1.     Mi trovi su: Homepage #5055718
    Il figlio: stop nel 2010. E Mourinho...
     
    Ancora un anno e mezzo, magari coronato da quei due titoli di Premier League che consentirebbero al Manchester United di superare il Liverpool nell'albo d'oro del campionato più antico del mondo. Poi, la pensione. Sono questi, secondo il figlio Darren, i programmi di Alex Ferguson, che ha fissato nel 2010 il suo capolinea come manager dei Red Devils. Per la successione, un nome solo:  quello di Mourinho, autodesignatosi, tempo fa, come erede.
     
     
    Manchester United 19, Liverpool 18. Questa l'ultima riga che Ferguson, insomma, vorrebbe vedere scritta ello stroardinario romanzo della sua carriera da tecnico. "Papà sta bene ed è in ottima forma -ha spiegato Darren, a sua volta manager del Petersborough- e sta già costruendo la squadra per il prossimo anno. Se andasse in porto l'attuale League e vincesse la seguente, io credo che per lui potrebbe essere abbastanza".

    Un'uscita di scena fantastica, che lo United sottoscriverebbe immediatamente. A patto, sia chiaro, di avere in mano l'uomo giusto per raccogliere un'eredità forse unica nel calcio moderno. "The man" è stato indicato dallo stesso Ferguson: ed è José Mourinho, che, bontà sua, non ha mai fatto mistero nemmeno in tempi recentissimi (vedi trasferta nella stessa Manchester) di essere ancora legato all'Inghilterra, al suo calcio, al modo di viverlo e di interpretarlo. E di avere una particolare predilezione proprio per il Manchester United tanto da proporsi, un domani, per la sostituzione del monumento Ferguson. Anche Mou, prima della nuova grande sfida, potrebbe centrare l'obiettivo di Ferguson: scudetto quest'anno, scudetto l'anno prossimo e tanti saluti al Milan, fermo a 17 scudetti. Per un passaggio di consegne veramente all'altezza.

  Ferguson: un anno al capolinea

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina