1. Essendo Ranma sia maschio che femmina, può rimanere incinto di se stesso?  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #9451374
    Visto:
    - La Vita di Pi VOTO: 8
    - Mai giudicare un libro (o un film) dalla copertina (o dal numero di Oscar che ha vinto). MAI. Mai fare questo errore, ma purtroppo capita di essere ciechi, arrabbiati o mentalmente chiusi nell'accettare la qualità di un film. Ed è esattamente quello che ho fatto io. Accecato dalla rabbia, ho sempre snobbato questo film pensandolo come "tutto green screen con qualche stronzata buddhista messa a random". Beh, in mia difesa devo dire che è lecito pensarlo dopo aver visto i trailer o l'esaltazione di quegli incapaci che regalano Oscar ma non è assolutamente una scusa. Per giudicare un film, bisogna vederlo. Sarà retorico, ma pur sempre vero.
    Tuttavia, lasciando questo *breve* excursus personale, il film si presenta magnificente e spettacolare agli occhi e toccante ed emozionante al cuore, con effetti speciali e fotografia divini (i quali meritano assolutamente i rispettivi Oscar) ma regia e OST solamente buoni e non eccelsi (i quali NON meritano assolutamente i rispettivi Oscar, ma che li rubano al ben più meritevole Django Unchained) e sceneggiatura molto ben scritta con un finale a dir poco spiazzante. Discorso a parte per la davvero ottima recitazione ed interpretazione del giovanissimo debuttante Suraj Sharma capace di reggere sulle sue spalle l'intera narrazione del film. Davvero notevole.
    Che dire, almeno per quanto riguarda questo film i donatori della celeberrima statuetta dorata c'hanno preso...al 50%.
    Consigliato soprattutto a chi, come me, lo ha odiato sin dalla sua uscita.



    La Scelta [FINALISSIMA]

    RachetE' arrivato il momento:
    ale_CL-25 ti nomino ufficialmente pr0 di Skyrim nonchè jarl del feudo di playgeneration.

    Diablos1996Il 95% dei cittadini italiani è convinto, al giorno d'oggi, che il congiuntivo sia un gruppo musicale dell'Armenia centrale. Se anche tu, come me, fai parte di quel restante 5%, per favore, manda anche tu Olympus a cagare e metti questa frase in firma

    VINCITORE DEL 3° E 4° ROUND DEL DEATH NOTE GAME
  2. Essendo Ranma sia maschio che femmina, può rimanere incinto di se stesso?  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #9451690
    Visto:
    - American Hustle VOTO: 8
    - Oh si, ci voleva. Ci voleva proprio. Un film coi controcoglioni da urlo spasmodico. David O. Russell, un tutto sommato sconosciuto regista, tira fuori un capolavoro dopo l'eccezionale "The Fighter" e il molto buono "Il Lato Positivo". Ebbene si, un capolavoro. La regia dalla parte sua riesce a tirar fuori riprese davvero eccelse e che inquadrano in modo perfetto la scena e come se non bastasse ciò è accompagnato da una sceneggiatura scritta da Dio (o meglio, da Russell stesso) e interpretato da attori di primissima classe tra i quali spicca l'uomo di gomma, Christian Bale, capace di mettere da parte i muscoli di Batman e scambiarli per una pancia mastodontica, un Amy Adams in splendida forma (anche fisica, diciamocelo) e un Bradley Cooper davvero davvero brillante.
    Ci vediamo la notte degli Oscar, American Hustle, ci conto.

    PS: Se Bale non vince l'Oscar come "Miglior attore protagonista" o il film stesso nella categoria "Miglior Film" giuro che andrò in giro nudo per via del corso. GIURO.



    La Scelta [FINALISSIMA]

    RachetE' arrivato il momento:
    ale_CL-25 ti nomino ufficialmente pr0 di Skyrim nonchè jarl del feudo di playgeneration.

    Diablos1996Il 95% dei cittadini italiani è convinto, al giorno d'oggi, che il congiuntivo sia un gruppo musicale dell'Armenia centrale. Se anche tu, come me, fai parte di quel restante 5%, per favore, manda anche tu Olympus a cagare e metti questa frase in firma

    VINCITORE DEL 3° E 4° ROUND DEL DEATH NOTE GAME
  3. Essendo Ranma sia maschio che femmina, può rimanere incinto di se stesso?  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #9453588
    Visto:
    - Lords of Dogtown VOTO: 7.5
    - Stacy Peralta, Tony Alva e Jay Adams. Tre miei personalissimi miti. Il film narra le gesta giovanili di queste Leggende (con la L maiuscola) dello skateboard, in un'America dei primi anni '70 nella quale regnava sovrana la differenza tra le classi sociali, tra ricchezza e povertà, comodità e disagio. Ed è proprio da questo disagio che nasce la loro storia, applicando sull'asfalto ciò che facevano in mare e rivoluzionando il mondo dello skate. Questa docu-fiction, se così è definibile, inquadra perfettamente lo scenario. Tanto di cappello alla scenografia, capace di restituirci agli occhi i gloriosi anni '70, mai stati così vivi su pellicola, buonissima la sceneggiatura (anche se a dirla tutta, nulla di eccezionale e originale dato il fatto che lo script non è altro che la vita dei 3 ragazzi messa su carta e un filino romanzata ma con finale toccante), ottima la recitazione generale ma con nota di assoluto merito a Heath Ledger e realistica e minimale la regia, capace di stupirci nelle sequenze dentro le pool ma anche di emozionarci in quelle al di fuori di esse. Film non eccezionale e che non viene ricordato da tutti come "un bel film" ma che nei cuori degli appassionati di skate e cinema ha fatto breccia rendendolo, non troppo volontariamente, un film cult.
    Uno dei miei film preferiti, hands down.



    La Scelta [FINALISSIMA]

    RachetE' arrivato il momento:
    ale_CL-25 ti nomino ufficialmente pr0 di Skyrim nonchè jarl del feudo di playgeneration.

    Diablos1996Il 95% dei cittadini italiani è convinto, al giorno d'oggi, che il congiuntivo sia un gruppo musicale dell'Armenia centrale. Se anche tu, come me, fai parte di quel restante 5%, per favore, manda anche tu Olympus a cagare e metti questa frase in firma

    VINCITORE DEL 3° E 4° ROUND DEL DEATH NOTE GAME
  4. Essendo Ranma sia maschio che femmina, può rimanere incinto di se stesso?  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #9453907
    Visto:
    - Into Darkness - Star Trek VOTO: 7/8
    - Dopo cotanto predecessore è difficile ripetersi, questo J.J. lo sa, eppure sembra fregarsene altamente. Ebbene si, perchè anche stavolta riesce a superarsi e a tirar fuori l'ennesimo filmone partendo da aspettative altissime. Dopo aver ridato lustro all'immortale saga di Star Trek col primo capitolo, riesce addirittura a ripetersi e addirittura a migliorarsi in questo secondo. Regia molto buona, fotografia ottima, recitazione discreta (che è a dir poco un livello altissimo per gli standard odierni dei film d'azione) ma soprattutto script solido e ricco di plot twist con finalmente un villain degno di essere ricordato (al contrario del primo film). Che dire J.J, ce ne fossero di registi come te capaci nel fare così bene i remake.
    PS: Ah, mi raccomando, vedi di fare qualcosa di decente anche col VII capitolo di Star Wars eh. Ci conto.



    La Scelta [FINALISSIMA]

    RachetE' arrivato il momento:
    ale_CL-25 ti nomino ufficialmente pr0 di Skyrim nonchè jarl del feudo di playgeneration.

    Diablos1996Il 95% dei cittadini italiani è convinto, al giorno d'oggi, che il congiuntivo sia un gruppo musicale dell'Armenia centrale. Se anche tu, come me, fai parte di quel restante 5%, per favore, manda anche tu Olympus a cagare e metti questa frase in firma

    VINCITORE DEL 3° E 4° ROUND DEL DEATH NOTE GAME
  5.     Mi trovi su: Homepage #9453925
    The wolf of wall street: 9 e mezzo.
    Che devo dire? Dopo 3 ore di film; anzi, di un film che attendevo da un sacco di tempo, per il mio amore verso il cinema di Scorsese e verso l'immensa bravura di Di Caprio, sono uscito dalla sala soddisfatto come un bambino che compra lo zucchero filato. Roller coster, il film è una montagna russa, vorresti fermarti ma è troppo troppo bello (e non puoi). Grande operazione di regia, e soprattutto di narrazione. Grandi virtuosismi di macchina, e ottima fotografia. Il film diverte molto, e racconta con tantissima volgarità e eccesso la carriera di Jordan Belfort, lupo di Wall Street, che derubò tantissimi persone con metodi di persuasione illegali. Sceneggiatura fantastica, accompagnata da una colonna sonora possente. Il pezzo grosso, le recitazioni. In primis Leonardo Di Caprio, ha saputo rendere il protagonista in modo assurdo, eccessivo e fuori dalle righe (il bello, è che ci sta). Non faccio spoiler, ma ci sono scene in cui Di Caprio raggiunge l'assurdo. C'è da inchinarsi a cotanta bravura, anche se non vincesse l'Oscar che lo meriterebbe. Jonah Hill, a dir poco eccezionale, e anche il resto del cast notevole (Margot Robbie, non dico altro). Interessante, satirico e divertente, una bomba di film, e aggiungerei "Psichedelico", una pagina di FB l'ha definito così. Guardatelo, non dico, altro, guardatelo.

    Ho visto anche Blue Jasmine di Woody Allen, gli do un 9, perché è un Woody Allen per eccellenza, che non si vedeva da Basta che funzioni. Con l'ottima e candidata recitazione di Cate Blanchett.
    Altri film che ho visionato questa settimana: Il favoloso mondo di Amèlie(CULT), Io e Annie di Allen (STRACULT), Lost in Translation (Bel film della Coppola, con bravi attori e una storia particolarissima), Mistic River (senz'altro uno dei Thriller e film di Eastwood migliori degli ultimi anni), La fine del Mondo (terzo capitolo della triologia del cornetto, molto simpatico e divertente) Inception (non dico altro).
    Film che consiglio tutti!!!
    "Fare un film significa migliorare la vita, sistemarla a modo proprio, significa prolungare i giochi dell'infanzia." François Truffaut
    "Il cinema non è un pezzo di vita, è un pezzo di torta" Alfred Hitchcok
    "Il cinema è come una vecchia puttana, come il circo e il varietà, e sa come dare molte forme di piacere." Federico Fellini
  6. Essendo Ranma sia maschio che femmina, può rimanere incinto di se stesso?  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #9453999
    Visto:
    - Cloud Atlas VOTO: 8
    - Tutto è legato, tutto è connesso. Questo è il sottotitolo nonchè "fil rouge" di tutto il film e per quanto possa sembrare un po' vago come punto di forza, questo riesce ad essere dannatamente forte e stretto attraverso una serie innumerevole di citazioni e richiami interni allo stesso film oltre che anche agli attori veri e propri. Difatti, seppur ogni storia (6 in tutto) siano diverse l'una dall'altra queste, oltre ad aver in comune il fatto che la più vecchia influenza quella più nuova (ovvero che il passato incide sul futuro), hanno in comune anche gli archetipi standard dei personaggi principali dove vedremo un Tom Hanks "everyman" incline sia al bene sia al male, un Halle Berry smaniosa di verità (o vero vero, se vogliamo citare il film), un Jim Sturgess eroico e benevolo, Jim Broadbent opportunista, Hugo Weaving come incarnazione più pura del male (ruolo che gli riesce dannatamente bene, a dirla tutta), Doona Bae come innocente ma esistenziale (dal quale nasce quasi spontaneo il paragone a Gesù in moltissime situazioni, dalla visione come divinità nella storia ambientata nel 2321 alla nascita/vita/morte nella storia della neo-Seoul), Ben Whishaw come fragile ragazzo con complessi di inferiorità ma forte d'animo e infine James D'Arcy come essere puro e semplice. Solo tutto questa complessità di legami basterebbe a rendere questo film un buon film, eppure regia ispiratissima dei fratelli Wachowski e Tom Tykwer, script complesso ma solidissimo, fotografia ottima e montaggio come non se ne vedeva dai tempi di Memento rendono questo film un gran film, non soltanto buon.
    Detto ciò, una piccola considerazione personale; questo film è colmo di mindfuck dall'inizio alla fine e non è raro perdersi in cotanta complessità di scrittura, ma è veramente necessaria? Insomma, non fraintendete, se una cosa, qualsiasi cosa, è ben fatta ben venga, ma è davvero necessario spingere così tanto su questo fattore? Bisogna sempre e per forza sconvolgere lo spettatore facendolo sentire un cretino perchè non capisce la sceneggiatura? La mia domanda è: davvero non riusciamo più a stupirci di una trama geniale e originale solo perchè troppo poco intricata e quindi abbiamo davvero il bisogno di qualcosa che effettivamente non ci faccia capire nulla per almeno 3/4 di film? A voi la parola.



    La Scelta [FINALISSIMA]

    RachetE' arrivato il momento:
    ale_CL-25 ti nomino ufficialmente pr0 di Skyrim nonchè jarl del feudo di playgeneration.

    Diablos1996Il 95% dei cittadini italiani è convinto, al giorno d'oggi, che il congiuntivo sia un gruppo musicale dell'Armenia centrale. Se anche tu, come me, fai parte di quel restante 5%, per favore, manda anche tu Olympus a cagare e metti questa frase in firma

    VINCITORE DEL 3° E 4° ROUND DEL DEATH NOTE GAME
  7.     Mi trovi su: Homepage #9454115
    ale_CL-25Visto:
    - Cloud Atlas VOTO: 8
    - Tutto è legato, tutto è connesso. Questo è il sottotitolo nonchè "fil rouge" di tutto il film e per quanto possa sembrare un po' vago come punto di forza, questo riesce ad essere dannatamente forte e stretto attraverso una serie innumerevole di citazioni e richiami interni allo stesso film oltre che anche agli attori veri e propri. Difatti, seppur ogni storia (6 in tutto) siano diverse l'una dall'altra queste, oltre ad aver in comune il fatto che la più vecchia influenza quella più nuova (ovvero che il passato incide sul futuro), hanno in comune anche gli archetipi standard dei personaggi principali dove vedremo un Tom Hanks "everyman" incline sia al bene sia al male, un Halle Berry smaniosa di verità (o vero vero, se vogliamo citare il film), un Jim Sturgess eroico e benevolo, Jim Broadbent opportunista, Hugo Weaving come incarnazione più pura del male (ruolo che gli riesce dannatamente bene, a dirla tutta), Doona Bae come innocente ma esistenziale (dal quale nasce quasi spontaneo il paragone a Gesù in moltissime situazioni, dalla visione come divinità nella storia ambientata nel 2321 alla nascita/vita/morte nella storia della neo-Seoul), Ben Whishaw come fragile ragazzo con complessi di inferiorità ma forte d'animo e infine James D'Arcy come essere puro e semplice. Solo tutto questa complessità di legami basterebbe a rendere questo film un buon film, eppure regia ispiratissima dei fratelli Wachowski e Tom Tykwer, script complesso ma solidissimo, fotografia ottima e montaggio come non se ne vedeva dai tempi di Memento rendono questo film un gran film, non soltanto buon.
    Detto ciò, una piccola considerazione personale; questo film è colmo di mindfuck dall'inizio alla fine e non è raro perdersi in cotanta complessità di scrittura, ma è veramente necessaria? Insomma, non fraintendete, se una cosa, qualsiasi cosa, è ben fatta ben venga, ma è davvero necessario spingere così tanto su questo fattore? Bisogna sempre e per forza sconvolgere lo spettatore facendolo sentire un cretino perchè non capisce la sceneggiatura? La mia domanda è: davvero non riusciamo più a stupirci di una trama geniale e originale solo perchè troppo poco intricata e quindi abbiamo davvero il bisogno di qualcosa che effettivamente non ci faccia capire nulla per almeno 3/4 di film? A voi la parola.
    Tralasciando il fatto che ovviamente concordo col tuo giudizio su Cloud Atlas, che purtroppo negli U.S.A. è stato un gran flop quando uscì lo scorso Gennaio, la tua considerazione è molto giusta. Ormai c'è questa tendenza nel complicare le sceneggiature con tanti sotterfugi, e questo può andare bene agli sceneggiatori, quando la trama torna dall'inizio alla fine in un film (esempio Memento, anche se qui più che complessità di trama si parla di montaggio "particolare"), oppure gli può andare male quando non torna una ceppa di nulla (esempio, non me ne vogliano i fan, Fight Club. Non torna una ceppa alla fine del film). E' chiaro che l'iniziatore di questa tendenza è stato il buon Nolan, e su questo non ci piove, nonostante io non reputi cosi complesse le sue sceneggiature, ma vabbè. Chiariamo, film complicati colmi di midfuck sono sempre esistiti, ma con l'avvento di Nolan sono diventati vere e proprie tendenze. Mi ricordo ancora quando uscì Inception nel lontano 2010, i commenti generali erano "Madoo che figata sto Inception, non c'ho capito niente della trama! Ganzo fare un film cosi, lo devo rivedere!" infatti poi Inception piacque a chiunque praticamente, e da lì in poi boom, il delirio. Lo spettatore medio poi, crede che vedere film "complicati" che a fine visione non capisce, lo rendano automaticamente buon gustaio e intenditore cinematografico, tanto che non so se avete mai sentito quelli che si vantano per aver visto un film così per intenditori e cosi complicato che non ci hanno capito una mazza (dopo la visione di Inception giuro, da me la gente era tutta cosi). Ormai complessità di trama= filmone per intenditori per la maggior parte degli spettatori, e questo direi proprio che non esiste. Il problema è poi che di trame geniali e originali nella loro semplicità sono piuttosto rare al giorno d'oggi, e questo è un dato di fatto, infatti la maggior parte dei film che davvero meritano o a malapena arrivano nelle sale, o più semplicemente nessuno se li caga. Io sinceramente preferisco una sceneggiatura semplice ma equilibrata, coerente e ben scritta che un accozzaglia di midfuck unici inseriti solo per stupire lo spettatore che possono pure riuscire male, ma poi, de gustibus.
    Tutto questo per dire che mi è capitato di vedere un film che ho trovato fantastico, nonostante abbia una trama non semplice, di più. E ovviamente sto parlando di...


    -American Hustle: Voto: 9-
    Wow. Cioè, solo wow. Pazzesco davvero, pazzesco. Non so sinceramente cosa dire su questo film, se non... correte a vederlo immediatamente se ancora non l'avete fatto. Christian Bale da Oscar. Bradley Cooper da Oscar. Jennifer Lawrence da Oscar. Amy Adams da Oscar. Sceneggiatura da Oscar. Film da Oscar. Ovviamente non ne vincerà nemmeno uno XD No be, come miglior film e migliore sceneggiatura ci spero davvero, lo meriterebbe. O. Russel con questo American Hustle firma il suo miglior film, meglio del Lato Positivo e pure di The Fighter, sìsì. Esilarante, grottesco e davvero, uno spiccato degli anni settanta perfetto. Film che tiferò spudoratamente agli Oscar, cosi come tiferò il buon Bale. Per fortuna almeno American Hustle sta avendo il suo successo nelle sale... e Bradley Cooper coi bigodini vale da solo il prezzo del biglietto, non aggiungo altro.


    E mi è capitato di vedere anche...
    -The Wolf of Wall Street: Voto: 7,5-
    Mah. Questo è stato il mio commento una volta uscito dalla sala... si ok, bravo DiCaprio, bravissimo anzi, una delle sue migliori performance nei film di Scorsese, grandissimo Jonah Hill.. però il film ha dei difetti, o meglio, delle mancanze. Ammetto che mi aspettavo tanto, forse troppo da quest'ultimo lavoro di uno dei miei registi preferiti, e che, in parte, sono abbastanza deluso. Il film è molto lungo, e scorrono via veloci le sue tre ore e passa, ok perfetto, tre ore di parolacce, sesso, droga, soldi, donne, e poi sesso, droga, donne, parolacce e soldi, e poi droga, sesso, soldi.... insomma, avete capito. Ok, tre ore cosi, tre ore dirompenti, gonfie di tutto questo, eccessive... e poi? E poi il film finisce, basta. è questa la grave mancanza del film. E' completamente vuoto sotto la sua eccessività. I personaggi o sono tutti stereotipati, o sono tutte macchiette a solo scopo umoristico. Ci sono scene grandiose certo, la regia e la fotografia sono magnifiche, ma questo è tutto merito del talento di Scorsese, e ciò non basta davvero al film. E soprattutto, Martin è troppo indulgente con i suoi personaggi, in particolare con Leo, chi l'ha visto capirà cosa sto dicendo. Un film che di Borsa dovrebbe parlare e che non fa vedere nemmeno un rialzo o un abbassamento di essa. Non aspettatevi certo un capolavoro alla Taxi Driver, ma tutto sommato aspettatevi un bel film, con una grande regia e degli ottimi attori, ma una sceneggiatura vuota coperta apparentemente da tanta eccessività. Capolavoro? No. Occasione mancata? Sì.
  8. Essendo Ranma sia maschio che femmina, può rimanere incinto di se stesso?  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #9454238
    York~Tralasciando il fatto che ovviamente concordo col tuo giudizio su Cloud Atlas, che purtroppo negli U.S.A. è stato un gran flop quando uscì lo scorso Gennaio, la tua considerazione è molto giusta. Ormai c'è questa tendenza nel complicare le sceneggiature con tanti sotterfugi, e questo può andare bene agli sceneggiatori, quando la trama torna dall'inizio alla fine in un film (esempio Memento, anche se qui più che complessità di trama si parla di montaggio "particolare"), oppure gli può andare male quando non torna una ceppa di nulla (esempio, non me ne vogliano i fan, Fight Club. Non torna una ceppa alla fine del film). E' chiaro che l'iniziatore di questa tendenza è stato il buon Nolan, e su questo non ci piove, nonostante io non reputi cosi complesse le sue sceneggiature, ma vabbè. Chiariamo, film complicati colmi di midfuck sono sempre esistiti, ma con l'avvento di Nolan sono diventati vere e proprie tendenze. Mi ricordo ancora quando uscì Inception nel lontano 2010, i commenti generali erano "Madoo che figata sto Inception, non c'ho capito niente della trama! Ganzo fare un film cosi, lo devo rivedere!" infatti poi Inception piacque a chiunque praticamente, e da lì in poi boom, il delirio. Lo spettatore medio poi, crede che vedere film "complicati" che a fine visione non capisce, lo rendano automaticamente buon gustaio e intenditore cinematografico, tanto che non so se avete mai sentito quelli che si vantano per aver visto un film così per intenditori e cosi complicato che non ci hanno capito una mazza (dopo la visione di Inception giuro, da me la gente era tutta cosi). Ormai complessità di trama= filmone per intenditori per la maggior parte degli spettatori, e questo direi proprio che non esiste. Il problema è poi che di trame geniali e originali nella loro semplicità sono piuttosto rare al giorno d'oggi, e questo è un dato di fatto, infatti la maggior parte dei film che davvero meritano o a malapena arrivano nelle sale, o più semplicemente nessuno se li caga. Io sinceramente preferisco una sceneggiatura semplice ma equilibrata, coerente e ben scritta che un accozzaglia di midfuck unici inseriti solo per stupire lo spettatore che possono pure riuscire male, ma poi, de gustibus.
    Tutto questo per dire che mi è capitato di vedere un film che ho trovato fantastico, nonostante abbia una trama non semplice, di più. E ovviamente sto parlando di...


    -American Hustle: Voto: 9-
    Wow. Cioè, solo wow. Pazzesco davvero, pazzesco. Non so sinceramente cosa dire su questo film, se non... correte a vederlo immediatamente se ancora non l'avete fatto. Christian Bale da Oscar. Bradley Cooper da Oscar. Jennifer Lawrence da Oscar. Amy Adams da Oscar. Sceneggiatura da Oscar. Film da Oscar. Ovviamente non ne vincerà nemmeno uno XD No be, come miglior film e migliore sceneggiatura ci spero davvero, lo meriterebbe. O. Russel con questo American Hustle firma il suo miglior film, meglio del Lato Positivo e pure di The Fighter, sìsì. Esilarante, grottesco e davvero, uno spiccato degli anni settanta perfetto. Film che tiferò spudoratamente agli Oscar, cosi come tiferò il buon Bale. Per fortuna almeno American Hustle sta avendo il suo successo nelle sale... e Bradley Cooper coi bigodini vale da solo il prezzo del biglietto, non aggiungo altro.


    E mi è capitato di vedere anche...
    -The Wolf of Wall Street: Voto: 7,5-
    Mah. Questo è stato il mio commento una volta uscito dalla sala... si ok, bravo DiCaprio, bravissimo anzi, una delle sue migliori performance nei film di Scorsese, grandissimo Jonah Hill.. però il film ha dei difetti, o meglio, delle mancanze. Ammetto che mi aspettavo tanto, forse troppo da quest'ultimo lavoro di uno dei miei registi preferiti, e che, in parte, sono abbastanza deluso. Il film è molto lungo, e scorrono via veloci le sue tre ore e passa, ok perfetto, tre ore di parolacce, sesso, droga, soldi, donne, e poi sesso, droga, donne, parolacce e soldi, e poi droga, sesso, soldi.... insomma, avete capito. Ok, tre ore cosi, tre ore dirompenti, gonfie di tutto questo, eccessive... e poi? E poi il film finisce, basta. è questa la grave mancanza del film. E' completamente vuoto sotto la sua eccessività. I personaggi o sono tutti stereotipati, o sono tutte macchiette a solo scopo umoristico. Ci sono scene grandiose certo, la regia e la fotografia sono magnifiche, ma questo è tutto merito del talento di Scorsese, e ciò non basta davvero al film. E soprattutto, Martin è troppo indulgente con i suoi personaggi, in particolare con Leo, chi l'ha visto capirà cosa sto dicendo. Un film che di Borsa dovrebbe parlare e che non fa vedere nemmeno un rialzo o un abbassamento di essa. Non aspettatevi certo un capolavoro alla Taxi Driver, ma tutto sommato aspettatevi un bel film, con una grande regia e degli ottimi attori, ma una sceneggiatura vuota coperta apparentemente da tanta eccessività. Capolavoro? No. Occasione mancata? Sì.

    Yikes! Hai centrato in pieno il punto. É sempre un piacere leggere le tue opinioni.

    Btw, per quanto riguarda American Hustle, deve vincere come miglior film (anche se sono straconvinto che lo vinca "12 anni schiavo"), miglior regia (ma penso vincerà Scorsese) ma soprattutto Bale come attore protagonista e la Lawrence come migliore attrice non protagonista (madonna, la sto amando ogni giorno di più. Così giovane eppure così artisticamente matura, uno spettacolo).
    Ah, anche io tifo spudoratamente per AH e se non vince nemmeno un Oscar ho già detto cosa farò :lol:

    Invece, per quanto riguarda The Wolf of Wall Street, a leggere i pareri discordanti che trovo in rete mi avete fatto incuriosire, anzi, per citare DiCaprio: "prima avevate la mia curiosità, adesso avete la mia attenzione". Mmh, devo assolutamente trovare 3 ore di tempo libero e andare al cinema.



    La Scelta [FINALISSIMA]

    RachetE' arrivato il momento:
    ale_CL-25 ti nomino ufficialmente pr0 di Skyrim nonchè jarl del feudo di playgeneration.

    Diablos1996Il 95% dei cittadini italiani è convinto, al giorno d'oggi, che il congiuntivo sia un gruppo musicale dell'Armenia centrale. Se anche tu, come me, fai parte di quel restante 5%, per favore, manda anche tu Olympus a cagare e metti questa frase in firma

    VINCITORE DEL 3° E 4° ROUND DEL DEATH NOTE GAME
  9. I Never Changed Who I Am  
        Mi trovi su: Homepage #9454328
    Mi sono guardato:
    LE REGOLE DELLA TRUFFA
    Voto: 6,5
    Allora,parliamo di questo film,la trama è semplicissima,c'è una squadra molto organizzata che tenta di rapinare una banca,allo stesso tempo ci sono due bifolchi da 4 soldi che provano anche loro a rapinare la stessa banca e nei primi 5 minuti di film parte lo scontro a fuoco tra le due bande,che però non si fanno niente perchè hanno una mira pari a quella di mio nipote di 2 mesi.Oltre a loro,ci sono degli ostaggi in banca,quasi tutti sono dipendenti,c'è il dipendente scemo,il direttore scansafatiche e due dipendenti pettegole,l'altro ostaggio invece è un cliente(secondo me un po' autistico,visto che ha delle abitudini e riesce a fare i calcoli meglio di Rain Man),interpretato da Patrick Dempsey(se non sapete chi è...è il Dr Derek "Stranamore" Shepherd di Grey's Anatomy....secondo me hanno scelto lui,solo come motivo economico[infatti ho guardato il film,solo perchè la mia ragazza ha visto che tra il cast c'era lui])che è parecchio intelligente,ed è convinto che a guidare la rapina della banda organizzata,ci sia un criminale molto famoso che è il 1° nella lista nera...per tutto il resto del film,assisterete a scatch divertenti e sparatorie improvvise e inutili,per poi arrivare a un finale un po' scontato e parecchio schifoso.
    Perchè gli ho dato 6,5??? Perchè è vero che il film non è stato il massimo,ma l'idea non era brutta,solo che è stata progettata male...e purtroppo il cast era un po' inesperto(a parte 2 attori)e poi in quei pochi momenti che faceva ridere,mi ha fatto ridere!
  10. Essendo Ranma sia maschio che femmina, può rimanere incinto di se stesso?  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #9457954
    Visto:
    - Snowpiercer VOTO: 5
    - NO. Questo film è un NOPE gigantesco. Già da quando hanno cominciato ad acclamarlo come "il miglior fantasy dopo V per vendetta" (fantasy? WTF) sentivo un pochino di puzza di merda, ma una volta entrato in sala l'odore era nauseabondo. Seriamente, il peggior film che io abbia visto al cinema nonchè film peggiore del 2014. "Ma come, sembra così origgggginale!" direte voi. Beh, avete ragione, questo film è MOLTO originale e l'idea di base non era affatto male, peccato sia stata mal sfruttata. Tutto a cominciare dai personaggi, i più anonimi di sempre (con Chris Evans più inutile di quanto non lo sia nelle vesti di Cap), recitazione soltanto discreta, scelte registiche assolutamente senza senso (perchè cazzo alternare scena lenta/silenzio imbarazzante/azione con perenne slowmo per tutta la durata del film? PERCHÉ?) ma soprattutto errori CONCETTUALI di sceneggiatura, oltre ad esser stata scritta alquanto maluccio. Io dico, vuoi fare un film caciarone con spari random oppure un film si d'azione, ma ragionato e che spinga sulle emozioni? Deciditi, non puoi unire queste due cose. Ma così ha fatto, facendo risultare il film come un action che tenta di spingere sulle emozioni (impresa nella quale non riesce) col ritmo costantemente spezzato da fasi di combattimento/shooting senza il benchè minimo senso. E poi basta con la slowmo, dannazione, tentare di rendere epico qualcosa che NON lo è risulta ridicolo. Forse forse le uniche cose che si salvano del film sono le musiche di Beltrami, la fotografia e (davvero inaspettatamente) il finale, il quale risulta essere molto intelligente e per nulla scontato.
    In linea di massima, se potete, evitate questo film.



    La Scelta [FINALISSIMA]

    RachetE' arrivato il momento:
    ale_CL-25 ti nomino ufficialmente pr0 di Skyrim nonchè jarl del feudo di playgeneration.

    Diablos1996Il 95% dei cittadini italiani è convinto, al giorno d'oggi, che il congiuntivo sia un gruppo musicale dell'Armenia centrale. Se anche tu, come me, fai parte di quel restante 5%, per favore, manda anche tu Olympus a cagare e metti questa frase in firma

    VINCITORE DEL 3° E 4° ROUND DEL DEATH NOTE GAME
  11.     Mi trovi su: Homepage #9457998
    ale_CL-25Visto:
    - Snowpiercer VOTO: 5
    - NO. Questo film è un NOPE gigantesco. Già da quando hanno cominciato ad acclamarlo come "il miglior fantasy dopo V per vendetta" (fantasy? WTF) sentivo un pochino di puzza di merda, ma una volta entrato in sala l'odore era nauseabondo. Seriamente, il peggior film che io abbia visto al cinema nonchè film peggiore del 2014. "Ma come, sembra così origgggginale!" direte voi. Beh, avete ragione, questo film è MOLTO originale e l'idea di base non era affatto male, peccato sia stata mal sfruttata. Tutto a cominciare dai personaggi, i più anonimi di sempre (con Chris Evans più inutile di quanto non lo sia nelle vesti di Cap), recitazione soltanto discreta, scelte registiche assolutamente senza senso (perchè cazzo alternare scena lenta/silenzio imbarazzante/azione con perenne slowmo per tutta la durata del film? PERCHÉ?) ma soprattutto errori CONCETTUALI di sceneggiatura, oltre ad esser stata scritta alquanto maluccio. Io dico, vuoi fare un film caciarone con spari random oppure un film si d'azione, ma ragionato e che spinga sulle emozioni? Deciditi, non puoi unire queste due cose. Ma così ha fatto, facendo risultare il film come un action che tenta di spingere sulle emozioni (impresa nella quale non riesce) col ritmo costantemente spezzato da fasi di combattimento/shooting senza il benchè minimo senso. E poi basta con la slowmo, dannazione, tentare di rendere epico qualcosa che NON lo è risulta ridicolo. Forse forse le uniche cose che si salvano del film sono le musiche di Beltrami, la fotografia e (davvero inaspettatamente) il finale, il quale risulta essere molto intelligente e per nulla scontato.
    In linea di massima, se potete, evitate questo film.

    "Avrà lo stesso impatto di Matrix""

    LOL
  12. Essendo Ranma sia maschio che femmina, può rimanere incinto di se stesso?  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #9459487
    Visti:
    - 300-L'alba di un impero VOTO: 5-
    - Educazione Siberiana VOTO: 7.5
    - Qual è la prima frase che vi viene in mente quando pensate a 300? This is Sparta, no? E qual è la prima parola che vi viene in mente pensando a 300? Epico, giusto? Bene, sappiate che di questo seguito non ricorderete nessuna frase e che sicuramente non lo assocerete come apoteosi di epicità. Regia anonimissima (per quanto Zack Snyder non sia un grande regista, la sua assenza dietro la cinepresa si sente eccome), sceneggiatura troppo lineare e senza un minimo di originalità, personaggi piatti e recitazione non proprio eccellente. La fotografia è forse l'unica cosa che si salva, assieme ai tutto sommato buoni effetti speciali (ridotti a meri fiumi di sangue e arti mozzati). Ma sapete qual è il fattore decisivo che mi porta a classificare questo film come una mezza merda? La lentezza. Questo film è dannatamente lento e col ritmo spezzato da costanti e perpetue scene in slowmotion; tutte le scene, ma proprio TUTTE, hanno una fase in slowmotion con conseguenti schizzi di sangue. OGNI. CAZZO. DI. SCENA.
    Concludendo, i 100 minuti più lunghi della mia vita.
    - Può funzionare un film diretto da un italiano con attori stranieri? Si, e Educazione Siberiana ne è la prova provata. Ottima sceneggiatura, forse narrata in maniera un filino caotica, buona recitazione e regia che non delude. La storia ci lascia dentro delle frasi stupende e l'interpretazione dei personaggi ce le pianta dritte nel cuore. Che volete di più? In assoluto, il mio film preferito di Gabriele Salvatores.



    La Scelta [FINALISSIMA]

    RachetE' arrivato il momento:
    ale_CL-25 ti nomino ufficialmente pr0 di Skyrim nonchè jarl del feudo di playgeneration.

    Diablos1996Il 95% dei cittadini italiani è convinto, al giorno d'oggi, che il congiuntivo sia un gruppo musicale dell'Armenia centrale. Se anche tu, come me, fai parte di quel restante 5%, per favore, manda anche tu Olympus a cagare e metti questa frase in firma

    VINCITORE DEL 3° E 4° ROUND DEL DEATH NOTE GAME

  L'ultimo film che avete visto...

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina