1.     Mi trovi su: Homepage #5073857
    La priorità del governo ma oserei dire della maggior parte dei partiti è quella di far saltare il Referendum Elettorale puntando sulla pigrizia del popoli Italiano.
    Se il referendum per la nuova legge elettorale si accorpasse con le elezioni europee il 6/7 giugno, come avverrebbe in qualunque Paese democratico, vincerebbe il si, ma questo è da scongiurare ed ora Silvio vorrebbe spostare la consultazione dal 14 al 21 e cioè nella data del ballottaggio quando si sa per esperienze passate che al secondo turno c'è un crollo dei votanti.
    Fino ad oggi se ne sono fregati di risparmiare. Oggi approfittando del terremoto hanno anche la possibilità di farsi la bella faccia accorpando le votazioni nel giorno del ballottaggio ed infatti i TG hanno già iniziato con la propaganda.

    Per quanto mi riguarda andrò a votare in qualsiasi giorno, a qualsiasi ora perchè questa è una battaglia per la democrazia.
    Possessore di : C64 - WII - X-botolo 360
    Il migliore Zelda di sempre ? ALUNDRA !!!!!
  2. Videospiel macht frei  
        Mi trovi su: Homepage #5075133
    Ho appena sentito con le mie orecchie Calderoli dire che fare il referendum lo stesso giorno delle elezioni è incostituzionale perchè se uno rifiuta la scheda del referendum perde il diritto alla segretezza del voto... :O
    Tra Half-Life e Haunting Ground, mi tengo Haunting Ground senza pensarci un secondo / Chi pensa di sapere tutto, o anche solo qualcosa, su Silent Hill clicchi qui / Io li boicotto, voi fate un po' come volete / NEXT EVIL Guida per i nuovi utenti / Zeru dignità / Xbox Live: MyauTheReal Playstation Network: MyauTheReal
  3. boh  
        Mi trovi su: Homepage #5075154
    Myau ha scritto:
    Ho appena sentito con le mie orecchie Calderoli dire che fare il referendum lo stesso giorno delle elezioni è incostituzionale perchè se uno rifiuta la scheda del referendum perde il diritto alla segretezza del voto... :O
     Come arrampicarsi sugli specchi...
    Qualcuno mi spiega perché la Lega non vuole assolutamente questo referendum il 6-7 giugno? 
  4.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5075230
    mailus ha scritto:
    il 6/7 giugno, come avverrebbe in qualunque Paese democratico, vincerebbe il si, ma questo è da scongiurare 
     Perchè vincerebbe il si? Cosa cambia se si fa il 6/7 o il 23/24 per es? Non vedo almeno io ragioni per le quali se si cambia il giorno si ottengono due tipi diversi di risultati...poi se qualcuno mi illumina:)
    Daftpunk italia
    Livello 90 8-)
    /////////////////////
  5. boh  
        Mi trovi su: Homepage #5075276
    Nokia ha scritto:
    Perchè vincerebbe il si? Cosa cambia se si fa il 6/7 o il 23/24 per es? Non vedo almeno io ragioni per le quali se si cambia il giorno si ottengono due tipi diversi di risultati...poi se qualcuno mi illumina:)
      Perchè il 6/7 giugno si vota per l'europa e per eleggere presidenti e sindaci di province e comuni. Ergo, c'è più possibilità di raggiungere il quorum. 
    Se invece venisse stabilito un giorno a parte allora le probabilità sarebbero molto minori.
    Quello che non ho ancora molto chiaro è il testo del referendum. Ho capito solamente che la Lega non vuol che passi la legge sul premio al partito di maggioranza e non alla coalizione. 
  6. tira una brutta aria...  
        Mi trovi su: Homepage #5075278
    Menny ha scritto:
    Perchè il 6/7 giugno si vota per l'europa e per eleggere presidenti e sindaci di province e comuni. Ergo, c'è più possibilità di raggiungere il quorum. 
    Se invece venisse stabilito un giorno a parte allora le probabilità sarebbero molto minori.
    Quello che non ho ancora molto chiaro è il testo del referendum. Ho capito solamente che la Lega non vuol che passi la legge sul premio al partito di maggioranza e non alla coalizione.
      esatto,il punto che preme alla lega è quello
    se vince il sì il PDL si prenderà pure il premio di maggioranza raggiungendo quindi una supremazia che taglierebbe le gambe alla lega in caso di vittoria alle prossime elezioni politiche(fermo restando che la coalizione resti tale,cosa di cui a questo punto comincio a dubitare,anzi,comincio a sperarci...)
    nella vita fai quel che pensi
    perchè altrimenti potresti trovarti a pensare a quel che fai
    R.I.P. man on the silver mountain
  7. boh  
        Mi trovi su: Homepage #5075280
    matly ha scritto:
    esatto,il punto che preme alla lega è quello
    se vince il sì il PDL si prenderà pure il premio di maggioranza raggiungendo quindi una supremazia che taglierebbe le gambe alla lega in caso di vittoria alle prossime elezioni politiche(fermo restando che la coalizione resti tale,cosa di cui a questo punto comincio a dubitare,anzi,comincio a sperarci...)
     Continuo però a non capire come è nato questo referendum. E' abrogativo? Lo si fa per eliminare una legge già in vigore? CI fosse un mezzo giornalista in tv che abbia spiegato la questione.
    Neanche quella voce da paperino di Floris si è degnato di spiegare la questione.
  8. tira una brutta aria...  
        Mi trovi su: Homepage #5075286
    Menny ha scritto:
    Continuo però a non capire come è nato questo referendum. E' abrogativo? Lo si fa per eliminare una legge già in vigore? CI fosse un mezzo giornalista in tv che abbia spiegato la questione.
    Neanche quella voce da paperino di Floris si è degnato di spiegare la questione.
     
    in tutta franchezza non lo so neppure io
    nella vita fai quel che pensi
    perchè altrimenti potresti trovarti a pensare a quel che fai
    R.I.P. man on the silver mountain
  9.     Mi trovi su: Homepage #5075391
    matly ha scritto:
    in tutta franchezza non lo so neppure io
     Anche io non ci ho capito una mazza.
    Però non vedo differenze sinceramente per le date. Chi spinge per farle lo stesso giorno cerca di approfittare del fatto che la gente è già li a votare, chi spinge per cambiare le date lo fa per il motivo opposto.
    Tra le due cose però, mi sembra più trasparente la differenza di date, perchè li vedi veramente chi è interessato a votare cosa. Il fatto che uno voti per il ragionamento del "vabè, tanto sono già qui..." non mi sembra molto trasparente.
  10.     Mi trovi su: Homepage #5075414
    Lightside ha scritto:
    Anche io non ci ho capito una mazza.
    Però non vedo differenze sinceramente per le date. Chi spinge per farle lo stesso giorno cerca di approfittare del fatto che la gente è già li a votare, chi spinge per cambiare le date lo fa per il motivo opposto.
    Tra le due cose però, mi sembra più trasparente la differenza di date, perchè li vedi veramente chi è interessato a votare cosa. Il fatto che uno voti per il ragionamento del "vabè, tanto sono già qui..." non mi sembra molto trasparente.
     Mah, puntare sull'indolenza della gente per non arrivare al quorum non mi sembra molto "trasparente". Perchè chi è contrario non vota "no", e poi si contano i voti? Anche spendere volutamente 400 milioni di euro solo per sdoppiare le date in cui si vota non mi sembra molto trasparente, specialmente in questo periodo.
    Perfer et obdura! Dolor hic tibi proderit olim.
  11.     Mi trovi su: Homepage #5075438
    Sydney ha scritto:
    Mah, puntare sull'indolenza della gente per non arrivare al quorum non mi sembra molto "trasparente". Perchè chi è contrario non vota "no", e poi si contano i voti? Anche spendere volutamente 400 milioni di euro solo per sdoppiare le date in cui si vota non mi sembra molto trasparente, specialmente in questo periodo.
     Sulla spesa ti quoto, ma sul trasparente un po' meno. Puntare sul fatto che la gente sia già presente non la vedo una mossa tanto diversa sinceramente, uno potrebbe voltare pperchè già li, cosa che magari non gli interesserebbe fare.
  12.     Mi trovi su: Homepage #5075439
    Sydney ha scritto:
    Mah, puntare sull'indolenza della gente per non arrivare al quorum non mi sembra molto "trasparente". Perchè chi è contrario non vota "no", e poi si contano i voti? Anche spendere volutamente 400 milioni di euro solo per sdoppiare le date in cui si vota non mi sembra molto trasparente, specialmente in questo periodo.
     ecco, ricordiamolo... questo la dice lunga sulla competenza di questo governo...
  13. 痺れるだろう?  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5075473
    Lightside ha scritto:
    Sulla spesa ti quoto, ma sul trasparente un po' meno. Puntare sul fatto che la gente sia già presente non la vedo una mossa tanto diversa sinceramente, uno potrebbe voltare pperchè già li, cosa che magari non gli interesserebbe fare.
     no. mi pare ovviamente (al 2000%) più viscido puntare sul fatto che la gente preferisca farsi una scampagnata piuttosto che andare a votare per un referendum che poco gli interessa. e poi chi glielo vieta alla gente di esercitare il loro diritto a non esprimersi? mica stai lì con la pistola puntata alla tempia?
    quando ci sono le elezioni, gli interessi locali, i prosciutti da spartirti, tutti alle urne (con affluenze che gli altri paesi quasi si sognano), i referendum che toccano attivamente delle questioni, dove il popolo è chiamato direttamente ad esprimersi fanno il deserto... con giochetti poi (puntare sull'astensionismo) che mi sembrano delle porcate.
    il quorum dai referendum andrebbe tolto, questa é la mia idea.
    ma al di là della mia idea chi ne esce colle ossa rotte sono gli italiani stessi: l'importante pare che sia portarcele o meno queste pecorelle alle urne, a prescindere da su cosa o come debbano esprimersi. per me la democrazia ha perso...
    /!\quello che vive in Cina di Nextgame/!\
    ogni tanto fate una capatina nel mio blog! (sempre che la Cina sblocchi Blogspot... (sic))
    你令一切平凡的事变得新奇 令琐事变成美好的回忆...
  14.     Mi trovi su: Homepage #5075485
    Lightside ha scritto:
    Anche io non ci ho capito una mazza.
    Però non vedo differenze sinceramente per le date. Chi spinge per farle lo stesso giorno cerca di approfittare del fatto che la gente è già li a votare, chi spinge per cambiare le date lo fa per il motivo opposto.
    Tra le due cose però, mi sembra più trasparente la differenza di date, perchè li vedi veramente chi è interessato a votare cosa. Il fatto che uno voti per il ragionamento del "vabè, tanto sono già qui..." non mi sembra molto trasparente.
    Io sono per le due date, ma come sono state messe, imho, non vanno bene: la consultazione referendaria è troppo vicina alle Europee. Se metterla lo stesso giorno sfavorisce nettamente il partito dell'astensione (per astenersi, diverrebbe necessario rifiutare la scheda), metterla troppo vicina, sfavorisce chi invece sostiene il referendum ("che palle...un'altra volta a votare? Naaaaa...."). Io metterei il referendum a settembre, tanto il governo mi sembra stabile e per le prossime Politiche c'è tempo. Non che la scelta dell'astensione mi piaccia (perché arruola tutta una parte della popolazione che non andrebbe a votare comunque e lo trovo profondamente sbagliato), però, appurato che esiste e che, da una parte e dall'altra, se ne è fatto uso in passato, trovo che sia corretto mantenere caratteristiche comuni tra i vari referendum della nostra storia politica (in passato ci sono stati accorpamenti tra referendum ed elezioni politiche/europee?).
    Il discorso costi è indubbio, però va anche detto che chi ha proposto il referendum e chi ha firmato non sapeva che ci sarebbe stata la possibilità di accorpamento e in quel momento, con quella richiesta, ha liberamente accettato di proporre, insieme al referendum in se, anche una spesa aggiuntiva per lo Stato. A quel tempo, quei milioni di euro di spesa andavano benissimo, no?

    "Love looks not with the eyes, but with the mind;
    And therefore is wing'd Cupid painted blind." (W. Shakespeare)
  15. Il miglior Halo resta ancora Reach. Halo 4 segue la politica del gambero  
        Mi trovi su: Homepage #5075545
    DrRos ha scritto:
    ecco, ricordiamolo... questo la dice lunga sulla competenza di questo governo...
        
    Certo ci mettiamo a risparmiare proprio quando si deve esercitare il diritto democratico di voto. :rolleyes:
    Guarda facciamo così, prolunghiamo la legislatura nazionale, regionale, comunale a 10 anni almeno risparmiamo un sacco di soldi. Sai i miliardi in più da usare! X(

    Il referendum funziona in modo diverso dalle normali elezioni. Funziona in questo modo per garantire che una minoranza NON possa alterare leggi fatte da governi eletti dalla maggioranza. E' una garanzia fondamentale di democrazia.

    Volerli accorpare con la scusa del risparmio è lucrare e voler aggirare la legge che indica il corretto funzionamento dell'istituzione referendum.

    Detto questo, i primi due questiti, se vincesse il si, PARE darebbero un vantaggio futuro al PDL in quanto partito singolo più forte. A questo punto però non capisco perchè il PD spinga per accorpare le date.
    E comunque, per "risparmiare" basta fare una nuova legge elettorale, così il referendum non avrebbe più senso.

  Priorità: Andare a votare il referendum per la nuova legge elettoprale.

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina