1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5000183
    Nel 2003, sembrava che lei avrebbe condotto
    il Dopofestival. Ma Piersilvio Berlusconi dichiarò che non era una
    grande idea esportare un pezzo di Canale 5 su RaiUno. Quest'anno è
    fatta. Cos'è cambiato?


    "Nel 2003, me l'offrirono Fabrizio Del Noce e Pippo Baudo. L'idea
    mi piacque: meglio l'ambiente surreale del Dopofestival che il
    Festival. Piacque meno a Piersilvio, però. E non capii perché: Michelle
    Hunziker c'era andata. E pure Mike. Anche l'anno scorso ho detto sì,
    sempre a Baudo. Ma il cda Rai bloccò la cosa. Poi, a novembre, mi ha
    chiamato Bonolis".


    Ma è il tempio dello star system tv.

    "Ecco il punto è questo. Detesto le liturgie tv. La scala
    di Sanremo. Il finto circo televisivo. E la rissa al 'Grande Fratello':
    tutti sappiamo bene che quando succede si può decidere se mandarla in
    onda o no. Non c'è diretta su Sky che tenga. Bene. Trovo terribile che
    si decida di farlo e si decida anche di montarci un casino. Prima sui
    giornali. Poi a 'Pomeriggio 5' dove Barbara D'Urso rimanda in onda il
    filmato, esclamando quattro volte 'Vergogna, vergogna'. Secondo me il
    'vergogna, vergogna' andrebbe diretto a chi decide di mandarlo in
    onda".

    Torniamo allo star system, allora.

    "Io non c'entro niente con lo star system. Non l'ha notato?
    Chiunque mi dà subito del tu. E non c'è benzinaio a Roma che non mi
    saluti Ciao Marì!".

    In effetti, è un po' atipica.

    "Un tempo, la televisione era, per citare un grande, Walter Chiari.
    Il pubblico accendeva l'elettrodomestico per vedere lui. Ora, la tv è
    fatta dal pubblico che sta a casa. Quando Simona Ventura fa l''Isola',
    lei è solo un mezzo. E allora a 'ste conduttrici che si autocelebrano,
    con i seni strizzati che non sembrano più normali ma rassomigliano a
    due chiappe, alla fine ti viene da dire: 'Ti sposti che voglio vedere
    il bidello?'".


    Star system no. Raiset, sì? Sanremo sembra il sigillo dell'incesto Rai-Mediaset.

    "Se siamo stati infilati in un meccanismo del genere, io ne sono
    inconsapevole. Certo. Questa volta Piersilvio ha detto sì a Sanremo. Le
    altre volte aveva detto no. È un dato di fatto. Però, non annuso aria
    di pace. Tra 'Affari tuoi' e il varietà del sabato sera c'è la
    pubblicità. Ma pur di raggranellare un punto d'ascolto in più, la Rai
    la fa saltare. A volte, per infastidirci 'Affari tuoi' viene allungato
    fino alle nove e cinquanta. E per quanto mi riguarda, ho un contratto,
    scritto col sangue, che mi obbliga a mandare i break tutte le volte che
    Mediaset vuole".


    Sarà. Ma Bonolis è venuto ad 'Amici' e ha sponsorizzato Sanremo su Canale 5.

    "È venuto a consegnare il disco di platino ai ragazzi.
    Poi, certo... L'ho invitato senza avvertire nessuno, come faccio
    sempre, come ho fatto anche con Piero Fassino. Ma il giorno dopo,
    Piersilvio ha commentato: 'Va bene tutto, però la promozione a Sanremo
    mi è sembrata un po' esagerata'".


    È giusto temere la tv di Murdoch?

    "Sì. L'80 per cento di quello che guardo sta su Sky. È una
    tv forte con delle reti fatte veramente bene. Quando 'Amici' va in
    onda, e su Sky c'è il pallone, partono 20 punti di share. Quando non
    c'era Sky, 'Quelli che il calcio' faceva il 35 per cento. Ora, Italia
    Uno ha iniziato a trasmettere la prima e la seconda stagione di 'Grey's
    Anatomy'. RaiDue fa lo stesso con 'Brothers and Sisters'. Tutti
    telefilm che io ho già visto e stravisto su Sky. Se i telespettatori
    iniziano a comportarsi come me, la preoccupazione ci deve essere
    eccome!".


    La società Fascino è sua - Costanzo le ha ceduto la sua quota -
    e di Mediaset. Lei scrive, conduce e produce i suoi format che sono
    copiati da tutti. Le piacerebbe produrre per Sky?

    "Sì. Quando Sabina Gregoretti (produttrice di Fascino e
    alter ego, ndr) su segnalazione di Maurizio è venuta a lavorare con me,
    insisteva nel volermi far conoscere degli autori. 'A cosa servono?',
    chiedevo. 'Hanno le idee', rispondeva lei. E io: 'Non c'è bisogno'. Poi
    i programmi si sono moltiplicati, ho ceduto e sono arrivati anche gli
    autori. È stata un gran fatica per loro e per me trovare la sintonia.
    Sono sopravvissuti in due, Luca Zanforlin e Chicco Sfondrini. Andiamo
    così d'accordo che, quando Publitalia, per recuperare introiti, ha
    voluto piazzare 'Amici' anche di domenica, ho messo Zanforlin a
    condurre il sabato pomeriggio. È bravissimo, fa il 27 per cento di
    share con 4 milioni e più di telespettatori. È la dimostrazione che se
    l'autore è bravo, si può fare a meno del conduttore. E non parlatemi di
    telegenia. Mi fossi presentata a un provino, forse nemmeno me lo
    facevano fare. Ma lei mi chiedeva altro: certo che mi piacerebbe
    produrre per Sky. Anzi lo faccio già".


    Come, dove?

    "'Amici' è la punta di diamante di Sky Vivo. Sa, 'C'è
    posta per te' è venduto in 21 paesi. 'Uomini e donne' è trasmesso in
    Spagna ed è andato molto bene. A Fascino noi siamo quattro gatti, non
    c'è una mega organizzazione come Magnolia o addirittura come Endemol e
    devo far lavorare i miei collaboratori anche quando io non vado in
    onda. Quindi, facciamo dei programmini per Sky. Ma non mi va di
    continuare a farlo di soppiatto, come un sorcio. Così, visto che tra
    qualche mese scade il contratto tra Fascino e Mediaset, l'argomento
    clou sarà questo. Ma le dirò di più. Sarei pazza di gioia di produrre
    per la Rai. Purtroppo, non me lo permetteranno mai".


    Politicamente, come la pensa?

    "Non mi metta nei guai. Per questo, basta Maurizio".

    Costanzo è sempre un uomo molto potente. Ma la sua presenza in video è stata a dir poco decimata.


    "Se devo dire che preferisco, direi una bugia. Ma è stata una sua
    decisione. Per fortuna ha mille cose da fare e non ha battuto ciglio.
    Io ne avrei fatto di più un dramma. Ma a esser sincera, spero che prima
    o poi Maurizio vada in Rai e non rimanga a Mediaset".


    Quando conduce Paolo Bonolis va in apnea. È una sorta di
    macchinetta che non conosce sosta. Non ha paura di finire per fare la
    bella statuina a Sanremo?

    "È andata così quando è venuto ad 'Amici'. Io non ho quasi
    proferito verbo. Ma non ho l'ansia di impormi e di esserci a tutti i
    costi. Sono sempre pronta a lasciare lo spazio soprattutto quando ne
    vale la pena".


    Intervista Completa

    http://www.digital-sat.it/new.php?id=17149
  2.     Mi trovi su: Homepage #5002270
    andreina ha scritto:
    sempre detto che è una grande XD
    Non è male quello che dice nell'intervista, la parte su sky e Murdock poi è eclatante. Ha solo questo piccolo grande difetto di fare programmi che stanno rincoglionendo intere generazioni di ragazzine/ini italiani trasformandoli in una sorta di parodie di loro stessi per colpa dei falsi miti che si ritrovano a seguire.
    Portal 2 è IL GIOCO di questa gen!
    Nick PSN: The Dreamer next, Nick Live: the dreamer x
    Se proprio l'umanità dovrà avere una fine spero non l'abbiano scritta Lindelof e Cuse... (cit.)
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5002299
    the-dreamer ha scritto:
    Non è male quello che dice nell'intervista, la parte su sky e Murdock poi è eclatante. Ha solo questo piccolo grande difetto di fare programmi che stanno rincoglionendo intere generazioni di ragazzine/ini italiani trasformandoli in una sorta di parodie di loro stessi per colpa dei falsi miti che si ritrovano a seguire.
      Questa è la prima volta che Maria De Filippi scende in campo criticando le sue colleghe, per anni non ha detto un "h" nonostante le continue frecciatine che gli venivano lanciate.
    Ha uno stile di conduzione a dir poco unico e invidiabile nonchè imitato da più parti ed è anche una persona piuttosto umile e in gamba (è pur sempre una laureata in giurispredenza, e non nego che lo si vede quando conduce).
    Peccato che appunto produca dei programmi al limite dell'osceno. Salvo C'è posta per te, ma Uomini e donne e Amici fanno a gara per chi è peggio. Per il secondo continuerò a ripeterlo allo sfinimento è un vero peccato, è un format vincente a prescindere, buttato nel cestino del trash senza alcuna reale spiegazione. Per Uomini e donne, secondo me, ne è cosciente anche lei, come io sono cosciente che è paragonabile allo Zelig di turno (e lo batte anche in comicità XD).
    Certo che in questa intervista fa un pò ridere, critica il Grande Fratello per le liti (affermando anche che si potrebbe evitare di mandarle in onda) e poi ad Amici fa altrettanto? O non sa cosa dice o altrimento non saprei come spiegarlo.

    Più che il marito ci dovrebbe andare lei in Rai, non tanto perchè "Mediaset è il male" ma soprattutto perchè il modo di lavorare è totalmente differente e, a mio parere, rappresenta un bell'insegnamento per qualsiasi conduttore. Peccato che abbia firmato un contratto per 4 anni in esclusiva con Mediaset :DD
  4.     Mi trovi su: Homepage #5006601
    PasdaMorom ha scritto:
    Questa è la prima volta che Maria De Filippi scende in campo criticando le sue colleghe, per anni non ha detto un "h" nonostante le continue frecciatine che gli venivano lanciate.
    Ha uno stile di conduzione a dir poco unico e invidiabile nonchè imitato da più parti ed è anche una persona piuttosto umile e in gamba (è pur sempre una laureata in giurispredenza, e non nego che lo si vede quando conduce).
    Peccato che appunto produca dei programmi al limite dell'osceno. Salvo C'è posta per te, ma Uomini e donne e Amici fanno a gara per chi è peggio. Per il secondo continuerò a ripeterlo allo sfinimento è un vero peccato, è un format vincente a prescindere, buttato nel cestino del trash senza alcuna reale spiegazione. Per Uomini e donne, secondo me, ne è cosciente anche lei, come io sono cosciente che è paragonabile allo Zelig di turno (e lo batte anche in comicità XD).
    Certo che in questa intervista fa un pò ridere, critica il Grande Fratello per le liti (affermando anche che si potrebbe evitare di mandarle in onda) e poi ad Amici fa altrettanto? O non sa cosa dice o altrimento non saprei come spiegarlo.

    Più che il marito ci dovrebbe andare lei in Rai, non tanto perchè "Mediaset è il male" ma soprattutto perchè il modo di lavorare è totalmente differente e, a mio parere, rappresenta un bell'insegnamento per qualsiasi conduttore. Peccato che abbia firmato un contratto per 4 anni in esclusiva con Mediaset :DD
      più che altro le liti di Amici rimangono ad Amici. quelle del GF fra un po' le mandano pure al tg (anzi, negli pseudo tg come Studio Aperto ci finiscono eccome)penso che lei volesse intendere quello :D
    <--ma che dolcinii *-*
  5. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5006813
    the-dreamer ha scritto:
    Non è male quello che dice nell'intervista, la parte su sky e Murdock poi è eclatante. Ha solo questo piccolo grande difetto di fare programmi che stanno rincoglionendo intere generazioni di ragazzine/ini italiani trasformandoli in una sorta di parodie di loro stessi per colpa dei falsi miti che si ritrovano a seguire.
      Si, bravo, la penso anche io così; una tipa in gamba e dotata che a volte (si, spesso dai :)) ) non fà programmi alla sua altezza.

    Un pò come il marito del resto.

  Intervista a Maria De Filippi

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina