1.     Mi trovi su: Homepage #5066114
    L'AQUILA - Un terremoto ha colpito nella notte il centro Italia, con epicentro in Abruzzo a circa 10 km dall'Aquila. Drammatico il bilancio, peraltro provvisorio e certamente destinato ad aumentare: ci sono vittime all'Aquila e provincia, 27 quelli accertati, e migliaia di sfollati. Tra le vittime ci sono almeno quattro bambini. Centinaia gli edifici crollati completamente o in parte. La prima e più grave scossa, di magnitudo 5,8 della scala Richter, ha colpito alle 3,32. Berlusconi ha firmato lo stato d'emergenza nazionale affidando a Guido Bertolaso la gestione dell'emergenza. Il capo della Protezione Civile ha parlato di una «situazione drammatica, la peggiore tragedia di questo inizio millenio».EDIFICI CROLLATI - All'Aquila è crollata parte della Casa dello studente e il campanile di una chiesa nel centro. L'Hotel Duca degli Abruzzi è completamente crollato. La struttura in cemento armato è praticamente collassata e l'edificio si è accartocciato su se stesso. Sul posto sono giunte le squadre dei soccorsi, dei vigili del fuoco e della Protezione civile. Si scava nella speranza di trovare persone in vita.
    FUGHE DI GAS - «L'alba sta sorgendo su una regione provata», ha detto il sindaco dell'Aquila. «Abbiamo fughe di gas, notizie di molti crolli in città, ma dai 38 Comuni ci sono notizie frammentarie, al centro della Protezione civile che abbiamo allestito in un cinema stiamo predisponendo soccorsi per tutti. È crollata anche la sede del centro di emergenza che avevamo. Continuano le scosse di assestamento, anche forti».
    CENTRO ITALIA - La scossa è stata avvertita distintamente in tutto il centro Italia. A Roma centinaia di persone sono scese in strada, specie nei quartieri a nord-est della città. Poche ore prima dell'evento un'altra scossa era stata avvertita anche in Emilia-Romagna e Toscana. Il terremoto è stato sentito anche in Umbria, dove ancora non si è spenta la memoria del drammatico sisma del 1997.
    L'uomo equilibrato è un pazzo. C. Bukowski
  2. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage #5066115
    io abito a Roma (al piano terra) e mi ha svegliato! Sara durata 5 secondi se non di piu non oso immaginare che potenza deve aver avuto...proprio ieri ho visto al tg che è da parecchio che si susseguivano piccole scosse.....
    RIP
    quando ho pensato di iniziare a capire le donne ho capito che non avevo capito un caxxo
    :azz:
  3.     Mi trovi su: Homepage #5066125
    BOLOGNA - Una scossa di terremoto di magnitudo 4.6 è stata avvertita distintamente alle 22:20 dalla popolazione al confine fra le Marche e la Romagna. Lo ha confermato la Protezione civile regionale delle Marche.
    L'EPICENTRO - L'epicentro si è concentrato nella zona tra Forlì, Castrocaro Terme, Faenza e Forlimpopoli. L'ipocentro ad una profondità di 28,2 km, quindi particolarmente profondo. Le verifiche della protezione Civile, insieme con Vigili del Fuoco e Prefetture, non segnalano danni a persone o cose. Proprio per la profondità del sisma, ha spiegato l'ing. Demetrio Egidi, responsabile della Protezione Civile dell'Emilia-Romagna, l'area di risentimento, dove cioè è stata avvertita, è stata vasta: ci sono state segnalazioni dalla Toscana, dal Veneto e dal Friuli. Nelle prossime ore saranno compiuti ulteriori accertamenti alla ricerca di eventuali danni. Del sisma sono stati subito informati il presidente della Regione Vasco Errani e l'assessore alla Protezione Civile, Marioluigi Bruschini. [/b]



    [b]TRIESTE
    - La scossa - si è saputo dalla Sala Operativa di Palmanova (Udine) della Protezione Civile - è stata sentita in varie zone di Trieste, a Muggia (Trieste), Grado (Gorizia) e Lignano (Udine), oltre che ai piani alti di varie località lungo la costa friulana.

    L'uomo equilibrato è un pazzo. C. Bukowski
  4.     Mi trovi su: Homepage #5066127

    Terremoto: «l'allarmismo» di Giuliani
    Il ricercatore dei laboratori del Gran Sasso aveva lanciato l'allarme per un sisma «disastroso»

    MILANO
    ALLARME - Nella notte del 29 marzo c'era infatti stato a Sulmona un terremoto di 4 gradi della scala Richter. Questo e la «profezia» aveva fatto scattare il panico tra i cittadini di Sulmona e dintorni. L'analisi di Giuliani era basata sull'analisi di un gas radioattivo, il radon, che si libera dal sottosuolo quando le faglie vengono attivate il gas trova una via di fuga giungendo in superficie. Giuliani aveva dato anche un'indicazione precisa dell'allarme: da lì a poche ore. Il sisma però non era avvenuto. Ma la terra si è scatenata circa una settimana dopo. E ora le polemiche divampano. Anche se, per onestà, occorre dire che un conto è dire «ci sarà un terremoto», un altro è dire con precisione in quale zona colpirà e soprattutto quando. Per evitare di far evacuare migliaia di persone per settimane intere prima che succeda effettivamente qualcosa.
    - Il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, inviperito martedì 31 marzo si era scagliato contro «quegli imbecilli che si divertono a diffondere notizie false», chiedendo una punizione. Tra gli «imbecilli» c'era Giampaolo Giuliani, ricercatore presso i Laboratori nazionali del Gran Sasso che, in seguito allo sciame sismico che sta interessando l'Abruzzo da più di un mese, aveva lanciato l'allarme: la regione sarà colpita domenica 29 marzo da un terremoto «disastroso». Giuliani è stato denunciato per procurato allarme. E Bertolaso ha ripetuto che «lo sanno tutti che i terremoti non si possono prevedere».
    L'uomo equilibrato è un pazzo. C. Bukowski
  5.     Mi trovi su: Homepage #5066129
    cazz bruttissima storia
    2 SUPERLEGHE (Apertura 2007/2008 - Clausura 2009/2010)
    2 SUPERCOPPE SUPERLEGA (Apertura 2007/2008 - Clausura 2009/2010)
    4 UEFA SUPERLEAGUE (Clausura 2007/2008 - Clausura 2010/2011 - Apertura 2011/2012 - Clausura 2011/2012)
    3 SUPERCOPPE SUPERLEAGUE (Clausura 2010/2011 - Apertura 2011/2012 - Clausura 2011/2012)
    1 F.I.P. (2013/2014)
  6.     Mi trovi su: Homepage #5066132
    anchio a caserta lo sentito e mi ha svegliato dal dormire nel mio letto che  dondolava come una culla....che spavento......:-O
    SIGNORI SI NASCE, ED IO MODESTAMENTE LO NACQUI'

    [URL=http://imageshack.us][/URL] [URL=http://imageshack.us][IMG]http://img464.imageshack.us/img46
  7.     Mi trovi su: Homepage #5066133
    Terremoto: «l'allarmismo» di Giuliani
    Il ricercatore dei laboratori del Gran Sasso aveva lanciato l'allarme per un sisma «disastroso»

    *
    NOTIZIE CORRELATE
    *
    «Prevedo un terremoto». E un ricercatore scatena la psicosi tra l’Aquila e Sulmona (1° aprile 2009)
    *
    Intervista a Giampaolo Giuliani (da Donnedemocratiche.it)

    MILANO - Il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, inviperito martedì 31 marzo si era scagliato contro «quegli imbecilli che si divertono a diffondere notizie false», chiedendo una punizione. Tra gli «imbecilli» c'era Giampaolo Giuliani, ricercatore presso i Laboratori nazionali del Gran Sasso che, in seguito allo sciame sismico che sta interessando l'Abruzzo da più di un mese, aveva lanciato l'allarme: la regione sarà colpita domenica 29 marzo da un terremoto «disastroso». Giuliani è stato denunciato per procurato allarme. E Bertolaso ha ripetuto che «lo sanno tutti che i terremoti non si possono prevedere».

    ALLARME - Nella notte del 29 marzo c'era infatti stato a Sulmona un terremoto di 4 gradi della scala Richter. Questo e la «profezia» aveva fatto scattare il panico tra i cittadini di Sulmona e dintorni. L'analisi di Giuliani era basata sull'analisi di un gas radioattivo, il radon, che si libera dal sottosuolo quando le faglie vengono attivate il gas trova una via di fuga giungendo in superficie. Giuliani aveva dato anche un'indicazione precisa dell'allarme: da lì a poche ore. Il sisma però non era avvenuto. Ma la terra si è scatenata circa una settimana dopo. E ora le polemiche divampano. Anche se, per onestà, occorre dire che un conto è dire «ci sarà un terremoto», un altro è dire con precisione in quale zona colpirà e soprattutto quando. Per evitare di far evacuare migliaia di persone per settimane intere prima che succeda effettivamente qualcosa.
    "Xchè? Xchèèè? 3-1, 3-2, 3-3 !!!"
  8. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage #5066168
    digital_boy84 ♫ ha scritto:
    Terremoto: «l'allarmismo» di Giuliani
    Il ricercatore dei laboratori del Gran Sasso aveva lanciato l'allarme per un sisma «disastroso»

    *
    NOTIZIE CORRELATE
    *
    «Prevedo un terremoto». E un ricercatore scatena la psicosi tra l’Aquila e Sulmona (1° aprile 2009)
    *
    Intervista a Giampaolo Giuliani (da Donnedemocratiche.it)

    MILANO - Il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, inviperito martedì 31 marzo si era scagliato contro «quegli imbecilli che si divertono a diffondere notizie false», chiedendo una punizione. Tra gli «imbecilli» c'era Giampaolo Giuliani, ricercatore presso i Laboratori nazionali del Gran Sasso che, in seguito allo sciame sismico che sta interessando l'Abruzzo da più di un mese, aveva lanciato l'allarme: la regione sarà colpita domenica 29 marzo da un terremoto «disastroso». Giuliani è stato denunciato per procurato allarme. E Bertolaso ha ripetuto che «lo sanno tutti che i terremoti non si possono prevedere».

    ALLARME - Nella notte del 29 marzo c'era infatti stato a Sulmona un terremoto di 4 gradi della scala Richter. Questo e la «profezia» aveva fatto scattare il panico tra i cittadini di Sulmona e dintorni. L'analisi di Giuliani era basata sull'analisi di un gas radioattivo, il radon, che si libera dal sottosuolo quando le faglie vengono attivate il gas trova una via di fuga giungendo in superficie. Giuliani aveva dato anche un'indicazione precisa dell'allarme: da lì a poche ore. Il sisma però non era avvenuto. Ma la terra si è scatenata circa una settimana dopo. E ora le polemiche divampano. Anche se, per onestà, occorre dire che un conto è dire «ci sarà un terremoto», un altro è dire con precisione in quale zona colpirà e soprattutto quando. Per evitare di far evacuare migliaia di persone per settimane intere prima che succeda effettivamente qualcosa.
     
    è da ottobre che si susseguono piccole scosse...ovviamente non ha fatto un kaiser nessuno...
    quando ho pensato di iniziare a capire le donne ho capito che non avevo capito un caxxo
    :azz:
  9. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #5066179
    Anche io l'ho sentito e ho avuto paura che potesse succedere qualcosa di grave da me ma ho pensato pure che se l'epicentro non fosse vicino doveva essere successo qualcosa di grave ma speravo di sbagliarmi .Profonda tristezza :( :'(
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  10. having fun with the blues  
        Mi trovi su: Homepage #5066192
    digital_boy84 ♫ ha scritto:
    Terremoto: «l'allarmismo» di Giuliani
    Il ricercatore dei laboratori del Gran Sasso aveva lanciato l'allarme per un sisma «disastroso»

    *
    NOTIZIE CORRELATE
    *
    «Prevedo un terremoto». E un ricercatore scatena la psicosi tra l’Aquila e Sulmona (1° aprile 2009)
    *
    Intervista a Giampaolo Giuliani (da Donnedemocratiche.it)

    MILANO - Il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, inviperito martedì 31 marzo si era scagliato contro «quegli imbecilli che si divertono a diffondere notizie false», chiedendo una punizione. Tra gli «imbecilli» c'era Giampaolo Giuliani, ricercatore presso i Laboratori nazionali del Gran Sasso che, in seguito allo sciame sismico che sta interessando l'Abruzzo da più di un mese, aveva lanciato l'allarme: la regione sarà colpita domenica 29 marzo da un terremoto «disastroso». Giuliani è stato denunciato per procurato allarme. E Bertolaso ha ripetuto che «lo sanno tutti che i terremoti non si possono prevedere».

    ALLARME - Nella notte del 29 marzo c'era infatti stato a Sulmona un terremoto di 4 gradi della scala Richter. Questo e la «profezia» aveva fatto scattare il panico tra i cittadini di Sulmona e dintorni. L'analisi di Giuliani era basata sull'analisi di un gas radioattivo, il radon, che si libera dal sottosuolo quando le faglie vengono attivate il gas trova una via di fuga giungendo in superficie. Giuliani aveva dato anche un'indicazione precisa dell'allarme: da lì a poche ore. Il sisma però non era avvenuto. Ma la terra si è scatenata circa una settimana dopo. E ora le polemiche divampano. Anche se, per onestà, occorre dire che un conto è dire «ci sarà un terremoto», un altro è dire con precisione in quale zona colpirà e soprattutto quando. Per evitare di far evacuare migliaia di persone per settimane intere prima che succeda effettivamente qualcosa.
       incredibile :-|

    si può fare poco o nulla contro i terremoti...l'unica misura efficace è costruire edifici antisismici e controllare che tutte le norme vengano rispettate...purtroppo se anche l'avessero ascoltato cosa si sarebbe potuto fare? evacuare l'abruzzo? :'(
  11.     Mi trovi su: Homepage #5066196
    Sprawl ha scritto:
    incredibile :-|

    si può fare poco o nulla contro i terremoti...l'unica misura efficace è costruire edifici antisismici e controllare che tutte le norme vengano rispettate...purtroppo se anche l'avessero ascoltato cosa si sarebbe potuto fare? evacuare l'abruzzo? :'(
     no no, certamente non potevano evacuare la regione.. però magari i soccorsi sarebbero stati più veloci o gli ospedali un pochino più attrezzati. non so...
     
    L'uomo equilibrato è un pazzo. C. Bukowski
  12.     Mi trovi su: Homepage #5066210
    L'AQUILA - Al Pronto soccorso e nell'ospedale de L'Aquila è il caos. Alcuni reparti sono gravemente danneggiati, ma la struttura non è stata evacuata. Personale medico e uomini della Protezione civile lavorano senza sosta per soccorrere i feriti e cercare di salvare le vittime del fortissimo sisma che ha colpito nella notte l'Abruzzo. Le vittime sarebbero già 13, tra cui quattro bambini rimasti sotto la loro casa crollata e un'altra bambina, schiacciata dalle macerie a Fossa, una frazione a una decina di chilometri dal capoluogo. Sono in arrivo due elicotteri per trasportare in altre città i feriti più gravi perché alcune sale operatorie sono inagibili. Centinaia di persone sono accampate in attesa di soccorsi davanti all'ospedale.

    COME IN UMBRIA NEL '97 - La situazione è davvero drammatica, ammette il responsabile della protezione Civile Guido Bertolaso, nominato commissario straordinario per gestire l'emergenza: «È la peggiore tragedia di questo millennio». Centinaia gli abitanti coinvolti dai crolli dopo la violenta scossa che nella notte ha colpito 32 comuni montani intorno al capoluogo abruzzese. Interrotta l'erogazione del gas per evitare esplosioni accidentali. Le prime immagini che giungono dalla zona del disastro ricordano quelle del dramma dell'Umbria, quando la vicina regione fu colpita dal terremoto del 1997. L'autostrada A24 è interrotta tra Valle del Salto e Assergi, ma la Protezione Civile invita a non mettersi in viaggio sull'autostrada per L'Aquila, per non intralciare il movimento dei mezzi di soccorso.

    ALBA DI SANGUE - «È un'alba spaventosa - racconta il sindaco de L'Aquila, Massimo Cialente -, la zona più colpita è quella di Paganica e Fossa, ma è difficile avere un quadro preciso della situazione». Le comunicazioni telefoniche sono difficili, in città regna il caos anche se le forze dell'ordine cercano di tranquillizzare le migliaia di sfollati e i parenti dei feriti giunti sul luogo. Tra le macerie si aggirano spaventati i sopravvissuti, avvolti in coperte e cappotti. Molti hanno trascorso la notte all'addiaccio.

    L'uomo equilibrato è un pazzo. C. Bukowski
  13.     Mi trovi su: Homepage #5066228
    lucyvanpelt ha scritto:
    no no, certamente non potevano evacuare la regione.. però magari i soccorsi sarebbero stati più veloci o gli ospedali un pochino più attrezzati. non so...
    A prescindere le previsioni di Giuliani, visto lo sciame sismico che va avanti da più di un mese e la zona ad alto rischio le strutture di emergenze avrebbero dovuto essere in massima allerta.

  Terremoto in Abruzzo

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina