1.     Mi trovi su: Homepage #4962692
    Mario racconta su Sportweek, in edicola domani, la sua esperienza a
    Salvador, tra favelas e bambini di strada. "Lì c'è gente che non ha
    nulla eppure trova sempre un motivo per sorridere. Con loro posso
    essere me stesso: mi accettano per quello che sono, un ragazzo di 18
    anni"


    Mario Balotelli, 18 anni, insieme ai bambini di Salvador

    MILANO, 16 gennaio 2009 - Esistono luoghi dove un uomo
    si sente più a suo agio che in altri, dove perfino può capitargli di
    ritrovare se stesso, la serenità perduta. Questo posto, per Mario Balotelliè
    il Brasile. Non quello del carnevale e delle spiagge infinite, ma delle
    favelas e della povera gente. "In mezzo a loro, capisco che i miei
    problemi di uomo e di calciatore sono niente".


    A SALVADOR - Una lezione di vita, un salutare bagno di umiltà che l'attaccante dell'Inter
    si concede da due anni di fila, a Natale, a Salvador, capitale dello
    Stato di Bahia. Stavolta c'è andato con i fratelli Giovanni e Cristina
    e un gruppo di amici. Otto persone in tutto, che hanno dormito sui
    pagliericci di una casa-famiglia gestita da una Onlus umanitaria e
    trascorso le loro giornate con ragazze madri, bambini di strada e
    povera gente, condividendo le fatiche dei volontari che li assistono.


    RIMPIANTO - Sportweek, il
    supplemento della Gazzetta dello Sport, in edicola domani col
    quotidiano, ospita la testimonianza, anche fotografica, di questa
    esperienza. Balotelli racconta delle sue sfide a calcio a piedi nudi
    coi ragazzini, dello sconcerto provato davanti a madri bambine "che non
    sanno cosa chiedere alla vita". Soprattutto, rivela un rimpianto: "Non
    essere nato qui, fra persone che hanno niente eppure trovano sempre un
    motivo per sorridere. Con loro posso essere me stesso, spontaneo e
    naturale: mi accettano per quello che sono, un ragazzo di 18 anni. In
    Italia, la mia condizione di personaggio pubblico mi costringe a
    trattenere parole e comportamenti. Passo il tempo a guardarmi intorno
    per scoprire se sono osservato".

  Balotelli: "Vorrei rinascere in Brasile"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina