1.     Mi trovi su: Homepage #5218638
    Non posso che quotare in toto l'articolo.

    All'epoca del NES spesso riuscire a finire un gioco era cosa di cui vantarsi (e alcuni era praticamente impossibile senza trucchi o una grave forma di disturbo ossessivo-compulsivo, vedi Battletoads).

    Poi il target si è allargato dagli appassionati psicotici alla gente normale, la difficoltà si abbassa, oppure è impostabile (classici easy, medium, hard) con gioia un po' di tutti quanti.

    Oggi il target si è allargato alle casalinghe annoiate e ai bimbi di 5 anni, e quindi l'asticella si abbassa ancora, anzi viene tolta del tutto, i giochi sono PROGETTATI per essere finibili da chiunque e anche un cerebroleso può premere un bottone e guardare il gioco che si finisce da solo.

    La cosa è piuttosto triste, ma la verità è che noi appassionati-nostalgici-visitatori di forum siamo un infinitesimo del mercato, che ormai, almeno nel caso Wii, è composto principalmente da ragazzini e casual-gamers. E se costorno richiedono un "accesso facilitato" all'estremo, nintendo obbedisce, c'è poco da fare.
  2.     Mi trovi su: Homepage #5218826
    Infatti, non è l'opzione in se ad essere il problema imho, ma la filosofia di progettazione che ci sta dietro. Questa opzione è l'ultimo traguardo di un'evoluzione verso il "facile" che non è solo un accessorio, ormai i giochi sono PROGETTATI per essere finibili da tutti... potremmo dire che sono "easy by design". Hai mai provato in qualche nuovo FPS ad impostare la difficoltà alta? Certo, ti capiterà di dover caricare qualche volta di più, ma resta comunque una passeggiata rispetto a certi giochi di una volta (ci sono alcune eccezioni ovviamente, chi ha finito Serious Sam in difficolta "Serious" sa di cosa parlo ;))

    Tanto per citare il "solito" goldeneye, prova a giocarlo in difficoltà "00 Agent", poi gioca a un qualsiasi fps moderno a difficoltà massima e poi mi fai sapere ;)
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5218832
    Articolo piuttosto discutibile, a mio parere.

    Tale funzionalità, che, ricordiamo, ancora non si sa bene come funzionerà (pare un filmato di come "superare" un dato punto) oltrechè essere opzionale e fortemente ignorabile, rappresenta un modo più semplice per aggirare i punti ostici/oscuri di un particolare gioco.
    Sarà  il gamefaqs di chi non sa cos è gamefaqs.

    Poi tutte le menate su morte del vg eccetera, ma ragazzi, cerchiamo di guardare OLTRE al nosto naso di giocatori ventennali, che hanno finito The Lost Levels fra immani bestemmie e quintali di ore libere.
    Mia mamma per dire, ha finito tranquillamente Wario Land Shake, Paper Mario ecc, chiamandomi SOLO per superare quei due o tre punti assai ostici. Ora, che differenza ci sarebbe fra questo e usare tale, ripetiamolo, opzione?
    Ve lo dico io: praticamente nessuna. Anzi, molti giocatori non più giovani potrebbero stancarsi di fronte ad un salto impossbile; perchè se per alcuni di noi la frustrazione porta solo a volerci provare ancora più intensamente, per tanti, tanti altri NON è comprensibilmente e giustamente cosi'.
    "A un’altra vita".

    Bangkok
  4. ...this is the end...  
        Mi trovi su: Homepage #5218974
    Jeff ha scritto:
    Articolo piuttosto discutibile, a mio parere.
    Tale funzionalità, che, ricordiamo, ancora non si sa bene come funzionerà (pare un filmato di come "superare" un dato punto) oltrechè essere opzionale e fortemente ignorabile, rappresenta un modo più semplice per aggirare i punti ostici/oscuri di un particolare gioco.
    Sarà  il gamefaqs di chi non sa cos è gamefaqs.
    Poi tutte le menate su morte del vg eccetera, ma ragazzi, cerchiamo di guardare OLTRE al nosto naso di giocatori ventennali, che hanno finito The Lost Levels fra immani bestemmie e quintali di ore libere.
    Mia mamma per dire, ha finito tranquillamente Wario Land Shake, Paper Mario ecc, chiamandomi SOLO per superare quei due o tre punti assai ostici. Ora, che differenza ci sarebbe fra questo e usare tale, ripetiamolo, opzione?
    Ve lo dico io: praticamente nessuna. Anzi, molti giocatori non più giovani potrebbero stancarsi di fronte ad un salto impossbile; perchè se per alcuni di noi la frustrazione porta solo a volerci provare ancora più intensamente, per tanti, tanti altri NON è comprensibilmente e giustamente cosi'.
      No, non sono d'accordo. Il gioco e' una sfida, le sfide devono essere difficili altrimenti non sono tali. Se il gioco tende ad aiutarti a superare un punto anche solo miminamente ostico assuefandoti con un semplice "cheat legalizzato" che supera il punto difficile al posto tuo, alla fine ti atrofizzi e tendi ad abituarti a superare anche le minime difficolta' utilizzando tali scorciatoie. Nella vita e' uguale, la vita' e' difficile, i punti tosti vanno digeriti, affrontati e superati, non con l'"F1" della situazione ma battendo la testa piu' e piu' volte. Questo e' il videogioco. Se non ti sta bene, cambia sport, non giocare.
    PS: l'utilizzo della seconda persona singolare non e' riferita a te, Jeff, in particolare, ma ad un ipotetico casual gamer fittizio a cui mi stavo rivolgendo ipoteticamente.
  5.     Mi trovi su: Homepage #5219040
    Interessante articolo, ma non sono d'accordo con Fotone.
    Quello del Demo Play potrebbe essere anche un buon compromesso per pubblicare giochi che vadano bene per i giocatori più smaliziati e quelli più casual. Già ora assistiamo a una difficoltà al ribasso, in questo modo invece di pubblicare titoli più facili si potrebbero pubblicare più difficili ma anche accessibili ad un pubblico più vasto grazie al gamefaqs incorporato. Insomma un buon compromesso per fermare la tendenza tutt'ora in atto.
    A closed system lacks the ability to renew itself. Knowledge alone is a poor primer...
  6. resident evil  
        Mi trovi su: Homepage #5219051
    puro nonsense estivo,verrebbe da dire.
    ma (per i titoli più diffusi,quantomeno) non ci sono già i video-walktrough su youtube?
    inoltre,guardare senza provare (mi vengono ahimè in mente i film porno:DD) sarebbe comunque prerogativa del videogiocatore......perchè se non sei interessato alla materia, che ti frega di guardarlo e basta?
    quindi crollano come il golem d'argilla le fondamenta del ragionamento.......che però non è totalmente inedito,per me.
    in realtà,traslando per un attimo il concept su altre forme di divertimento,mi sono sempre chiesto,ad esempio,come fa la gente a divertirsi,ad esaltarsi,davanti a una partita di pallone senza di fatto,giocarla.
    un godimento per interposta persona,per come la vedo io.non è un pelo lo stesso?
    io non ce la faccio.
    Cioè....amo il calcio,voglio giocarmi una partita(a meno di non avere dei seri impedimenti).
    Amo il videogioco,voglio giocarci.
    nel senso,essere dei "guardoni" videoludici acquisterebbe -purtroppo- un senso solo in presenza di un'impossibilità......
    a praticare.:'(
    per necessità,non -di sicuro- per passione.
    tutto il resto è.......cronaca estiva.
  7. Wal Owner  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5219156
    Guardate, tendenzialmente non sono d'accordo neanch'io.
    Tra l'altro, avete notato che mancano le immagini dell'articolo?
    E' quello il vero problema, secondo me.
    Colpa del macello organizzativo da Colonia.

    (ringrazio l'utente amico Braunluis, per tante belle cose videoludiche passate, dette e scritte assieme)
    fotone.tumblr.com
  8.     Mi trovi su: Homepage #5219211
    Lucael ha scritto:
    Interessante articolo, ma non sono d'accordo con Fotone.
    Quello del Demo Play potrebbe essere anche un buon compromesso per pubblicare giochi che vadano bene per i giocatori più smaliziati e quelli più casual. Già ora assistiamo a una difficoltà al ribasso, in questo modo invece di pubblicare titoli più facili si potrebbero pubblicare più difficili ma anche accessibili ad un pubblico più vasto grazie al gamefaqs incorporato. Insomma un buon compromesso per fermare la tendenza tutt'ora in atto.


    Discorso valido se fosse realmente quello che hanno in mente i publishers, ma non sono sicuro che lo sia.

    Ovviamente senza vedere questa feature all'opera per un periodo di "rodaggio" significativo si può solo fare qualche supposizione, ma io dubito fortemente che questo sarà un exploit per pubblicare giochi difficili con "scappatoia" per i meno esperti, a mio avviso sarà un ulteriore modo per permettere a tutti, anche ai bimbi o alle mamme, di finire un gioco.

    D'altra parte essendo essenzialmente quello il target del wii, su tale console ci può anche stare.

    Resta il fatto che, wii o meno, il videogame si è "facilizzato" (i detrattori direbbero "banalizzato" i sostenitori "reso più accessibile" lascio a voi il giudizio) negli anni, e questo è un altro passo in tale direzione. Che questo sia un bene o un male, è opinione di ognuno.
  9. No more illusions. Let's play.  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5219241
    Fotone ha scritto:
    Guardate, tendenzialmente non sono d'accordo neanch'io.
    Tra l'altro, avete notato che mancano le immagini dell'articolo?
    E' quello il vero problema, secondo me.
    Colpa del macello organizzativo da Colonia.
    (ringrazio l'utente amico Braunluis, per tante belle cose videoludiche passate, dette e scritte assieme)
      
    Sull'argomento ce ne sarebbe da dire e scomodare per un bel po'.
    La morte nel videogioco? Assolutamente Si.
    La purezza ludica contaminata? Forse.
    Che serve a nulla discuterne? Assolutamente falso.
    Col Demo Play all'opera ne riparleremo.
    Dai, torna presto che si ricomincia a criticare tutto per bene!
    Buon lavoro!
    ;)
    Tag XboxLive/PSN : BraunLuiss
    Codice Amico Wii: 5297 3925 4385 4346.
    Mario Kart Wii: 0688-5430-3475
  10.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5219383
    Lucael ha scritto:
    Interessante articolo, ma non sono d'accordo con Fotone.
    Quello del Demo Play potrebbe essere anche un buon compromesso per pubblicare giochi che vadano bene per i giocatori più smaliziati e quelli più casual. Già ora assistiamo a una difficoltà al ribasso, in questo modo invece di pubblicare titoli più facili si potrebbero pubblicare più difficili ma anche accessibili ad un pubblico più vasto grazie al gamefaqs incorporato. Insomma un buon compromesso per fermare la tendenza tutt'ora in atto.
     Esattamente; che poi, tra l'altro, un discorso simile si è fatto l'anno scorso con l'uscita dell'ultimo Prince Of Persia.
    Tutti che si lamentavano della facilità del gioco, e qui, vabbè, è opinione di ognuno. La cosa che ha fatto scaldare molti però era il fatto che era impossibile morire, dato che la fanciulla che ci seguiva, al primo inciampo, provvedeva lestamente a prenderci per il colletto evitando lo strapiombo.
    Tutti però si erano improvvisamente dimenticati che, fra vite infinite e salvataggi a nostro piacimento in tanti giochi, alla fine il risultato era il medesimo.
    Sono i vg ad essere cambiati col tempo, ed è anche giusto che sia cosi'; sempre con le dovute (e sparute) eccezioni, beninteso.
    "A un’altra vita".

    Bangkok
  11. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5219472
    Fotone ha scritto:
    Guardate, tendenzialmente non sono d'accordo neanch'io.
    Tra l'altro, avete notato che mancano le immagini dell'articolo?
    E' quello il vero problema, secondo me.
    Colpa del macello organizzativo da Colonia.

    (ringrazio l'utente amico Braunluis, per tante belle cose videoludiche passate, dette e scritte assieme)


    mitico braunlius!!! c'ho fatto dei match sul live assurdi...devo ammettere che mi trasmette sempre una passione (videoludica è! :DD) assurda! un giocatore passionale come pochi
  12. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5219474
    braunluis ha scritto:
    Sull'argomento ce ne sarebbe da dire e scomodare per un bel po'.
    La morte nel videogioco? Assolutamente Si.
    La purezza ludica contaminata? Forse.
    Che serve a nulla discuterne? Assolutamente falso.
    Col Demo Play all'opera ne riparleremo.
    Dai, torna presto che si ricomincia a criticare tutto per bene!
    Buon lavoro!
    ;)


    eccoti qui! non ero arrivato in fondo alla pagina!! i complimenti come cmq sinceri nn dubitare :))

  [Editoriale Next Level] Next Level

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina