1.     Mi trovi su: Homepage #5054998
    Tutto si può dire ed imputare a Berlusconi, tranne che non sia capace di tenere su un Governo, a differenza della sua opposizione, dove un premier dura tot e poi si dimette, sostanzialmente per demeriti suoi. E non ci sono storie: meriti o demeriti, un paese funziona sicuramente meglio comn un governo stabile, piuttosto che con uno instabile, dato che quest'ultimo ha tempi più ristretti per i compimenti delle sue pianificazioni.
    A questo punto mi chiedo, dato che Berlusconi non è eterno, cosa ne sarà del centro-destra dopo di lui. Pensate che uno come Fini avrebbe la capacità di tenere unito un Governo? Se il centro-destra diventasse come l'attuale centro-sinistra, ossia che cade ogni due per tre, cosa ne sarà dell'Italia? Saremo costretti a vedere un governo in carica un anno si e un anno no inutilmente prima di destra e poi di sinistra a mo' di rimpiattino, considerando che in Italia l'opposizione non fa da bilancia al governo ma cerca solo di fare di tutto per ripigliarsi la poltrona persa e basta?
  2. boh  
        Mi trovi su: Homepage #5055053
    Magari la leadership passasse a Fini; non sarà il mio ideale politico, ma per lo meno ha la testa sulle spalle ed un grande rispetto per le istituzioni. Detto questo, penso che se per avere un governo stabile mi devo sorbire un Berlusconi, allora preferisco un governo instabile. 
    Che poi Berlusconi non è altro che la personificazione del magna-magna italiano, tolto lui ce ne sarà un altro simile. Ci vuole un cambio generazionale perché una certa mentalità sparisca, perché si affermi una concezione seria della politica. 
  3.     Mi trovi su: Homepage #5055063
    Lightside ha scritto:
    Tutto si può dire ed imputare a Berlusconi, tranne che non sia capace di tenere su un Governo, a differenza della sua opposizione, dove un premier dura tot e poi si dimette, sostanzialmente per demeriti suoi.
     Non sono d'accordo. Generalmente i governi cadono quando qualche pezzo della coalizione dice "basta" perchè non è d'accordo sulla linea politica in generale. Non è questione di demerito. Se Prodi avesse avuto la maggioranza che ha adesso B., sarebbe ancora dov'è.

    Comunque venga pure chi venga, fare peggio di B. la vedo impossibile.

    Cla.
    In hoc signo perdes
    La mia collezione di DVD (da aggiornare -.-)
    "È così che muore la libertà: sotto scroscianti applausi."
  4.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5055078
    Lightside ha scritto:
    Tutto si può dire ed imputare a Berlusconi, tranne che non sia capace di tenere su un Governo, a differenza della sua opposizione, dove un premier dura tot e poi si dimette, sostanzialmente per demeriti suoi. 

    l'ultimo governo prodi è caduto per merito di mastella che adesso è candidato per le europee per il pdl.

    Il primo governo del berlusca cadde per merito di bossi dopo 8 mesi e il berlusca disse "mai più con bossi"

    L'attuale governo di destra è basato esclusivamente sulla figura di berlusconi, e la storia insegna che regimi del genere sono pericolosi perchè quando viene a mancare improvvisamente il leader scoppia il caos.
    "No gods or kings. Only Man"

    www.retro-gaming.it
  5.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5055082
    Lightside ha scritto:
    Tutto si può dire ed imputare a Berlusconi, tranne che non sia capace di tenere su un Governo, a differenza della sua opposizione, dove un premier dura tot e poi si dimette, sostanzialmente per demeriti suoi. E non ci sono storie: meriti o demeriti, un paese funziona sicuramente meglio comn un governo stabile, piuttosto che con uno instabile, dato che quest'ultimo ha tempi più ristretti per i compimenti delle sue pianificazioni.
    A questo punto mi chiedo, dato che Berlusconi non è eterno, cosa ne sarà del centro-destra dopo di lui. Pensate che uno come Fini avrebbe la capacità di tenere unito un Governo? Se il centro-destra diventasse come l'attuale centro-sinistra, ossia che cade ogni due per tre, cosa ne sarà dell'Italia? Saremo costretti a vedere un governo in carica un anno si e un anno no inutilmente prima di destra e poi di sinistra a mo' di rimpiattino, considerando che in Italia l'opposizione non fa da bilancia al governo ma cerca solo di fare di tutto per ripigliarsi la poltrona persa e basta?
     Rimango convinto che dopo Berlusconi il Popolo della Libertà scomparirà in men che non si dica, Fini potrà finalmente riappropriarsi della sua AN e avremo la nascita di una serie di partiti di pseudo destra a contendersi la torta come sta facendo attualmente la pseudo sinistra.
    Non credo neanche dell'esistenza di un altro magna-magna simil Berlusconi, la sua figura è insostituibile in tutto e per tutto. Ci faremo quattro risate tra 4 anni.
  6. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #5055092
    PasdaMorom ha scritto:
    Rimango convinto che dopo Berlusconi il Popolo della Libertà scomparirà in men che non si dica, Fini potrà finalmente riappropriarsi della sua AN e avremo la nascita di una serie di partiti di pseudo destra a contendersi la torta come sta facendo attualmente la pseudo sinistra.
    Non credo neanche dell'esistenza di un altro magna-magna simil Berlusconi, la sua figura è insostituibile in tutto e per tutto. Ci faremo quattro risate tra 4 anni.
      è troppo presto per qualunque discorso, bisognerà vedere che portata avrà la crisi, soprattutto a livello globale. prima di due-tre anni ogni congettura può non tenere conto di scenari completamente mutati.
    /!\Il Sardo di Nextgame/!\
    Qual è il colmo per un gioco di guida? Avere un gameplay...macchinoso! :|
  7.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5055102
    Cloud Strife ha scritto:
    è troppo presto per qualunque discorso, bisognerà vedere che portata avrà la crisi, soprattutto a livello globale. prima di due-tre anni ogni congettura può non tenere conto di scenari completamente mutati.
     
    A meno che non succeda qualcosa di veramente catastrofico non credo che la crisi porterà cambiamenti radicali.

    Il blocco occidentale fa costantemente un passo indietro e quello orientale uno in avanti, diciamo che questa crisi farà fare due passi indietro a quello occidente e due in avanti all'orientale.

    Per quanto riguarda il nostro paesello se continua così tra qualche decennio sarà ridotto come l'isola di manhattan in 1997 fuga da new york. Un immenso centro di smistamento in cemento armato per le ondate migratorie dirette a nord.
    "No gods or kings. Only Man"

    www.retro-gaming.it
  8. primi sempre. per dna.  
        Mi trovi su: Homepage #5055131
    Cloud Strife ha scritto:
    è troppo presto per qualunque discorso, bisognerà vedere che portata avrà la crisi, soprattutto a livello globale. prima di due-tre anni ogni congettura può non tenere conto di scenari completamente mutati.


    Non ci sarà un secondo Berlusconi, a meno che il figlio non decida di "scendere in campo" ma ne dubito, non ne avrà bisogno perchè i reati non si ereditano.

    Tra alcuni anni non esisteranno più discussioni del genere, questo ventennio (perchè sarà tale tra 4 anni) sarà ricordato come un altro ventennio, ovvero come uno dei periodi più bui della storia italiana.

    Il futuro purtroppo non sarà comunque roseo. L'Italia non vive questo giogo perchè costretta ma perchè lo vuole, dunque il problema non è chi manipola e gode del sistema, ma chi ama vivere in un paese fatto così. E così sarà, se non sarà un controllo mediatico sarà qualcosa di nuovo che purtroppo non riusciamo a prevedere, ma finchè l'Italia farà finta di odiare la mafia, l'Italia sarà sempre un paese "bello e inutile" (cit.)

    Chi ha visto Saviano ieri sera su raitre può farsi un'idea di come in questo paese è normale e tollerato qualcosa che, a rigor di logica, dovrebbe esser visto come un'urgenza improrogabile.
    I videogiochi sono come le gnocche: una bella grafica te la porti a letto, ma è di un gran gameplay che ti innamori!
  9.     Mi trovi su: Homepage #5055145
    bonsetter ha scritto:
    Non ci sarà un secondo Berlusconi, a meno che il figlio non decida di "scendere in campo" ma ne dubito, non ne avrà bisogno perchè i reati non si ereditano.

    Tra alcuni anni non esisteranno più discussioni del genere, questo ventennio (perchè sarà tale tra 4 anni) sarà ricordato come un altro ventennio, ovvero come uno dei periodi più bui della storia italiana.

    Il futuro purtroppo non sarà comunque roseo. L'Italia non vive questo giogo perchè costretta ma perchè lo vuole, dunque il problema non è chi manipola e gode del sistema, ma chi ama vivere in un paese fatto così. E così sarà, se non sarà un controllo mediatico sarà qualcosa di nuovo che purtroppo non riusciamo a prevedere, ma finchè l'Italia farà finta di odiare la mafia, l'Italia sarà sempre un paese "bello e inutile" (cit.)

    Chi ha visto Saviano ieri sera su raitre può farsi un'idea di come in questo paese è normale e tollerato qualcosa che, a rigor di logica, dovrebbe esser visto come un'urgenza improrogabile.
     
    Io ci spero che il figlio non entri in politica... altrimenti sarebbero cazzi.
    Non so quando rivincerebbe la sinistra, francamente pure Fini a me puzza, tutto ad un tratto è diventato il paladino di ogni cosa. Invece secondo me è lì al capezzale di Berlusconi pronto a prenderne il posto. Senza dimenticare che fra 4 anni ci sono buone probabilità che o salga al colle oppure che si ricandidi.
  10.     Mi trovi su: Homepage #5055154
    Seph|rotH ha scritto:
    Non sono d'accordo. Generalmente i governi cadono quando qualche pezzo della coalizione dice "basta" perchè non è d'accordo sulla linea politica in generale. Non è questione di demerito. Se Prodi avesse avuto la maggioranza che ha adesso B., sarebbe ancora dov'è.

    Comunque venga pure chi venga, fare peggio di B. la vedo impossibile.

    Cla.
     Si ma il pezzo della coalizione a chi dice basta? Mica a me, lo dice a chi dovrebbe tenere unita la maggioranza.
    Nella maggioranza di B. non è che non ci sono problemi, la differenza è che Berlusconi è un leader nel vero senso della parola, Prodi non lo era, e tantomeno lo era Veltroni o lo è Franceschini.

    Se fare peggio di B. è impossibile lo vedremo tra qualche anno, e spero ovviamente che tu abbia ragione. Perchè a me pare che B. , inq uesta legislatura, stia facendo cmq, nel bene e nel male, più lui in pochi mesi che tutti i governi che gli si sono alternati in tutta la loro permanenza, i fatti parlano chiaro. Poi le cose non hanno fiunzionato come aveva promesso? Va bene, possono dartene atto, ma almeno lo ha fatto. Sai, a non fare nulla siamo capaci tutti a non sbagliare.

  Abbiamo (stra)parlato tanto del presente. Ma che ne sarà del dopo?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina