1. Fade to Black  
        Mi trovi su: Homepage #4972369
    Vi ricordate i tempi passati, quando si sfogliavano avidamente in edicola le riviste specializzate alla ricerca di qualche nuova informazione o immagine inedita del gioco su cui si stava sbavando da mesi per l'attesa? Per non parlare della corsa dallo "spacciatore di giochi" di fiducia per prenotare le esigue copie giapponesi che sarebbero giunte a peso d'oro: a volte, anche solo per il gusto feticista di avere il gioco prima ...
  2.     Mi trovi su: Homepage #4972401
    Condivido in pieno, ogni volta che apro steam e vedo i suoi prezzi ci rimango, ultimamente hanno aggiunto al loro catalogo giochi di nuove publisher, e hanno avuto il coraggio di far entrare a prezzo pieno anche quei giochi usciti un po di tempo fa che ormai si trovano quasi a prezzo budget. Il prezzo dei giochi (l'esempio di locoroco) venduti da subito budget è sopratutto un problema di questo paese, patapon, per esempio, qui in italia ha un prezzo superiore a quanto doveva costare, ma questo problema dei prezzi piu alti si può estendere a tutti ciò che è elettronico(il prezzo dei plasma pioneer è l'esempio principe).

    La nuova fatica Bungie a "meno di 30€" è incredibile, 15€ andavano piu che bene, un po come la mini avventura di ratchet and clank. La cosa che non capisco è perche si è scesi sempre di piu con le ore di gioco, mi ricordo l'espansione di diablo 2, costava si tanto, ma aggiugeva tanto al gioco, sia come storia sia come oggetti e aggiunte al gioco.

    Devo dire che ogni tanto qualche emepio di prezzo onesto si trova, durante le feste ho approfittato delle offerte del playstation store e con 20€ ho preso wipeout hd e superstardust hd, che mi stanno ampiamente ripagando della spesa con ore di gioco ad alti livelli.
    Registrato il 25/10/2001
  3. eccomi  
        Mi trovi su: Homepage #4972417
    beh difficile non essere d'accordo
    peraltro amando le custodie anche in presenza di giochi disponibili su entrambi i formati preferisco acquistarli boxati visto che spesso costano piu o meno lo stesso e nonv edo perche mai dovrei rinunciare alla custodia del gioco per pagarlo in dd allo stesso prezzo

    per me il dd è comodo in ambito mmorpg.. li si perche spesso pre ordinare in dd significa giocarci anche con giorni di anticipo sull uscita nei negozi..nel settor emmorpg il digital delivery è decisamente funzionale anche se i prezzi piu o meno riscpecchiano le versione boxate XD ma almeno c'è un vantaggio...
  4. Videospiel macht frei  
        Mi trovi su: Homepage #4972435
    Un giorno qualcuno ha deciso che i videogiochi costano cari. Mi pare che una cartuccia dell'Intellivision costasse sulle 40.000 lire nei primi anni '80. Quelle del Master System, lo ricordo bene, ma con malinconia, costavano 53.900 lire o 62.900 lire. Phatasy Star 99.900. I giochi del Megadrive costavano dalle 70.000 alle 80.000 lire. Con Saturn e Playstation si arrivò alle 100.000 lire attuali, che (passando all'euro son diventate miracolosamente-caso unico 50 euro) hanno resistito fino ai giorni nostri. Se escludiamo casi scandalosi, tipo Eternal Sonata a 69 euro e Sega Rally (?!?) a 78, oggi come oggi non è impossibile trovare un gioco nuovo per i nuovi sistemi a 50 euro o poco di più. (ho omesso Nintendo dalla storia per vari motivi).
    Ma perchè i videogiochi sono un bene di lusso? Chi stabilisce i prezzi delle cose? Perchè un DVD appena uscito costa 19 euro, e poi passa a 10. Perchè non 30? Perchè non 5? Mah... Ricordo come fosse ieri quel giorno di 10 anni fa in cui mi portai a casa la mia copia Platimun di Final Fantasy VII pagata 49.000 lire. Se pensiamo che questo gioco può tenere impegnati per centinaia di ore, può essere rigiocato con gioia rinnovata decine di volte (come molti, si sà, fanno), se consideriamo quante cose contengono quei 3 CD e tutto il lavoro che c'è dietro, 49.000 per Final Fantasy VII mi sembra un ottimo prezzo. E' vero che la versione non Platinum aveva assicurato intrioti generosi, e la versione Platinum accalappia anche gli indecisi, però il rapporto tra valore del contenuto e denaro da sborsare nel caso delle 50.000 lire lire per FFVII lo trovo accettabile. All'epoca entrare al cinema costava mi pare 12.000 lire...voglio dire...
    Ma il punto è che, secondo me, noi utenti abbiamo la facoltà di incedere sui prezzi. Finchè ci sarà una buona fetta di giocatori disposti a spendere 70 euro il day-one per una fetecchia che si finisce un tre ore (ma foss'anche un capolavoro colossale) chi commercia videogiochi chiederà sempre i 70 euro a copia. Se acquisendo, anche grazie alla rete, una maggiore maturità, fossimo capaci di lasciare sugli scaffali dei negozi quei giochi, forse al prossimo giro il prezzo sarò diverso. E tutto ciò vale anche per l'hardware.
    La pirateria è un mondo a sè difficile da valutare.
    Il digital delivery...mi inquieta. Quando non esisterà più distribuzione tradizionale, non esisterà più nemmeno la scusa del (presunto, mi par di capire) risparmio rispetto ad essa, e potranno essere imposti prezzi alti e facilmente concordati tra concorrenti. Un disastro.
    Tra Half-Life e Haunting Ground, mi tengo Haunting Ground senza pensarci un secondo / Chi pensa di sapere tutto, o anche solo qualcosa, su Silent Hill clicchi qui / Io li boicotto, voi fate un po' come volete / NEXT EVIL Guida per i nuovi utenti / Zeru dignità / Xbox Live: MyauTheReal Playstation Network: MyauTheReal
  5. bulletstorm  
        Mi trovi su: Homepage #4972457
    io o comprato left 4 dead via steam allo stesso prezzo del negozio.ma non mi sento fregato. con le dovute eccezioni (limited edition "veramente limited", limite al mercato dell'usato) il dd presenta anche alcuni innegabili vantaggi.
    ad esempio io trovo comodo steam perchè posso facilmente portare dietro con me i miei giochi solamente ricordando il nome utente e la password del mio account. posso scaricare giochi vecchi e indie che non trovo nei negozi.
    certo é vero, potrebbe essere più economico, però allo stesso tempo permette a quelli come me, che non condividono l'idea di politiche "usa e getta" di godere comunque dei titoli di interesse.
    se uno non ha manie collezionistiche credo che non sia decisamente una cattiva soluzione. ed inoltre permette la diffusioni di titoli che altrimenti non vedrebbero la luce su larga scala (le avventure di sam & max, Rez HD, World of Goo, Castle Crashers, tanto per dirne alcuni).
    il prezzo rimane un problema esclusivo delle console, dato che su pc si trovano ottimi affari, ma ci si deve comunque saper muovere e ricordarsi che i prezzi eccessivi molto spesso dipendono dai distributori.
  6. Deadly Premonition  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4972472
    Myau ha scritto:
    Un giorno qualcuno ha deciso che i videogiochi costano cari. Mi pare che una cartuccia dell'Intellivision costasse sulle 40.000 lire nei primi anni '80. Quelle del Master System, lo ricordo bene, ma con malinconia, costavano 53.900 lire o 62.900 lire. Phatasy Star 99.900. I giochi del Megadrive costavano dalle 70.000 alle 80.000 lire. Con Saturn e Playstation si arrivò alle 100.000 lire attuali, che (passando all'euro son diventate miracolosamente-caso unico 50 euro) hanno resistito fino ai giorni nostri. Se escludiamo casi scandalosi, tipo Eternal Sonata a 69 euro e Sega Rally (?!?) a 78, oggi come oggi non è impossibile trovare un gioco nuovo per i nuovi sistemi a 50 euro o poco di più. (ho omesso Nintendo dalla storia per vari motivi).
    Ma perchè i videogiochi sono un bene di lusso? Chi stabilisce i prezzi delle cose? Perchè un DVD appena uscito costa 19 euro, e poi passa a 10. Perchè non 30? Perchè non 5? Mah... Ricordo come fosse ieri quel giorno di 10 anni fa in cui mi portai a casa la mia copia Platimun di Final Fantasy VII pagata 49.000 lire. Se pensiamo che questo gioco può tenere impegnati per centinaia di ore, può essere rigiocato con gioia rinnovata decine di volte (come molti, si sà, fanno), se consideriamo quante cose contengono quei 3 CD e tutto il lavoro che c'è dietro, 49.000 per Final Fantasy VII mi sembra un ottimo prezzo. E' vero che la versione non Platinum aveva assicurato intrioti generosi, e la versione Platinum accalappia anche gli indecisi, però il rapporto tra valore del contenuto e denaro da sborsare nel caso delle 50.000 lire lire per FFVII lo trovo accettabile. All'epoca entrare al cinema costava mi pare 12.000 lire...voglio dire...
    Ma il punto è che, secondo me, noi utenti abbiamo la facoltà di incedere sui prezzi. Finchè ci sarà una buona fetta di giocatori disposti a spendere 70 euro il day-one per una fetecchia che si finisce un tre ore (ma foss'anche un capolavoro colossale) chi commercia videogiochi chiederà sempre i 70 euro a copia. Se acquisendo, anche grazie alla rete, una maggiore maturità, fossimo capaci di lasciare sugli scaffali dei negozi quei giochi, forse al prossimo giro il prezzo sarò diverso. E tutto ciò vale anche per l'hardware.
    La pirateria è un mondo a sè difficile da valutare.
    Il digital delivery...mi inquieta. Quando non esisterà più distribuzione tradizionale, non esisterà più nemmeno la scusa del (presunto, mi par di capire) risparmio rispetto ad essa, e potranno essere imposti prezzi alti e facilmente concordati tra concorrenti. Un disastro.
     Scusa ma io ricordo le cose diversamente.
    Da 15 anni a questa parte, nonostante appunto 15 anni di inflazione, il prezzo dei videogiochi è calato abbastanza. E non parlo in proporzione, parlo proprio di rapporto diretto.
    Io, come dici tu, non ricordo i giochi del mega drive a 70.000 io ricordo i giochi dello SNES che quando andava bene li pagavi 149.900 Lire costavano una follia quelle fottute cartucce e ricordo ancora quando comperai Biker Mice per SNES 180.000 Lire!!! Le stesse 180.000 pagate (a fine N64) per Majora's Mask e Perfect Dark.
    Ora, non dico che pagare i giochi 64,90 sia un toccasana (percè cmq all'estero costano la metà che da noi e quindi significa che da noi c'è qualcosa che non va nel sistema) ma è cmq un calo significativo e pensare che i giochi del Wii (così come quelli del GameCube) li pagavo 49,90 Euro, mi pare una cosa incredibile, quando ai tempi i cartuccioni li pagavo una follia e ogni volta che da piccolo dovevo farmene regalare uno dai miei, dovevo sempre simulare crisi depressive e spargermi l'inchiostro delle penne in faccia :D
    Raggiante gestore del Jolly Roger Bay Videogames (finalmente inaugurato, anche online!) ^_^
  7. tira una brutta aria...  
        Mi trovi su: Homepage #4972507
    Myau ha scritto:
    Un giorno qualcuno ha deciso che i videogiochi costano cari. Mi pare che una cartuccia dell'Intellivision costasse sulle 40.000 lire nei primi anni '80. Quelle del Master System, lo ricordo bene, ma con malinconia, costavano 53.900 lire o 62.900 lire. Phatasy Star 99.900. I giochi del Megadrive costavano dalle 70.000 alle 80.000 lire. Con Saturn e Playstation si arrivò alle 100.000 lire attuali, che (passando all'euro son diventate miracolosamente-caso unico 50 euro) hanno resistito fino ai giorni nostri. Se escludiamo casi scandalosi, tipo Eternal Sonata a 69 euro e Sega Rally (?!?) a 78, oggi come oggi non è impossibile trovare un gioco nuovo per i nuovi sistemi a 50 euro o poco di più. (ho omesso Nintendo dalla storia per vari motivi).
    Ma perchè i videogiochi sono un bene di lusso? Chi stabilisce i prezzi delle cose? Perchè un DVD appena uscito costa 19 euro, e poi passa a 10. Perchè non 30? Perchè non 5? Mah... Ricordo come fosse ieri quel giorno di 10 anni fa in cui mi portai a casa la mia copia Platimun di Final Fantasy VII pagata 49.000 lire. Se pensiamo che questo gioco può tenere impegnati per centinaia di ore, può essere rigiocato con gioia rinnovata decine di volte (come molti, si sà, fanno), se consideriamo quante cose contengono quei 3 CD e tutto il lavoro che c'è dietro, 49.000 per Final Fantasy VII mi sembra un ottimo prezzo. E' vero che la versione non Platinum aveva assicurato intrioti generosi, e la versione Platinum accalappia anche gli indecisi, però il rapporto tra valore del contenuto e denaro da sborsare nel caso delle 50.000 lire lire per FFVII lo trovo accettabile. All'epoca entrare al cinema costava mi pare 12.000 lire...voglio dire...
    Ma il punto è che, secondo me, noi utenti abbiamo la facoltà di incedere sui prezzi. Finchè ci sarà una buona fetta di giocatori disposti a spendere 70 euro il day-one per una fetecchia che si finisce un tre ore (ma foss'anche un capolavoro colossale) chi commercia videogiochi chiederà sempre i 70 euro a copia. Se acquisendo, anche grazie alla rete, una maggiore maturità, fossimo capaci di lasciare sugli scaffali dei negozi quei giochi, forse al prossimo giro il prezzo sarò diverso. E tutto ciò vale anche per l'hardware.
    La pirateria è un mondo a sè difficile da valutare.
    Il digital delivery...mi inquieta. Quando non esisterà più distribuzione tradizionale, non esisterà più nemmeno la scusa del (presunto, mi par di capire) risparmio rispetto ad essa, e potranno essere imposti prezzi alti e facilmente concordati tra concorrenti. Un disastro.
     i prezzi dei DVD/Blu-ray non li puoi paragonare a quelli dei videogames..
    un gioco ha solo la vendita come mezzo per recuperare i soldi spesi per realizzarlo,un film quando arriva in videoteca si è già (quasi sempre) ampiamente ripagato i costi coi soldi degli incassi nei cinema,poi ci saranno i diritti per i passaggi televisivi,insomma trovo decisamente più scandaloso spendere 30 euro per un blu-ray o 20 per un DVD piuttosto che 60 per un videogame...
    e poi credo tu abbia dimenticato quanto costavano i giochi ai tempi del mega drive..altrochè 60/70.000 lire,se ne spendevano già 100.000,e sono passati 20 anni eh..
    Parli delle 49.000 lire di FF7 platinum,ma gli stessi platinum per PS3 costano 29 euro (e si trovano pure a 25 cercando in giro..)
    i 120.000 lire di un gioco PS1 nel 1996 sono decisamente più pesanti dei 60 euro di oggi,a ben guardare ha ragione Della,il prezzo dei giochi è aumentato poco,pochissimo rispetto a quanto sono aumentati altri beni altrettanto poco essenziali..basta pensare a quanto costa una pizza o un paio di jeans di marca rispetto a 10 anni fa..
    riguardo al DD io penso che finchè i prezzi saranno paragonabili a quelli della versione boxata la cosa ha poco senso..ok i giochi XBLA,ma trovarsi GT5 prologue allo stesso prezzo del negozio fa passare davvero la voglia..
    nella vita fai quel che pensi
    perchè altrimenti potresti trovarti a pensare a quel che fai
    R.I.P. man on the silver mountain
  8.     Mi trovi su: Homepage #4972526
    Purtroppo cercano e cercheranno di prenderci in giro per sempre; abbiamo visto come Steam, da piattaforma conveniente appunto per il DD, appena diventata abbastanza famosa ed aver inglobato vari distributori, ha subito cambiato strada aumentando i prezzi e lucrando incredibilmente sulle conversioni euro/dollaro...
  9. Videospiel macht frei  
        Mi trovi su: Homepage #4972531
    I prezzi dei giochi del Megadrive avevano diverse fasce, e all'inizio raggiungevano le 100.000 solo quelli con la batteria per memorizzare i dati. Mi pare che i primi usciti costassero 80.000 con l'eccezione di Ghouls & Ghosts che costava 90 (e era proprio quello che volevo io..!). Poi in effetti ora che ci ripenso il prezzo si stabilizzò intorno alle 90-100.000. Avevo l'abidudine di togliere il prezzo e riattaccarlo all'interno della scatola. Quackshot: 91.900 lire.
    E' comunque evidente che l'escalation dei prezzi dei videogiochi s' è arrestata una decina di anni fa (sarà che il mercato si è di molto allargato). E mi sembra di vedere che chi tenta di riprenderla (applicando prezzi superiori ai 65 euro) viene bastonato.
    Il prezzo giusto di un gioco per me attualmente sarebbero 30 euro appena uscito, 15-20 dopo sei mesi.
    Tra Half-Life e Haunting Ground, mi tengo Haunting Ground senza pensarci un secondo / Chi pensa di sapere tutto, o anche solo qualcosa, su Silent Hill clicchi qui / Io li boicotto, voi fate un po' come volete / NEXT EVIL Guida per i nuovi utenti / Zeru dignità / Xbox Live: MyauTheReal Playstation Network: MyauTheReal
  10.     Mi trovi su: Homepage #4972554
    Vorrei spezzare una lancia a favore del DD. Ci sono giochi che hanno un prezzo abbastanza contenuto per le ore e la qualità dell'esperienza offerta. Bionic commando rearmed costa solo 800 MP (10 euro) è ha molto da offrire, più di giochi venduti a 1200 MP. Per fare un esempio più recente anche The Mew mi sembra un ottimo esponente. Diciamo che c'è chi se ne appprofitta e chi fa il giusto. Poi ci sono espansioni come quella di oblivion che valgono quanto un seguito e espansioni oscene come quella di fable 2. Qui è l'utenza che può premiare i giochi meritevole e non spendere soldi per porcherie in modo da selezionare l'offerta. La vera convenienza non si è ancora vista. Dovrebbero iniziare a proporre i giochi normali anche in DD a prezzo ridotto così solo si vedrebbe....
    //Il medico di nextgame//
  11.     Mi trovi su: Homepage #4972556
    i prezzi dei giochi ci possono anche stare secondo me, la cosa assurda, che ha sottolineato anche fog, è che facciano pagare sfondi ed immagini giocatori... 

    ma io rilancio: soprattutto il LIVE  dovrebbe diventare gratis a questo punto, che ne dite?

    cosa ha da offrire, ad oggi, per giustificare il prezzo? 


    uno si compra un gioco da sessanta euro, tipo gears of war 2, e non può neanche giocarci online senza pagare un ulteriore prezzo, ma siamo matti? nel prezzo del gioco deve essere compresa anche la parte multiplayer... 
    devo pagare per scaricare prima delle demo che sono in pratica pubblicità e promozione?
    devo pagare per chattare con gli amici contribuendo a creare ed alimentare la comunità?
    tutto il resto lo paghi extra dal MP
  12.     Mi trovi su: Homepage #4972570
    RALPH MALPH ha scritto:
    i prezzi dei giochi ci possono anche stare secondo me, la cosa assurda, che ha sottolineato anche fog, è che facciano pagare sfondi ed immagini giocatori... 

    ma io rilancio: soprattutto il LIVE  dovrebbe diventare gratis a questo punto, che ne dite?

    cosa ha da offrire, ad oggi, per giustificare il prezzo? 


    uno si compra un gioco da sessanta euro, tipo gears of war 2, e non può neanche giocarci online senza pagare un ulteriore prezzo, ma siamo matti? nel prezzo del gioco deve essere compresa anche la parte multiplayer... 
    devo pagare per scaricare prima delle demo che sono in pratica pubblicità e promozione?
    devo pagare per chattare con gli amici contribuendo a creare ed alimentare la comunità?
    tutto il resto lo paghi extra dal MP


    In alcuni casi però ci vuole anche un pò di "furbizia", alcuni prodotti li si possono trovare senza problemi ad un prezzo molto inferiore rispetto a quanto li trovi in molti negozi, l'utente che si informa un pò spesso riesce a risparmiare abbastanza.
    Nel caso che dici tu, io vedo il LIVE come una forma di intrattenimento aggiuntiva e quindi la pago, così come pagherei l'online della ps3; ma naturalmente ad un prezzo contenuto...già 5 euro al mese non mi peserebbero molto, ma visto che si trovano abbonamenti di 13 mesi sui 35 euro, quei 2,5 euro al mese li spendo senza neanche pensarci ;)
  13. Ground zero Ground zero Ground zero  
        Mi trovi su: Homepage #4972578
    Ragazzi, ma come si fa a dire quanto dovrebbe costare un gioco? Il prezzo lo fa il mercato, un "compromesso" tra domanda e offerta. Se a 60 euro i giochi vendono, allora non c'è motivo di abbassare i prezzi. L'unico modo per avere giochi a 30 euro è quello di lasciarli sugli scaffali quando escono a 60 a patto di accettare il rischio che si generino profondi cambiamenti nell'Indusrtria videoludica, con giochi mediocri, poco avanzati tecnologicamente e a poco prezzo.

    Il motivo per cui Halo 3 ODST costa 30 euro per 5 ore di gioco sta proprio nel numero che segue il nome, ma personalmente potrebbe benissimo prendere la polvere. Se invece poi si acquista, vuol dire o che siamo videogame-dipendenti o che in fin dei conti il prezzo è ragionevole. Nessuno ci punta una pistola alla testa per comprare i giochi e se lo facciamo a 60 euro, vuol dire che lo accettiamo, ci pieghiamo e le software house lo sanno e finché sarà così non c'è motivo di abbassare i prezzi.


    I giochi di questa generazione durano pochissimo, ufficialmente perché i costi di produzione sono aumentati. Se questo è vero, un gioco di 15-20 ore dovrebbe essere venduto a 120 euro, quindi è meglio dimezzare le ore di gioco per restare nei 60. Come prima, finché la barca va...


    Per quanto riguarda il DD, non posso parlare di Steam perché non l'ho mai usato, ma vendere contenuti allo stesso prezzo di quelli in scatola può solo soddisfare i pigri che non vogliono alzarsi dal divano per cambiare gioco o che non hanno spazio in casa. Oppure, magari per i vantaggi che qualcuno ha saputo trovarci. Se penso al servizio del Playstation Store, francamente è assurdo, perché com'è stato detto, alcuni giochi costano di più rispetto alle controparti "fisiche".


    Nell'articolo viene citato Home e l'assurdità di vendere stupidi contenuti in cambio di soldi veri. Il discorso in questo caso è più ampio, per il suo impatto socio-culturale. A mio avviso i vestiti e le case di proprietà sono da rapportarsi ai giocattoli di una 20ina d'anni fa. Anche allora si spendevano soldi per i Cavalieri dello Zodiaco e le varie armature d'oro o per i lego e Playmobil. Quello che cambia ora è solo la forma in cui sono venduti e se ci pensate, si produce anche meno spazzatura per l'ambiente :D !! Per me, comunque, stanno bene dove sono.     
    <a href="http://eu.playstation.com/psn/profile/Delafondia/"><img src="http://mypsn.eu.playstation.com/psn/profile/Delafondia.png" border="0" /></a>
  14. coccolo l'orsetto  
        Mi trovi su: Homepage #4975016
    Ricordo che nel 94 i giochi megadrive costavano dalle 99 alle 139 mila lire, quelli snes arrivavano a 159 mila.
    Paradossalmente con saturn e psx si ebbe un piccolo calo di prezzi, si andava mediamente dai 99 ai 109 mila.
    Folli invece i costi delle cartucce neo geo, ricordo che si arrivavano a toccare le 700 carte da mille in un epoca in cui uno sptipendio medio era un milione.
    Insomma, oggi giocare costa meno di ieri, anche se rimane un passatempo tutt'altro che economico.

  [Editoriale Il Bandito] Digital Delivery: ma quanto mi costi?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina