1. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5212271

    Da diverso tempo sapevo che in molti casi allergici (possono portare anche il decesso a volte) l'unica soluzione immediata per salvarsi la vita è iniettarsi l' adrenalina nel corpo.

    Questo è stato anche al centro di molti dibattiti:

    http://www.disabili.com/index.php?view=article&option=com_content&L=1&IdMen=121&id=12903&phpMyAdmin=RBF-0iVoGEVRo76WVsQyl5PUnw5

    Che ne pensate ?

    Che voi sappiate in farmacia la vendono ?
  2. Non è una capra, cretino, è il mio segno zodiacale  
        Mi trovi su: Homepage #5212357
    è una domanda molto tecnica.... nn mi fiderei della risposta che puoi ottenere qui su next, a meno che nn te la dia qualche laureato in medicina. e cmq che c'entra con la politica?^^
    Il lavoro di cui sono più orgoglioso, anche se ormai datato:
    http://www.gameplayer.it/speciale/speciale_pc_gaming_al_risparmio
  3. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5212387
    Origami ha scritto:
    è una domanda molto tecnica.... nn mi fiderei della risposta che puoi ottenere qui su next, a meno che nn te la dia qualche laureato in medicina. e cmq che c'entra con la politica?^^


    Era per la sezione "attualità"... non per la politica.

    E' morto un famoso skater americano per una puntura di una vespa. Forse l' adrenalina gli avrebbe salvato la vita.

    Ha avuto una reazione allergica ed è morto.
  4.     Mi trovi su: Homepage #5213046
    killer7 ha scritto:
    Era per la sezione "attualità"... non per la politica.
    E' morto un famoso skater americano per una puntura di una vespa. Forse l' adrenalina gli avrebbe salvato la vita.
    Ha avuto una reazione allergica ed è morto.
     
    E' morto perchè non sapeva di essere allergico alle vespe. Ma sarebbe ridicolo girare tutti con la siringa con l'adrenalina per un'ipotetica possibilità di accidentale allergia.
    Chi sa di essere allergico (tipo alla nocciola) gira sempre con la sua particolare siringa per le emergenze, è normale e legale. Per gli altri presunti non allergici sarebbe inutile: il farmaco scade dopo un po' e sarebbe scomodo e inutile portarsi dietro il necessario tutta la vita. A questo punto conviene girare col casco in testa tutta la vita che non si sa mai se qualcuno ti mette sotto.. ti potrebbe salvare la vita con una probabilità maggiore del caso improbabile allergia-adrenalina.
    \"Even if I go to hell, I will live till the end of
    the world, and if the world does not came to an end,
    I will destroy it with my own hands!\"
  5. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5213163
    Evil-ID ha scritto:
    E' morto perchè non sapeva di essere allergico alle vespe. Ma sarebbe ridicolo girare tutti con la siringa con l'adrenalina per un'ipotetica possibilità di accidentale allergia.
    Chi sa di essere allergico (tipo alla nocciola) gira sempre con la sua particolare siringa per le emergenze, è normale e legale. Per gli altri presunti non allergici sarebbe inutile: il farmaco scade dopo un po' e sarebbe scomodo e inutile portarsi dietro il necessario tutta la vita. A questo punto conviene girare col casco in testa tutta la vita che non si sa mai se qualcuno ti mette sotto.. ti potrebbe salvare la vita con una probabilità maggiore del caso improbabile allergia-adrenalina.


    Pensala come ti pare... non so che scadenza abbia... ma addirittura si parlava del fatto che in alcune zone d'italia è gratuita.

  6.     Mi trovi su: Homepage #5213236
    killer7 ha scritto:
    Pensala come ti pare... non so che scadenza abbia... ma addirittura si parlava del fatto che in alcune zone d'italia è gratuita.
     
    Fatto sta che girare con la siringa a vita per un'improbabile eventualità è imho da stupidi. Poi ognuno è libero di fare il malato immaginario.
    \"Even if I go to hell, I will live till the end of
    the world, and if the world does not came to an end,
    I will destroy it with my own hands!\"
  7.     Mi trovi su: Homepage #5213391
    killer7 ha scritto:
    Non so se si debba per forza usare una siringa classica.
     
    Non è una siringa classica, è un dispositivo autoiniettabile lateralmente sulla coscia, qua ci sono le immagini in fondo http://www.foodallergyitalia.org/home.asp?body=2_3_L
    Ad ogni modo rimane il concetto.
    Un medico di base spesso ce l'ha per ogni evenienza, ma portarsi tutti dietro l'occorrente è esagerato.
    Se vogliamo proprio fare prevenzione utile, sarebbe bene saper fare tutti un massaggio cardiaco e saper usare un defibrillatore (che ormai si trovano in tutte le stazioni/aereoporti e a volte anche nelle scuole). Gli arresti cardiaci sono frequentissimi e ogni minuto cala del 10% la probabilità di sopravvivere: in 10 minuti sei morto se non prendi tempo col massaggio cardiaco. In Italia in 10 minuti parte appena l'ambulanza col defibrillatore... In Canada in una città hanno messo in atto un programma di istruzione sanitaria per cui il 60% degli abitanti sapeva praticare il massaggio cardiaco (buono per allungare la vita di qualche minuto, massimo mezz'ora, finchè non arriva un defibrillatore) e usare un defibrillatore (che è una cazzata, è tutto automatico e basta premere un tasto ma ovviamente bisogna sapere come posizionare gli elettrodi sul torace... e ancora più importante bisogna trovarne uno, visto che nel resto del mondo civile ce n'è uno per ogni scuola e palestra mentre in Italia sono molto più rari nei luoghi pubblici), e le probabilità di sopravvivere all'arresto cardiaco si è alzata tantissimo, fino al 30%. A Roma è intorno al 3%, a New York e principali città metropolitane sul 5% perchè ci sono più defibrillatori ma tanto li sanno usare in pochi.
    \"Even if I go to hell, I will live till the end of
    the world, and if the world does not came to an end,
    I will destroy it with my own hands!\"
  8. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5213419
    Evil-ID ha scritto:
    1) Non è una siringa classica, è un dispositivo autoiniettabile lateralmente sulla coscia, qua ci sono le immagini in fondo http://www.foodallergyitalia.org/home.asp?body=2_3_L
    Ad ogni modo rimane il concetto.
    Un medico di base spesso ce l'ha per ogni evenienza, ma portarsi tutti dietro l'occorrente è esagerato.

    2) Se vogliamo proprio fare prevenzione utile, sarebbe bene saper fare tutti un massaggio cardiaco e saper usare un defibrillatore (che ormai si trovano in tutte le stazioni/aereoporti e a volte anche nelle scuole). Gli arresti cardiaci sono frequentissimi e ogni minuto cala del 10% la probabilità di sopravvivere: in 10 minuti sei morto se non prendi tempo col massaggio cardiaco. In Italia in 10 minuti parte appena l'ambulanza col defibrillatore... In Canada in una città hanno messo in atto un programma di istruzione sanitaria per cui il 60% degli abitanti sapeva praticare il massaggio cardiaco (buono per allungare la vita di qualche minuto, massimo mezz'ora, finchè non arriva un defibrillatore) e usare un defibrillatore (che è una cazzata, è tutto automatico e basta premere un tasto ma ovviamente bisogna sapere come posizionare gli elettrodi sul torace... e ancora più importante bisogna trovarne uno, visto che nel resto del mondo civile ce n'è uno per ogni scuola e palestra mentre in Italia sono molto più rari nei luoghi pubblici), e le probabilità di sopravvivere all'arresto cardiaco si è alzata tantissimo, fino al 30%. A Roma è intorno al 3%, a New York e principali città metropolitane sul 5% perchè ci sono più defibrillatori ma tanto li sanno usare in pochi.


    1) Ah ecco, mi pareva strano. Meglio così.

    2) Non lo sapevo ! Come al solito non ci facciamo una bella figura...
    Per quello che riguarda il Canada sapevo che per queste cose erano avanti a tutti... ma non credevo a questi livelli.
  9.     Mi trovi su: Homepage #5213545
    Strafacciamoci di morfina così se ci succede qualcosa manco ce ne accorgiamo :mmh:.
    Per Evil-ID: a me più o meno hanno insegnato a fare un massaggio cardiaco... Ma è vero che è molto probabile spaccare le costole di chi lo subisce? Poi non è che premendo sul torace non vai a conficcare uno degli ossi rotti in un qualche organo e peggiorare la situazione, in modo da ridurre le possibilità di sopravvivenza del 10% ogni 10 secondi? :DD 
    Vendo amplificatore da 15 W Fender
    ed elli avea del cul fatto trombetta // La madre dei FDP è sempre incinta.
    LOOOO TOPIIIIIC for everyone, specie per i nuovi
    [EDITATO DALLO STAFF]
    Sorry for epilessia
  10.     Mi trovi su: Homepage #5213742
    ambaradam ha scritto:
    Per Evil-ID: a me più o meno hanno insegnato a fare un massaggio cardiaco... Ma è vero che è molto probabile spaccare le costole di chi lo subisce? Poi non è che premendo sul torace non vai a conficcare uno degli ossi rotti in un qualche organo e peggiorare la situazione, in modo da ridurre le possibilità di sopravvivenza del 10% ogni 10 secondi? :DD
      
    E' vero che è facile rompere le costole, visto che devi abbassare lo sterno con forza di 3-4 cm, infatti non è che fai il massaggio cardiaco al primo svenuto che vedi :D
    Devi seguire gli step ABC: airways, breathing e cardiovascular: prima vedi se le vie aeree sono libere, mettendo il tizio disteso col mento sollevato verso l'alto per facilitare la ventilazione e se ha qualcosa in bocca che occlude le vie aeree lo togli; poi vedi se respira, magari con uno specchietto vedendo se si appanna e se non respira fai 2 respirazioni bocca a bocca; subito dopo (se non respira, altrimenti è tutto ok e non c'è bisogno di niente) controlli il polso carotideo... a volte è talmente basso che non si sente e allora per essere più sicuri si danno dei pizzichi per vedere se c'è riflesso al dolore. Se insomma manca il polso e il riflesso, vai col massaggio cardiaco: scopri il torace, ti metti nella posizione giusta e vai di 15 abbassamenti dello sterno ritmici facendo peso col tuo corpo ogni volta che premi (e le costole si possono rompere) seguiti da 2 respirazioni bocca a bocca. Si può essere in 2 a farlo, senza che si perde la posizione del massaggio cardiaco per fare la respirazione. Insomma da prassi si preme 15 volte + 2 respirazioni bocca a bocca e questa serie va fatta 4 volte al minuto... quindi in 15 secondi si preme 15 volte+2 respirazioni.
    In effetti mi sono sempre chiesto pure io se non si rischia uno pneumotorace rompendo le costole, ma evidentemente l'emergenza lo richiede. Dopo mezz'ora che si fa la manovra, se ancora non è arrivato il defibrillatore, si può interrompere la manovra perchè è sicuro che non c'è più niente da fare (in teoria già da prima non c'è più niente da fare, ma per legge si deve continuare, a volte anche oltre la mezz'ora per pararsi il sedere del tutto).
    \"Even if I go to hell, I will live till the end of
    the world, and if the world does not came to an end,
    I will destroy it with my own hands!\"
  11. in bagno  
        Mi trovi su: Homepage #5238092
    killer7 ha scritto:
    Era per la sezione "attualità"... non per la politica.
    E' morto un famoso skater americano per una puntura di una vespa. Forse l' adrenalina gli avrebbe salvato la vita.
    Ha avuto una reazione allergica ed è morto.
     Ma non avete mai visto Pulp Fiction? E' proprio vero che la cultura è morta...
    Nessuno elegge il male vedendolo, ma vi casca come in trappola lasciandosi prendere all'esca di considerarlo un bene rispetto al male che egli considera maggiore.

  L' Adrenalina può salvarti la vita....

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina