1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5104320
    Le avventure di Holly e Benji 23 anni dopo

    Oliver Hutton si trasferisce con la madre in una cittadina ai piedi del monte Fujiama, dove stringe una forte amicizia con Benjamin Price. I due scoprono immediatamente di avere una passione in comune, anche se la stessa li mette spesso e volentieri l'uno contro l'altro. Vi ricorda qualcosa?

    Il titolo originale è Capitan Tsubasa, ma tutti noi lo conosciamo con il più familiare "Holly e Benji", una serie animata sul calcio di grande successo ideata come fumetto da Yoichi Takahashi nel 1981. Amicizia, solidarietà, sana competizione, fair play, tanta fantasia -ricordate il campo lungo 18 kilometri?- e azioni che si prolungano infinitamente: questi gli ingredienti di un cartone amatissimo in Italia come nel resto del mondo!

    L'indiscusso protagonista è Oliver Hutton, giovane promessa del calcio nipponico. Dotato di tecnica, classe, gran fiuto del gol e carisma da leader, idolatrato dalla tifosa Patty, il suo sogno è andare in Brasile. Attorno a lui ruotano gli altri personaggi: Benjamin Price, fortissimo portiere le cui presenze nel corso degli episodi si contano sulle dita di una mano, non si separa mai dal prezioso cappellino rosso; Tom Becker, il miglior amico di Holly con cui forma un tandem d'attacco straordinario all'insegna di velocità, eleganza e altruismo; Mark Lenders, il potentissimo rivale di Hutton - protagonista ufficioso del cartone; Julian Ross , fuoriclasse alle prese con problemi cardiaci che riesce a superare per coronare il sogno di diventare un asso del pallone; Bruce Harper, buon giocatore di sostanza più che di forma; Ed Warner, agilissimo portiere esperto di arti marziali; Danny Mallow, amico fidato di Mark Lenders nonchè sua spalla in campo, Philippe Callaghan, contropiedista per eccellenza dotato di grande carisma, e, infine, i gemelli Derrick, autori di prodezze funamboliche - come dimenticare la catapulta infernale?! " Loro vogliono giocare e campioni diventare per poter così giocare nella squadra nazionaleee ", ricordate il ritornello? Sebbene militino in squadre diverse il loro sogno di ricongiungersi in nazionale si realizza e, al termine di una combattutissima finale disputata contro la Germania, Holly e i suoi conquistano la Coppa del Mondo Under 16.

    In Italia la serie fa il suo approdo nel lontano 1986, ma, a più di vent'anni di distanza, non c'è bambino che non conosca le magiche avventure di Holly e Benji. Di grande attualità, il cartone animato disegna gli stereotipi dei calciatori di tutte le epoche. Guardando al nostro campionato, ad esempio, viene facile accostare "la tigre" Mark Lenders all'asso dell'Inter Zlatan Ibrahimovic. Potenza e tecnica sono le loro armi micidiali, entrambi tacciati di antipatia mostrano sul campo il loro valore assoluto. In Ricardo Kakà si possono scorgere i tratti distintivi di Oliver Hutton. Umili, dotati di classe sopraffina, entrambi vivono il calcio da indiscussi protagonisti. Per loro il pallone è divertimento prima che professione. Alexandre Pato come Tom Becker? I riflettori non sono tutti puntati su di loro, ma saranno le stelle del futuro. Velocità, eleganza e generosità i loro punti di forza, sono spalle ideali per Kakà e Holly. Chi meglio di Gianluigi Buffon può vestire i panni di Benjamin Price? Colossi dei pali, entrambi alle prese con infortuni che rischiano di comprometterne le carriere, rinascono come fenici dalle loro ceneri e si riconfermano sempre i numeri uno. E che dire di Julio Cesar nelle vesti di Ed Warner? Non avrà seguito un corso di arti marziali, ma il portierone dell'Inter non smette mai di soprenderci con parate sensazionali. Si può scorgere una leggera somiglianza anche tra "il principe del pallone" Julian Ross e il "re di Roma" Francesco Totti. Idolatrati dalle ragazzine, Ross e Totti sono veri e propri allenatori sul terreno di gioco. Impresa decisamente più ardua trovare in serie A i moderni gemelli Derrick. Pur in assenza della variabile fondamentale, il legame di sangue, la coppia blucerchiata Cassano-Pazzini potrebbe rievocare l'acrobatico tandem nipponico. Danny Mallow come Capitan Zanetti? Molto forti tecnicamente, hanno entrambi un gran senso della posizione. Centrocampisti dalle spiccate qualità carismatiche, Alex Del Piero e Philippe Callaghan si distinguono per classe e intelligenza tattica. Dulcis in fundo il simpaticissimo Bruce Harper richiama per grinta il nostro Ringhio Gattuso. La natura non ha regalato loro piedi sopraffini, ma entrambi colmano le lacune della forma con tanta indispensabile sostanza. Veri capitani.

    Fonte

  Le avventure di Holly e Benji 23 anni dopo

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina