1. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5166509
    Il 4 Luglio parto per il Brasile, destinazione San Paolo: ho deciso di fare un'esperienza di volontariato con una ONLUS che si occupa di aiutare le persone che vivono nelle favelas cercando di dargli un lavoro e di recuperare i bambini finiti nel tunnel della droga.
    Rimarrò lì 6 mesi (tempo massimo per soggiorni in Brasile), sarò ospitato da questa associazione dove c'è anche un padre francescano che dorme da 20 anni nei marciapiedi con i più poveri per cercare di dargli un futuro migliore sottraendoli alla strada.
    Per staccare un po' da questa esperienza intensa ogni tanto lavorerò nel ristorante di un amico milanese trasferitosi lì da parecchi anni.

    Se avete consigli,visto che è la mia prima esperienza di questo tipo e visto che è il mio primo viaggio intercontinentale, ditemi pure.

    Sciao amisci :))
  2.     Mi trovi su: Homepage #5166564
    Complimenti non è da tutti fare una cosa del genere :)!
    Il Brasile è un posto fantastico conosco decine di persone che ci sono state e che avrebbero voluto rimanerci in eterno, certo le favelas non sono proprio il suo lato migliore, ma l'intento è veramente veramente notevole!

    Dai che magari quando torni ti sei fidanzato con la nuova Adriana Lima :P
  3.     Mi trovi su: Homepage #5166570
    James Mc Cloud ha scritto:
    Complimenti non è da tutti fare una cosa del genere :)!
    Il Brasile è un posto fantastico conosco decine di persone che ci sono state e che avrebbero voluto rimanerci in eterno, certo le favelas non sono proprio il suo lato migliore, ma l'intento è veramente veramente notevole!
    Dai che magari quando torni ti sei fidanzato con la nuova Adriana Lima :P
      Occhio che quelle per il permesso di soggiorno fanno qualsiasi cosa; non cascare agli occhi dolci, e ad altre cose o pietismi. Non ci sono mai stato ma conosco persone che ci hanno rimesso soldi e dignità, oltre che un esaurimento nervoso. Ma non mi pare che tu sia il tipo. :approved: Vai e goditela; andare in un altro continente, confrontarsi con costumi e modi di pensare diversi, oltra alla bellezza dei luoghi, è sempre un'esperienza che arricchisce.
  4.     Mi trovi su: Homepage #5166572
    timmy ha scritto:
    Occhio che quelle per il permesso di soggiorno fanno qualsiasi cosa; non cascare agli occhi dolci, e ad altre cose o pietismi. Non ci sono mai stato ma conosco persone che ci hanno rimesso soldi e dignità, oltre che un esaurimento nervoso. Ma non mi pare che tu sia il tipo. :approved: Vai e goditela; andare in un altro continente, confrontarsi con costumi e modi di pensare diversi, oltra alla bellezza dei luoghi, è sempre un'esperienza che arricchisce.
       
    Beh sia chiaro occhio alle furbone ma per una come Adriana Lima uno sforzino si fa pure :))!
    Poi dubito che vada lì propriamente per divertirsi :D
  5. Ciao a tutti.  
        Mi trovi su: Homepage #5166573
    arcturus85 ha scritto:
    Il 4 Luglio parto per il Brasile, destinazione San Paolo: ho deciso di fare un'esperienza di volontariato con una ONLUS che si occupa di aiutare le persone che vivono nelle favelas cercando di dargli un lavoro e di recuperare i bambini finiti nel tunnel della droga.
    Rimarrò lì 6 mesi (tempo massimo per soggiorni in Brasile), sarò ospitato da questa associazione dove c'è anche un padre francescano che dorme da 20 anni nei marciapiedi con i più poveri per cercare di dargli un futuro migliore sottraendoli alla strada.
    Per staccare un po' da questa esperienza intensa ogni tanto lavorerò nel ristorante di un amico milanese trasferitosi lì da parecchi anni.
    voglia di vivere che quando ero in partenza avevo le lacrime agli occhi...
    Se avete consigli,visto che è la mia prima esperienza di questo tipo e visto che è il mio primo viaggio intercontinentale, ditemi pure.
    Sciao amisci :))
     Complimentoni arcturus.Sei un grande.io sono stato in Brasile nel 1995 e purtroppo non so se le cose sono cambiate o meno,ma ho trovato una gentilezza e voglia di vivere che quando dovevo partire ero in lacrime...A San paolo sono rimasto solo 4 giorni per trovare un amico che si era da poco sposato.Le altre settimane le ho passate a Canasveiras e Florianopolis,abbastanza a sud e con una vita piu' da paese di mare.
    Mi raccomando di tanto in tanto facci sapere come prosegue ed ancora complimenti per la tua scelta.
    Un'abbraccio.
    Codice Amico 3DS---3222 5608 3274
    Prossimamente arrivo
  6. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5166926
    Oh, dunque, io vivo in Portogallo per cui non ti posso dare informazioni certe, ma quello che so è che:
    1) attento attento e ancora attento alle Favelas ( ma questo sicuramente lo sai già )
    2) a S.Paulo c'è la più grossa comunità Italiana Brasiliana per cui ti sentirai anche un po' a casa :)
    Per il resto, in bocca al lupo, ho un amico che abita da quelle parti, è sposato con una brasiliana ( che però non ha la minima intenzione di uscire dal Brasile, quindi oh, male non gli è andata dal punto di vista cittadinanza et similia :D ), dice che si sta anche bene, però abituati mentalmente allo stress delle grandi, enormi, giganti città :)
    In bocca al lupo e compliementi per la tua scelta, è sempre un onore avere a che fare con persone che si buttano in queste avventure umanitarie :nworthy:
  7.     Mi trovi su: Homepage #5167008
    Guardati se li trovi:
    1) il documentario Megalopolis-San Paolo sul sito Rai
    2) L'ultimo re di Scozia per i rischi che può correre il bianco impegnato in iniziative umanitarie all'esterno qundo non tiene il coso nei pantaloni in certe circostanze




    In bocca al lupo, ogni amico che ha avuto esperienze simili in Brasile è tornato a casa soddisfatto di ciò che ha dato e di ciò che ha ricevuto, ma con la saudade dentro.
    オールナイトでぶっとばせえ~
  8. peramorsicata  
        Mi trovi su: Homepage #5167010
    sono stato una settimana a San Paolo per lavoro ad Aprile, naturalmente uscivo solo la sera (il giorno appunto lavoravo).
    ecco alcune considerazioni sparse....
    la città è immensa, ma immensa davvero, per andare da qualsiasi parte occore un sacco di tempo.
    Le zone povere costituiscono il 90% della città, non stò scherzando, nel viaggio dall'aereoporto al centro te ne accorgerai. Favelas viste solo dalla strada ma sono come un pugno nello stomaco...
    Occhio a girare la sera (ma anche di giorno)...nelle zone belle sei l'uomo più sicuro del mondo..ma basta che ti sposti cento metri per incontrare zone losche dove cominci davvero a sudare freddo..per dire, noi abbiamo sbagliato a dire il nome di un locale al tassista e siamo finiti in una zona dove ho davvero avuto paura...
    in tangenziale ed in generale in strada non abbassare il finestrino, il traffico è intensissmo e spesso si procede a passo d'uomo.. e vedere tizi presumibilmente armati che si aggirano a piedi, in tangenziale, tra le macchine non ispira molta sicurezza (ed infatti tutte le macchine hanno i vetri oscurati).
    Ora non vorrei spaventarti..queste son solo le sensazioni che ho avuto io..come si dice dalle mie parti..bisogna far ballare l'occhio
    Purtroppo quel poco che ho visto erano bei ristoranti e locali..quindi di cose da vedere/fare non saprei che suggerirti...posso solo dirti che tutti parlano italiano...
    Playing: FIFA 11
    Playing online: FIFA 11
    Apple user
  9. cuccio-lo-topic :*  
        Mi trovi su: Homepage #5167063
    link74 ha scritto:
    Complimentoni arcturus.Sei un grande.io sono stato in Brasile nel 1995 e purtroppo non so se le cose sono cambiate o meno,ma ho trovato una gentilezza e voglia di vivere che quando dovevo partire ero in lacrime...A San paolo sono rimasto solo 4 giorni per trovare un amico che si era da poco sposato.Le altre settimane le ho passate a Canasveiras e Florianopolis,abbastanza a sud e con una vita piu' da paese di mare.
    Mi raccomando di tanto in tanto facci sapere come prosegue ed ancora complimenti per la tua scelta.
    Un'abbraccio.
      :O

    cmq ti stimo, sarà senz'altro un'esperienza da panico!
    /!\ La perfida Regina delle Niubbe di Nextgame /!\
    RedHead!
    I listen to bands that don't even exist yet.
    Flickr!
  10. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5167420
    Grazie a tutti per i consigli, quel documentario e il film "L'ultimo Re di Scozia" li ho già visti ;)

    Anche qui in Italia non giro con quella roba, ma sicuramente NON porterò anelli, collane, braccialetti, orecchini, piercing, occhiali da sole, cappelli, macchina fotografica, cellulare in bella vista, troppo contante, marsupi e borselli vari in giro per la città: ho letto che riconoscono subito da queste cose il turista ingenuo che si fa fregare.
    Il mio amico di Milano che vive lì mi ha detto di stare attento anche ai bambini, che con la scusa dei sorrisi e degli abbracci si infilano dappertutto senza che tu te ne accorga e ti ritrovi senza più nulla.
  11. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5167647
    arcturus85 ha scritto:
    Il mio amico di Milano che vive lì mi ha detto di stare attento anche ai bambini, che con la scusa dei sorrisi e degli abbracci si infilano dappertutto senza che tu te ne accorga e ti ritrovi senza più nulla.
      Ecco, quello è successo a mio padre mentre era in viaggio turistico là e sempre a mio padre è successo che cercando di levarselo dalle scatole si sia trovato i fratelloni maggiori a dar fastidio, per fortuna erano un gruppo molto grande, quindi occhio anche a questo
  12. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5194083
    Tutto bene qua, non sono ancora morto e la polizia non mi ha ancora schiacciato col SUV su un marciapiede.:))

    Ho appena finito la missione di strada di 6 giorni a San Paolo: dormire all'aperto (sotto i ponti, i viadotti o le terrazze) con la gente che ho conosciuto è molto bello, purtroppo dopo un po' di giorni si fa sentire la stanchezza mentale che trasmettono le situazioni che senti raccontare dai poveri o vedi in prima persona.
    A Cracolandia il quartiere peggiore di San Paolo e di tutto il Sudamerica, la situazione è terribile: bambini e adulti che fumano pipe di crac per 10 Real (meno di 4 euro), altre persone che sniffano colla per calzolai (brucia i neuroni) tutto il giorno, donne in crisi di astinenza che si prostituiscono per 50 Centavos (0,20 centesimi di €).
    Con mio grande stupore ho incontrato anche dottori e avvocati ricchi che vanno nel quartiere per comprare crac e sballarsi.

    La Polizia non fa nulla, ci guardava passare per il quartiere con le braccia conserte o dietro la schiena: il giorno dopo è uscito nei giornali che è iniziata la maxi operazione antidroga nel quartiere suddetto con 15 arresti. :asd:
    Gli spacciatori e i luoghi di spaccio, il monaco francescano, li conosce tutti da anni (e non credo che si droghi :rotfl:   ) X(
    La Polizia però, per farsi notare, nei quartieri ricchi schiaccia i poveri col motore o li prende a manganellate fino a rompergli braccia e gambe.
    Ho conosciuto un tipo a cui una notte i poliziotti (per divertimento) hanno ucciso i suoi 3 figli col mitra sparando a casaccio.
    Lui per vendicarsi li ha uccisi tutti e 4 e si è fatto 33 anni di carcere, i poliziotti nemmeno un mese.

    I bambini vengono abbandonati dai genitori che bevono e si drogano (spesso questi bambini nascono deformi, idrocefali, zoppi, muti o sordi).
    Questi poveracci hanno una mancanza di affetto incredibile: infatti a 10 anni si fanno ancora la pipì a letto e sottopongono a chi li adotta (come la nostra associazione) a delle prove terribili per vedere se questi futuri "genitori" sono davvero affidabili: 2 bimbi di 8 anni hanno sequestrato col coltello la loro migliore amica di giochi per venderla ad un pedofilo del quartiere (che per fortuna ora è in carcere) in cambio di un panino al prosciutto e un formaggino.
    Un altro tizio appena arrivato (a 7 anni) non conosceva l'affetto e baciava in bocca o toccava tutte le donne, perchè costretto dai genitori a prostituirsi con uomini o donne fin dalla più tenera età.
    Un altro ragazzo che ho conosciuto, appena è morto suo padre, è corso al cimitero per aprire la tomba del suo babbo, aprirgli la gamba, prelevare la placca di acciaio e rivenderla per una dose di crac.

    Capitoli più leggeri: le donne sono stupende e simpaticissime :sbav:, ho già gettato l'amo infatti :felix:
    La gente che ho conosciuto guida alla catzo: per svoltare a sinistra si mette tutto a destra, la notte molti girano a fari spenti, fanno sempre i "300km/h" anche quando ci sono i dossi.
    La gente (anche quelli ricchi spesso) non usa il fazzoletto per soffiarsi il naso, usa la manica o l'interno della giacca:X
    Se starnutisci però ti guardano male (avranno preso questa abitudine dai tanti giapponesi che vivono qua).
    A piedi si usa spesso il lato sinistro della strada.
    I parcheggi interni (per non farsi fregare il carro) sono delle ladrate assurde in proporzione allo stile di vita (roba come 3€ all'ora).
    Tutta la pasta italiana è chiamata "macarronada", anche se sono fusilli o spaghetti.
    La carne è molto buona, il pane è ottimo, le marmellate e la frutta una delizia.

    A presto per un nuovo asgiornamentu! ;)

  Arcturução va a São Paulo :-))

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina