1.     Mi trovi su: Homepage #4977128

    MILANO — «È la volta buona che mi convenziono con Al Qaeda e gli faccio tirar giù l'Altare della patria». Il sindaco di Monza, Marco Mariani, è nitroglicerina. Detonante. La sola ipotesi di un Gran premio capitolino che possa in qualche modo entrare in concorrenza e sottrarre ossigeno a quello della città di Teodolinda gli fa ribollire il sangue. E così, l'annuncio del sindaco Alemanno — una ricognizione di fattibilità affidata al senatore Andrea Augello — nel capoluogo brianzolo suona come uno schiaffo: «Roma è dall'antichità che fa danni, è al mondo per romperci le palle. Almeno il Gran premio lo lascino stare...». Sembra aver finito lo sfogo, Mariani, anche perché si trova in una riunione che mal si presta ai tuoni e fulmini. E invece no. C'è tempo per il gran finale: «Che gli crolli in testa il Colosseo».


    ma chi è sto idiota
    ah sto punto godrei non poco se roma diventasse un circuito di formula uno


    :->

    http://www.corriere.it/sport/09_gennaio_28/lega_roma_formula_1_marco_cremonesi_33a60cec-ed06-11dd-b7f1-00144f02aabc.shtml
    perchè il nostro paese permette a certi idividui di avere diritto di parola...
    PSN:Vero85
    è solo questione di intendersi, di terminologia. Lei dice “padroni” e io “datori di lavoro”, lei dice “sfruttatori” e io dico “benestanti”, lei dice “morti di fame” e io “classe meno abbiente”. Ma per il resto, la penso esattamente come lei.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4977145
    sigfrido ha scritto:



    :->

    http://www.corriere.it/sport/09_gennaio_28/lega_roma_formula_1_marco_cremonesi_33a60cec-ed06-11dd-b7f1-00144f02aabc.shtml
    perchè il nostro paese permette a certi idividui di avere diritto di parola...
     Per lo stesso motivo che consente ad altri di andare in giro a spaccar vetrine durante le manifetsazioni. Io l'ho sempre sostenuto che la legge sulla libertà di manifestazione del pensiero sia troppo "larga". Ma quando lo dico mi danno del fascista.
  3.     Mi trovi su: Homepage #4977154
    Lightside ha scritto:
    Per lo stesso motivo che consente ad altri di andare in giro a spaccar vetrine durante le manifetsazioni. Io l'ho sempre sostenuto che la legge sulla libertà di manifestazione del pensiero sia troppo "larga". Ma quando lo dico mi danno del fascista.
     Dai che non è la stessa cosa... è diverso il contesto e soprattutto LA CARICA CHE INVESTE COLUI CHE COMPIE IL GESTO...
    (con questo ovviamente non voglio difendere chi spacca le vetrine eh...)
    Sto qua è da mandare via a calci nel sedere...
  4.     Mi trovi su: Homepage #4977158
    Lightside ha scritto:
    Per lo stesso motivo che consente ad altri di andare in giro a spaccar vetrine durante le manifetsazioni. Io l'ho sempre sostenuto che la legge sulla libertà di manifestazione del pensiero sia troppo "larga". Ma quando lo dico mi danno del fascista.
     Ma che c'azzecca?????!!!!????? Manifestazione del pensiero? Che c'entra poi lo spaccare le vetrine?
    Qui si parla delle dichiarazioni farneticanti di un sindaco, un rappresentante del popolo, che dovrebbe dare l'esempio, non di un buzzurro seduto al bar. La tragedia è che il buzzurro al bar si esprime probabilmente in modo piu' equilibrato.
    Il punto non e' la liberta' di pensiero, e' evitare di dare potere a degli squilibrati incompetenti.
  5.     Mi trovi su: Homepage #4977159
    DrRos ha scritto:
    Dai che non è la stessa cosa... è diverso il contesto e soprattutto LA CARICA CHE INVESTE COLUI CHE COMPIE IL GESTO...
    (con questo ovviamente non voglio difendere chi spacca le vetrine eh...)
    Sto qua è da mandare via a calci nel sedere...
     Sto solo dicendo che quando una legge costituzionale dice che vi è una libera manifestazione del pensiero, senza specificarne dei limiti, ognuno può esprimere ciò che vuole e come vuole senza subire conseguenze. Il danno è che tale legge è costituzionale e quindi immodificabile.
  6.     Mi trovi su: Homepage #4977160
    tengolapalla ha scritto:
    Ma che c'azzecca?????!!!!????? Manifestazione del pensiero? Che c'entra poi lo spaccare le vetrine?
    Qui si parla delle dichiarazioni farneticanti di un sindaco, un rappresentante del popolo, che dovrebbe dare l'esempio, non di un buzzurro seduto al bar. La tragedia è che il buzzurro al bar si esprime probabilmente in modo piu' equilibrato.
    Il punto non e' la liberta' di pensiero, e' evitare di dare potere a degli squilibrati incompetenti.
      Leggi sopra. :)
  7.     Mi trovi su: Homepage #4977165
    Lightside ha scritto:
    Leggi sopra. :)
     E le vetrine spaccate che c'entrano con la manifestazione della liberta' di pensiero?
    E' evidente che chi manifesta NON DEVE spaccare le vetrine.
    Ma siamo pesantissimamente OT. Qui si parla di un sindaco che le spara grossissime.
    Ed e' pura follia limitare la liberta' di esprimere il pensiero, suvvia. Peggio del razzismo. E su che basi, quali principi?
  8.     Mi trovi su: Homepage #4977172
    sigfrido ha scritto:
    MILANO — «È la volta buona che mi convenziono con Al Qaeda e gli faccio tirar giù l'Altare della patria». Il sindaco di Monza, Marco Mariani, è nitroglicerina. Detonante. La sola ipotesi di un Gran premio capitolino che possa in qualche modo entrare in concorrenza e sottrarre ossigeno a quello della città di Teodolinda gli fa ribollire il sangue. E così, l'annuncio del sindaco Alemanno — una ricognizione di fattibilità affidata al senatore Andrea Augello — nel capoluogo brianzolo suona come uno schiaffo: «Roma è dall'antichità che fa danni, è al mondo per romperci le palle. Almeno il Gran premio lo lascino stare...». Sembra aver finito lo sfogo, Mariani, anche perché si trova in una riunione che mal si presta ai tuoni e fulmini. E invece no. C'è tempo per il gran finale: «Che gli crolli in testa il Colosseo».


    ma chi è sto idiota
    ah sto punto godrei non poco se roma diventasse un circuito di formula uno


    :->

    http://www.corriere.it/sport/09_gennaio_28/lega_roma_formula_1_marco_cremonesi_33a60cec-ed06-11dd-b7f1-00144f02aabc.shtml
    perchè il nostro paese permette a certi idividui di avere diritto di parola...
     
    Sai qual è il problema? Che nessuno ne parla. Tu hai sentito qualcosa sulla Rai o su (LOL!) Mediaset?
    Questa è la vergogna, prima ancora delle parole di questo.

    E' comunque la legge costituzionale che nega responsabilità per i pensieri espressi vale per deputati e senatori. Questo è solo un sindaco, quindi ciccia.
    E poi non è che se dico adesso prendo e faccio esplodere Roma intera e sono un deputato tutti dicono "Aaaah, ma sei un deputato, allora tranquillo!"
  9.     Mi trovi su: Homepage #4977178
    Lightside ha scritto:
    Sto solo dicendo che quando una legge costituzionale dice che vi è una libera manifestazione del pensiero, senza specificarne dei limiti, ognuno può esprimere ciò che vuole e come vuole senza subire conseguenze. Il danno è che tale legge è costituzionale e quindi immodificabile.
     Ecco appunto... libertà di pensiero, di parola...ma non di "dare i numeri"...almeno penso che sia così...Altrimenti se ciò che dici è vero da oggi posso andare in giro a dare del c**** a chiunque,minacciare di morte a destra e a manca, e chissà cosa...tanto c'è la libertà di pensiero...
  10.     Mi trovi su: Homepage #4977187
    tengolapalla ha scritto:
    E le vetrine spaccate che c'entrano con la manifestazione della liberta' di pensiero?
    E' evidente che chi manifesta NON DEVE spaccare le vetrine.
    Ma siamo pesantissimamente OT. Qui si parla di un sindaco che le spara grossissime.
    Ed e' pura follia limitare la liberta' di esprimere il pensiero, suvvia. Peggio del razzismo. E su che basi, quali principi?
     Perchè la legge ti punisce per il fatto che hai causato danni, non per il fatto che lo hai fatto approfittando di una legge costitzionale che non ti da limiti in manifestazione. Non so se si è capito cosa intendo dire.
    Sono d'accordo che sia peggio limitare il pensiero, ma allora bisogna accettare qualsiasi pensiero. Cioè ti puoi indignare ma non ci puoi fare niente, lui ha gli stessi diritti di dire la sua come me e come te.
  11.     Mi trovi su: Homepage #4977189
    DrRos ha scritto:
    Ecco appunto... libertà di pensiero, di parola...ma non di "dare i numeri"...almeno penso che sia così...Altrimenti se ciò che dici è vero da oggi posso andare in giro a dare del c**** a chiunque,minacciare di morte a destra e a manca, e chissà cosa...tanto c'è la libertà di pensiero...
      In quel caso incapperesti nell'ingiuria e nelle minacce, che sono punibili dalla legge. Cioè vai oltre la libertà di pensiero ed entri in casi che la legge prende in considerazione.
    Ma se io non offendo o minaccio direttamente nessuno posso, purtroppo, sparare quello che mi pare.
    E poiu è proprio questo il problema: non esiste la libertà di parola, esiste la libertà di manifestare il proprio pensiero e basta. Il che rende tale possibilità talmente ampia e senza limiti che ognuno finisce col fare e dire ciò che vuole.
  12.     Mi trovi su: Homepage #4977200
    Lightside ha scritto:
    E poiu è proprio questo il problema: non esiste la libertà di parola, esiste la libertà di manifestare il proprio pensiero e basta. Il che rende tale possibilità talmente ampia e senza limiti che ognuno finisce col fare e dire ciò che vuole.
     E come potrebbe essere diversamente, scusa? Sto parlando in pratica, eh?
    Le macchine che prefiltrano pensieri "corretti" per fortuna non le hanno ancora inventate. E mi immagino che divertimento a selezionare i pensieri che si possono pensare.
  13.     Mi trovi su: Homepage #4977216
    Lightside ha scritto:
    In quel caso incapperesti nell'ingiuria e nelle minacce, che sono punibili dalla legge. Cioè vai oltre la libertà di pensiero ed entri in casi che la legge prende in considerazione.
    Ma se io non offendo o minaccio direttamente nessuno posso, purtroppo, sparare quello che mi pare.
    E poiu è proprio questo il problema: non esiste la libertà di parola, esiste la libertà di manifestare il proprio pensiero e basta. Il che rende tale possibilità talmente ampia e senza limiti che ognuno finisce col fare e dire ciò che vuole.
     Ma in questo caso (andando proprio a cercare il pelo nell'uovo, ma penso sia giustificabile) le offese penso ci siano tutte...Mi sono "indignato" io che non c'entro nulla...
  14.     Mi trovi su: Homepage #4977260
    tengolapalla ha scritto:
    E come potrebbe essere diversamente, scusa? Sto parlando in pratica, eh?
    Le macchine che prefiltrano pensieri "corretti" per fortuna non le hanno ancora inventate. E mi immagino che divertimento a selezionare i pensieri che si possono pensare.
     Ma infatti il problema nasce dal primo post dove si dice che a certa gente dovrebbe essere inibita la facoltà di parlare. Lo fa perchè esiste una legge troppo ampia per impedirgli di farlo.
    La Costituzione dice che ognuno ha diritto di manifestare il proprio pensiero nei limiti e nei modi imposti dalla legge. Gli unici limiti e modi però sono che tali manifestaziuoni, quando pubbliche, devono essere autorizzate (legge che non rispetta praticamente nessuno) e che la manifestazione del pensiero non deve scadere nell'ingiuria, diffamazione e minaccia personale. I limiti quindi sono ben scarsi.
  15.     Mi trovi su: Homepage #4977264
    DrRos ha scritto:
    Ma in questo caso (andando proprio a cercare il pelo nell'uovo, ma penso sia giustificabile) le offese penso ci siano tutte...Mi sono "indignato" io che non c'entro nulla...
     Si ma indignarsi non costituisce automaticamente ingiuria dall'altra parte. Altrimenti io potrei portare in tribunale chiunque mi dice che sono basso perchè mi sento offeso. No, la legge dispone che l'ingiria è tale quando lede la dignità personale in maniera dolosa, non quando una parte si sente offesa a prescindere.

  ma senti sto leghista

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina