1. Stramazzarri torna  
        Mi trovi su: Homepage #5102820
    http://it.uefa.com/footballeurope/news/kind=2/newsid=828809.html
    Finora ha segnato con il contagocce, Stevan
    Jovetić, ma il gol messo a segno domenica sul campo del Calcio Catania
    è di quelli pesanti. Grazie al guizzo del talento montenegrino, già
    ribattezzato "Jo-Jo", l'ACF Fiorentina ha ottenuto tre punti preziosi
    in Sicilia, consolidando la quarta piazza in classifica a spese del
    Genoa CFC e mettendo nel mirino il terzo posto della Juventus.
    Successo prezioso
    Grazie
    al gol di Jovetić e a quello nel finale di Luciano Zauri, la formazione
    di Cesare Prandelli ha portato a tre le proprie lunghezze di vantaggio
    sui Grifoni e ha rosicchiato altri due punti alla Vecchia Signora, che
    da qui alla fine del campionato dovrà guardarsi le spalle con crescente
    preoccupazione. E se per la Fiorentina il successo di Catania potrebbe
    essere la porta d'ingresso all'Europa extralusso, per il 19enne
    fantasista montenegrino ha rappresentato un autentico spartiacque,
    regalandogli il primo gol su azione in Serie A. Jovetić,
    infatti, finora era andato a bersaglio una sola volta in campionato,
    contro l'Atalanta BC, ma lo aveva fatto dagli 11 metri.
    Questione di posizione
    Anche
    se potrebbe sembrare paradossale, a sdoganare definitivamente Jovetić è
    stata l'assenza di uno dei pilastri della Fiorentina, Adrian Mutu. Con
    il romeno indisponibile, il talento montenegrino ha avuto la
    possibilità di giocare in posizione più avanzata, una soluzione tattica
    che lui stesso ha ammesso di gradire maggiormente. "E' andata bene - ha
    dichiarato al termine della sfida contro il Catania -. Sono contento
    per la vittoria e anche per la mia posizione in campo.  Gioco più
    vicino ad [Alberto] Gilardino e alla porta e credo che questo sia il
    mio ruolo ideale. Non posso fare altro che migliorare, mi dispiace
    soltanto che il campionato finisca tra tre giornate". Ora bisognerà
    vedere se Prandelli deciderà di confermare il suo gioiellino in
    posizione di seconda punta anche dopo il rientro di Mutu, magari
    provando il romeno in un ruolo più esterno.
    Un pizzico di rammarico
    Consapevole
    dell'ottimo momento che la squadra sta vivendo (contro il Catania è
    arrivata la terza vittoria consecutiva in campionato), anche il tecnico
    Viola ha espresso un pizzico di rammarico per le poche gare ancora a
    disposizione per migliorare la classifica. "Ora stiamo davvero molto
    bene - ha ammesso Prandelli -. E sono d'accordo con Jovetić quando dice
    che è un peccato che il campionato finisca tra 20 giorni". Il tempo per
    provare a soffiare il terzo posto alla Juventus, tuttavia, c'è eccome.
    Basterà tentare l'impresa a colpi di Jo-Jo.  
    ©uefa.com 1998-2009. Tutti i diritti riservati.
    -------------------------------------------------------------------------
    Continuano a dire che è il miglior diciannovenne sulla piazza dopo Pato.
    Boh, per ora ha dimostrato poco, ma è in netto miglioramento. :cool:
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #5102826
    Tony ha dimostrato poco perchè ha giocato poco e sempre in un ruolo non suo.Con il cambio di modulo si sta facendo valere. :cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5102973
    .TonyManero. ha scritto:

    Continuano a dire che è il miglior diciannovenne sulla piazza dopo Pato.
    Boh, per ora ha dimostrato poco, ma è in netto miglioramento. :cool:


    ha 19 anni, non credo si possa pretendere più di tanto. Oltretutto ha avuto davanti a se un giocatore come mutu. Bisogna lasciargli il tempo di crescere.

  Il graffio dello Jo-Jo

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina