1.     Mi trovi su: Homepage #5057391
    Poste Italiane, Bilancio 2008

    Settimo esercizio positivo: utile netto a 883 milioni, +5% Sarmi: consolidati ottimi risultati ultimi anni
    Investimenti in crescita di oltre il 17% a 712 milioni di cui quasi la metà in ICT.

    Realizzato il nuovo Polo Tecnologico per la gestione in tempo reale dei servizi e di tutte le fasi della logistica

    Bilancio
    Consolidato 2008 e il progetto del Bilancio della Capogruppo 2008,
    entrambi redatti secondo i principi contabili internazionali
    (IAS/IFRS), sono stati oggi approvati dal Consiglio di Amministrazione
    di Poste Italiane presieduto da Giovanni Ialongo.

    Per il
    settimo esercizio consecutivo il Gruppo Poste Italiane guidato da
    Massimo Sarmi chiude il Bilancio in positivo, registrando un Utile Netto in crescita del 4,6% a 882,6 milioni (843,6 milioni nel 2007) e un Risultato Operativo che si attesta a 1,5 miliardi (1,78 nel 2007).

    I Ricavi Totali aumentano del  3,9% a 17,9 miliardi: in particolare, l’esercizio ha registrato una buona tenuta dei servizi finanziari e assicurativi (rispettivamente + 2% e +7,7%) e una flessione contenuta allo 0,8% della corrispondenza.

    Significativa nel 2008 la crescita degli investimenti industriali
    in coerenza con la missione aziendale di costante evoluzione
    tecnologica e di ammodernamento dei sistemi e dei processi finalizzati
    al miglioramento della qualità complessiva. Il volume di risorse
    dirette al potenziamento delle reti infrastrutturali e dei sistemi ICT
    ha raggiunto quota 712 milioni di euro (rispetto ai 608 investiti nell’anno precedente),  con un incremento del 17,1% sul 2007.

    Tali
    risorse sono state orientate in particolare allo sviluppo dei sistemi
    tecnologici per la riorganizzazione del settore recapito e alla
    realizzazione del Polo Tecnologico. La quota di investimenti riferita alla Capogruppo (che crescono del 15,8%, salendo a 636 milioni contro i 549 del 2007) e destinata all’Information & Communication Technology (ICT) si mantiene a ridosso del 50%.

    “Anche nel 2008 registriamo un utile in crescita e consolidiamo gli ottimi risultati raggiunti negli ultimi anni- ha dichiarato l’Amministratore Delegato Massimo Sarmi.
    Questi risultati confermano la validità delle nostre scelte strategiche
    che mirano a garantire livelli di qualità sempre più alti, e ci
    incoraggiano a proseguire sulla strada dell’innovazione di servizio e
    di prodotto, così da poter proporre ai clienti soluzioni sempre più
    all’avanguardia e in grado di intuire e soddisfare le esigenze in
    continua evoluzione dei cittadini”.

    Nel 2008, a
    riconoscimento dei suoi risultati finanziari e della sua capacità di
    innovare, Poste Italiane migliora per il secondo anno consecutivo la
    sua posizione tra le “World’s Most Admired Companies” di Fortune
    e registra una crescita di valutazione che le ha permesso, nella
    recente edizione 2009, di scalare la classifica collocandosi tra i
    migliori operatori mondiali. Poste Italiane si è lasciata alle spalle
    colossi come la francese La Poste e la britannica Royal Mail, è giunta
    a ridosso di Deutsche e Japan Post, ed ha ottenuto un ottimo terzo
    posto tra le italiane presenti in classifica.
  2.     Mi trovi su: Homepage #5057410
    James Mc Cloud ha scritto:
    Ottimo! Ehi, lo stato guadagna, è il momento di privatizzare no?
    Proprio perchè è stata già privatizzata sono riusciti ad arrivare a questi risultati, sennò sarebbe stata utilizzata per sfogo elettorale, in cui impiegare amici, parenti e simpatizzanti
    Gioco a Ninja Gaiden2, MarioGalaxy, MarioKart, Burnout Paradise e Gta4
    <----Lacrimuccia
  3.     Mi trovi su: Homepage #5057418
    matumba ha scritto:
    Proprio perchè è stata già privatizzata sono riusciti ad arrivare a questi risultati, sennò sarebbe stata utilizzata per sfogo elettorale, in cui impiegare amici, parenti e simpatizzanti
     
    Esistono solo altri 2 paesi in cui le poste sono state privatizzate: l'Argentina e l'Angola. Sappiamo tutti com'è andata a finire.
  4.     Mi trovi su: Homepage #5057423
    James Mc Cloud ha scritto:
    Esistono solo altri 2 paesi in cui le poste sono state privatizzate: l'Argentina e l'Angola. Sappiamo tutti com'è andata a finire.
     Scusa, tu prima ti chiedi se non fosse il caso di privatizzare poste italiane e poi te ne esci così?
    Gioco a Ninja Gaiden2, MarioGalaxy, MarioKart, Burnout Paradise e Gta4
    <----Lacrimuccia
  5. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #5057424
    matumba ha scritto:
    Proprio perchè è stata già privatizzata sono riusciti ad arrivare a questi risultati, sennò sarebbe stata utilizzata per sfogo elettorale, in cui impiegare amici, parenti e simpatizzanti
     le privatizzazioni sono il male
    /!\Il Sardo di Nextgame/!\
    Qual è il colmo per un gioco di guida? Avere un gameplay...macchinoso! :|
  6.     Mi trovi su: Homepage #5057428
    Cloud Strife ha scritto:
    le privatizzazioni sono il male
     se fatte male sicuramente;  naturalmente ci dovrebbero essere settori come sanità e "acqua" che non dovrebbero essere minimamente toccate.
    Gioco a Ninja Gaiden2, MarioGalaxy, MarioKart, Burnout Paradise e Gta4
    <----Lacrimuccia
  7. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #5057461
    matumba ha scritto:
    se fatte male sicuramente;  naturalmente ci dovrebbero essere settori come sanità e "acqua" che non dovrebbero essere minimamente toccate.
     ormai abbiamo appaltato praticamente tutto alle multinazionali e ai grandi gruppi di potere, dall'energia ai servizi...l'acqua è il prossimo passo, già in corso.
    /!\Il Sardo di Nextgame/!\
    Qual è il colmo per un gioco di guida? Avere un gameplay...macchinoso! :|

  Poste Italiane: risultati positivi per il bilancio 2008

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina