1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5057300
    E rieccoci qua Mancano ancora due settimane, ma nel frattempo vogliamo comunque aprire il thread ufficiale della nuova stagione del Motomondiale. Nel tempo che ci separa da oggi al 12 aprile(giorno della prima gara) vedremo tutte le novità e le ultime news ;)
    Come al solito seguiremo le 3 classi: 125, 250 e MotoGp ;)

    Classifiche FINALI

    Classifica mondiale piloti classe 125 :
    Pos. Pilota Nazione Punti

    1 SIMON Julian (SPA) 289
    2 SMITH Bradley (GBR) 223.5
    3 TEROL Nicolas (SPA) 179.5
    4 ESPARGARO Pol (SPA) 174.5
    5 GADEA Sergio (SPA) 141
    6 CORTESE Sandro (GER) 130
    7 IANNONE Andrea (ITA) 125.5
    8 MARQUEZ Marc (SPA) 94
    9 OLIVE Joan (SPA) 91
    10 BRADL Stefan (GER) 85
    11 CORSI Simone (ITA) 81
    12 FOLGER Jonas (GER) 73
    13 AEGERTER Dominique (SVI) 70.5
    14 VAZQUEZ Efren (SPA) 54
    15 REDDING Scott (GBR) 50.5
    16 NAKAGAMI Takaaki (JPN) 43
    17 WEBB Daniel (GBR) 38.5
    18 ZANETTI Lorenzo (ITA) 37
    19 RABAT Esteve (SPA) 37
    20 ZARCO Johann (FRA) 32.5
    21 KRUMMENACHER Randy (SVI) 32
    22 SALOM Luis (SPA) 21
    23 KOYAMA Tomoyoshi (JPN) 17
    24 RANSEDER Michael (AUT) 9
    25 SAVADORI Lorenzo (ITA) 7
    26 IWEMA Jasper (OLA) 3
    27 MORETTI Riccardo (ITA) 3
    28 BEAUBIER Cameron (USA) 3
    29 GLOSSOP Martin (GBR) 2
    30 DI CARLO Gregory (FRA) 2
    31 KARTHEININGER Daniel (GER) 1

    -----
    Classifica mondiale costruttori classe 125
    Pos. Team Punti

    1 Aprilia 373.5
    2 Derbi 216
    3 KTM 96
    4 Honda 25
    5 Loncin 17



    -------------------------
    Classifica mondiale piloti classe 250:
    Pos. Pilota Nazione Punti

    1 AOYAMA Hiroshi (GIA) 261
    2 BARBERA Hector (SPA) 239
    3 SIMONCELLI Marco (ITA) 231
    4 BAUTISTA Alvaro (SPA) 218
    5 PASINI Mattia (ITA) 128
    6 DE ROSA Raffaele (ITA) 122
    7 LUTHI Thomas (SVI) 120
    8 DI MEGLIO Mike (FRA) 107
    9 FAUBEL Hector (SPA) 105
    10 DEBON Alex (SPA) 101
    11 LOCATELLI Roberto (ITA) 85
    12 CLUZEL Jules (FRA) 82
    13 WILAIROT Ratthapark (THA) 81
    14 ABRAHAM Karel (CZE) 74
    15 PESEK Lucas (CZE) 74
    16 BALDOLINI Alex (ITA) 41
    17 TOMIZAWA Shoya (GIA) 32
    18 TALMACSI Gabor (UNG) 28
    19 AOYAMA Shuhei (GIA) 27
    20 ESPARGARO Aleix (SPA) 22
    21 DEBISE Valentin (FRA) 18
    22 TOTH Irme (UNG) 12
    23 NEMETH Balazs (AUT) 11
    24 LEONOV Vladimir (RUS) 9
    25 PONS Axel (SPA) 3
    26 CHESAUX Bastien (SVI) 3
    27 MARKHAM Toby (GBR) 2
    28 WATANABE Kazuki (GIA) 2
    29 BONSEY Steve (USA) 1

    -----
    Classifica mondiale costruttori classe 250

    Pos. Team Punti
    1 Aprilia 339
    2 Honda 287
    3 Gilera 245
    4 Yamaha 2



    ---------------
    Classifica mondiale piloti classe MotoGp:
    Pos. Pilota Nazione Punti

    1 ROSSI Valentino (ITA) 306
    2 LORENZO Jorge (SPA) 261
    3 PEDROSA Daniel (SPA) 234
    4 STONER Casey (AUS) 220
    5 EDWARDS Colin (USA) 161
    6 DOVIZIOSO Andrea (ITA) 160
    7 ELIAS Toni (SPA) 115
    8 DE ANGELIS Alex (RSM) 111
    9 CAPIROSSI Loris (ITA) 110
    10 MELANDRI Marco (ITA) 108
    11 VERMEULEN Chris (AUS) 106
    12 DE PUNIET Randy (FRA) 106
    13 HAYDEN Nicky (USA) 104
    14 TOSELAND James (ING) 92
    15 KALLIO Mika (FIN) 71
    16 CANEPA Niccolò (ITA) 38
    17 TALMACSI Gabor (UNG) 19
    18 ESPARGARO Aleix (SPA) 16
    19 GIBERNAU Sete (SPA) 12
    20 TAKAHASHI Yuki (GIA) 9
    21 SPIES Ben (USA) 9

    -----
    Classifica mondiale costruttori classe MotoGp
    Pos. Team Punti

    1 Yamaha 386
    2 Honda 297
    3 Ducati 272
    4 Suzuki 133
    5 Kawasaki 108



    In allegato trovate i piloti delle classi 125, 250 e Moto Gp, e il Calendario della Stagione

    [Modificato da Kaiserniky il 10/11/2009 08:12]

  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5057302
    Nuove regole, stop prove libere e motori limitati
    Il Motomondiale si ridimensiona. Varate nuove regole per ridurre i costi, saranno effettive da subito. Sparisce la sessione mattutina del venerdi' per tutte le classi e vengono ridotte tutte le sessioni MotoGp, qualifiche comprese, da un'ora a 45 minuti. Eliminati anche il sistema di controllo elettronico ed idraulico e il sistema di controllo delle sospensioni. Tra le novita' spicca anche quella relativa ai motori: negli ultimi 8 appuntamenti dopo la pausa estiva, a cominciare dal Gp di Brno(14,15,16 di agosto), ogni pilota avra' a disposizione un massimo di 5 propulsori fino a fine stagione.

    La svolta e' stata varata dalla Commissione Gran Prix che si e' riunita presso il quartier generale della Federation Internationale de Motocyclisme a Ginevra, alla presenza del presidente Vito Ippolito. La commissione ha notificato alcune proposte che erano pervenute dall'associazione costruttori (MSMA) nei precedenti incontri di Malesia e Giappone.
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5057305
    Test in Qatar, Stoner il più veloce
    (AGM-DS) - 03/03/2009 10.23.29 - (AGM-DS) - Milano, 3 marzo - Casey Stoner dimostra di essersi messo alle spalle l'infortunio, facendo registrare il miglior tempo nei test in Qatar. Il tempo dell'australiano e' stato di 1'57.139. Sotto la barriera dell'1'58 sono scesi altri tre piloti. Primo di questi il campione del mondo in carica Valentino Rossi su Fiat Yamaha, staccato pero' di poco piu' di 6 decimi. Alle sue spalle, nello spazio di nemmeno due decimi, Colin Edwards su Yamaha Tech3 e Andrea Dovizioso con la RC212V ufficiale del team Repsol Honda. Ancora appaiato il duo della Rizla Suzuki con Chris Vermeulen che chiude quinto e Loris Capirossi sesto.

    Questi i tempi del 2/o giorno di test (tra parentesi i giri fatti):

    1. Casey Stoner, Ducati Marlboro Team - 1'57.139 (37)
    2. Valentino Rossi, Fiat Yamaha Team - 1'57.747 (51)
    3. Colin Edwards, Tech3 Yamaha - 1'57.817 (41)
    4. Andrea Dovizioso, Repsol Honda - 1'57.879 (60)
    5. Chris Vermeulen, Suzuki MotoGP - 1'58.018 (24)
    6. Loris Capirossi, Suzuki MotoGP - 1'58.264 (42)
    7. Jorge Lorenzo, Fiat Yamaha Team - 1'58.400 (63)
    8. A.De Angelis, San Carlo Honda Gresini - 1'58.441 (53)
    9. Nicky Hayden, Ducati Marlboro Team - 1'58.577 (54)
    10. Dani Pedrosa, Repsol Honda - 1'58.619 (28)
    11. Randy De Puniet, LCR Honda MotoGP - 1'58.936 (55)
    12. Toni Elias, San Carlo Honda Gresini - 1'59.036 (56)
    13. Yuki Takahashi, Scot Racing Team - 1'59.153 (65)
    14. Marco Melandri, Hayate Racing Team - 1'59.195 (63)
    15. Niccolo Canepa, Pramac Racing - 1'59.266 (36)
    16. Mika Kallio, Pramac Racing - 1'59.764 (48)
    17. James Toseland, Tech3 Yamaha - 2'00.234 (51).

    --------------
    Caduta per Pedrosa, tre punti al ginocchio
    (AGM-DS) - 03/03/2009 12.21.45 - (AGM-DS) - Milano, 3 marzo - Test in Qatar amari per lo spagnolo Dani Pedrosa. Il pilota Honda è caduto riportando una lesione al ginocchio. Pedrosa è stato così costretto ad interrompere prima del tempo le prove in vista della prossima stagione. Riportata inoltre, anche una lussazione al polso, per il ginocchio ci sono voluti tre punti di sutura. Deluso il pilota: "Le condizioni non erano ideali, a causa del vento c'era anche della sabbia in pista- ha spiegato-. Ma la caduta e' stata comunque inaspettata. E' un peccato, abbiamo perso del tempo: ora torno a casa per fare ulteriori esami: speriamo in niente di grave".

    -----------
    MotoGP: test in Qatar, Stoner imprendibile
    (AGM-DS) - 04/03/2009 13.02.28 - (AGM-DS) - Milano, 4 marzo - Casey Stoner è stato ancora il più veloce, nell'ultima giornata di test in Qatar. L'australiano dimostra già dai primi giri di avere un buon feeling con la moto, nonostante una caduta, senza particolari conseguenze. Il pilota Ducati infatti è subito tornato in sella e ha inanellato una successione di sei giri veloci sull'1'56" basso con addirittura due puntate sull'1'55", la migliore delle quali ha fermato il tempo sull'1'55"744 (a sei decimi dal suo miglior giro in gara lo scorso anno).

    Secondo tempo per Jorge Lorenzo che ha effettuato la simulazione di gara nel corso della quale ha realizzato un ottimo 1'56"733. Per l'altra Yamaha, di Valentino Rossi, terza posizione, con un 1'56"972 fatto segnare al trentesimo dei 75 giri percorsi. L'italiano ha continuato a provare componenti elettroniche, faticando a scendere sotto l'1'57". Senza Dani Pedrosa, caduto malamente ieri (la Tac ha evidenziato una frattura al radio distale sinistro, domani verra' operato a Barcellona), l'Honda si accontenta dell'ottavo tempo di Andrea Dovizioso (1'57"449). Sesta la Suzuki di Loris Capirossi (1'57"233), ultimo tempo per Marco Melandri, che sul finire e' riuscito a scendere sotto l'1'59".

    Questi i tempi:

    1. Stoner (Aut, Ducati) 1'55"744 (31)
    2. Lorenzo (Spa, Yamaha) 1'56"733 (82)
    3. Rossi (Ita, Yamaha) 1'56"972 (75)
    4. Vermeulen (Aus, Suzuki) 1'57"224 (70)
    5. Hayden (Usa, Ducati) 1'57"225 (53)
    6. Capirossi (Ita, Suzuki) 1'57"253 (42)
    7. De Puniet (Fra, Honda) 1'57"401 (77)
    8. Dovizioso (Ita, Honda) 1'57"449 (74)
    9. Edwards (Usa, Yamaha) 1'57"515 (46)
    10. De Angelis (Rsm, Honda) 1'57"591 (61)
    11. Elias (Spa, Honda) 1'57"804 (66)
    12. Kallio (Fin, Pramac) 1'57"938 (54)
    13. Canepa (Ita, Ducati) 1'57"946 (50)
    14. Takahashi (Jap, Scot) 1'58"412 (61)
    15. Toseland (Gbr, Yamaha) 1'58"786 (51)
    16. Melandri (Ita, Hayate) 1'58"851 (73)

    -----------
    MotoGP: Melandri "Abbiamo molto lavoro da fare"
    (AGM-DS) - 04/03/2009 13.33.09 - (AGM-DS) - Milano, 4 marzo - Marco Melandri, chiude la sessione di test in Qatar, con l'ultimo tempo: "Al momento non possiamo considerarci al 100%". Il pilota della Kawasaki, spiega le difficoltà: "Abbiamo parecchio lavoro da fare per avvicinarci agli altri piloti". Melandri si prepara ad una stagione in salita. Il pilota ravennate ha concluso i test MotoGp in Qatar a 3" dalla Ducati dell'australiano Casey Stoner.

    Difficile aspettarsi di piu', dopo il tormentato inverno: all'inizio dell'anno la Kawasaki ha annunciato il proprio addio al Motomondiale e solo in extremis Melandri ha avuto a disposizione una moto con cui scendera' in pista nella stagione 2009. "Sono stati tre giorni positivi. Siamo lontani dall'avere un buon grip posteriore e riguardo la trazione, quindi dovremo migliorare molto e fare grandi
    cambi per capire il nostro vero potenziale", ha concluso Melandri.

    --------------
    MotoGP: Rossi "Stoner è veloce, noi presto pronti"
    (AGM-DS) - 04/03/2009 15.44.59 - (AGM-DS) - Milano, 4 marzo - Valentino Rossi ha fatto registrare il terzo tempo nei test in Qatar: "Sono comunque soddisfatto, non siamo messi male". Bilancio, comunque positivo per il pilota Yamaha. "Nella prima parte delle prove eravamo abbastanza veloci, ma piu' tardi quando le temperature sono scese abbiamo iniziato a perdere grip. Ho iniziato una simulazione di gara ma ero sempre piu' lento, cosi' ho deciso di concentrarmi sul setting". Rimasto fermo a causa della pioggia nella prima giornata, nelle due successive e' finito alle spalle della Ducati di Casey Stoner (6 decimi circa) nella prima e ancora dietro l'australiano e il compagno di squadra Jorge Lorenzo nella seconda (a 1"2 da Stoner, 2 decimi dallo spagnolo).


    "Questa pista non e' mai stata il massimo per noi- ha ammesso il pesarese- non e' quella che meglio si adatta alle mie caratteristiche anche se in questi giorni sono stato comunque tra i primi. Ma la gara dovra' finire diversamente rispetto allo scorso anno! Credo che le cose a Jerez andranno decisamente meglio. Stoner- ha concluso- e' molto veloce, ma non sono affatto preoccupato perche' abbiamo le idee chiare sul nostro pacchetto e credo che nel giro di un mese, quando le
    temperature saranno piu' elevate, saremo pronti".

    ------------
    MotoGP: Pedrosa, mano e ginocchio da operare
    (AGM-DS) - 04/03/2009 16.23.52 - (AGM-DS) - Milano, 4 marzo - Dani Pedrosa (Honda), sarà costretto all'operazione alla mano. A stabilirllo è stata la Tac a cui si è sottoposto il pilota. Pedrosa, era stato vittima di una caduta, nel corso dei test in notturna a Losail (Qatar), riportando la frattura al radio distale della mano sinistra. Sarà quindi operato, gia' oggi, per l'inserimento di un chiodo che acceleri la ripresa. Pedrosa si e' procurato anche una profonda ferita al ginocchio sinistro, gia' operato lo scorso dicembre, ed e' questa la conseguenza che preoccupa di piu' i medici, in vista dell'inizio della stagione. Il ginocchio dovra' essere rioperato per un trapianto cutaneo.


    --------------
    MotoGP: Pedrosa, operazione al braccio riuscita
    (AGM-DS) - 05/03/2009 10.52.55 - (AGM-DS) - Milano, 5 marzo - E' perfettamente riuscito l'intervento al braccio sinistro di Dani Pedrosa. Il pilota spagnolo, caduto nel corso dei test in Qatar, e' stato operato per ridurre la frattura del radio distale (e' stata inserita una vite in titanio) e, inoltre, e' stata curata la ferita al ginocchio sinistro con un trasporto cutaneo vascolarizzato.
    L'operazione e' durata circa 3 ore ed e' stata effettuata all'Istituto universitario Dexeus di Barcellona dai dottori Bartolome' Ferreira e Xavier Mir. Il pilota dovra' stare in ospedale per tre giorni in osservazione, poi potra' essere dimesso, anche se i tempi di recupero non sono molto brevi.

    “Dobbiamo aspettare che la ferita cicatrizzi - ha spiegato uno dei due dottori - Entro tre settimane potra' iniziare ad effettuare leggeri movimenti, non prima di quattro potra' iniziare a flettere”. Sicuramente Pedrosa saltera' i test finali di Jerez (il 28 ed il 29 marzo) e bisognera' valutare il decorso post operatorio per sapere se sara' al via, il 12 aprile prossimo, alla gara d'esordio della stagione proprio in Qatar.

    --------------
    Gilera fa 100 anni e chiede il regalo a Simoncelli
    (AGM-DS) - 05/03/2009 16.16.19 - (AGM-DS) - Milano, 5 marzo - Marco Simoncelli prepara il regalo per i 100 anni della sua scuderia; la Gilera: "Voglio il bis, prima di andare in SBK". Il campione del mondo della 250cc, spiega la scelta del numero 58 al posto di quello assegnato al vincitore. "Quando ho visto il numero 1 - confessa il campione del mondo - mi sembrava che sulla moto mancasse qualcosa. Ho allora ho optato per il 58. Questo non vuole dire che non sia l'uomo da battere". Ne e' convinto anche Roberto Locatelli, seconda guida, riconfermato anche per questa stagione. Se riusciro' a stare accanto a Marco - dice Locatelli - e' un buon segno. Vuole dire che saliro' anch'io i gradini del podio". I due piloti si soffermano sul fatto che sino ad oggi siano scesi in pista una sola volta. "Non significa nulla - incalza Simoncelli - siamo gia' al 100 per 100".

    Il prossimo anno Simoncelli dovrebbe passare nella super bike: "Per ora non ci penso. Voglio far bene anche quest'anno e presentarmi al grande salto con due titoli di campione del mondo".

    ------------
    MotoGP: Pedrosa 'Voglio essere al via in Qatar'
    (AGM-DS) - 07/03/2009 18.38.17 - (AGM-DS) - Milano, 7 marzo - Dani Pedrosa e' stato dimesso dall'ospedale in mattinata e punta a disputare la prima gara della stagione in Qatar. Lo spagnolo era stato operato nei giorni scorsi, dopo l'infortunio subito proprio in Qatar nei test prestagionali, ed ora dovra' iniziare la rieducazione in vista del via del mondiale il prossimo 12 aprile.

    “La situazione e' piu' complicata della scorsa stagione - ha detto il centauro della Honda - La frattura al radio dovrebbe andare a posto. Sono preoccupato invece per il ginocchio perche' non potro' fletterlo a lungo per non compromettere la cicatrizzazione della ferita ed evitare che poi si apra di nuovo. Cerchero' di fare il massimo per essere al via della prima gara”.

    ---------------
    MotoGp: l'Ungheria chiede un rinvio al 2010
    (AGM-DS) - 11/03/2009 20.49.33 - (AGM-DS) - Milano, 11 marzo - Gli organizzatori del Gran Premio di Ungheria di MotoGP hanno chiesto un rinvio al 2010. Il circuito del lago Balaton, inserito nel Motomondiale per la prima volta quest'anno, si dovrebbe svolgere il prossimo 20 settembre. Tuttavia, gli organizzatori hanno chiesto alla Federazione internazionale di rinviare l'appuntamento magiaro al 2010. I lavori di sistemazione della pista, infatti, hanno subito forti ritardi causati dall'inverno eccessivamente rigido e nevoso e dal ritiro di alcuni finanziatori, spaventati della crisi economica.

    -----------
    [B+GP Ungheria, cancellato dal calendario 2009[/B]
    (AGM-DS) - 12/03/2009 15.54.42 - (AGM-DS) - Milano, 12 marzo - Niente GP d'Ungheria nel calendario 2009 del motomondiale. Lo ha deciso la Fim, federazione internazionale motociclismo. L'appuntamento, in programma il prossimo 20 settembre, non sara' sostituito da altre gare. Il calendario del 2009, pertanto, comprendera' 17 Gran Premi. Il Gp d'Ungheria fara' il suo esordio nel Motomondiale nel 2010. La richiesta di posticipare al prossimo anno il Gran Premio era stata avanzata dagli stessi promotori dell'evento a causa dei ritardi nella costruzione del circuito di Balatonring, dovuti alle difficili condizioni climatiche di quest'inverno e alla crisi economica.


    -----------
    MotoGP: Melandri "Sarà dura senza sviluppo"
    (AGM-DS) - 12/03/2009 16.11.17 - (AGM-DS) - Milano, 12 marzo - Marco Melandri è chiamato all'ennesima sfida con se stesso, rendere una moto senza possibilità di sviluppo, competitiva. Il pilota ravennate, sarà da solo per tutta la stagione, unico rappresentante del team Hayate Racing. Toccherà a lui dimostrare che la Ninja ZX-RR può dire la sua nel prossimo Mondiale di MotoGp.

    Melandri, nonostante tutte le oggettive difficoltà si sente fiducioso. ''Non ho niente da perdere. Fino ad un mese fa ero a piedi, ora per lo meno ho una squadra che lavora esclusivamente per me. Voglio fare bene per dimostrare anche a Kawasaki che ha sbagliato a mollare adesso. A livello economico- spiega al sito MotoGp- ho dovuto fare un grande sacrificio, ma quello che volevo era ritrovare fiducia''.

    Sulle questioni pratiche, vale a dire i reali problemi della moto, ha le idee molto chiare. ''Principalmente soffriamo troppo la mancanza di grip del retrotreno e credo che l'80% del nostro ritardo dipenda essenzialmente da questo. Sotto questo punto di vista siamo davvero indietro. Non siamo stati veloci, e' un dato di fatto, ma la moto mi ha dato delle buone impressioni. Non so quanto sara' possibile migliorarla prima dell'inizio del Mondiale".

    ---------
    Test a Jerez, 250cc: il più veloce Barbera
    (AGM-DS) - 25/03/2009 19.59.18 - (AGM-DS) - Milano, 25 marzo - Hector Barbera su Aprilia, davanti a tutti, al termine della prima giornata di test a Jerez, della classe 250cc. Lo spagnolo ha fermato il cronometro a 1'43"156. Dietro di lui il connazionale Alvaro Bautista (Aprilia, 1'43"620). I piloti del Team Gilera Metis hanno chiuso rispettivamente in terza posizione, Marco Simoncelli e decima posizione per Roberto Locatelli. I lavori in pista sono stati disturbati nella mattinata da una lieve pioggia che ha sporcato l'asfalto del circuito andaluso e da fastidiose raffiche di vento che hanno contribuito a mantenere alti i tempi della giornata.

    "Sono molto soddisfatto del lavoro fatto oggi - ha commentato Simoncelli. Finalmente siamo tutti insieme e sono contento che siamo circa lo stesso numero dello scorso anno. Non abbiamo potuto spingere piu' di tanto per il vento che ci ha disturbati sia stamattina che nel pomeriggio, comunque siamo in tre in un secondo, quindi non sono molto lontano da i primi due davanti. Sono rimasto molto colpito dai ragazzi che vengono dalla 125, vanno gia' forte".

    ------------
    Moto 250: Simoncelli da record a Jerez
    (AGM-DS) - 27/03/2009 20.18.45 - (AGM-DS) - Milano, 27 marzo - A due settimane dal via della stagione, Marco Simoncelli si mostra in forma straordinaria. Il campione del mondo in carica della classe 250 ha frantumato il record della pista di Jerez de la Fronteira, in sella alla sua Gilera. Il pilota italiano ha chiuso i test con il tempo di 1'42''477, migliorando di oltre quattro decimi il precedente primato (1'42''868) fissato da Dani Pedrosa nel 2005.

    Ottimo tempo anche per l'Aprilia di Alvaro Bautista: lo spagnolo ha chiuso con soli 197 millesimi di ritardo rispetto a Simoncelli, scendendo anche lui sotto il record. Al terzo tempo chiude, non senza stupire, il francese Jules Cluzel con l'Aprilia Matteoni Racing a cui bastano 13 giri per segnare un ottimo 1'43"078. Dietro di lui l'Aprilia Blusens di Alex Debon la Honda di Hiroshi Aoyama (Scot Racing).

    ----------
    MotoGp: test Jerez, Yamaha subito davanti a tutti
    (AGM-DS) - 28/03/2009 19.22.23 - (AGM-DS) - Milano, 28 marzo - E' la Yamaha a sorridere al termine della prima giornata di test a Jerez: i tempi migliori sono di Lorenzo e Rossi. Lo spagnolo ha effettuato 99 giri, con la migliore prestazione in 1'39"791, mentre il pesarese ha concluso 65 tornate fermando il cronometro sul 1'39"861. Il terzo tempo della giornata è della Ducati di Casey Stoner che ha girato in 1'39"906. Bene anche le Suzuki con due piloti nei primi sei: l'australiano Vermeulen ha chiuso col quarto tempo, mentre Loris Capirossi è sesto. Marco Melandri, con la Kawasaki dell'Hayate Racing Team, ha realizzato, infine, il dodicesimo tempo.

    I tempi più veloci della giornata:

    1 Lorenzo (Spa, Yamaha) 1'39"791 (99 giri)
    2 Rossi (Ita, Yamaha) 1'39"861 (65)
    3 Stoner (Aut, Ducati) 1'39"906 (49)
    4 Vermeulen (Aus, Suzuki) 1'40"572 (70)
    5 Edwards (Usa, Yamaha) 1'40"579 (57)
    6 Capirossi (Ita, Suzuki) 1'40"650 (64)
    7 Dovizioso (Ita, Honda) 1'40"821 (74)
    8 De Angelis (Rsm, Honda) 1'40"900 (75)
    9 Hayden (Usa, Ducati) 1'40"987 (89)
    10 Elias (Spa, Honda) 1'41"049 (80)

    -----------
    MotoGp: Rossi "Buon feeling con la mia M1"
    (AGM-DS) - 28/03/2009 22.40.50 - (AGM-DS) - Milano, 28 marzo - Appare solamente nel pomeriggio il sole sulla pista di Jerez de la Frontera nei tradizionali test della moto GP. La visita è però gradita ai piloti, soprattutto a quelli della Yamaha che riescono a centrare la prima e la seconda posizione. A mettere tutti in fila una volta tanto però non è Valentino Rossi, bensì il suo compagno di squadra Jorge Lorenzo che con il tempo di 1’39.791 stacca il compagno di scuderia che fa fermare i cronometri sull’1’39.861

    E’ comunque soddisfatto del lavoro svolto Valentino Rossi: “E 'stata una buona giornata. Purtroppo questa mattina pioveva, ma alla fine non importa tanto perché il grip era buono e questo pomeriggio con l’asfalto asciutto siamo stati in grado di fare un buon lavoro. Ho avuto un buon feeling con la mia M1 e sono riuscito a fare un sacco di giri ad un buon ritmo. Ho utilizzato le gomme morbide per provare a migliorare il tempo riuscendo a centrare l’1’39, comunque siamo riusciti a provare diverse cose sulla motocicletta e sono comunque fiducioso e ho avuto buone sensazioni”.

    Ovviamente come ogni anno l’obiettivo di Valentino è quello di provare a portarsi a casa la Bmw messa in palio dalla casa tedesca che andrà come di consueto al pilota che otterrà il miglior tempo: “Speriamo nel bel tempo domani in modo da poter lavorare bene ed essere poi liberi di concentrarsi sul Bmw Award. Ci sono uno o due punti sulla pista in cui io non sono al 100%, ma cercheremo lavorarci domani mattina”.

  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5057312
    LCR con Playboy
    E' il nuovo sponsor principale di Cecchinello


    Tredici anni di Motomondiale, otto anni di collaborazione con la Honda HRC, 71 podi (di cui 21 vittorie), quarto anno di lavoro con il velocissimo Francese Randy de Puniet e tanti sogni come stimoli sono i numeri e le motivazioni che spingono il Team LCR a partire più determinati che mai per la stagione 2009.

    Dopo aver ottenuto la fiducia della Honda HRC per la quarta volta consecutiva nella classe regina e dopo aver ufficializzato la collaborazione con De Puniet già lo scorso settembre, oggi il Team LCR ha il piacere di scendere in pista, in questa prima parte di stagione, “accompagnato” dal mitico coniglio in frac!

    Il Team LCR infatti è stato l'inventore del format “Event Title Sponsor” che rende possibili programmi di comunicazione e visibilità incentrati nei singoli eventi, e nel 2009, oltre ai Title Sponsor storici, il brand dell'eros per antonomasia Playboy veste le RC212V numero 14 e Randy de Puniet.

    Lucio Cecchinello: "Da tempo eravamo in contatto con Playboy USA e, approfittando della presenza di alcuni dirigenti Americani a seguito di Hugh Hefner nella sua recente visita in Europa, abbiamo definito le linee guida di un progetto che ci ha consentito di aprire concrete trattative con i diversi licenziatari mondiali di questo inossidabile marchio.
    Anche Playboy Italia ha valutato positivamente il progetto confermando la sponsorizzazione in veste di Title Sponsor per la primissima parte della stagione (MotoGP Championship Launch nei test qui a Jerez de la Frontera e per i Gran Premi del Giappone e Spagna; relativamente al GP del Qatar … ahimè conosciamo le problematiche…) in coincidenza con le loro attività di rilancio del mensile in Italia. Al momento sono in corso altre trattative con i licenziatari di altri Paesi ai quali abbiamo presentato ulteriori progetti di comunicazione legati ad altri eventi e ci auguriamo di portarle presto a buon fine".
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5057494
    Test Jerez: Stoner vola e vince anche la BMW
    AGM-DS) - 29/03/2009 16.29.59 - (AGM-DS) - Milano, 29 marzo - E' Casey Stoner a portarsi a casa la BMW per aver segnato il miglior tempo nei 40' cronometrati dei test di Jerez. Il pilota della Ducati ha dominato queste prove ufficiali, le ultime prima del via della stagione il prossimo 14 aprile in Qatar, chiudendo con il tempo di 1'38''646. Alle sue spalle è giunto Valentino Rossi, ma staccato di oltre 7 decimi (719 millesimi per la precisione) dall'australiano. Il campione del mondo, tuttavia, ha mostrato di essere in un buono stato di forma, assieme alla sua Yamaha M1. Terzo miglior tempo per Loris Capirossi, staccato di 1''111, poi si sono piazzati Lorenzo, Vermuelen e Kallio.

    Ci sono stati attimi di paura e tensione a circa 15 minuti dalla fine delle prove. James Toseland ha perso il controllo della sua Yamaha del team Tech3 ed è andato caduto sulla ghiaia, sfiorato anche dalla moto. L'inglese ha perso conoscenza, facendo temere per la sua salute, ma si è successivamente ripreso e, a detta del dottor Costa, sarà regolarmente al via della prima gara del Mondiale 2009.

    [Modificato da Kaiserniky il 29/03/2009 16:34]

  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5059318
    Dovizioso "La moto va sempre meglio"
    (AGM-DS) - 30/03/2009 15.48.34 - (AGM-DS) - Milano, 30 marzo - Andrea Dovizioso è fiducioso per l'avvio della stagione MotoGp: “Il feeling con la moto e le gomme è buono”. Il pilota della Honda, quest'anno con la moto ufficiale, è uscito soddisfatto dai test invernali e pensa alla prima gara in Qatar, in programma il prossimo 13 aprile. “Abbiamo migliorato un po' nei nostri problemi, anche se non è ancora abbastanza - ha detto - Abbiamo bisogno di altro lavoro, ma la pioggia di domenica a Jerez non ci ha permesso di provare altri nuovi materiali e dovremo continuare il lavoro nel week-end di gara a Losail”.

    Il centauro italiano sta conoscendo sempre maggiormente la nuova moto ed il nuovo team: “Il feeling con le gomme Bridgestone adesso è davvero buono. Il settaggio della moto non è ancora al 100%, ma va sempre meglio. Dobbiamo guardare con un po' di attenzione la presa nel posteriore Sono abbastanza contento ed ora pensiamo alla prima gara in Qatar”.
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5062783
    Stoner "Se non fossimo avversari tiferei Rossi"
    Casey Stoner, non vede l'ora di poter continuare i duelli con Valentino Rossi. A pochi giorni dal via della stagione del Motomondiale, si confessa a Riders Italian Magazine. Stoner rivela che se non fosse un pilota tiferebbe proprio per il suo avversario numero uno, Rossi: "E' forte, fortissimo. Ha un talento per cui riesce sempre a portare tutti dalla sua parte, anche se ha torto. Battermi con lui e' un onore". E ritorna sulla sua piu' amara sconfitta del 2008: "Laguna Seca e' stata dura da mandare giu'". Casey bacchetta anche la Superbike: "La Sbk e' una classe fantastica, con corse fantastiche. Ma considerando i piloti e le performance delle moto sono molto, molto indietro rispetto a noi. Alcuni ex campioni della MotoGP sono andati li' e hanno alzato il livello, ma non e' ancora sufficiente".
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5066166
    Simoncelli in dubbio per il Gp del Qatar
    Il pilota della Gilera si è fratturato lo scafoide del polso destro: a rischio il GP del Qatar

    Potrebbe non scattare domenica prossima la stagione di Marco Simoncelli. Il pilota della Gilera ha riportato la frattura dello scafoide del polso destro alla "Cava", durante il tradizionale ritrovo di Valentino Rossi e soci.

    Il trauma riportato dal campione del mondo della classe 250 potrebbe costringere Simoncelli a ritardare infatti l'inizio della sua stagione. "SuperSic" si è messo immediatamente nelle mani di un centro traumatologico di Modena, con la speranza di riuscire a correre, anche se non nelle migliori condizioni, il primo GP dell'anno che si disputerà domenica 12 aprile in Qatar.

    Le possibilità che il pilota emiliano si presenti al via nel Gp di Losail sono al momento ridotte al lumicino anche se, per sua stessa ammissione, Simoncelli farà di tutto per non dare questo vantaggio ai suoi avversari.
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5068815
    MotoGP: Lorenzo"Obiettivo far meglio del 4° posto"
    Jorge Lorenzo, è pronto per essere tra i protagonisti della prossima stagione di MotoGP: "Il numero 99 mi porterà fortuna". Il pilota spagnolo è ansioso di iniziare, dopo tutto il lavoro effettuato nei test a Jerez. "I pneumatici sono cambiati molto e ho dovuto adattarmi inizialmente, ma passo dopo passo ho trovato il giusto feeling. Mi sento molto più esperto rispetto alla scorsa stagione- prosegue- e il mio obiettivo è quello di migliorare il mio quarto posto dello scorso anno, vorrei fare in modo di migliorare di anno in anno. Per ora sono solo concentrato sul Qatar. Ho anche un nuovo numero, il 99,- conclude Lorenzo- e spero che mi porti fortuna".

    ------------------
    Simoncelli, operazione scafoide riuscita
    Operazione riuscita, Simoncelli farà di tutto per essere al via domenica in Qatar. Ridotta la frattura alla mano destra. Il campione del mondo della classe 250cc, domani partira' per Losail, dove domenica si correrà il GP del Qatar, ma probabilmente dovra' saltare le prove libere di venerdi'. Sulle possibilità di essere al via in Qatar, si sbilancia il Dott. Costa. "L'obiettivo - spiega a GpOne- è quello di correre già nella prima gara della stagione, ma anche se non dovesse farcela siamo certi che cio' che abbiamo fatto lo mettera' nella migliore situazione per esserci in ogni caso a Motegi. Solo Marco puo' dirci se sara' in grado di farcela".

    ---------------
    MotoGP: Pedrosa sarà al via in Qatar
    Dani Pedrosa, sarà regolarmente al via nel primo GP della stagione in Qatar. Recuperato, dopo operazione al radio. Lo spagnolo, può finalmente sorridere. "Sono davvero contento di essere in Qatar per la prima gara- ha detto il pilota Honda-. E' stato un inverno abbastanza difficile per me, non abbiamo svolto la preparazione alla stagione che avremmo voluto. La guarigione dopo l'operazione a marzo sta procedendo bene, forse anche meglio di quanto ci aspettassimo, e cio' significa che ho la possibilita' di correre la prima gara della stagione. La mia squadra pero' non e' stata a guardare- conclude Pedrosa- quando non c'ero e non vedo l'ora di risalire in moto e guidare per il massimo risultato possibile vista la mia situazione".
  10. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5068857
    E rieccoci! Finalmente si inizia con le moto! Cominciate a scaldare i motori, che da questa domenica si parte.
    Per quanto riguarda il format del nostro consueto appuntamento:
    1)Verrà creato di volta in volta un thread per ogni Gran Premio, il quale ad appuntamento concluso, sarà successivamente inserito nello speciale Motomondiale2009
    2)Visto il cambio di forum, a differenza dell'anno scorso, daremo solo gli orari delle dirette televisive e NON anche i link per vederli in streaming.
    Per tutto il resto procederemo come l'anno scorso, chiunque voglia può intervenire o contribuire :)

    E ora cominciamo a vedere questo GP:

    Il Losail International Circuit è situato appena fuori Doha, nel Golfo Persico Stato del Qatar.
    Costruito in poco meno di un anno, con l’impiego di 1.000 lavoratori ed un costo di $ 58 milione, è entrato subito nel circus motomondiale con il primo Marlboro Grand Prix del Qatar nel 2004 che vide la vittoria di Sete Gibernau.
    La pista ha una lunghezza di 5,4 km, con un rettilineo principale abbastanza importante superando di poco il chilometro (1.068 metri). Ovviamente creato in mezzo al deserto, è stato necessario circondarlo da erba artificiale per fermare la sabbia che il vento spinge nella pista (non sempre con esito felice). 16 curve completano il tracciato, di cui 10 a destra e le restanti 6 con raggio a sinistra.

    L’anno passato si è provato per la prima volta una gara in notturna, non entusiasmando: assolutamente superflua, oltre allo spreco incredibile di energia elettrica (e poi ci rompono le scatole perché il led del vcr resta accesa in stand-by :-| ).
    Comunque, l’illuminazione del circuito Losail, messa in opera dalla Musco Lighting, rappresenta il più grande progetto permanete di luce artificiale dello sport al mondo.


    ORARI TV
    Questi il programma e la copertura tv del GP del Qatar, prima prova del Motomondiale, che si corre domenica a Losail (l'ora espressa è quella italiana):

    VENERDI
    19.30-20.10 - Prove libere 125
    20.30-21.15 - Prove libere 250
    21.30-22.15 - Prove libere MotoGP
    (sintesi Italia1 alle 0.55)

    SABATO
    21.05-21.45 - Prove ufficiali 125
    22.05-22.50 - Prove ufficiali MotoGP
    23.05-23.50 - Prove ufficiali 250
    (diretta Italia1 dalle 21.55)

    DOMENICA
    19 - GP 125
    20.15 - GP 250
    22 GP - MotoGP
    (diretta su Italia 1 ed Eurosport dalle 19)



    post in aggiornamento :))
  11. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5070283
    GP Qatar - Rossi: "Per i giovani adesso sarà più dura"
    Il Dottore assicura: "Ho la stessa voglia di vincere degli inizi: quando sentirò questa fame diminuire sarà giunto il momento di dire basta"


    Ci siamo quasi. La nuova stagione della MotoGP sta per avere inizio. E chi se non Valentino Rossi poteva svelarne i temi principali. Il Dottore si dice più combattivo che mai, convinto di poter bissare l'annata da urlo che lo ha visto vincere il sesto titolo nella Classe Regina. "Ho ancora fame di successo - ha dichiarato - Quando sentirò questa voglia venir meno o vedrò che non sono più veloce come dovrei, penserò a smettere. Ma il mio contratto dura ancora due anni e quindi devo dare il massimo per restare al top".

    La grinta pare quella dei bei tempi. "Io faccio parte della vecchia generazione, ma mi sento forte come quando avevo 22 anni - aggiunge Rossi - Ogni anno devo lavorare più duramente. Però sia chiara una cosa. Sono più vecchio del mio rivale principale, ma non sono vecchio. Sono ancora forte, sia di fisico che di testa. Adesso i più veloci siamo ancora io e Casey Stoner, ma non è detto che questa situazione rimanga tale sino alla fine del Mondiale".

    Il 2007 nero è forse una delle spiegazioni principali del 2008 da sogno del Dottore. E lui stesso non lo nasconde: "La stagione passata avevo delle motivazioni incredibili per dimostrare che ero ancora il migliore. Adesso, invece, devo trovare nuove motivazioni per restare in vetta". Una potrebbe essere quella di sfidare la MotoGP che cambia, con la riduzione dei test, delle prove e la monogomma: "Una volta eravamo abituati a migliorare molto la moto durante il Mondiale, con nove o dieci sessioni di test. In una situazione di quel tipo era possibile risolvere i problemi. Adesso non so. È possibile che chi avrà dei problemi all'inizio se li tirerà dietro per parecchio".

    In tutto questo il pensiero va alle nuove leve. "Mi ricordo che quando ho iniziato nell'inverno tra il 1999 e il 2000 ho percorso tantissimi chilometri. Adesso tutto questo non c'è più - ha concluso - E credo che per i piloti più giovani sarà molto più difficile migliorare. Adesso conta molto di più l'esperienza che tu hai già e diventa davvero difficile farne in fase di settaggio". Rossi di esperienza ne ha da vendere. Se la voglia è quella giusta e la moto non fa le bizze, con Stoner ne vedremo ancora delle belle.

    -------------
    MotoGp: Dovizioso "Mi piace correre in Qatar"
    "In Qatar con la moto a posto potremo gareggiare per le posizioni di testa". E' la seconda stagione in Moto GP per Andrea Dovizioso, con il pilota italiano ex Campione del Mondo della classe 125, che vuole migliorare il suo quinto posto ottenuto nella scorsa stagione iridata, primo pilota in classifica su moto non ufficiali, ma di team privati. Questo fine settimana inizierà il mondiale con il GP del Qatar (dove l’anno passato Dovizioso chiuse al quinto posto), ma per il giovane italiano non è stato un inverno di test facili, tra l’adattamento da fare con le diverse sensazioni relative alle gomme Bridgestone e le maggiori responsabilità derivate dall’essere diventato un pilota ufficiale Honda.

    La stagione scorsa si è conclusa in maniera positiva, grazie anche ai progressi fatti e al quarto posto ottenuto nell’ultima prova del mondiale nel GP di Valencia. L’italiano ora, parla dunque in veste di pilota ufficiale Honda: “Sono davvero ansioso di iniziare questa stagione. Questo è stato il mio primo inverno come pilota Honda ed è stata un’esperienza entusiasmante. Ora la preparazione è finita e siamo pronti per le gare”.

    Dovizioso fa poi il punto sulla gara di domenica: “Mi piace correre in Qatar e guidare di notte, è una sensazione unica e diversa rispetto a tutti gli altri circuiti del mondiale. Non è facile andare ad alta velocità soprattutto nelle curve anche se queste sono molto lunghe. Però ho sempre fatto buoni risultati qui e anche l’anno scorso, quando ero al mio debutto in Moto Gp ho avuto una corsa fantastica. Resto fiducioso che per la prima gara la moto possa essere a posto e io posso gareggiare nelle posizioni di testa”.
  12. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5071398
    Stagione 2009 - Rossi-Stoner, chi riuscirà a fermarli?

    Domenica notte sotto i riflettori di Losail, riparte la MotoGp tra crisi e novità. Rossi-Stoner si giocano il titolo, ma Lorenzo è il primo outsider anche grazie all'appannamento della Honda. Occhio a due italiani: Dovizioso sta crescendo, Capirossi ha ancora qualche cartuccia da sparare


    Il Motomondiale, al pari della Formula 1 e di altri sport, ha dovuto fare i conti con la recessione economica. La Kawasaki ha dato l'addio alla MotoGP, lasciando il solo Marco Melandri in griglia con una moto del team Hayate che però non svilupperà direttamente. Anche i team privati soffrono e non poco per racimolare sponsor (tant'è che la Lucio Cecchinello si è dovuta aggrappare al logo di Playboy...).

    Parecchie le novità introdotte per ridurre i costi. La prima è il fornitore unico di gomme, appalto vinto dalla Bridgestone, a discapito di Michelin e Dunlop. Ciascun pilota avrà a disposizione un massimo di dodici gomme posteriori e otto anteriori per weekend (escluse le gomme da pioggia), con due soli tipi di mescole a disposizione per gara. Abolite le gomme da qualifica, quelle da un paio di giri. Le prove del venerdì sono state ridotte ad un unico turno di 45 minuti, stesso tempo per le due sessioni di sabato.

    Drasticamente ridotte anche le sessioni di prove post gara: saranno solo due, in Catalogna e a Brno, a cui avranno accesso solo i collaudatori. E proprio dal GP della Repubblica Ceca, l'11esimo dei 17 in calendario, arriva un'altra novità per quanto riguarda i motori: ogni pilota potrà usare al massimo cinque motori. Chi sostituirà il propulsore sarà penalizzato da 10 punti in classifica. Limitazioni anche all'elettronica, vietate le sospensioni 'intelligenti'. Sperando che il ridimensionamento però non avrà effetti sullo spettacolo.

    Già lo spettacolo: aumentato vertiginosamente nella F1 dopo l'uragano BrawnGP. I test invernali della MotoGP hanno però fatto segnare una tendenza opposta: la Honda non è certo in forma smagliante, e il duo di vertice composto da Valentino Rossi e Casey Stoner pare senza rivali. Anzi, gli ultimi due campioni iridati sembrano destinati a vivere una stagione su un pianeta a parte. Il campione di Tavullia è pronto: "Ho utilizzato l'ultima settimana per rilassarmi, ricaricarmi e fare gli ultimi allenamenti. Sarà una stagione molto lunga e l'obiettivo naturalmente è quello di vincere nuovamente il titolo mondiale".

    Mentre l'australiano non si monta la testa: "I test invernali sono stati positivi, ma sappiamo che le gare sono sempre un'altra storia: non voglio ripetere l'errore dell'anno scorso, quando ho cominciato la stagione un pò troppo fiducioso". Eppure, chi conosce le due ruote sa che non si può escludere in partenza il fattore sorpresa. Soprattutto se dietro ai due grandi c'è un parterre di piloti che per motivi diversi non vedono l'ora di rompere le scatole ai piani alti.

    Chi ci proverà per primo è senza dubbio Jorge Lorenzo. Il centauro di Maiorca ha già mandato qualche messaggio al 'Dottore', suo compagno di squadra, a dire la verità più fuori che dentro al circuito. Ma dopo la stagione del debutto chiusa con il quarto posto finale l'impressione è che le possibilità per fare il salto di qualità ci siano tutte, a partire dalla moto. Le qualità del pilota non si discutono. Il carattere pure. Il motivo? Basta sentire le sue parole. Nonostante le numerose cadute dell'anno scorso, Porfuera non vuole saperne di cambiare stile di guida. "Pensare che io possa essere meno aggressivo del solito è completamente assurdo - ha dichiarato - Non posso permettermi di dare nemmeno un centimetro di vantaggio ai miei rivali. Certo dimostrerò di saper controllare il mio istinto. Sono una persona più tranquilla e sono più sicuro di me stesso" .

    Il rookie dell'anno 2008 potrebbe dare vita a un vero e proprio testa a testa con un altro ex esordiente, Andrea Dovizioso. Il nuovo pilota della Honda ufficiale rischia di creare seri problemi a Dani Pedrosa, in riabilitazione dopo la recente operazione che rischia di farlo partire molto indietro rispetto ai rivali. Anche perché a Jerez, dopo qualche difficoltà nei test precedenti, 'Dovi' ha fatto registrare un bel salto avanti, pur essendo giunto settimo e ha i mezzi per mettere sotto pressione lo spagnolo.

    Parlando di pressione, non si può dimenticare quella che il vecchio lupo Loris Capirossi sta esercitando verso il team Suzuki. Il terzo tempo di Jerez ha confermato le buone sensazioni sulla qualità della moto che ha a disposizione, ma al tempo stesso, il veterano delle due ruote sa che è necessario l'ultimo passo in avanti per sfruttare il momento no della Honda. "Sto lavorando duramente e le sensazioni sono più che buone - ha dichiarato - Tutti i test ci hanno visto competere ad alti livelli e questo è importante. Noi vogliamo essere al top".

    Per un quasi 36enne c'è l'opportunità dell'ultima stoccata in carriera. Qualcosa di un po' più lontano per Sete Gibernau, al rientro nelle competizioni dopo due anni di assenza. Ottavo a Jerez con la sua Ducati non ufficiale, l'incognita è ancora il problema alla spalla. "Fisicamente faticherò, ne sono consapevole - ha ammesso - Ad ogni modo quello che siamo riusciti a fare a Jerez ci dà grandi motivazioni".

    Difficile che Gibernau possa insidiare i due favoriti. Tre i debuttanti: il giapponese Yuki Takahashi (Honda team Scot), il finlandese Mika Kallio, ex vicecampione della 125, (Ducati team Pramac) e il compagno di squadra Niccolò Canepa: l'ex collaudatore della Ducati, genovese, 21 anni ancora da compiere, ha scelto di non seguire la classica trafila attraverso le classi minori. Gli occhi degli appassionati saranno anche per lui, confronto più o meno diretto con il veterano Nicky Hayden, al fianco di Stoner ma lontano anni luce dall'australiano.

    Ma chi lo sa che tra i soliti due litiganti si inserisca un terzo, soprattutto nelle prime gare, quelle dagli equilibri meno definiti. Non resta che attendere il 12 aprile e vedere cosa accadrà in Qatar, nella gara inaugurale che ha visto il trionfo Ducati negli ultimi tre anni (Capirossi a Jerez nel 2006, Stoner a Losail nelle ultime due stagioni), e che l'anno scorso, grazie a Stoner/Lorenzo/Pedrosa, ha applaudito un podio la cui età media non arrivava a 22 anni.....
  13. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5072615
    Simon in evidenza a Losail
    GP del Qatar : 125cc - Prove Libere 1


    Le luci del circuito di Losail si sono illuminate oggi in occasione dell'inizio delle prime prove libere della stagione 2009. I centauri delle ottavo di litro sono stati i primi ad entrare in azione, alle 20h30 ora locale.

    Siccome la durata delle prove quest'anno è stata ridotta, i piloti non hanno perso un solo secondo e si sono lanciati in pista immediatamente all'apertura della pit-lane. Marc Marquez ha fatto registrare il primo giro cronometrato, ma è stato subito battuto da Alexis Masbou e Nico Terol. Julian Simon, molto veloce durante la pre-stagione, non ha tardato ad issarsi agli avamposti, come anche i piloti Jack&Jones Aprilia, Simone Corsi e Nico Terol.

    Marquez, nuova punta della KTM è comunque riuscito a rimanere nel trio di testa, ma a metà sessione è stato Jonas Folger a prendere il comando delle ostilità. Qualche istante dopo Simon ha colpito forte fermando il cronometro 2'08”838, mentre tutti gli altri piloti erano ad oltre 2'10. Il pilota Bancaja Aprilia ha ulteriormente migliorato il proprio tempo di alcuni centesimi nei giri seguenti. Terol è stato il primo degli inseguitori a scendere sotto il muro dei 2'10 all'inizio dell'ultimo quarto d'ora.

    Simon ha accelerato il ritmo a fine sessione concludendo con un tempo di 2'07”791. Lo spagnolo ha preceduto di oltre un secondo il compagno di squadra Bradley Smith, secondo. E' stata una buona serata per il team Asar con Sergio Gadea al quinto rango. Terol e Marquez si sono piazzati rispettivamente terzo e quarto.

    Prove Libere 1 1 – 125cc - tempi :

    1. J.Simon – Bancaja Aspar Aprilia - 2'07''791
    2. B.Smith – Bancaja Aspar Aprilia - 2'08''323
    3. N.Terol – Jack&Jones Aprilia – 2'09''165
    4. M.Marquez – Red Bull KTM – 2'09''266
    5. S.Gadea – Bancaja Aspar Aprilia – 2'09''366
    6. S.Cortese – Ajo Interwetten Derbi – 2'09''583
    7. A.Iannone – Ongetta ISPA Aprilia – 2'09''669
    8. S.Bradl – Viessmann Kiefer Aprilia - 2‘09''875
    9. P.Espargaro – Derbi Racing – 2'10''170
    10. J.Folger – Ongetta ISPA Aprilia - 2'10''422
    11. S.Redding – Blusens Aprilia - 2'10''494
    12. D.Aegerter – Ajo Interwetten Derbi - 2'10''501
    13. E.Rabat – Blusens Aprilia - 2'10''656
    14. T.Nakagami – Ongetta ISPA Aprilia - 2'10''825
    15. J.Olivé – Derbi Racing - 2'10''827
    16. S.Corsi – Jack&Jones Aprilia - 2'10''893
    17. L.Savadori – Fontana Aprilia - 2'10''906
    18. L.Zanetti – Ongetta ISPA Aprilia – 2'11''287
    19. D.Webb – Degraaf Aprilia – 2'11''430
    20. J.Zarco – WTR San Marino Aprilia – 2'11''760
    21. L.Marconi – CBC Corse – 2'12''587
    22. C.Beaubier – Red Bull KTM - 2'13''138
    23. J.Iwema – Racing Team Germany Aprilia - 2'13''466
    24. E.Vazquez – Derbi Racing – 2'13''849
    25. T.Koyama – Loncin Racing - 2'14''223
    26. M.Ranseder – Haojue Team – 2'15''087
    27. L.Sembera – Matteoni Aprilia - 2'15''559
    28. A.Masbou – Loncin Racing - 2'16''723
    29. L.Vitali – CBC Corse – 2'16''800
    30. M.Hoyle – Haojue Team – 2'19''394
    31. R.Krummenacher – Degraaf Aprilia - 2'23''205

    ----------------
    Simon resta davanti
    GP del Qatar : 125cc - Prove libere 2


    Sono riprese a fine pomeriggio le prove sul circuito di Losail. I piloti delle ottavo di litro hanno avuto a disposizione quaranta minuti per affinare ulteriormente le regolazioni in vista delle qualifiche.

    Nico Terol e Simone Corsi sono tornati agli avamposti conducendo le ostilità dopo i primi venti minuti. I due uomini erano assieme al duo Aspar formato da Julian Simon e Bradley Smith, gli unici ad essere scesi sotto i 2'09.

    Questi quattro piloti si sono alternati al vertice della graduatoria tempi, prima che s'inserissero nel gruppo di testa anche Andrea Iannone, Scott Redding e Sandro Cortese. Simon ha comunque avuto l'ultima parola fermando il cronometro a 2'07”578.

    Lo spagnolo ha preceduto di quattro decimi un trio composto da Nico Terol (Jack&Jones Aprilia), Iannone (Ongetta ISPA Aprilia) e Smith (Aspar Aprilia). Quinta piazza per Cortese a sette decimi da Simon. Il resto del plotone è relegato a più di un secondo.

    Prove libere 2 – 125cc – tempi :

    1. J.Simon – Bancaja Aspar Aprilia - 2'07''578
    2. N.Terol – Jack&Jones Aprilia – 2'08''016
    3. A.Iannone – Ongetta ISPA Aprilia – 2'08''022
    4. B.Smith – Bancaja Aspar Aprilia – 2'08''056
    5. S.Cortese – Derbi Ajo Interwetten - 2'08''360
    6. S.Gadea – Bancaja Aspar Aprilia - 2'08''617
    7. S.Redding – Blusens Aprilia – 2'08''923
    8. S.Corsi – Jack&Jones Aprilia – 2'08''935
    9. M.Marquez – Red Bull KTM – 2'09''160
    10. J.Folger – Ongetta ISPA Aprilia - 2'09''228
    11. J.Olivé – Derbi Racing – 2'09''269
    12. D.Aegerter – Ajo Interwetten Derbi – 2'09''360
    13. J.Zarco – WTR San Marino Aprilia - 2'09''588
    14. P.Espargaro – Derbi Racing – 2'09''690
    15. E.Vazquez – Derbi Racing - 2'09''718

    [Modificato da Kaiserniky il 12/04/2009 07:04]

  14. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5072616
    Grande esordio di Talmacsi
    GP del Qatar : 250cc - Prove Libere 1


    Gabor Talmacsi non delude all'esordio in sella alla sua Aprilia del Team Balatonring. Il suo tempo di 2'01.902 gli permette di precedere Alvaro Bautista per 41 millesimi di secondo. I due piloti, entrambi connessi direttamente o indirettamente al team Aspar, sono gli unici a scendere sotto i 2'02.

    Ottima prova per Mattia Pasini (Team Toth), vincitore qui lo scorso anno e per lunghi tratti in testa a questa prima prova mondiale. Quarto tempo e prima Honda a classificarsi quella di Hiroshi Aoyama (Scot Racing) con il tempo di 2'02.346.

    Hector Barbera (Pepe World Team), Ratthapark Wilairot (Thai Honda PTT), Thomas Luthi (Emmi-Caffe Latte) e Jules Cluzel (Matteoni Racing) completano la seconda fila virtuale di questa prima sessione.

    Capitolo a parte per il Campione del Mondo Marco Simoncelli, operato martedì allo scafoide del polso destro e miracolosamente in pista già oggi con la sua Metis Gilera numero 58. Per lui il 16º tempo assoluto.
    Click here to find out more!


    Unica caduta della sessione quella dell'esordiente assoluto Vladimir Leonov del Viessman Kiefer Racing team.

    -----------
    Aoyama il più veloce
    GP del Qatar : 250cc - Prove Libere 2


    Ben sette piloti sotto la barriera dei 2'02 (ieri erano stati solo 2) con Hiroshi Aoyama che beffa tutti nel suo ultimo giro a disposizione e conquista la prima posizione della classifica dei tempi di questa FP2.

    Una Honda davanti a 7 Aprilia in questa seconda sessione libera del Commercialbank Grand Prix of Qatar, a conferma di un quarto di litro combattutissimo.

    Nello spazio di sessanta millesimi di secondo alle spalle del giapponese troviamo il duo tutto spagnolo formato da Hector Barberá (Pepe World Team) e Alvaro Bautista (Mapfre Aspar), mentre a chiudere una virtuale prima fila ci pensa il Campione del Mondo 125 in carica Mike di Meglio.

    Con Thomas Luthi (Emmi Caffe Latte) quinto, da sottolineare la prova di Roberto Locatelli che completa la top six: l'italiano tiene in alto il nome della Metis Gilera in mancanza del Campione del Mondo Marco Simoncelli alle prese con il suo polso da poco operato. Il numero 58 non è ancora sicuro di partecipare al GP di domani, per il momento chiude con il 14º tempo assoluto a 1,3s dalla miglior crono.

    Gabor Talmacsi (Balatonring Racing), Raffaele De Rosa (Scot Racing), Mattia Pasini (Team Toth)e il pilota ceco della Cardion AB Karel Abraham completano le prime dieci posizioni. Per quest'ultimo anche un'uscita fuori pista senza conseguenze.

    [Modificato da Kaiserniky il 12/04/2009 07:02]

  Motomondiale 2009

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina