1.     Mi trovi su: Homepage #5042638
    L'epidemia di Aids "non si può superare con la distribuzione dei preservativi che, anzi aumentano i problemi": è quanto ha affermato Benedetto XVI, durante il suo viaggio verso l'Africa. Il Papa ha indicato come unica strada efficace quella di un rinnovo spirituale e umano nella sessualità.

    Bravissimo. Con questa affermazione hai demolito completamente il concetto di "infallibilità papale". Complimenti per le affermazioni da pieno medioevo. Mah.
  2.     Mi trovi su: Homepage #5042731
    Il problema è che in Africa i preservativi si rompono spesso (il perchè te lo lascio immaginare).
    Non mi ricordo su quale rivista avevo letto (forse Time, nella sezione salute) che le case produttrici avevano problemi con le persone di colore.

    Diciamo che spesso il King Size a volte non basta o non è sufficientemente resistente ...
    "bianco che abbraccia il nero"
  3. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #5042751
    jurgen18 ha scritto:
    Il problema è che in Africa i preservativi si rompono spesso (il perchè te lo lascio immaginare).
    Non mi ricordo su quale rivista avevo letto (forse Time, nella sezione salute) che le case produttrici avevano problemi con le persone di colore.

    Diciamo che spesso il King Size a volte non basta o non è sufficientemente resistente ...
     Ma per piacere!
  4. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #5042753
    jurgen18 ha scritto:
    Il problema è che in Africa i preservativi si rompono spesso (il perchè te lo lascio immaginare).
    Non mi ricordo su quale rivista avevo letto (forse Time, nella sezione salute) che le case produttrici avevano problemi con le persone di colore.

    Diciamo che spesso il King Size a volte non basta o non è sufficientemente resistente ...
     non me ne parlare, al posto del profilattico ho iniziato a usare i chihuahua
    /!\Il Sardo di Nextgame/!\
    Qual è il colmo per un gioco di guida? Avere un gameplay...macchinoso! :|
  5.     Mi trovi su: Homepage #5042778
    tengolapalla ha scritto:
    L'epidemia di Aids "non si può superare con la distribuzione dei preservativi che, anzi aumentano i problemi": è quanto ha affermato Benedetto XVI, durante il suo viaggio verso l'Africa. Il Papa ha indicato come unica strada efficace quella di un rinnovo spirituale e umano nella sessualità.

    Bravissimo. Con questa affermazione hai demolito completamente il concetto di "infallibilità papale". Complimenti per le affermazioni da pieno medioevo. Mah.
    Rotolandomi per il lolloso "aumentano i problemi", preciso solo che quando il Papa fa queste affermazioni è tutto fuorché infallibile e che l'infallibilità papale è un concetto molto circoscritto e limitato.
    Comunque...boh...io capisco che la Chiesa non possa fare apertamente affermazioni pro-preservativi; e questo più che altro perché richiederebbe, alla base, un profondo mutamento dell'intera concezione del rapporto sessuale. Dire un semplice "sì" ai preservativi come prevenzione all'AIDS, senza cambiare il pensiero più generale, non avrebbe proprio senso, in termini di coerenza. D'altro canto, però, tenendo conto pure l'influenza della Chiesa in quelle regioni, affermazioni di senso opposto, come quelle fatte dal Papa, sono deleterie e "assassine". Punto.

    "Love looks not with the eyes, but with the mind;
    And therefore is wing'd Cupid painted blind." (W. Shakespeare)
  6. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #5042813
    Maximus ha scritto:
    Rotolandomi per il lolloso "aumentano i problemi", preciso solo che quando il Papa fa queste affermazioni è tutto fuorché infallibile e che l'infallibilità papale è un concetto molto circoscritto e limitato.
    Comunque...boh...io capisco che la Chiesa non possa fare apertamente affermazioni pro-preservativi; e questo più che altro perché richiederebbe, alla base, un profondo mutamento dell'intera concezione del rapporto sessuale. Dire un semplice "sì" ai preservativi come prevenzione all'AIDS, senza cambiare il pensiero più generale, non avrebbe proprio senso, in termini di coerenza. D'altro canto, però, tenendo conto pure l'influenza della Chiesa in quelle regioni, affermazioni di senso opposto, come quelle fatte dal Papa, sono deleterie e "assassine". Punto.
      Posso farti una domanda, dato il tuo essere gay dichiarato e persona di destra altrettanto dichiarata?
    Te l' avranno fatta 350 volte minimo. Ma accontentami, per piacere, perchè la risposta voglio capirla bene.

    Come puoi conciliare il tuo voto con la politica filo-cattolica del centro-destra? Insomma, la contraddizione è evidente per chi è gay. La chiesa considera il tuo status una malattia da curare e la condanna, qualora "praticata".
    Ora, non so se tu sia cattolico o meno, se tu creda in Dio o meno, e non mi interessa saperlo. Io parlo delle scelte politiche che il centro-destra deve fare per accontentare il suo elettorato cattolico. La fregatura è che, magari, pur non votando direttamente un partito cattolico, stando in quella coalizione, quel partito verrà comunque legittimato dal tuo voto. Se viene legittimato il partito ne vengono legittimate le sue idee. E se ne vengono legittimate le idee, c' è il rischio che passi qualche legge nella direzione di quella ideologia (gay = malato).
    Come puoi conciliare il tuo voto con questa politica?

    [Modificato da Piccolo il 17/03/2009 14:22]

  7.     Mi trovi su: Homepage #5042866
    Piccolo ha scritto:
    Posso farti una domanda, dato il tuo essere gay dichiarato e persona di destra altrettanto dichiarata?
    Te l' avranno fatta 350 volte minimo. Ma accontentami, per piacere, perchè la risposta voglio capirla bene.

    Come puoi conciliare il tuo voto con la politica filo-cattolica del centro-destra? Insomma, la contraddizione è evidente per chi è gay. La chiesa considera il tuo status una malattia da curare e la condanna, qualora "praticata".
    Ora, non so se tu sia cattolico o meno, se tu creda in Dio o meno, e non mi interessa saperlo. Io parlo delle scelte politiche che il centro-destra deve fare per accontentare il suo elettorato cattolico. La fregatura è che, magari, pur non votando direttamente un partito cattolico, stando in quella coalizione, quel partito verrà comunque legittimato dal tuo voto. Se viene legittimato il partito ne vengono legittimate le sue idee. E se ne vengono legittimate le idee, c' è il rischio che passi qualche legge nella direzione di quella ideologia (gay = malato).
    Come puoi conciliare il tuo voto con questa politica?
    Sì, sono anche cattolico, pur, ovviamente, "cattolico critico", diciamo. E sono di destra. O meglio, voto per il "centrodestra italiano". Credo che la differenza stia qui. Di fatto, attualmente, in Italia non esiste alcun partito che riesca a raccogliere esattamente quelle che sono le mie idee. Fossi in USA, ad esempio, credo che voterei Democratici con molti meno problemi. Sarà banale, ma vi ricordate quei test per vedere che partito vi era più vicino che spuntarono prima delle ultime elezioni? Niente di scientifico, ovvio...però il mio risultato faceva veramente rifettere: nella mappa dei partiti italiani, la mia posizione era fondamentalmente la più distante da tutti, e solo di poco si avvicinava di più al PdL. La verità è che, pur non condividendo alcune cose, mi trovo semplicemente più d'accordo con proposte e realizzazioni del "centrodestra italiano", rispetto alle altre forze politiche. E riguardo all'omosessualità, lo spettacolo pietoso messo in scena dal precedente governo mi ha fatto capire che, di fatto, il votare in base al mio orientamento sessuale (o primariamente in base a quello) era, come dire..."pointless". E poi, il fatto che sia omosessuale non implica necessariamente la mia approvazioni per matrimoni veri e propri, adozioni o simili...diciamo che il mio pensiero in merito è abbastanza coincidente con il manifesto politico di Gaylib.

    Senza contare, tra l'altro, che nell'ultima campagna elettorale ho provato a fare un controllo e il risultato è stato clamoroso: ho sentito molte più affermazioni "buone" verso gli omosessuali da persone del centrodestra che da quelle del centrosinistra, anzi. Se da un lato c'era Dell'Utri che, nella famigerata intervista in cui parlò di Mangano, parlò anche di riformare i libri di storia inserendo la tragedia taciuta degli omosessuali nella Seconda Guerra Mondiale, o un Bossi, che, intervistato, diceva che non si potevano negare le problematiche che una coppia gay trova in Italia (ebbene sì, disse proprio così...ovviamente precisando che era necessario trovare soluzioni senza intaccare la famiglia tradizionale)...dall'altra parte si discuteva su se fosse opportuno avere gay nell'esercito e la Binetti sparava deliri a destra e a manca.

    Preciso, inoltre, per comprendere meglio il mio pensiero, che considero da sempre il mio esercizio del diritto di voto una azione prettamente pratica e "scientifica" e assolutamente non ideologica. Quasi cinica (nel senso originario del termine). Non voto per portare idee al potere, ma per mettere persone fisiche che svolgono azioni fisiche in una certa posizione...scegliendo, ovviamente tra quelle proposte (sic).

    [Modificato da Maximus il 17/03/2009 15:28]

    "Love looks not with the eyes, but with the mind;
    And therefore is wing'd Cupid painted blind." (W. Shakespeare)
  8.     Mi trovi su: Homepage #5042908
    Maximus ha scritto:
    Sì, sono anche cattolico, pur, ovviamente, "cattolico critico", diciamo. E sono di destra. O meglio, voto per il "centrodestra italiano". Credo che la differenza stia qui. Di fatto, attualmente, in Italia non esiste alcun partito che riesca a raccogliere esattamente quelle che sono le mie idee. Fossi in USA, ad esempio, credo che voterei Democratici con molti meno problemi. Sarà banale, ma vi ricordate quei test per vedere che partito vi era più vicino che spuntarono prima delle ultime elezioni? Niente di scientifico, ovvio...però il mio risultato faceva veramente rifettere: nella mappa dei partiti italiani, la mia posizione era fondamentalmente la più distante da tutti, e solo di poco si avvicinava di più al PdL. La verità è che, pur non condividendo alcune cose, mi trovo semplicemente più d'accordo con proposte e realizzazioni del "centrodestra italiano", rispetto alle altre forze politiche. E riguardo all'omosessualità, lo spettacolo pietoso messo in scena dal precedente governo mi ha fatto capire che, di fatto, il votare in base al mio orientamento sessuale (o primariamente in base a quello) era, come dire..."pointless". E poi, il fatto che sia omosessuale non implica necessariamente la mia approvazioni per matrimoni veri e propri, adozioni o simili...diciamo che il mio pensiero in merito è abbastanza coincidente con il manifesto politico di Gaylib.

    Senza contare, tra l'altro, che nell'ultima campagna elettorale ho provato a fare un controllo e il risultato è stato clamoroso: ho sentito molte più affermazioni "buone" verso gli omosessuali da persone del centrodestra che da quelle del centrosinistra, anzi. Se da un lato c'era Dell'Utri che, nella famigerata intervista in cui parlò di Mangano, parlò anche di riformare i libri di storia inserendo la tragedia taciuta degli omosessuali nella Seconda Guerra Mondiale, o un Bossi, che, intervistato, diceva che non si potevano negare le problematiche che una coppia gay trova in Italia (ebbene sì, disse proprio così...ovviamente precisando che era necessario trovare soluzioni senza intaccare la famiglia tradizionale)...dall'altra parte si discuteva su se fosse opportuno avere gay nell'esercito e la Binetti sparava deliri a destra e a manca.

    Preciso, inoltre, per comprendere meglio il mio pensiero, che considero da sempre il mio esercizio del diritto di voto una azione prettamente pratica e "scientifica" e assolutamente non ideologica. Quasi cinica (nel senso originario del termine). Non voto per portare idee al potere, ma per mettere persone fisiche che svolgono azioni fisiche in una certa posizione...scegliendo, ovviamente tra quelle proposte (sic).
      Volgio solo dirti che hai la mia stima.
    Non che si a un gran guadagno intendiamoci:D

    Ma considerando il fatto che io sono fondamentalmente apoliico, mi sono sempre detto che se fossi gat non sopporoterei in alcun modo le baracconate che la sinistra monta sugli omosessuali, accentuando le differenze anziche conciliarle.
    Inoltre, se i matrimoni gay, o le unioni come si vogliano chiamare, sarei anche d'accordo, non sarei mai d'accordo su un adozione, cosa che mi pare pensi anche tu. Io conosco ed ho conosciuto pochi omosessuali, ma la pensavano tutti grosso modo in questa maniera. Tante volte mi chiedo se "gli altri omosessuali" non siano più un fenomeno di moda trasgressivo. Senza voler offendere nessuno ovviamente, solo che rifacendomi alle mie esperienze mi vien da pensare questo.
    Co-sa mi suc-ce-de.bzzbzzz....er-ro-re nei mi-ei cir-cui-ti bzzz mi sto in-na-mo-ran-do bzz BzBzzzz... Tostapane elettrico sei quel che fa per meeeeeeeee
    BAZINGAA!!
  9. Il miglior Halo resta ancora Reach. Halo 4 segue la politica del gambero  
        Mi trovi su: Homepage #5043673
    Washington 3% di sieropositivi come in Uganda. :-|

    http://www.adnkronos.com/IGN/Esteri/?id=3.0.3119100471


    E non credo proprio ci siano torroristi filovaticani che si divertono a bucare tutti i preservativi della città.

    Magari darsi una calmata piuttosto che credere che un "calzino" possa risolvere tutti i mali del mondo? No eh? Non è proprio tollerabile, se ad ogni pausa pranzo non "intingi" (e con gente sempre diversa ed estranea, visti i risultati) ti senti male?


  10. 痺れるだろう?  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5043747
    Cervantes De Leon ha scritto:
    [...]
    non sopporoterei in alcun modo le baracconate che la sinistra monta sugli omosessuali, accentuando le differenze anziche conciliarle.
    Inoltre, se i matrimoni gay, o le unioni come si vogliano chiamare, sarei anche d'accordo, non sarei mai d'accordo su un adozione, cosa che mi pare pensi anche tu. Io conosco ed ho conosciuto pochi omosessuali, ma la pensavano tutti grosso modo in questa maniera. Tante volte mi chiedo se "gli altri omosessuali" non siano più un fenomeno di moda trasgressivo. Senza voler offendere nessuno ovviamente, solo che rifacendomi alle mie esperienze mi vien da pensare questo.
      Per me gli omosessuali di destra sono creature leggendarie al pari delle chimere.
    Io sottoscrivo in ogni parola, nei punti, nelle virgole e nelle pause questo discorso.
    La sinistra è l'unico partito che si è posta, si pone e si porrà seriamente questo problema, dalla destra non ne verrà mai fuori nulla (baracconate? hanno provato a presentare un disegno di legge, gli è venuto a schifo, come al solito come tutto ma almeno c'hanno provato), zero, caput, niet.
    E quindi, non mi vergogno a dirlo, io ne faccio una questione di ideali. Perchè insomma, nel video che ho linkato c'è il discorso del ministro delle pari opportunità spagnolo, fate un confronto, rapido e semplice semplice con quello che pensa il ministro che abbiamo qui. La situazione è davvero impietosa e sconfortante, avete davvero il coraggio di tapparvi il naso e votare per questa gente? contenti voi...
    Cioè immagino si possa essere omosessuali e critici contro la chiesa romana cattolica che li disprezza e critici contro la destra che non propone e non proporrà e non ha neanche lontanamente in programma l'idea di avvicinare (equiparare anyone?) i diritti degli omosessuali, cioè, questi sono quelli del family day, eh. by the way, questo succedeva solo ieri. Cioè immagino che sarebbe troppo facile stare con i valdesi o con quelli di sinistra...
    Per me l'unico discorso che fila è che in questi casi uno vota guardando al portafogli e non ai diritti e non alla dignità riconosciuta perché venirmi a dire che qualcuno di destra ha queste posizioni illuminate e liberali quando le uniche manifestazioni 'ufficiali' sponosorizzati da quelle parti sono tutte 'contro' e nessuna 'pro' mi sembra, non so, illudersi.

    edit: Ma voi riuscite ad immaginarvelo berlusconi che fa una dichiarazione pro-diritti dei gay (cioè berlusconi è IL centrodestra)? A me la sola immagine dà parecchi e terribili incubi.

    Non vale neanche la pena di tornare in topic perché ovviamente se tutti i giornali hanno riportato questa dichiarazione è perché trovare un qualsiasi filo di logica in queste dichiarazioni è impossibile anche per le menti più allenate.

    [Modificato da Jiraiya il 18/03/2009 08:15]

    /!\quello che vive in Cina di Nextgame/!\
    ogni tanto fate una capatina nel mio blog! (sempre che la Cina sblocchi Blogspot... (sic))
    你令一切平凡的事变得新奇 令琐事变成美好的回忆...
  11. 痺れるだろう?  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5043749
    Atlas ha scritto:
    [...]
    E non credo proprio ci siano torroristi filovaticani che si divertono a bucare tutti i preservativi della città.

    Magari darsi una calmata piuttosto che credere che un "calzino" possa risolvere tutti i mali del mondo? No eh? Non è proprio tollerabile, se ad ogni pausa pranzo non "intingi" (e con gente sempre diversa ed estranea, visti i risultati) ti senti male?
     lo so che ti piace crederlo, perché vorresti dare un alibi all'atroce assurdità riportata in cima al topic, ma il "calzino" funziona benissimo.
    statisticamente credo che la preghiera funzioni molto peggio...
    /!\quello che vive in Cina di Nextgame/!\
    ogni tanto fate una capatina nel mio blog! (sempre che la Cina sblocchi Blogspot... (sic))
    你令一切平凡的事变得新奇 令琐事变成美好的回忆...
  12. primi sempre. per dna.  
        Mi trovi su: Homepage #5044135
    Atlas ha scritto:
    Washington 3% di sieropositivi come in Uganda. :-|

    http://www.adnkronos.com/IGN/Esteri/?id=3.0.3119100471


    E non credo proprio ci siano torroristi filovaticani che si divertono a bucare tutti i preservativi della città.

    Magari darsi una calmata piuttosto che credere che un "calzino" possa risolvere tutti i mali del mondo? No eh? Non è proprio tollerabile, se ad ogni pausa pranzo non "intingi" (e con gente sempre diversa ed estranea, visti i risultati) ti senti male?



    Hai dimenticato di dire che fare sesso prima del matrimonio è peccato :DD

    Comunque, ancora una volta, la situazione è molto semplice e la polemica sterile.

    Chi è cristiano eviti di fare sesso non protetto e al di fuori del matrimonio. Niente malattie, niente peccato.

    Chi non è cristiano si goda la vita e usi le protezioni.
    I videogiochi sono come le gnocche: una bella grafica te la porti a letto, ma è di un gran gameplay che ti innamori!
  13. primi sempre. per dna.  
        Mi trovi su: Homepage #5044140
    Jiraiya ha scritto:
    Non vale neanche la pena di tornare in topic perché ovviamente se tutti i giornali hanno riportato questa dichiarazione è perché trovare un qualsiasi filo di logica in queste dichiarazioni è impossibile anche per le menti più allenate.


    La logica c'è. Il settimo comandamento recita "non commettere atti impuri" o "adulterio" a seconda delle interpretazioni. Per la Chiesa il sesso serve a procreare ed è fattibile solo all'interno del sacramento noto come Matrimonio.
    Il Papa non è un opinionista o un luminare di sessuologia, è il santone di una religione, parla per i suoi adepti e a chi non è cristiano gliene può tranquillamente fottere meno di zero delle frasi più o meno assurde che rilascia. Non è in discussione se fare sesso sia lecito o no, lol, per molta gente siamo nel 2009. E' in discussione che all'interno di quell'ordinamento religioso lo sia solo a certe condizioni. Non ha senso pretendere che il santone di una religione debba dire le cose che vorremmo che dicesse da un punto di vista esterno, ergo la polemica è sterile.

    [Modificato da bonsetter il 18/03/2009 13:43]

    I videogiochi sono come le gnocche: una bella grafica te la porti a letto, ma è di un gran gameplay che ti innamori!
  14.     Mi trovi su: Homepage #5044162
    tengolapalla ha scritto:
    L'epidemia di Aids "non si può superare con la distribuzione dei preservativi che, anzi aumentano i problemi": è quanto ha affermato Benedetto XVI, durante il suo viaggio verso l'Africa. Il Papa ha indicato come unica strada efficace quella di un rinnovo spirituale e umano nella sessualità.

    Bravissimo. Con questa affermazione hai demolito completamente il concetto di "infallibilità papale". Complimenti per le affermazioni da pieno medioevo. Mah.
     Non sono Cattolico e spesso dissento con le affermazione del Papa (soprattutto questo), però credo che,a nche se con la premesa sbagliata (perchè lui la vede dal punto di vista cattolico) quella della distribuzione dei preservativi, nelle regioni diciamo povere del mondo, non  sia poi così campata per aria.
    Pensa, ad esempio, se smettessero di distribuire preservativi in quei paesi dove le mafie locali vivono sul turismo sessuale. Aumenterebbe di più l'Aids o diminuirebbero i clienti?
  15.     Mi trovi su: Homepage #5044168
    bonsetter ha scritto:

    Il Papa non è un opinionista o un luminare di sessuologia, è il santone di una religione, parla per i suoi adepti e a chi non è cristiano gliene può tranquillamente fottere meno di zero delle frasi più o meno assurde che rilascia.
      Cattolico, Bonsetter, cattolico! Un evangelista è cristiano quanto un cattolico ma di quello che dice il Papa gli frega zero cmq. Tutti i dogmi di cui parli fanno solo capo al cattolicesimo, non al cristianesimo tutto.

  Bravo, Benedetto!

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina