1.     Mi trovi su: Homepage #5124166
    La società ha acquistato a titolo definitivo Cannavaro (da Real Madrid) e Diego (Werder Brema).
    Incerte le posizioni di  :
    Grygera (?)
    Zebina (?)
    Poulsen (richiesto dal Siviglia, sua ex squadra) 
    Tiago (Lione)
    Nedved (fine carriera, anche se nelle ultime ore sembra ci stia ripensando)
    De ceglie (sembra che rientri in alcune operazioni di mercato)
    Molinaro (sembra che rientri in alcune operazioni di mercato)
    Trezeguet (Roma, Marsiglia, Barcellona)
    per quanto riguarda l'allenatore, i nomi sono noti...
    Ferrara o Conte 
    Oggi qualcuno ha parlato anche di Allegri.
    Meno probabile Spalletti, anche a causa del suo alto ingaggio, nonostante in società abbia molti estimatori.
    Sembra invece tramontata invece l'ipotesi Gasperini.
    Nella prossima settima, a campionato concluso, si terrà un CDA straordinario per la nomina della guida tecnica.
  2.     Mi trovi su: Homepage #5124411
    Juve, 'Mister X' è Laurent Blanc
    Il francese candidato alla panchina
     
    La Juve e il terzo uomo, il 'Mister X' che potrebbe inserirsi nella lotta a due Conte-Ferrara per la panchina 2009/2010. L'individuo misterioso ha un nome, quello di Laurent Blanc. La candidatura dell'ex interista, attualmente sulla panchina del Bordeaux, avrebbe preso decisamente quota nelle ultime ore, insidiando i due pretendenti principali. Quale lo sponsor principale del francese? Manco a dirlo: il connazionale e omonimo Jean Claude Blanc.
    sportmediaset.it
    ------
    :-O
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5124415
    vittore-1 ha scritto:
    La società ha acquistato a titolo definitivo Cannavaro (da Real Madrid) e Diego (Werder Brema).
    Incerte le posizioni di  :
    Grygera (?)
    Zebina (?)
    Poulsen (richiesto dal Siviglia, sua ex squadra) 
    Tiago (Lione)
    Nedved (fine carriera, anche se nelle ultime ore sembra ci stia ripensando)
    De ceglie (sembra che rientri in alcune operazioni di mercato)
    Molinaro (sembra che rientri in alcune operazioni di mercato)
    Trezeguet (Roma, Marsiglia, Barcellona)
    per quanto riguarda l'allenatore, i nomi sono noti...
    Ferrara o Conte 
    Oggi qualcuno ha parlato anche di Allegri.
    Meno probabile Spalletti, anche a causa del suo alto ingaggio, nonostante in società abbia molti estimatori.
    Sembra invece tramontata invece l'ipotesi Gasperini.
    Nella prossima settima, a campionato concluso, si terrà un CDA straordinario per la nomina della guida tecnica.
     secondo me gli unici che potrebbero partire sono de ceglie e trezeguet. 
  4.     Mi trovi su: Homepage #5124470

    ESCLUSIVA TMW - L'agente di Knezevic: "La Juve non lo riscatterà"

    29.05.2009 12.47 di Marco Gori  articolo letto 1272 volte
     
    Dopo essere stato al centro di una querelle di mercato la scorsa estate, e dopo una stagione costellata di infortuni, per Dario Knezevic (27), difensore di proprietà del Livorno ma attualmente in prestito, con diritto di riscatto sulla comproprietà, alla Juventus, si preannunciano altri giorni turbolenti. Contattato in esclusiva da TMW, l'agente del nazionale croato, Sanjin Uagrkovic ci descrive così la situazione del giocatore:
    "Abbiamo saputo poco fa dalla Juventus che la Juventus non intende trattenere il giocatore"
    Quindi il suo assistito tornerà a Livorno?
    "Lui preferirebbe di no"
    Al momento ci sono offerte da parte di altri club?
    "Fino ad alcuni mesi fa ce ne erano molte, però non le abbiamo prese in considerazione perché davamo la precedenza alla Juventus. Ora dovremo metterci al lavoro da capo, dopo aver sentito ovviamente il club toscano"
    Secondo lei resterà in Italia?
    "Questa è la volontà del giocatore, e sarebbe anche la soluzione più logica, visto che restando in Italia non sarebbe tesserato come extra-comunitario"
    In Croazia c'è qualche giovane talento che potrebbe far comodo a qualche squadra italiana?
    "Certo, uno su tutti: Anas Sharbini, trequartista del Rijeka, che dopo essere risultato qualche anno fa il miglior giocatore del 'torneo Rocco', quest'anno, a soli 22 anni, è stato giudicato come il miglior calciatore del campionato croato. Assomiglia molto a Savicevic, anche se lui preferisce essere accostato al suo idolo, Francesco Totti. Lo cerca mezza Europa, ma dall'Italia, stranamente, non mi è arrivata alcuna chiamata"
    ------------
    Non l'avevo inserito nemmeno nell'elenco....!
    Questo la dice tutta sul suo rendimento stagionale.... :rolleyes:
  5.     Mi trovi su: Homepage #5124857
    IAQUINTA: "Tutto fatto per il rinnovo"

    29.05.2009 17.20 di Andrea Lolli  
    Fonte: ESPNsoccernet.it
    Alla vigilia dell’ultima giornata di campionato, Vincenzo Iaquinta ha concesso un’intervista esclusiva a ESPNsoccernet.it in cui ha parlato, tra l’altro, del suo imminente rinnovo contrattuale con la Juventus, del suo futuro tracciando al contempo un bilancio della stagione 2008-2009.

    Vincenzo, possiamo dare per concluso il prolungamento del contratto che ti lega alla Juve fino al 2013?
    «Sì è tutto fatto, mancano solo le firme che arriveranno a breve. La società ha dimostrato di riporre grande fiducia in me, questo significa che da quando sono qui qualcosa di buono l’ho fatto vedere».
     
    Che obiettivi personali vi ponete tu e la Juve nel prossimo quadriennio?
    «Questa è una società importante, nata per vincere. A breve torneremo a trionfare, questo è anche il mio obiettivo personale. Intanto spero di riuscire a star qui per altri quattro anni. Nel calcio non si sa mai».
     
    Soffrivi all’inizio di questa stagione quando giocavi poco?
    «Qualsiasi giocatore che siede in panchina non è contento. Del Piero e Amauri andavano a mille quindi capivo che dovevo saper aspettare, a maggior ragione in una società ambiziosa e grande come la Juve. Poi però quando il tuo momento arriva devi saperlo sfruttare».
     
    E infatti, da quando sei entrato in campo facendo gol non sei più uscito, dando l’impressione di essere il nuovo trascinatore della Juve.
    «Sì ho fatto bene e per questo il mister mi ha fatto giocare con continuità: è il frutto dell’impegno e del lavoro, che non sono mai venuti a mancare, e alla fine i risultati mi hanno premiato».
     
    Quali problemi hai avuto con Ranieri?
    «Niente di particolare e tengo a dire che le colpe dei due brutti mesi che abbiamo passato sono anche di noi giocatori, che abbiamo commesso errori a raffica».
     
    Amauri, dicevamo, è partito bene ma poi nel proseguimento della stagione non ha convinto tutti: tu come lo hai visto?
    «Per me è un grande campione, uno che come me ha fatto la gavetta. Come hai ricordato tu è partito forte poi un infortunio lo ha rallentato un po’. Ma per essere alla prima stagione qui ha fatto bene; tra l’altro un suo gol ci ha fatto anche vincere il primo derby della stagione».
     
    Quei due mesi di blackout erano dovuti a un calo fisico o c’era dell’altro?
    «Non era un problema fisico, forse di testa, che ci portava ad affrontare le gare non nella maniera giusta. Ma il vero motivo forse non lo abbiamo ancora capito neanche noi».
     
    Ormai la qualificazione alla Champions League senza i fastidiosi preliminari è fatta: avete avuto paura di non farcela? «Prima del Siena sì, sapevamo che si rischiava tanto. Poi, per fortuna nostra, Milan e Fiorentina ci hanno aiutato non vincendo i rispettivi incontri».
     
    Hai fatto 14 gol finora (10 in serie A, 3 in Champions e 1 con la Nazionale): contento del tuo rendimento stagionale?
    «Sì anche se potevo farne di più. Conto di migliorarmi il prossimo anno».
     
    Quello dell’Inter alla fine è uno scudetto meritato?
    «Direi di sì, sono stati i più continui. Noi e il Milan, ad esempio, abbiamo sbagliato troppo con le piccole, non te lo puoi permettere quando punti al titolo».
     
    Ciro Ferrara si augura di sedere sulla panchina della Juve anche l’anno prossimo, ma Antonio Conte è alle porte; il gruppo cosa vuole?
    «Ciro se è ambientato subito bene, è giovane e ha un grande futuro davanti. Poi le scelte toccano alla società, e chiunque sarà il prescelto noi dovremo impegnarci e dare il massimo».
    Nedved sta rinnovando, Diego ha firmato e si parla anche del “napoletano” Hamsik in bianconero: sono i nomi giusti per vincere?
    «Non lo so, noto che la società sta facendo un grande mercato: Diego è un giocatore importante, può farci fare il salto di qualità e Pavel, beh non sapevo ancora che restasse anche il prossimo anno, ma in effetti sta giocando ancora benissimo, ci trascina, sono contento».
     
    Parlavamo di derby: il Toro a meno di miracoli, l’anno prossimo torna in B, e Torino perde ancora una volta la stracittadina, ti dispiace?
    «Sì molto, specialmente per la città. Ma non è detta ancora l’ultima parola magari riescono a salvarsi in extremis».
     
    Il Barcellona ha vinto la Champions: hai guardato la partita, come t’è sembrata?
    «Come giocano bene quei piccoletti! I vari Iniesta, Messi e Xavi, ti fanno impazzire, è un bel calcio davvero, sono rimasto ammirato».
     
    Messi è il migliore del mondo in questo momento?
    «Sì, insieme con Cristiano Ronaldo».
     
    Vincenzo, fra poco sarà tempo di Confederations Cup. Parlando di Nazionale ti capita di ripensare al tuo gol contro il Ghana, al Mondiale del 2006, con tutta la panchina a esultare?
    «E come no, mi vengono ancora i brividi».
      WWW.TUTTOMERCATOWEB.IT

  6.     Mi trovi su: Homepage #5125131
    massituo ha scritto:
    Lascio la nazionale (cit.)
    Gioco il mondiale (cit.)
     basta che totti non segua il suo esempio. Dico per voi che tifate italia...
     
    Una volta mi sembrava, magari ero un illuso, che nel calcio ci fosse anche un desiderio di aggregazione reale, di divertimento...; adesso mi sembra qualcosa molto vicino alla vendetta, vendetta numero 15. Dico questo per agganciarmi alla prossima canzone che si chiama "Delenda Carthago" e anche per dirvi che Properzio, la nuova ala della Lazio, diceva a proposito del denaro...risparmio la battuta in latino...del loro..."per causa tua", diciamo, "ci avviamo a morte prematura"...Com'è vero!!!
    Delenda Carthago.
  7.     Mi trovi su: Homepage #5126369
    .TonyManero. ha scritto:
    è dal 1990 che NON tifo italia
     colpa di baggio?
    Una volta mi sembrava, magari ero un illuso, che nel calcio ci fosse anche un desiderio di aggregazione reale, di divertimento...; adesso mi sembra qualcosa molto vicino alla vendetta, vendetta numero 15. Dico questo per agganciarmi alla prossima canzone che si chiama "Delenda Carthago" e anche per dirvi che Properzio, la nuova ala della Lazio, diceva a proposito del denaro...risparmio la battuta in latino...del loro..."per causa tua", diciamo, "ci avviamo a morte prematura"...Com'è vero!!!
    Delenda Carthago.

  Juventus, stagione 2009/2010

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina