1. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5172534
    Non credo si tratti solo di crisi. Boh... inizio a pensare che sia qualche tipo di trasformazione vera e propria.

    Mi son reso conto, ad esempio, che molti che hanno Wii tendono a comprare pochi giochi e a giocarci parecchio, specie con roba tipo Mario Kart o Wii Sports. Se lo stesso si applica ai titoli DS ecco già che una bella fetta del mercato si è "sgonfiata" in termini di frequenza degli acquisti.
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  2. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #5172539
    Stefano Castelli ha scritto:
    Non credo si tratti solo di crisi. Boh... inizio a pensare che sia qualche tipo di trasformazione vera e propria.

    Mi son reso conto, ad esempio, che molti che hanno Wii tendono a comprare pochi giochi e a giocarci parecchio, specie con roba tipo Mario Kart o Wii Sports. Se lo stesso si applica ai titoli DS ecco già che una bella fetta del mercato si è "sgonfiata" in termini di frequenza degli acquisti.

    E' anti-economico fare giochi che durano troppo. E infatti la maggioranza dei giochi sul mercato sono ancora da "una botta e via". Quelli che citi sono fra i giochi in assoluto più venduti tra l' altro.

    Penso che sia solo il risultato di una contrazione dovuta ad almeno 15 anni di recessione da cui il Giappone non riesce ancora a rialzarsi... e che sta cominciando ad avere effetti non solo sul mercato ma persino sulla produzione. Le vendite sono in una spirale negativa come ovvia conseguenza.
  3. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5172542
    Stefano Castelli ha scritto:
    Non credo si tratti solo di crisi. Boh... inizio a pensare che sia qualche tipo di trasformazione vera e propria.
    Mi son reso conto, ad esempio, che molti che hanno Wii tendono a comprare pochi giochi e a giocarci parecchio, specie con roba tipo Mario Kart o Wii Sports. Se lo stesso si applica ai titoli DS ecco già che una bella fetta del mercato si è "sgonfiata" in termini di frequenza degli acquisti.
     è possibile anche quello che dicevo io qualche tempo fa....ovvero saturazione del mercato. Le persone che volevano la Wii ora ce l'hanno...per i giochi gli bastano quelli che hanno e se li fanno durare mesi e mesi (vedi anni), con Wii Sport Resort non penso che possano vendere milioni di console in più...o tirano fuori qualcosa dal cappello o il mercato Wii comincerà a stagnare
  4. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #5172544
    SharkFRA ha scritto:
    è possibile anche quello che dicevo io qualche tempo fa....ovvero saturazione del mercato. Le persone che volevano la Wii ora ce l'hanno...per i giochi gli bastano quelli che hanno e se li fanno durare mesi e mesi (vedi anni), con Wii Sport Resort non penso che possano vendere milioni di console in più...o tirano fuori qualcosa dal cappello o il mercato Wii comincerà a stagnare

    Quanti Wii e DS sono stati venduti in Giappone finora?
  5. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5172547
    Piccolo ha scritto:
    E' anti-economico fare giochi che durano troppo. E infatti la maggioranza dei giochi sul mercato sono ancora da "una botta e via". Quelli che citi sono fra i giochi in assoluto più venduti tra l' altro.
    Penso che sia solo il risultato di una contrazione dovuta ad almeno 15 anni di recessione da cui il Giappone non riesce ancora a rialzarsi... e che sta cominciando ad avere effetti non solo sul mercato ma persino sulla produzione. Le vendite sono in una spirale negativa come ovvia conseguenza.
     In ogni caso, vista così la cosa fa ancora più sorridere vedere il Giappone "equiparato" a Europa e USA, quando al limite dovrebbe essere affiancato alle vendite di un popoloso e attivo paese europeo (Inghilterra?).
    La storia dei "tre mercati" non esiste più da un bel pezzo. O meglio, esiste, ma bisogna iniziare a considerare l'asia tutta.
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  6. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5172550
    SharkFRA ha scritto:
    è possibile anche quello che dicevo io qualche tempo fa....ovvero saturazione del mercato. Le persone che volevano la Wii ora ce l'hanno...per i giochi gli bastano quelli che hanno e se li fanno durare mesi e mesi (vedi anni), con Wii Sport Resort non penso che possano vendere milioni di console in più...o tirano fuori qualcosa dal cappello o il mercato Wii comincerà a stagnare
     E comunque, se davvero la gente è in crisi e c'è recessione come si spiega l'ondata di persone che si lanciano all'acquisto del costoso (e modaiolo) DSi in Giappone?
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  7.     Mi trovi su: Homepage #5172559
    Stefano Castelli ha scritto:
    E comunque, se davvero la gente è in crisi e c'è recessione come si spiega l'ondata di persone che si lanciano all'acquisto del costoso (e modaiolo) DSi in Giappone?
     Ma difatti Cast la vedo assolutamente come te, c' è uno shift pressochè clamoroso verso gli handheld.
    Resistance is futile...
    Tag ps3:BIANCIOZ
    Tag 360:BIANCIOZ
  8. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #5172560
    Stefano Castelli ha scritto:
    In ogni caso, vista così la cosa fa ancora più sorridere vedere il Giappone "equiparato" a Europa e USA, quando al limite dovrebbe essere affiancato alle vendite di un popoloso e attivo paese europeo (Inghilterra?).
    La storia dei "tre mercati" non esiste più da un bel pezzo. O meglio, esiste, ma bisogna iniziare a considerare l'asia tutta.

    Questo l' ho sempre pensato.
    Il Giappone da solo fa potenza continentale a sè. C' è stato un periodo, appena prima dell' annosa recessione, che si pensava che il Giappone fosse in procinto di superare l' economia statunitense. Ed era saldamente la seconda economia del mondo.

    Ora, forse bisognerebbe "ridimensionarlo" ad un contesto asiatico, di cui ne è leader.
  9. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5172562
    Piccolo ha scritto:
    Questo l' ho sempre pensato.
    Il Giappone da solo fa potenza continentale a sè. C' è stato un periodo, appena prima dell' annosa recessione, che si pensava che il Giappone fosse in procinto di superare l' economia statunitense. Ed era saldamente la seconda economia del mondo.
    Ora, forse bisognerebbe "ridimensionarlo" ad un contesto asiatico, di cui ne è leader.
     Non so quanto lo si possa considerare leader rispetto alla Cina. Sarebbe da verificare, ma ho ben pochi dati.
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  10. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5172563
    BIANCIOZ ha scritto:
    Ma difatti Cast la vedo assolutamente come te, c' è uno shift pressochè clamoroso verso gli handheld.
     Si, ma anche se fosse uno "shift" il mercato si sarebbe semplicemente "spostato", non ridotto.
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  11. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #5172566
    BIANCIOZ ha scritto:
    Ma difatti Cast la vedo assolutamente come te, c' è uno shift pressochè clamoroso verso gli handheld.

    I giapponesi hanno gusti molto simili ai miei, in fatto di videogiochi. Almeno da quanto ho potuto capire. O forse sarebbe più giusto affermare il contrario, che io abbia gusti simili ai loro.

    Fattostà che è UN FATTO che la maggioranza dei giochi giappo-style ormai si siano spostati sulle console portatili. In Giappone non si guarda molto all' aspetto tecnico dei giochi. Le uniche che competevano con l' occidente in termini di tecnica erano SEGA, Tecmo e Namco (e forse Capcom). Ora anche queste hanno rimesso per lo più i remi in barca sotto questo aspetto. Il campo home è stato lasciato totalmente in mano allo stile occidentale di fare gaming. Stile che ai giapponesi non piace (e posso confermarlo perchè, per l' affinità di gusti, non piace neppure a me).

    Non mi stupisce quindi che il DSi faccia incetta di vendite. Ormai per chi vuole giocare "giapponese" gli handheld sono LA SCELTA da fare.

    ps: Castelli, non farmi faccine tipo :\ o :-\ perchè stavolta il confronto occidente-oriente è perfettamente in topic! :P
  12. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #5172568
    Stefano Castelli ha scritto:
    Non so quanto lo si possa considerare leader rispetto alla Cina. Sarebbe da verificare, ma ho ben pochi dati.

    120 milioni di abitanti contro un miliardo e mezzo sarebbe un primato pure se la Cina dovesse muovere più soldi, cosa di cui dubito.

  [Notizia Nintendo Wii] Mercato giapponese sempre in calo

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina