1.     Mi trovi su: Homepage #4988746
    Il presidente: «Torneremo fortissimi economicamente e tecnicamente. Tutti i campioni vogliono stare qui»

    ROMA, 5 febbraio - La Lazio sta attraversando un momento difficile. Ma il presidente Lotito non si perde d’animo. Anzi, ai tifosi promette che negli anni a venire il club biancoceleste diventerà una potenza che tutti dovranno temere. «Vedrete - dice Lotito a Radio Kiss Kiss - questo club e questa squadra avranno una forza nel tempo tale da non temere nessuno sia in termini economici che in termini calcistici».

    PAZIENZA - Il numero uno della società capitolina, però, chiede pazienza: «Vogliamo rilanciare questo club a livello internazionale e ci stiamo battendo per farlo anche attraverso la gestione dello stadio. Ma per fare le cose ci vuole del tempo, non dimentichiamo in che condizione questo club è stato preso e in che condizione è adesso e che prospettive future ha: non ho venduto nessun giocatore, anzi, li ho mandati in prestito proprio perché non voglio depauperare il patrimonio economico e sportivo di questa società. Voglio accrescere questo patrimonio con una gestione sana e trasparente. E mentre in passato scappavano tutti da qui, c'era una diaspora, oggi tutti i campioni vogliono la Lazio».

    LA CRISI - Quanto alla crisi - tre ko di fila e un solo punto negli ultimi quattro match - Lotito si augura che sia solo momentanea: «Abbiamo attraversato un periodo dove non abbiamo raccolto - dichiara - nonostante la squadra fosse la stessa e avesse dimostrato precedentemente la possibilità di ottenere determinati risultati. Mi auguro che sia una
    parentesi di questo momento e che la squadra faccia un attimo di riflessione per rendersi conto delle proprie potenzialità e abbia la consapevolezza dei propri mezzi per poterli esprimere sul campo al cento per cento
    ».

    :cool:
  2.     Mi trovi su: Homepage #4989391
    Firmani: "Appena atterrato a Dubai e Roma già mi manca"

    "Roma già mi manca. Appena arrivato a Dubai ieri sera, se avessi
    trovato un aereo di ritorno, l'avrei preso al volo! Avrei detto che si
    era trattato solamente di uno scherzo - ai microfoni di Radio Incontro
    Fabio Firmani racconta cosi l'inizio della sua nuova esperienza al club
    arabo di Dubai - per me non è stato facile venire qui, mi mancheranno
    tante cose, ma sono contento di fare una nuova esperienza e conoscere
    un mondo nuovo. Tengo a precisare – continua Firmani – che la decisione
    che ho preso non è stata dettata dai soldi. Il mio stipendio qui non mi
    consentirà di fare una vita da sceicco, ma non mi interessa perchè sono
    una persona che vive di cose semplici. So di essere più fortunato di
    altri che fanno sacrifici veri, ma mi accontento delle piccole cose.
    Non ho mai fatto la 'vita da calciatore' ed è per questo che anche
    l'ingaggio percepito alla Lazio, anche se non altissimo, mi bastava per
    vivere bene. Non ho mai fatto una questione di soldi, nè ho mai chiesto
    un adeguamento di contratto. Chi mi conosce sa che per me il denaro non
    è tutto". Senza fare polemiche Firmani puntualizza ancora: "Già nel
    mercato estivo l'allenatore mi aveva detto di trovarmi una squadra
    perchè alla Lazio avrei trovato poco spazio. La stessa cosa mi è stata
    ribadita quando la società mi ha presentato l'offerta araba. E' questo
    il motivo per il quale ho deciso di mettermi alla prova nei prossimi
    quattro mesi in un mondo completamente diverso. Se arrivasse alla
    società un'offerta araba per Pandev, sono certo che a lui non la
    proporrebbero nemmeno".

    "Ho girato tante squadre ma solo i tifosi della Lazio sono capaci di
    apprezzare prima l'uomo che il calciatore. Per me questo è un onore
    perchè mi considero un gregario e non sono stato un giocatore come
    Signori o come altri calciatori che hanno scritto la storia della
    Lazio. L'ultimo saluto lo voglio fare ai miei compagni di squadra. Mi
    stanno chiamando di continuo e sto ricevendo da loro molti messaggi.
    Li rivedrò molto presto dato che ho strappato la promessa al Presidente
    dell'Al Wasl di poter venire a Roma a seguire una partita della Lazio. Al
    derby sarò lì".

    Firmani dedica in particolare un saluto e un augurio a Carrizo e a
    Kolarov: "Ultimamente sono stati molto contestati ma vi assicuro che
    sono due bravi ragazzi e due grandi calciatori".

    --------------------------------------------------------------------------------

    Ma come? Te ne vai sul più bello?......potevi far parte della squadra dei sogni ed invece hai preferito i soldi arabi?.....chiamalo scemo! :asd:

  Lotito: «Costruirò una Lazio da sogno»

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina