1.     Mi trovi su: Homepage #5002526
    Guardando l' interessantissimo documentario Zeitgeist (che consiglio fortemente, in quanto custode di alcune interessantissime versioni sulla religione e sulla politica) tra le cose che mi hanno colpito c'è sicuramente la nuova futura moneta di Canada, USA e Messico: l' Amero. Già coniata per un totale di numerosi milioni di Ameros, le nuove monete sono state inviate in Cina.
    L' amero, un pò com'è successo con l'euro, dovrebbe diventare una nuova moneta forte nordamericana, ma a differenza dell' euro l'idea sarà applicabile passando fasi inquietanti:


    1 – Il governo federale americano continuerà a immettere dollari in circolazione aumentando a dismisura il suo debito.

    2 – Il debito americano sarà talmente grande da diventare impossibile da pagare.

    3 – Il governo americano decreterà il suo default finanziario.

    4 – Il dollaro non varrà più nulla e sarà demonetizzato, non sarà più una moneta.

    5 – Ci sarà il panico nel mondo e la legge marziale negli USA.

    6 – Le monete che non sono garantite da ricchezza reale (Euro) rischieranno la scomparsa. Forse faranno l'AmEuro !

    7
    – I banchieri mondiale offriranno di convertire il Dollaro e altre
    monete in Amero ad un cambio sfavorevole ai cittadini. Si ipotizza US$
    1,00 per Amero 0,02 (98% svalutazione del Dollaro).

    8 – Si compierà la più grande truffa della storia.

    Naturalmente è per ora tutto sulla carta, ma penso che ci sia una probabilità reale che almeno parte del "piano" sopra descritto possa realmente succedere (vedere il punto 2, se si continua di questo passo non riusciranno a pagare nemmeno gli interessi generati sul loro debito).
    Che ne pensate a proposito?
    "Siamo impegnati in un gioco in cui non possiamo vincere. Alcuni fallimenti sono migliori di altri, questo è tutto" G.Orwell
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5002531
    lennon79 ha scritto:
    Guardando l' interessantissimo documentario Zeitgeist (che consiglio fortemente, in quanto custode di alcune interessantissime versioni sulla religione e sulla politica) tra le cose che mi hanno colpito c'è sicuramente la nuova futura moneta di Canada, USA e Messico: l' Amero. Già coniata per un totale di numerosi milioni di Ameros, le nuove monete sono state inviate in Cina.
    L' amero, un pò com'è successo con l'euro, dovrebbe diventare una nuova moneta forte nordamericana, ma a differenza dell' euro l'idea sarà applicabile passando fasi inquietanti:


    1 – Il governo federale americano continuerà a immettere dollari in circolazione aumentando a dismisura il suo debito.

    2 – Il debito americano sarà talmente grande da diventare impossibile da pagare.

    3 – Il governo americano decreterà il suo default finanziario.

    4 – Il dollaro non varrà più nulla e sarà demonetizzato, non sarà più una moneta.

    5 – Ci sarà il panico nel mondo e la legge marziale negli USA.

    6 – Le monete che non sono garantite da ricchezza reale (Euro) rischieranno la scomparsa. Forse faranno l'AmEuro !

    7
    – I banchieri mondiale offriranno di convertire il Dollaro e altre
    monete in Amero ad un cambio sfavorevole ai cittadini. Si ipotizza US$
    1,00 per Amero 0,02 (98% svalutazione del Dollaro).

    8 – Si compierà la più grande truffa della storia.

    Naturalmente è per ora tutto sulla carta, ma penso che ci sia una probabilità reale che almeno parte del "piano" sopra descritto possa realmente succedere (vedere il punto 2, se si continua di questo passo non riusciranno a pagare nemmeno gli interessi generati sul loro debito).
    Che ne pensate a proposito?
     che ho visto zeitgeist tempo fa ed è ultra complottista e iperdistruttivista, il che per certi versi lo trovo reale.
    TOPIC SUL MIO CD IN USCITA - commenti graditissimi --- IL SITO SULLA MIA MUSICA + PAGINA FB ANNESSA
    IL MIO FOTO-BLOG nato per colpa del relativo TOPIC nel quale potete lasciare commenti ed insulti nei miei confronti, saranno ben accetti (NON è un mio topic ma un topic GENERICO).
    !!!VENDO DUCATI MONSTER 695!!! ----- !!!VENDO pedalino BOSS PS-5 -120€. mandate PM!!!
  3. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5002869
    Ne ho visti diversi di documentari, tra cui Zeitgeist: è molto bello, e purtroppo ci sono delle imprecisioni solo nella parte religiosa, il resto è tutto abbastanza plausibile.

    Obama VS Hillary è stata la migliore campagna di marketing nella storia americana: un nero contro una donna.
    Credo che sia stata messa in atto per far digerire la pillola amara al popolo americano quando capiranno che non esiste nessun messia che li salverà dalla montagna di debiti.
    Sperano che la gente anzichè fare le barricate abbia compassione e pietà.

    Bisogna sempre ricordarsi che le facce che vediamo in tv sono la lunga mano di altre infrastrutture, di altre società, di altre persone che li vogliono lì per precisi motivi: e quelle persone non sono il popolo che scende in piazza. Quelle persone a cui mi riferisco stanno nelle loro ville con le guardie private, guardano il discorso di Obama e sanno già come andrà a finire, sia perchè sono dentro ai meccanismi della finanza, sia perchè sono dentro ai meccanismi della politica.
    Basta analizzare le dichiarazioni degli squali finanziari: sapevano già come sarebbe andata a finire, chi nel 1996, chi nel 2000, chi nel 2005, chi nel 2006.
    Ogni tanto queste persone saltano fuori nei quotidiani con interviste curiose: "bisogna creare una banca dei semi",
    "bisogna convincere le persone ad accettare l'OGM" (tanto loro hanno "solamente" il monopolio delle aziende che producono quella roba), e adesso "bisogna creare un nuovo ordine mondiale, questo ha fallito".
    Solo che il babbeo medio quelle interviste non le capisce, talmente abituato com'è a fidarsi del prossimo e a ragionare secondo logiche primitive.
    La supposta viene camuffata in cioccolatino e la gente ci casca sempre.

    La cosa che non capisco è che strada seguiranno ora: con Bush era chiarissima, con Obama non riesco a decifrarla.

    Non sto stupidamente dicendo che Bush o Obama ne sono a conoscenza o che sono l'incarnazione del male, sto semplicemente dicendo che un Presidente quando viene eletto, non può vincere se non ha i finanziamenti dei gruppi forti e potenti presenti nel Paese.
    E secondo voi, quel gruppo che ha dato tot denaro per far vincere Mister X, non credete che si aspetti in cambio PERLOMENO qualcosa? O sono tutti filantropi disinteressati?

    Ci sarà un motivo se gente come Kennedy e Allende vengono assassinati brutalmente? O i mandanti sono solo pazzi che sclerano in una giornata di sole?

    Anche oggi un signore tramite mail ha fatto una domanda da Augias sul signoraggio bancario: che risposta avrà avuto secondo voi? Ma ovvio: "mah, non so cosa dire" e "mah, boh, faremo una puntata magari su questo argomento".
    Non sto dicendo che il signoraggio è il male di tutti i tempi: però se la gente capisse come funzionano certi meccanismi magari si incatzerebbe un po' di più.

    Non vale incavolarsi quando la frittata è fatta: a quel punto hanno ragione i banchieri.

    Tutto IMHO.
  4. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5002902
    Capita proprio a fagIuolo:

    USA: CITTADINANZA PIU' IN FRETTA PER CHI SI ARRUOLA

    Provate dall'impiego di uomini ormai da anni in Afghanistan e Iraq, le forze armate degli Stati Uniti cominceranno ad arruolare anche immigrati con visti temporanei, coloro cioé che risiedono nel Paese da un tempo limitato, offrendo in cambio un'accelerazione nell'iter per ottenere la cittadinanza americana: così in soli sei mesi potrebbero ottenere il
    passaporto Usa.
    Lo riferisce oggi il New York Times. Al momento possono già arruolarsi nell'esercito degli Stati Uniti gli immigrati residenti permanentemente nel Paese (in possesso cioé della cosiddetta 'green card'), la novità consiste invece nel fatto che le forze armate aprano, per la prima volta dalla guerra in Vietnam, anche ai residenti temporanei, a
    condizione che risiedano nel Paese da almeno due anni, stando a quanto riferisce il New York Times nell'articolo pubblicato sul suo sito online.
    E proprio dagli eventuali militari stranieri si punta per un 'salto di qualita' tra le file dei militari: i reclutatori ritengono infatti che gli immigrati abbiano un livello d'istruzione più alto, conoscano le lingue straniere e abbiano esperienze professionali tali da sopperire alle mancanze dei settori medico, delle attività d'intelligence e per
    le necessità di traduttori e interpreti. Secondo le fonti citate dal Nyt, il piano partirà su base sperimentale e riguarderà per iniziare solo l'esercito con 1000 persone reclutate nel primo anno. Se il
    progetto pilota funzionerà, il Pentagono è già disposto ad allargarlo a tutte le forze armate prevedendo il reclutamento in media di 14.000 volontari all'anno.

    http://www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_879804458.html

    Io capisco tante cose da notizie come queste...
  5.     Mi trovi su: Homepage #5002944
    arcturus85 ha scritto:
    Ne ho visti diversi di documentari, tra cui Zeitgeist: è molto bello, e purtroppo ci sono delle imprecisioni solo nella parte religiosa, il resto è tutto abbastanza plausibile.


     Che intendi come imprecisioni?
    "Siamo impegnati in un gioco in cui non possiamo vincere. Alcuni fallimenti sono migliori di altri, questo è tutto" G.Orwell
  6.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5003036
    arcturus85 ha scritto:
    Capita proprio a fagIuolo:

    USA: CITTADINANZA PIU' IN FRETTA PER CHI SI ARRUOLA

    Provate dall'impiego di uomini ormai da anni in Afghanistan e Iraq, le forze armate degli Stati Uniti cominceranno ad arruolare anche immigrati con visti temporanei, coloro cioé che risiedono nel Paese da un tempo limitato, offrendo in cambio un'accelerazione nell'iter per ottenere la cittadinanza americana: così in soli sei mesi potrebbero ottenere il
    passaporto Usa.
    Lo riferisce oggi il New York Times. Al momento possono già arruolarsi nell'esercito degli Stati Uniti gli immigrati residenti permanentemente nel Paese (in possesso cioé della cosiddetta 'green card'), la novità consiste invece nel fatto che le forze armate aprano, per la prima volta dalla guerra in Vietnam, anche ai residenti temporanei, a
    condizione che risiedano nel Paese da almeno due anni, stando a quanto riferisce il New York Times nell'articolo pubblicato sul suo sito online.
    E proprio dagli eventuali militari stranieri si punta per un 'salto di qualita' tra le file dei militari: i reclutatori ritengono infatti che gli immigrati abbiano un livello d'istruzione più alto, conoscano le lingue straniere e abbiano esperienze professionali tali da sopperire alle mancanze dei settori medico, delle attività d'intelligence e per
    le necessità di traduttori e interpreti. Secondo le fonti citate dal Nyt, il piano partirà su base sperimentale e riguarderà per iniziare solo l'esercito con 1000 persone reclutate nel primo anno. Se il
    progetto pilota funzionerà, il Pentagono è già disposto ad allargarlo a tutte le forze armate prevedendo il reclutamento in media di 14.000 volontari all'anno.

    http://www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_879804458.html

    Io capisco tante cose da notizie come queste...
     
    LOL, ma quale salto di qualità. La verità è che agli americani non gli va più di fare la guerra. In iraq come gli capitava se la squagliavano, disertavano. A nessuno piace tornare a casa senza gambe.

    Cioè a te ti andrebbe di partire per il fronte domani? La risposta credo che sia invariabilmente: "Tu sei pazzo"

    Fare il soldato è un lavoro di me*da, un pò come fare il prete, non ci crede più nessuno, così si cerca manovalanza tra i paesi poveri.
    "No gods or kings. Only Man"

    www.retro-gaming.it
  7. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5003046
    lennon79 ha scritto:
    Che intendi come imprecisioni?
      
    Imprecisioni riguardanti l'origine di certe parole e l'attribuzione di certi testi ad altri autori: c'era un uomo di cultura che ne parlava in un blog.
    Comunque sono imprecisioni che non inficiano il discorso nel suo complesso.
    Io personalmente sono anche d'accordo con quelle tesi, i cristiani sono dei copioni.
  8. Non è una capra, cretino, è il mio segno zodiacale  
        Mi trovi su: Homepage #5003456
    l'amero è uan bufala che gira in rete da più di dieci anni.... semplicemente non esiste.
    Il lavoro di cui sono più orgoglioso, anche se ormai datato:
    http://www.gameplayer.it/speciale/speciale_pc_gaming_al_risparmio
  9.     Mi trovi su: Homepage #5004104
    agentJ ha scritto:
    tutto quel documentario è una bufala.
     Perchè dici così? La prima parte, quella sulla religione, è ben argomentata e sembra tutt'altro che una bufala; sulla moneta "nuova" magari il documentario esagera quando parla di controllo totale, ma è vero che oltre all' Euro anche altre nazioni faranno altrettanto come la lega araba..
    "Siamo impegnati in un gioco in cui non possiamo vincere. Alcuni fallimenti sono migliori di altri, questo è tutto" G.Orwell
  10.     Mi trovi su: Homepage #5004494
    lennon79 ha scritto:
    Perchè dici così? La prima parte, quella sulla religione, è ben argomentata e sembra tutt'altro che una bufala; sulla moneta "nuova" magari il documentario esagera quando parla di controllo totale, ma è vero che oltre all' Euro anche altre nazioni faranno altrettanto come la lega araba..
       la parte sulla religione è l'unica che mi sembrava convincente, ma come arcturus ha fatto notare, anche quella presenta imprecisioni. Credo comunque che almeno quella parte sia in gran parte giusta.
    Per quanto riguarda l'11 settembre c'era un utente qui su nextgame che aveva postato un link a un blog in cui spiegava il complottismo che circolava, con link che rimandano a documenti ufficiali. Sono molti e lunghi da leggere, ma la conoscenza è l'unico modo per capire le inesattezze del complottismo.
    Sulla Fed c'erano varie imprecisioni che ora non ricordo. Anzi una sì, ad esempio quando dice che la Fed ha alzato i tassi d'interesse quando invece per evitare la crisi del 29' avrebbe dovuto abbassarli. Non c'è nessun complotto, era proprio la cultura economica dominante che a quei tempi credeva che un aumento dei tassi d'interesse eliminava gli investimenti in eccesso...Per il resto, non ricordo cos'altro ci fosse..

    [Modificato da agentJ il 17/02/2009 15:16]

  Unione americana e Amero: le nuove vie dell'imperialismo statunitense

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina