1.     Mi trovi su: Homepage #5061072
    MILANO - Avrebbero potuto finire i loro giorni con un proiettile in corpo, riversi sulla strada o sulla spiaggia del lungomare, prima di essere raccolti e portati in un centro specializzato per il loro incenerimento. Invece, dopo lo stop agli abbattimenti deciso dal sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, quattordici cani che facevano parte della pattuglia dei randagi di Modica, balzati tristemente agli onori delle cronache dopo l'aggressione e l'uccisione, da parte di altri randagi, di un bambino di dieci anni, cercheranno una nuova vita a Milano e dintorni. [b]



     


     



    NUOVE FAMIGLIE - [/b]Arriveranno giovedì in tarda mattinata all'aeroporto di Linate: alcuni di loro hanno già una destinazione, essendo stati adottati a distanza; per chi invece ancora una nuova casa (e in alcuni casi una prima casa) non ce l'ha, si apriranno i cancelli di un canile nei pressi dello scalo aeroportuale dove potranno essere visitati assieme agli altri trovatelli che già vi risiedono da eventuali famiglie desiderose di accogliere un cane nella propria casa.
    JERRY AND CO. - I cani (4 adulti e 10 cuccioli) arriveranno nel capoluogo lombardo accompagnati da Valentina Raffa, la responsabile della sezione di Ragusa dell'Oipa (Organizzazione internazionale protezione animali), che sul territorio ragusano è praticamente l'unica a prodigarsi per far fronte a innumerevoli emergenze. Tra i quattrozampe che sbarcheranno a Milano ci sono anche Jerry, diventato il simbolo dei randagi: Flipper, un cane che arriva con un'infezione ad una zampa, 4 cuccioli piccoli (futura taglia medio e piccola) e 2 cuccioli tipo pastore tedesco. Una parte dei cani, tra cui quattro cuccioli di taglia piccola e una cagnetta di sette kg - arriveranno con volo cargo.


    L'uomo equilibrato è un pazzo. C. Bukowski
  2.     Mi trovi su: Homepage #5061271
    Vorrei solo far mia una speranza, purtroppo vana, di Odisseo

    Adda venì, l'atomica dell'Iran ..

    altro non se pò dì ... in un mondo di imelda come questo si spaccia una futura vita in un lager chiamato canile, per tanti tra questi, per una liberazione, un salvataggio, rispetto agli altri che sono rimasti lì
    la realtà è che non c'è da esserne nemmeno sicuri ...

  Nuova vita a Milano per i cani di Modica

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina