1. Videospiel macht frei  
        Mi trovi su: Homepage #5027405
    Isolarsi dal mondo e comunicare solo col PC, abbandonandolo solo per videogiochi e televisione...

    Qualcuno si riconosce?

    http://it.wikipedia.org/wiki/Hikikomori

    Spero bene di no!





    ...O sì?

    Ci arriveremo?
    Tra Half-Life e Haunting Ground, mi tengo Haunting Ground senza pensarci un secondo / Chi pensa di sapere tutto, o anche solo qualcosa, su Silent Hill clicchi qui / Io li boicotto, voi fate un po' come volete / NEXT EVIL Guida per i nuovi utenti / Zeru dignità / Xbox Live: MyauTheReal Playstation Network: MyauTheReal
  2. Protomentale  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5027800
    Poco da scherzare. E' un fenomeno inquietante che crea dei disadattati. Sintomo di una società, quella Giapponese, fin troppo selettiva, che impone degli standard eccessivamente elevati. Dei traguardi che un ragazzo più debole di altri non riesce a raggiungere e per questo sente il bisogno di fuggire dalla sua "vergogna", rifugiandosi in una sorta di disumana autoreclusione.

    I fittizi amici che si crea on line sono solo un sintomo di quello che vorrebbe avere, ma che in realtà non riesce ad avere.
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5028069
    Drone ha scritto:
    Una pacchia pensando a quelli che gli tocca farlo per lavoro.
          Lavorare da casa un conto, stare  chiusi in casa per mesi un pò differente mi pare.
    Il mio record è stato (non stando male ovviamente) non uscire per 5 giorni di fila, con la casa libera e nessun impegno.
    Al quarto giorno ero deprimente e mi sentivo sufficientemente da schifo, andando avanti con solo canne, tv e videogiochi.

    [Modificato da Jeff il 05/03/2009 17:03]

    "A un’altra vita".

    Bangkok
  4.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5028723
    Jeff ha scritto:
    Lavorare da casa un conto, stare  chiusi in casa per mesi un pò differente mi pare.
    Il mio record è stato (non stando male ovviamente) non uscire per 5 giorni di fila, con la casa libera e nessun impegno.
    Al quarto giorno ero deprimente e mi sentivo sufficientemente da schifo, andando avanti con solo canne, tv e videogiochi.
     
    No è uguale. Ai tempi ho sopportato dei turni di lavoro in ufficio che non sto manco qui a raccontare per svariati mesi. Comunque la mia era solo una battuta, in un caso o nell'altro è comunque una cosa negativa.
    "No gods or kings. Only Man"

    www.retro-gaming.it
  5.     Mi trovi su: #5028740
    Tema interessante. Leggetevi "Welcome to NHK!" tratta proprio dell'argomento, l'autore stesso era un hikikomori. Che poi stavo facendo una riflessione proprio l'altro giorno: se una persona è un asociale totale, vive solo su Internet, vie di fumetti, vg, eccetera, ma fa il suo dovere (lavorare, mantenersi da solo comunque) ed è effettivamente felice così (difficile stabilirlo comunque) qual'è il problema? Non disturba nessuno, i suoi compiti li fa. Oppure non siete d'accordo?

    NB che parlo solo esclusivamente di questo caso, ovviamente quando uno è un parassita oppure ha evidenti disturbi è logico che si debba effettuare una svolta
  6. conferenza  
        Mi trovi su: Homepage #5028832
    JonnyCabana ha scritto:
    Tema interessante. Leggetevi "Welcome to NHK!" tratta proprio dell'argomento, l'autore stesso era un hikikomori. Che poi stavo facendo una riflessione proprio l'altro giorno: se una persona è un asociale totale, vive solo su Internet, vie di fumetti, vg, eccetera, ma fa il suo dovere (lavorare, mantenersi da solo comunque) ed è effettivamente felice così (difficile stabilirlo comunque) qual'è il problema? Non disturba nessuno, i suoi compiti li fa. Oppure non siete d'accordo?

    NB che parlo solo esclusivamente di questo caso, ovviamente quando uno è un parassita oppure ha evidenti disturbi è logico che si debba effettuare una svolta
    Penso che sia difficile essere felici così. E penso che il fenomeno dell'asocialità, e del chiudersi in casa indichi un'infelicità del soggetto. Le persone "sane" generalmente sentono il desiderio di uscire di casa di tanto in tanto, anche se magari costrette, per lavoro o per studio o per altro, a stare molto tempo davanti al PC.
    Che un hikikomori non sia un problema per le altre persone se non per se stesso, credo sia vero, anche se non bisogna sottovalutare la possibilità che il soggetto possa sviluppare qualche strano disegno suicida e/o distruttore.

    Insomma, penso che sia giusto considerarlo un problema.
  7.     Mi trovi su: #5028837
    njoe ha scritto:
    Penso che sia difficile essere felici così. E penso che il fenomeno dell'asocialità, e del chiudersi in casa indichi un'infelicità del soggetto. Le persone "sane" generalmente sentono il desiderio di uscire di casa di tanto in tanto, anche se magari costrette, per lavoro o per studio o per altro, a stare molto tempo davanti al PC.
    Che un hikikomori non sia un problema per le altre persone se non per se stesso, credo sia vero, anche se non bisogna sottovalutare la possibilità che il soggetto possa sviluppare qualche strano disegno suicida e/o distruttore.

    Insomma, penso che sia giusto considerarlo un problema.
     certamente, infatti il mio era solo un discorso teorico, penso che il caso che ho preso in considerazione non esisterà mai.
  8. Protomentale  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5028892
    JonnyCabana ha scritto:
    Tema interessante. Leggetevi "Welcome to NHK!" tratta proprio dell'argomento, l'autore stesso era un hikikomori. Che poi stavo facendo una riflessione proprio l'altro giorno: se una persona è un asociale totale, vive solo su Internet, vie di fumetti, vg, eccetera, ma fa il suo dovere (lavorare, mantenersi da solo comunque) ed è effettivamente felice così (difficile stabilirlo comunque) qual'è il problema? Non disturba nessuno, i suoi compiti li fa. Oppure non siete d'accordo?

    NB che parlo solo esclusivamente di questo caso, ovviamente quando uno è un parassita oppure ha evidenti disturbi è logico che si debba effettuare una svolta

    Il fenomeno Hikikomori più che un problema è un "sintomo" che c'è qualcosa che in questa società non va.
  9.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5028903
    ....si infatti che i genitori di oggi sono rincoglioniti. Io so che all'età di questi mocciosi se stavo più di un'ora sul commodore 64 erano calci in culo.

    Ho appena sentito un mio collega che sta ancora in ufficio a lavorare. Gli ho detto che è un ricchio-chicco-mori  ...mi ha mandato a cagare  :asd::asd::asd::asd:
    "No gods or kings. Only Man"

    www.retro-gaming.it
  10.     Mi trovi su: Homepage #5029138
    la soluzione è tanto semplice!
    step 1 : staccare il contatore della luce.
    step 2 : entrare nella camera del figlio nullafacente  e riempirlo di mazzate e calci in culo!
    step 3 : fornire al beneamato figlio(ormai pieno di lividi e bernoccoli)tutti gli attrezzi per il lavoro agricolo e mandarlo un pò a zappare la terra!
    step 4 : la sera riaccogliere il figliolo a braccia aperte donandogli un buon pasto caldo(preferibilmente pasta e fagioli o polenta e baccalà)
    con questi piccoli gesti insegnerete al vostro discendente come si stà al mondo e vedrete che alla fine vi ringrazierà.
    gamertag 360:aragorn3000
    tag ps3:aragorn3000
  11. Videospiel macht frei  
        Mi trovi su: Homepage #5029249
    Io temo che molti lo diventino perchè il lavoro non lo trovano o lo perdono...
    Tra Half-Life e Haunting Ground, mi tengo Haunting Ground senza pensarci un secondo / Chi pensa di sapere tutto, o anche solo qualcosa, su Silent Hill clicchi qui / Io li boicotto, voi fate un po' come volete / NEXT EVIL Guida per i nuovi utenti / Zeru dignità / Xbox Live: MyauTheReal Playstation Network: MyauTheReal

  Hikikomori

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina