1. Protomentale  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5198739
    Mi immagino che razza di "terapia" si potrebbe imbastire con un psicologo virtuale calato nei panni di Elfo.

    Certamente questo della dipendenza dai mmorpg è un problema, ma andrebbero battute altre strade...
  2.     Mi trovi su: Homepage #5198878
    alexyhoop ha scritto:
    che tristezza queste sono persone veramente malate
     Sedici ore al giorno sono tantine. Mi chiedo tuttavia dove siano i genitori di questi ragazzi mentre giocano (dubito che un trentenne che lavora abbia 16 ore al giorno libere).
    Mai giocato a un gioco così tanto addittivo in vita mia, comunque (e videogioco da 20 anni). Se niente niente sei in una gilda decente che può provare il pve end-game, "è finita".
    Cla.
    In hoc signo perdes
    La mia collezione di DVD (da aggiornare -.-)
    "È così che muore la libertà: sotto scroscianti applausi."
  3.     Mi trovi su: Homepage #5199461
    alexyhoop ha scritto:
    che tristezza queste sono persone veramente malate
      premesso che non gioco a wow ne a nessun mmorpg, vorrei tanto sapere cosa vuol dire "che tristezza" e come puoi permetterti di definire malate delle persone che nemmeno conosci... il tuo post mi sembra un offesa gratuita verso delle persone che non conosci ingiustamente raggruppate in una definizione che non è detto gli appartenga.

    Seph|rotH ha scritto:
    Sedici ore al giorno sono tantine. Mi chiedo tuttavia dove siano i genitori di questi ragazzi mentre giocano(dubito che un trentenne che lavora abbia 16 ore al giorno libere).
    Mai giocato a un gioco così tanto addittivo in vita mia, comunque (e videogioco da 20 anni). Se niente niente sei in una gilda decente che può provare il pve end-game, "è finita".
    Cla.

     esattamente
  4. Protomentale  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5201748
    Seph|rotH ha scritto:
    Sedici ore al giorno sono tantine. Mi chiedo tuttavia dove siano i genitori di questi ragazzi mentre giocano (dubito che un trentenne che lavora abbia 16 ore al giorno libere).
    Mai giocato a un gioco così tanto addittivo in vita mia, comunque (e videogioco da 20 anni). Se niente niente sei in una gilda decente che può provare il pve end-game, "è finita".
    Cla.
     Non ci scommetterei che siano tutti ragazzini con genitori poco responsabili. Hai saltato tutta la fascia dei ventenni. Sono coloro che navigano nel limbo: magari alla ricerca di lavoro o immersi nello studio universitario (quindi persone che possono cucirsi un sacco di tempo libero)  e sono anche quelli potenzialmente più "fragili", per via del passaggio dall'adolescenza all'età adulta.

  [Notizia World of Warcraft] Psicologi "gratuiti" per World of Warcraft

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina