1.     Mi trovi su: Homepage #5059830
    Gioca con il Perù 




    MILANO, 31 marzo - Dopo Dunga, anche Kakà non ha risparmiato critiche pesanti allo staff sanitario del Milan. Dal ritiro della Seleçao a Porto Alegre, il rossonero ha spiegato perchè giocherà domani contro il Perù. «Dopo l’ultimo allenamento, penso proprio di essere in condizioni eccellenti per andare in campo, anche se forse non ci resterò fino alla fine». E poi l’affondo: «Sono migliorato molto più in una settimana qui in Brasile che in cinque al Milan». Kakà, come noto, aveva un problema all’articolazione del piede sinistro. «Ma ora sto meglio e non avverto dolore. In futuro mi comporterò in modo diverso: il calcio è cambiato molto negli ultimi anni. Diventa sempre più fisico, e io ho bisogno di tutelare il mio corpo». Si tratta di dichiarazioni che non saranno accolte con piacere dalla società rossonera. «E’ difficile dire se nel corso del recupero fisico siano stati fatti degli errori, so solo che in caso di future lesioni prenderò delle decisioni diverse», ha aggiunto Kakà.

    IL CT - Dunga si era espresso alla stessa maniera il giorno prima: «Il Brasile è considerato da molti come il terzo mondo, ma nel campo della medicina sportiva siamo i migliori. Per questo Kakà ha risolto in pochi giorni un problema che al Milan si portava dietro da 5 settimane». Ieri lo stesso Ancelotti aveva detto: «E’ importante vedere in quali condizioni tornerà Kakà dal Brasile». Ormai da tempo, fra lo staff sanitario della Seleçao, guidato dal professor Runco (un medico di cui tutti i giocatori brasiliani hanno grande fiducia) e lo staff sanitario del Milan, c’è un continuo scambio di critiche. Era cominciato con Ronaldo, poi Ronaldinho, ora Kakà, per la seconda volta.
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #5059832
    un gruppo unito e tutto stretto intorno al milan-lab a quanto pare:asd:
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  3.     Mi trovi su: Homepage #5059838
    Galliani: «I rapporti con Kakà sono ottimi»

    Il dirigente del Milan: «È guarito non grazie al Brasile ma dopo un percorso cominciato a Milanello»

    MILANO, 31 marzo - La scenetta è simpatica, un'anticipazione del pesce d'aprile. Galliani arriva insieme a Paolillo (amministratore delegato dell'Inter ndr) e dice: «Ci vedete insieme perché stiamo facendo la fusione». Battute a parte, l'argomento del giorno è Kakà e le sue dichiarazioni dal Brasile sulla sua condizione fisica: «Non è vero che è guarito stando con la sua nazionale. I tempi sono stati rispettati partendo proprio da qui, quindi poteva soltanto che guarire. Questo non è certo un atto d'accusa nei confronti della società, lo sento regolarmente e il rapporto è ottimale. Per quello che riguarda la gestione degli infortuni esiste un regolamento interno che i giocatori rispettano». Su Leonardo prossimo allenatore dei rossoneri Galliani glissa: «Ribadisco ufficilamente che lui sarà un dirigente del Milan anche l'anno prossimo ma non farà  l'allenatore. Il suo percorso prevede l'esame per prendere il patentino di seconda categoria. Mancini non esclude che potrebbe allenare il Milan? Questo è difficile, perchè la sua storia sportiva è diversa dalla nostra».
  4.     Mi trovi su: Homepage #5065150
    Dunga attacca ancora il Milan

    "Kakà? Lo abbiamo messo in piedi noi"

    "E' già la seconda volta che viene da noi con problemi e lo rimettiamo in piedi". Dunga non si nasconde e accusa il Milan. Il ct del Brasile risponde ad Ancelotti e difende le sue scelte sottolineando il lavoro compiuto dallo staff medico verdeoro. "Nel Milan Kakà non giocava, stava sempre male. Noi - ha detto in collegamento con Telelombardia - in 3 giorni lo abbiamo messo in condizioni di giocare e lui lo ha fatto senza alcun problema".
    Poi il ct della Selecao lancia un'altra frecciata al tecnico del Milan, che si era detto molto sorpreso del fatto che Dunga non avesse schierato Pato. "Il Milan ha un modo di agire, noi ne abbiamo un altro: Pato all'Olimpiade con noi giocava, al Milan no". E il discorso vale anche per Ronaldinho. "Per noi è un giocatore importante da recuperare in vista del prossimo Mondiale, è un grandissimo campione e cerchiamo di recuperarlo".

  Kakà attacca il Milan: «Sono rinato col Brasile»

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina