dogmi e intolleranza per le opinioni, mi sembra decisamente sbagliato.
    perchè tu vorresti infilarti in quella sfera di rapporti tra Stato e Chiesa che porta troppi interessi per essere calpestata. Son d'accordo con te sul fatto che si dovrebbe criticare anche la Chiesa per i messaggi nelle sue funzioni, però mi sa che siamo, e non da poco, nella fase della disillusione, ossia in quel limbo che ci fa dire "ha torto", ma subito dopo "ma anche se lo dico non vengo ascoltato, quindi sto zitto".
    Il problema, alla fine, non è nell'intolleranza che proviamo verso le opinioni, ma verso l'intolleranza che certe opinioni trasmettono. Se tu giudichi i gay come malati, permettimi di dirti che hai già superato la soglia dell'opinione. Allora voglio che a Sanremo ci vadano quelli che cantano che i preti sono tutti pedofili, ce li fanno cantare secondo te?
    Il problema sarebbe anche relativo se non ci fosse il legame strettissimo fra Chiesa e Stato. Secondo me a giudicare se puoi cantare a Sanremo deve essere lo Stato Italiano. Non il Vaticano.
  11.     Mi trovi su: Homepage #4952199
    digital_boy84 ♫ ha scritto:
    secondo me il problema è un altro. se uno fa quello che dici tu con gli ebrei (vedi quelli che a roma volevano boicottare i negozi ebrei x ripicca contro israele) giustamente vanno a toccare una tragedia internazionale e allora li rimettono in riga.
    ma se uno si mette contro i gay, ha pure l'appoggio delle alte sfere della politica e del clero...
     sì, ma poi ripeto, si nasconde tutto dietro la libertà d'opinione e di parola. Per carità, massima libertà, ma in quel contesto, secondo me, non è giusto permettere ad una persona di cantare che i gay hanno una malattia dalla quale si può guarire. Che se lo canti ai suoi concerti, che lo canti all'interno del Vaticano, ma a Sanremo, imho, non dovrebbero lasciargli.
    Invece il rapporto tra Stato e Chiesa è sempre stato talmente subdolo e concentrato di interessi che si insabbia tutto sotto il nome di "libertà"
  12. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4952263
    Zanetti Capitano ha scritto:
    perchè tu vorresti infilarti in quella sfera di rapporti tra Stato e Chiesa che porta troppi interessi per essere calpestata. Son d'accordo con te sul fatto che si dovrebbe criticare anche la Chiesa per i messaggi nelle sue funzioni, però mi sa che siamo, e non da poco, nella fase della disillusione, ossia in quel limbo che ci fa dire "ha torto", ma subito dopo "ma anche se lo dico non vengo ascoltato, quindi sto zitto".
    Il problema, alla fine, non è nell'intolleranza che proviamo verso le opinioni, ma verso l'intolleranza che certe opinioni trasmettono. Se tu giudichi i gay come malati, permettimi di dirti che hai già superato la soglia dell'opinione. Allora voglio che a Sanremo ci vadano quelli che cantano che i preti sono tutti pedofili, ce li fanno cantare secondo te?
    Il problema sarebbe anche relativo se non ci fosse il legame strettissimo fra Chiesa e Stato. Secondo me a giudicare se puoi cantare a Sanremo deve essere lo Stato Italiano. Non il Vaticano.
     Non sono d'accordo sul concetto di fondo. Se io voglio cantare la storia di un bambino abusato da un prete pedofilo, devo poterlo fare. Se io voglio cantare la storia di un omosessuale che quando è tornato eterosessuale era più felice, devo poterlo fare. Capitano, tu lo sai benissimo che noi su questo forum abbiamo una politica: far dire alla gente ciò che pensa, anche a costo di litigare per difendere idee che a noi fanno ribrezzo. Se tu pensi che debba esistere un codice che impedisce di esprimere un'opinione (e non un'istigazione a delinquere, ovviamente) in un ambito come quello di un festival musicale popolare, io non posso essere d'accordo. La morte del relativismo, peraltro, è ciò da cui ogni religione beneficerebbe, quindi attenzione perché a volte si rischia di ottenere ciò che si desidera... ;)
  13.     Mi trovi su: Homepage #4952289
    e anche qui siamo caduti nella facile trappola della libertà di opinione

    io NON so se i Gay che lo criticano conoscano il testo della sua canzone, ma so che lo criticano (come già scritto) perché sanno chi è, e cioè uno che in una intervista ad un giornalista ha detto chiaramente che secondo lui l'omosessualità è una malattia da cui si può guarire

    ripeto una ultima volta la domanda: E' giusto o non è giusto che SE uno esprime una sua opinione in pubblico, in una intervista, possa ricevere TUTTE le critiche PUBBLICHE di questo mondo, da chi si sente offeso da quella opinione ?

    Il vero tentativo di censura NON è forse il voler pretendere che a delle dichiarazioni pubbliche del genere nessuno debba dire nulla ???


    il fatto che tutti si stia qui a disquisire sulla presunta cattiveria di chi critica il POOOVERO Povia e non sulle Argomentazioni di chi prende le sue difese non è forse la dimostrazione che la censura o autocensura è quasi contraria a quella che si vorrebbe additare ??
  14. aaa  
        Mi trovi su: Homepage #4952308
    Sanremo 2009: insulti all'Italia nella canzone di Marco Masini





    "E' un paese l'Italia che c'ha rotto i coglioni", e ancora, "E' un paese
    l'Italia dove tutto va male lo diceva mio nonno che era meridionale lo
    pensavano in tanti comunisti presunti": queste sono alcune frasi del
    testo di "L'Italia", brano con cui Marco Masini parteciperà al Festival
    di Sanremo.

    Insulti, fatti politici, provocazioni, religione, notizie di cronaca,
    sembra che non manchi proprio niente nella canzone del cantante
    toscano: "Credo d'aver sempre scritto quello che vivevo nel momento in
    cui lo scrivevo", ha dichiarato Masini, "Non voglio assolutamente
    sostituirmi ai cantautori storici, anche perché ci tengo a dirlo, sono
    un ignorante, ho fatto il conservatorio, però vedo succedere certe cose
    e mi viene voglia di denunciarle".

    E le reazioni di chi ascolterà il brano? "Il pezzo lo canto perché
    sembra che sfogandomi do il meglio di me", spiega, "Non è questo che
    deve fare l'artista? L'artista si sfoga. O no?".

    (Fonte: La Repubblica)
    IO il 25 Agosto 1970 C'ERO :cool:
  15. aaa  
        Mi trovi su: Homepage #4952318
    Sanremo 2009: una commissione per valutare il testo di Povia

    "Luca era gay", il brano con cui Povia sarà in gara al Festival di Sanremo,
    deve essere valutato da una commissione: la richesta arriva
    dall'Arcilesbica. A visionare il testo, per garantire che non contenga
    elementi omofobi, dovrebbe essere una commissione di cui facciono parte
    rappresentanti di organizzazioni omosessuali e di tutela dei diritti
    umani.

    (Fonte: Corriere della Sera)
    IO il 25 Agosto 1970 C'ERO :cool:

  DESTRA e Sinistra

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina