1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #5161411
    A me uno che mi sta ancora di più sul c. da quando è passato al pdl è Daniele Capezzone :->
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  2. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5161424
    Al di là della polemica sull'uso della tv pubblica, condivido la scelta di non parlare dei caxxi del Berlusca o di chiunque altro.... per me è segno di professionalità!
    Per il gossip esiste già Fede, Studio aperto e ormai pure il Tg5....
    Di quel che fa nelle sue ville, (se permesso dalla legge), a me non frega nulla, è solo un modo per far parlar edi sè e sviare dai problemi reali.... smettiamola di fargli sto favore almeno!
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  3.     Mi trovi su: Homepage #5161537
    si, si .. MA infatti Lo SLOGAN, gardacaso MOLTO redditizio per il Berlusca, è quello: smettiamo di parlare del Berlusca e guardiamo ai reali problemi del PAese. Se non fosse che proprio il Berlusca si dovrebbe occupare anche di quei problemi, se non fosse occupato in altre faccende
    .
    PERché sul Presunto GOSSIP avrei qualcosa da ridire: che quello sia solo Gossip è una storiella che guardacaso spacciano gli stessi giornalisti che leccano incessantemente i piedi al padrone
    .
    come già scrissi altrove, innanzitutto si può ravvisare il reato di incitmento e sfruttamento della Prostituzione, perché tra prostitute dichiarate ed aspiranti ce n'erano per tutti i gusti, ed erano là per ricevere qualcosa in cambio per le loro "prestazioni"; senza contare il probabile Giro di stupefacenti
    .
    e secondo e più importante, alcuni di quei festini erano organizzati e qualche volta finanziati da Imprenditori in cerca di favori ed erano frequentati da OMINI politici (alcuni anche del PD ... Guardacaso) che forse erano lì per concedere favori, in cambio delle attenzioni di qualche ragazzotta in cerca di soldi o di una comparsata in TV

    .
    altro che Gossip, Ovviamente non succederà nulla, ma in quei festini c'è di tutto e di più; PRosituzione,  stupefacenti, corruzione e chissà cos'altro, anche la decima parte avrebbe portato ad un terremoto politico in qualsiasi altro PAese occidentale NON profondamente corrotto come l'Italia
    .
    http://www.corriere.it/politica/09_giugno_21/bianconi_tarantini_si_vanta_21af0e7c-5e39-11de-8c08-00144f02aabc.shtml
    [/color]
  4. _________V_________  
        Mi trovi su: Homepage #5161549
    common ha scritto:
    Innanzitutto sul Minzolini: era praticamente un ospite fisso di Omnibus su la7 ed il suo atteggiamento in genere era tendente al prudente per non infastidire nessuno, poi negli ultimi due o tre mesi avevo notato chiaramente un cambiamento radicale delle sue PRESUNTE opinioni, praticamente interveniva regolarmente a difendere l'onore del CAvaliere ogni volta che poteva
    un cambiamento di rotta macroscopico, vi assicuro
    .
    Ma sul Presunto GOSSIP avrei qualcosa da ridire: che quello sia solo Gossip è una storiella che guardacaso spacciano gli stessi giornalisti che leccano incessantemente i piedi al padrone
    .
    come già scrissi altrove, innanzitutto si può ravvisare il reato di incitmento e sfruttamento della Prostituzione, perché tra prostitute dichiarate ed aspiranti ce n'erano per tutti i gusti, ed erano là per ricevere qualcosa in cambio per le loro "prestazioni"; senza contare il probabile Giro di stupefacenti
    .
    e secondo e più importante, alcuni di quei festini erano organizzati e qualche volta finanziati da Imprenditori in cerca di favori ed erano frequentati da OMINI politici (alcuni anche del PD ... Guardacaso) che forse erano lì per concedere favori, in cambio delle attenzioni di qualche ragazzotta in cerca di soldi o di una comparsata in TV

    .
    altro che Gossip, Ovviamente non succederà nulla, ma in quei festini c'è di tutto e di più; anche la decima parte avrebbe portato ad un terremoto politico in qualsiasi altro PAese occidentale NON profondamente corrotto come l'Italia
      già l'altra mattina hanno fatto un collage di tutti gli itnerventi fatti su OMNIBUS ed è davvero incredibile la sua progressione verso quella poltrona... un uomo senza dignità al pari di quella palesata da Capezzone negli ultimi due anni tanto per farsi un idea, un uomo id dire una cosa e il suo contrario dopo pochi mesi.
    Concordo per il resto sul caso "BARI" zoccole e limitrofe... lo scandalo non è quello, al di là che forse un premier tutte queste cosucce nn dovrebbe proprio farle passando dalle 18 enni alle escort con PROVE di registrazioni deposistate dice la stessa donna, il caso grosso e oscurato e censurato da molti sono le tangenti sotto.
    Sempre + sdegno e sempre + incapace di capire come anche queste elezioni abbiano premiato uno scempio così! X(
  5.     Mi trovi su: Homepage #5161560
    wfw ha scritto:
    già l'altra mattina hanno fatto un collage di tutti gli itnerventi fatti su OMNIBUS ed è davvero incredibile la sua progressione verso quella poltrona... un uomo senza dignità al pari di quella palesata da Capezzone negli ultimi due anni tanto per farsi un idea, un uomo id dire una cosa e il suo contrario dopo pochi mesi.
    Concordo per il resto sul caso "BARI" zoccole e limitrofe... lo scandalo non è quello, al di là che forse un premier tutte queste cosucce nn dovrebbe proprio farle passando dalle 18 enni alle escort con PROVE di registrazioni deposistate dice la stessa donna, il caso grosso e oscurato e censurato da molti sono le tangenti sotto.
    Sempre + sdegno e sempre + incapace di capire come anche queste elezioni abbiano premiato uno scempio così! X(
     sul Minzolino ho rimosso quanto scritto su perché meritava un post a se' stante
    e confermo in pieno: non è che prima brillasse per gli attacchi alla politica, e sicuramente si guardava bene dal dire qualcosa contro il Padrone dell'Italia, ma da un paio di mesi a questa parte era cambiato radicalmente, diventando praticamente un emulo di Capezzone, sempre prontissimo a reagire non appena si diceva qualcosa sul Cavaliere.
    .
    Altro che incredibile, è semplicemente l'emblema del giornalismo italiano
  6. _________V_________  
        Mi trovi su: Homepage #5161582
    common ha scritto:
    sul Minzolino ho rimosso quanto scritto su perché meritava un post a se' stante
    e confermo in pieno: non è che prima brillasse per gli attacchi alla politica, e sicuramente si guardava bene dal dire qualcosa contro il Padrone dell'Italia, ma da un paio di mesi a questa parte era cambiato radicalmente, diventando praticamente un emulo di Capezzone, sempre prontissimo a reagire non appena si diceva qualcosa sul Cavaliere.
    .
    Altro che incredibile, è semplicemente l'emblema del giornalismo italiano
     ah dimenticavo di dire che avevano fatto lo speciale "collage" su Minolini con la chiosa finale di Piroso, abbastanza dura su cosa è o cosa dovrebbe essere il giornalismo. Direi quanto meno un evento visto che quasi sembrava stesse chidedendo scusa ai telespettatori per aver ospitato un omuncolo del genere!
  7. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #5501860
    Niente più video per i giornalisti Tiziana Ferrario, Paolo Di Giannantonio e Piero Damosso
    I consiglieri Rizzo Nervo e Van Straten: "In Rai situazione insostenibile, richiediamo l'intervento del presidente"
    Tg1, allontanati dal video tre conduttori
    Minzolini: "Non si tratta di epurazione"
    Il cdr: "Penalizzato chi non ha firmato la lettera in favore del direttore". La replica: "Servono volti nuovi, i documenti pro o contro non c'entrano"
    Garimberti scrive al dg Masi: "Opportuno sollecitare il direttore affinché valorizzi tutte le professionalità senza discriminazioni di sorta"

    ROMA - Tre giornalisti sollevati dall'incarico di conduttori al Tg1 "per dare un segnale di cambiamento": Tiziana Ferrario, Paolo Di Giannantonio e Piero Damosso. Lo ha annunciato al comitato di redazione il direttore Augusto Minzolini. Attaccano Nino Rizzo Nervo e Giorgio Van Straten, consiglieri di minoranza Rai: "E' una vera e propria epurazione dei giornalisti che non hanno firmato la lettera in favore del direttore. La situazione in Rai non è più tollerabile". E il presidente Paolo Garimberti scrive al direttore generale Mauro Masi: "Valorizzare tutte le professionalità senza discriminazioni di sorta". Per Franco Siddi, segretario della Federazione nazionale della stampa italiana, la rimozione dagli incarichi "rischia di configurarsi come rappresaglia piuttosto che come un normale esercizio dei poteri del direttore".

    L'Usigrai, il sindacato dei giornalisti Rai, chiede il reintegro dei tre e parla di "delirio di onnipotenza" di un "direttore nei fatti dimezzato", un abuso di potere consentito "dall'acquiescenza del direttore generale" Mauro Masi. E in una nota il comitato di redazione del Tg1 definisce la decisione di Minzolini come "un precedente molto grave", un provvedimento che "sembra confermare la volontà del direttore di penalizzare i colleghi che non si sono schierati al suo fianco nella raccolta di firme sul caso Mills".

    Alle critiche risponde Minzolini stesso: nessuna epurazione, solo un ricambio generazionale. "Sono stati assunti diciotto precari - spiega il direttore - e per dare un segnale di cambiamento al Tg1 bisogna mostrare volti nuovi. Sono decisioni prese da tempo e i documenti, né quelli a favore, né quelli contro, non c'entrano assolutamente niente. Sono liturgie che non mi appartengono".


    I consiglieri di minoranza, però, richiedono un intervento del presidente Paolo Garimberti "a garanzia di chi lavora in Rai". "Ormai è evidente - dichiarano Rizzo Nervo e Van Straten - che al Tg1 è in corso una vera e propria epurazione dei giornalisti che non hanno firmato il documento in favore del direttore. La settimana scorsa era toccato al caporedattore Massimo De Strobel, oggi Minzolini ha annunciato al comitato di redazione che sono stati sollevati dal loro incarico di conduttore Tiziana Ferrario, Paolo Di Giannantonio e Piero Damosso, tutti professionisti che hanno contribuito a scrivere la storia di quella che un tempo è stata la più importante testata televisiva".

    "Avevamo chiesto al direttore generale di fermare il disegno di annientamento dei valori, delle culture e delle autonomie professionali portato avanti con determinazione stalinista dal direttore del Tg1 e pertanto lo riteniamo corresponsabile di queste decisioni. Al presidente - concludono i due consiglieri - chiediamo un intervento a garanzia e in difesa di tutti coloro che in questa azienda hanno lavorato e lavorano con professionalità, serietà ed apprezzamento generale. Quanto sta avvenendo al Tg1 è il segno di un'arroganza che calpesta regole aziendali e dignità personali e per questo non è più tollerabile: non è in gioco soltanto la credibilità di quella testata ma dell'intero servizio pubblico".

    Della questione si è occupato anche il presidente della Rai, Paolo Garimberti, che ha inviato una lettera al direttore generale Mauro Masi. Nel pieno rispetto delle reciproche competenze e fermo restano l'articolo 6 del contratto di lavoro giornalistico, Garimberti ha scritto di ritenere "sommamente opportuno" che il dg solleciti Minzolini a "valorizzare tutte le professionalità senza discriminazioni di sorta", anche perchè guidare il maggiore tg del Paese impone di "far lavorare al meglio delle condizioni possibili le diverse professionalità" chiamate a realizzare il prodotto. Garimberti si aspetta quindi che i giornalisti sostituiti alla conduzione, in particolare i cosiddetti "volti noti", "trovino tempestivamente collocazione adeguata e idonea a non svilire la loro professionalità". Il presidente chiede infine a Masi di tenerlo informato per le valutazioni del caso.

    Preoccupazione per l'allontanamento dal video dei tre giornalisti è stata espressa anche da Franco Siddi, segretario Fnsi. "Le vicende dei poteri di gestione e governo delle redazioni della Rai continuano a suscitare inquietudini e preoccupazione - dichiara - E' veramente inconcepibile che persino l'impiego nel lavoro dei giornalisti possa risultare connesso a valori non meramente professionali. La notizia della rimozione dagli incarichi di conduzione del Tg1, di colleghi come Paolo Di Giannantonio, Piero Damosso e Tiziana Ferrario e del capo redattore Massimo De Strobel, rischia di configurarsi come rappresaglia piuttosto che come un normale esercizio dei poteri del direttore che il contratto tutela". Per il segretario del sindacato dei giornalisti, "è inevitabile che ciò accada in un luogo attraversato da invasioni di campo politiche e permanenti. E non sarebbe peraltro la prima volta. Ma cambi così massicci che riguardano tre colleghi autorevoli che, guarda caso, appena poche settimane fa non firmarono un documento di sostegno al direttore, suscitano più di un dubbio. Se così dovesse essere nella sostanza il sindacato non starà di certo a guardare".

    A difendere la decisione di Augusto Minzolini è il consigliere Rai di maggioranza Antonio Verro. "L'autonomia editoriale dei direttori delle testate del servizio pubblico va tutelata da qualsiasi ingerenza di tipo politico", dichiara Verro. "Come noto - aggiunge - il direttore Minzolini è al lavoro ormai da diversi mesi su un piano di rilancio e di rinnovamento del Tg1 che prevede, tra le altre cose, anche novità importanti dal punto di vista organizzativo e gestionale. Gli avvicendamenti negli incarichi e nelle funzioni sono del tutto naturali nelle grandi aziende: evidenziano la fiducia che un direttore ripone nella sua redazione e danno prova che non esistono feudi precostituiti".

    Il Cdr Rai lamenta anche il fatto che il provvedimento non sia stato concordato con i tre conduttori. "E' la prima volta che al Tg1 si tolgono incarichi di rilievo senza che sia concordato con gli interessati", si legge nella nota. "In passato, ai conduttori di edizioni principali del Tg1 cui è stato chiesto di lasciare la conduzione sono stati proposti incarichi equivalenti. Questa volta invece i colleghi non hanno dato il loro consenso di fronte a ipotesi indeterminate nei tempi e nell'inquadramento professionale. Un precedente che riteniamo molto grave".

    http://www.repubblica.it/politica/2010/03/31/news/rai_cambiamenti_tg1-3048109/

    E inoltre

    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2010/03/31/visualizza_new.html_1738684722.html

    http://www.unita.it/news/96173/minzolini_mi_vogliono_muto_al_tg1_tensioni_e_sospetti

    :-> :-> :->
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  8. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #5528875
    Tiziana Ferrario si sfoga riguardo la sua "epurazione" dalla
    conduzione del TG1. 22 aprile 2010, sala dei Notari, Perugia
    http://www.youtube.com/watch?v=_PIbI6zzjf8
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  9. Roma non deve essere capitale  
        Mi trovi su: Homepage #5529100
    Globo ha scritto:
    Tiziana Ferrario si sfoga riguardo la sua "epurazione" dalla
    conduzione del TG1. 22 aprile 2010, sala dei Notari, Perugia
    http://www.youtube.com/watch?v=_PIbI6zzjf8


    Perfino Al Gore fece il paragone fra Putin e Berlusconi che Putin controlla tutta la stampa....
    XXX XXXXXX XXXXXXXXXX ma c'è ancora qualcuno che ha il coraggio di votare destra? E venite a dirmi se c'è qualcuno che ha il coraggio di parlare di pluralismo quando la destra sta facendo quello che sta facendo...
    Se si vuole dare un senso alla propria vita, non occorre pensare di diventare dei grandi, ma si deve partire dal fare ogni giorno un qualcosa di piccolo all'interno del proprio micromondo.
  10.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5529174
    beppojosef ha scritto:
    Perfino Al Gore fece il paragone fra Putin e Berlusconi che Putin controlla tutta la stampa....
    XXX XXXXXX XXXXXXXXXX ma c'è ancora qualcuno che ha il coraggio di votare destra? E venite a dirmi se c'è qualcuno che ha il coraggio di parlare di pluralismo quando la destra sta facendo quello che sta facendo...


    ti conviene salire in fretta sul carro dei vincitori prima che quelli come te verremo a prenderli per torturarli. Scegli in fretta dove stare c'è ancora poco tempo!!!

  TG1

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina